Come aggiungere nuovi font su Photoshop

Photoshop è molto utilizzato non solo da professionisti ma anche dai dilettanti perché nel web bene o male si riescono a trovare tutorial facili da utilizzare. Lo si può utilizzare per creare immagini da zero ma l'uso più come è quello di prendere un'immagina dal web, salvarla e scrivergli di sopra una dedica magari proprio in occasioni di feste come la Pasqua o il Natale. Le scritte che mette a disposizione il programma sono moltissime, ed è possibile trovarle cliccando sullo strumento di testo orizzontale e poi selezionando la famiglia di font che appare nella parte alta. Per esigenze particolari e più professionali come la creazione di un logo questi font potrebbero non andare bene e bisogna mettersi alla ricerca di siti che distribuiscono font.


1) Dafont: è il migliore sito di font in assoluto e poi presenta anche una versione in italiano. E' possibile selezionare un carattere in base ad una tematica, ad esempio animazione, fumetto, horror; per ordine alfabetico oppure se si conosce il nome di un carattere ben preciso potete utilizzare la casella di ricerca che mostrerà tutti i risultati per la keyword cercata. Se inserite una parola o una breve frase nel campo Anteprima e cliccate su Inserisci potete vedere sin da subito come appare la scritta con quello specifico font.

Quando trovate il font che fa per voi controllate che sia gratuito (alcuni sono a pagamento) e poi cliccate sul pulsante Scarica presente sulla destra di ogni font. Il file in formato zip si andrà a salvare in pochissimo tempo sul vostro computer. In seguito apritelo con un programma per file zippati come winrar, fate due click sul file con estensione .otf e quando si apre l'editor con le scritte fate click sul pulsante Installa, attendete la brevissima installazione ed immediatamente dopo il font installato lo troverete già disponibile su Photoshop ed anche sui documenti di testo dove è possibile selezionare il tipo di scrittura come Office.
Continua a leggere »

Come Eliminare il Bordo dalle Immagini di Blogger

In tutti i temi di Blogger, sia in quelli classici presenti nel blog sia in quelli scaricabili, di default presentano il bordo per le immagini. E' un css inserito a titolo abbellitivo, per mettere in risalto l'immagine ma quando questa la si va ad inserire dentro un post può apparire non proprio azzeccata quindi in linea di massima si può optare per modificarne il colore andando su Modello > Personalizza > Avanzato > Immagini > Colore del bordo ma anche inserendo il colore esadecimale #ffffff che sarebbe il bianco o selezionando quello trasparente il risultato è che il bordo non scompare del tutto.


Come potete vedere questa è una immagine con bordo che si va a generare automaticamente, non si nota subito ma in una immagine con bordi arrotondati sarebbe insensato inserire anche un riquadro rettangolare. Per risolvere questo inconveniente dovete andare su Modello > Modifica HTML e cercare (Ctrl + F) la seguente riga: ]]></b:skin> e subito prima di essa inserire tutto questo codice:
.post-body img, .post-body .tr-caption-container, .Profile img, .Image img,
.BlogList .item-thumbnail img {
padding: none !important;
border: none !important;
background: none !important;
-moz-box-shadow: 0px 0px 0px transparent !important;
-webkit-box-shadow: 0px 0px 0px transparent !important;
box-shadow: 0px 0px 0px transparent !important;
}
Dopodiché salvate il modello e verificate se il bordo è scomparso.

Se in questo modo il bordo nelle immagini continua ad esserci, sostituite soltanto la prima riga del codice precedente con quest'altra lasciando inalterato il restante codice:
.post img, .post .tr-caption-container, .Profile img, .Image img,
Dove è stata tolta la parola "body" presente solamente nei nuovi modelli di Blogger.
Continua a leggere »

Come Mostrare solo il Titolo dei Post nelle Etichette di Blogger

Le etichette di Blogger sono personalizzabili ma in maniera molto limitata, essi mostrano tutti gli articoli in cui è stata inserita una determinata etichetta; a questo proposito se pensate di sfruttare le etichette per mostrare degli elenchi ai visitatori vi conviene adoperare sempre nella fase di scrittura di un post l'intervallo per far apparire la scritta Continua a leggere... ma fare così per ogni post è sicuramente uno spreco di tempo ed inoltre il taglio non sempre è preciso e in tal proposito viene in aiuto l'accorciamento automatico che mostra l'anteprima dei post pubblicati insieme ad una immagine inserita nel post.

Chi non da' molta importanza alle immagine oppure è costretto a scrivere solamente testo si ritrova elenchi di post in maggioranza senza immagini che non è proprio il massimo dell'eleganza, in questo caso vi conviene adottare un metodo diverso per mostrare le etichette che nasconde la descrizione, l'immagine e se volete anche la data mettendone in risalto solamente il titolo del post.

Il risultato è il seguente:



Andate su Modello > Modifica HTML e cercate la seguente riga premendo i tasti Ctrl + F:
<b:include data='post' name='post'/>

Dopo averla trovata sostituitela con quest'altro codice:
<b:if cond='data:blog.homepageUrl  != data:blog.url'>
<b:if cond='data:blog.pageType != &quot;item&quot;'>
<b:if cond='data:blog.pageType != &quot;static_page&quot;'>
<h3 class='post-title'>&#8226; <a expr:href='data:post.url'><data:post.title/></a></h3> <br/>
<b:else/>
<b:include data='post' name='post'/>
</b:if>
<b:else/>
<b:include data='post' name='post'/>
</b:if>
<b:else/>
<b:include data='post' name='post'/>
</b:if>
Personalizzazioni:
Il punto nero prima di ogni titolo l'ho inserito per elencare meglio i titoli, è utile soprattutto quando andrete ad inserire titoli lunghi che occupano due righe ma se non vi piace dovete eliminare questo codice: &#8226;.
Per aumentare lo spazio tra un titolo e l'altro è stato aggiunto il tag <br/> che aggiunge una riga, potete anche rimuoverlo se lo spazio che andrà a generare è sufficiente.
Per chi volesse eliminare anche la data deve andare su Layout > Post sul blog e togliere la spunta nel campo della data ed infine salvare la modifica effettuata.
Continua a leggere »

Migliori web directory free con link dofollow

Non c'è dubbio che per rendere un sito visibile sui motori di ricerca occorre che venga citato su siti esterni per creare dei backlink. L'inserimento di link deve essere spontaneo quindi a poco serviranno pagine prive di contenuto o semplici spam nei commenti di un forum perché se fuori contesto non verranno conteggiati come fattori positivi, anzi, si rischia di incorrere a pesanti penalizzazioni e declassamenti. I cosiddetti link spontanei però non devono contenere all'interno del codice html del link il rel="nofollow" altrimenti il link perde tutto il suo valore. Quando solitamente parlo di un sito esterno a questo blog di cui mi fido ciecamente non metto sempre il no follow soprattutto su siti con una certa autorità come Wikipedia (giusto per citarne uno a caso), infatti è utile avere link di uscita e non solo link di entrata. Nel web tutti fanno il contrario di tutto e poi non c'è da stupirsi che chi gestisce gli algoritmi della SERP applica regole che rivoluzionano il posizionamento di un sito da un giorno all'altro.


Da tutta questa confusione nascono le pubblicità a pagamento per ottenere visibilità, i guest post per linkare un sito sotto forma di articolo correlato e soprattutto le directory che non sono altro che una raccolta di siti web suddivisi per categorie che aiutano ad accrescere il link popularity ovvero il numero di volte che il nostro sito viene linkato.

A tal proposito mi concentrerò sulla spiegazione e sulla ricerca di directory free utili, quindi inserirò solo quelle che inseriscono link do follow o che portano un po' di visite di tanto in tanto.

1) DMOZ: chiamata anche Open Directory Project, è la directory più importante che esista in quanto Matt Cutts stesso sostiene che è come se il vostro sito venga linkato da una importante testata giornalistica. Per inserire il vostro sito dovete cliccare sul link e recarvi nella sezione word dedicata alla lingua italiana e poi selezionare la sezione più adatta e infine cliccare su Suggerisci URL che appare in alto compilando modulo coscienti del fatto che non saranno per nulla veloci nell'approvazione. Purtroppo però i tempi di inserimento sono diventati molto lunghi, io segnalai il mio diversi mesi fa ma senza alcun risultato.

2) DoFollow: anche se è stato realizzato mediante Altervista dispone di un soddisfacente numero di siti che però vengono resi pubblici solamente se possiedono un Pagerank superiore a zero. Chiunque può compilare il modulo e inserire il proprio sito entrando nella categoria più adatta e cliccando su Inserisci un Sito, anche se si dispone di un Pagerank basso (zero) però in questo caso verrete inseriti in lista d'attesa, e quando cambierà il valore verrete automaticamente resi visibili anche agli altri.

3) YourSite: nella pagina iniziale ci sono diverse macrocategorie, cliccate su quella più adatta al vostro sito e se è troppo generica potete selezionare la sottocategoria più adatta. Dentro la categoria o la sottocategoria sarà presente il pulsante Aggiungi qui il tuo link, cliccate su di esso, compilate il modulo ed inviatelo. Dopo qualche giorno (anche una settimana) il vostro sito verrà aggiunto ai loro elenchi.

4) GT Directory: è la directory del famoso sito GiorgioTave.it, che propone consigli e regole sul SEO, hosting e altra roba per webmaster e non solo. E’ una delle directory più professionali in Italia e che ne consiglio l'inserimento di tutti i vostri siti.

5) FreeOnline: è la dimostrazione che le directory se fatte bene possono portare un immenso successo infatti su questo popolare sito non si può inserire qualsiasi sito si voglia ma deve offrire un servizio reale e gratuito e deve rispettare i requisiti riportati sulla pagina di inserimento.

6) SullaRete: non è famoso ma contiene un buon numero siti inseriti, offre un link do follow e una buona visibilità sul sito stesso, i siti dopo una revisione saranno inseriti in pochissimi giorni, basta che mandiate una descrizione fatta bene è l'inserimento è assicurato.

Altre Directory:

Non saranno popolari ma funzionano, alcuni non richiedono nemmeno l'iscrizione ma sono tutte gratis. Queste sono le uniche directory testate da me e che mi hanno confermato l'inserimento.
  1. Directory Guest (inserimento automatico)
  2. Directory Pubblicità Online (con iscrizione)
  3. Directory Megghy
  4. N45
  5. AdvHits

Se conoscete altre directory free di buon livello segnalatele nei commenti!
Continua a leggere »

La Somma degli Spigoli del Cubo - Calcolare Area Laterale e Totale

Calcola l'area della superficie laterale e della superficie totale di un cubo, sapendo che la somma delle lunghezze di tutti i suoi spigoli misura 66 cm.

Svolgimento:

Allora gli spigoli sono i lati totali di un cubo e sono 12, quindi se 66 è la somma di tutti i lati per trovarne uno devo fare:
Lato = Somma degli Spigoli / n° spigoli = 66 : 12= 5,5 cm

Superficie laterale= 4 lato² = 4 x 5,5² = 4* 30,25 = 121 cm²
Superficie totale = 6 x l² = 181.5 cm²
Continua a leggere »

Calcolare Spigolo del Cubo avendo il Peso Specifico

Il peso di un cubo di argento (ps 10,5) è 84 grammi. Calcola l'area della superficie totale di un altro cubo avente lo spigolo di base 7/4 dello spigolo del primo.

Svolgimento:

Troviamo prima il Volume del cubo con la formula inversa:
V = Peso / Peso Specifico = 84 : 10,5 = 8 cm³

Lato del cubo = ³√8 = 2 (spigolo di base)

Spigolo del secondo cubo = 7/4 di 2 = (2 : 4) x 7 = 3,5 cm

Area totale del cubo = 6 x l² = 6 x 3,5² = 73,5 cm²
Continua a leggere »

Creare un Modulo di Contatto con Google Drive

Per farsi contattare dai visitatori di un blog basta semplicemente posizionare in modo visibile la propria email all'interno di un post ma oltre ad essere poco professionale e anche sconveniente in quanto ci sono bot che non hanno di meglio da fare e raccolgono tutte le email che trovano in giro e li aggiungono nel loro database per fare numero per poi mandarvi spam automatico di promozioni dove loro traggono vantaggi economiche e soprattutto truffe di phishing. Esistono svariate soluzioni per creare un modulo di contatto e quella che vi spiegherò in questa guida riguarda Google Drive che può essere utilizzato anche per la creazione di Sondaggi, per caricare file e tante altre cose che non potrò spiegare tutte in questo articolo.


Recatevi su sul sito ufficiale di Google Drive ed eseguite l'accesso con i dati dell'account di Google, probabilmente se già siete già loggati non vi chiederà di eseguire nuovamente il login. Cliccate sul pulsante Crea e selezionate Modulo.


Verrete indirizzati su una nuova pagina dove potete inserire il titolo del modulo di contatto ed il tema, dopodiché cliccate su Ok.


Adesso su Tipo di domanda selezionate Testo. Su titolo di domanda iniziate col scrivere Nome Utente, su Testo della guida anche niente essendo un campo per le istruzioni e quindi facoltativo. Mettete la spunta su Domanda obbligatoria in modo che i visitatori saranno obbligati ad inserire un nome riconoscibile.

Avete così creato il primo campo da compilare, per crearne altri cliccate su Aggiungi elemento e selezionate nuovamente Testo ma stavolta su Titolo domanda inserite "Email", anche qui mettete la spunta su Domanda obbligatoria perché se non mettono l'email non potrete rispondergli.

Successivamente fate la stessa cosa per il campo del Commento ma stavolta come Tipo di Domanda mettete Testo del paragrafo così il campo vuoto sarà più capiente, e in maniera opzionale anche per il campo sito web ecc.; quando finite cliccate su Fine. Successivamente cliccate su Mostra modulo online per vedere il risultato finale.

Per inserire il modulo di contatto creato dovete cliccare su File > Incorpora, sarà possibile variare le dimensione di larghezza ed altezza ed infine copiate il codice HTML ed incollatelo in una pagina HTML.

Il risultato sarà simile a questo:



Ancora la guida non è finita infatti cliccando nuovamente su Fine vi verrà chiesta la destinazione delle risposte.


Questo passaggio impostatelo tale e quale come da immagine e poi cliccate su Crea. In questo modo i messaggi che gli utenti vi invieranno andranno a finire all'interno di un documento.

Adesso per vedere i messaggi ricevuti bisogna andare nella sezione Visualizza Risposte ma è molto faticoso tenersi aggiornato in questo modo, la soluzione per essere avvertiti prontamente tramite email è andare su Strumenti > Regole di notifica e spuntare solamente le caselle:
  • Viene modifica il foglio - Risposte nel modulo.
  • Invia email - immediatamente.
Come da immagine:
Continua a leggere »

Come acquistare un dominio personalizzato su Blogger (senza la scritta Blogspot)

Negli ultimi anni su Blogger sono cambiate molte cose come i codici del Modello, alcune regole sulla privacy e soprattutto il metodo per acquistare un dominio personalizzato, ciò vuol dire che il mio blog www.scuolissima.com non ha sempre avuto questa struttura così breve infatti prima si chiamava www.scuolissima.blogspot.com ed ho dovuto pagare una cifra di circa 10 € per l'acquisto del dominio senza la scritta blogspot. Questo cambiamento si consiglia sempre farlo all'inizio e non quando il blog ha un costante numero di visite, di contenuti e un buon Pagerank ma anche in questo caso non è un problema, anzi, secondo le statistiche di Google Analytics all'inizio ha comportato un calo del 20% delle visite ma grazie il redirect automatico del blog e dei post dall'indirizzo vecchio a quello nuovo in meno di un mese il calo non era più presente anzi le visite e sopratutto il posizionamento del mio blog sul web era migliorato e di molto. La procedura che ho attuato è stata molto semplice dato che, allora molto inesperto, mi sono servito di guide sparse sul web mentre adesso, dopo questo cambiamento, ho notato che in pochi hanno avuto la pazienza di spiegare passo passo come passare dal dominio di terzo livello ad uno di secondo livello e, dato che proprio oggi voglio acquistare un dominio, scriverò per voi il procedimento completo.


La prima cosa che dovete fare è accedere al vostro blog dalla pagina di Blogger con il vostro account Google e poi andare nella sezione Impostazioni > Di Base > Pubblicazione e cliccate sulla scritta + Aggiungi un dominio personalizzato per indirizzare il dominio registrato al vostro blog. A questo punto si appariranno le Impostazioni avanzate ma voi dovete cliccare solo su Istruzioni per le impostazioni e si aprirà una nuova scheda del browser (non chiudete quella di Blogger).

In questa pagina vengono consigliati alcuni buoni registrar domini e sono i seguenti:
  • EasyDNS
  • GoDaddy.com
  • ix web hosting
  • 1and1
  • Yahoo! Small Business
  • No-IP
Dato che per il mio blog userò GoDaddy.com sono tentato a consigliarvelo, sia perché la guida è riferita solo l'acquisto da GoDaddy, infatti per il blog Scuolissima ho scelto proprio questo registrar e non ho mai avuto problemi ed anche perché in passato veniva consigliato da Blogger stesso.

Quindi recatevi sul sito ufficiale di GoDaddy.com e nella casella di ricerca centrale inserite l'indirizzo del dominio che volete acquistare. Vi faccio un esempio: il mio blog si chiama www.segnalasitogratis.blogspot.com quindi siccome voglio mantenere lo stesso nome ma solamente eliminare la dicitura blogspot andrò a scrivere www.segnalasitogratis.com , a questo punto cliccate su Go.


Adesso vi appariranno i risultati se il nome del dominio scelto è libero o non disponibile. Per mia fortuna sono tutti liberi ma attenzione! In base all'estensione finale il prezzo cambia: il .it ha un costo di 14,99 € l'anno mentre il .com che io consiglio ha un costo di 12,99 € annuali. Addirittura potete acquistare 3 domini con un costo inferiore ma mi sembra una esagerazione averli oppure optare per l'estensione net che ha il prezzo più basso, solo di 9,99 € all'anno ma conviene rimanere sul classico ovvero il .com dato che è la stessa estensione del vostro blog sino a questo momento.

Cliccate come illustrato nell'immagine su Add a fianco al dominio .com e poi cliccate su Continue to Checkout.


Nella pagina successiva vi chiederà se volete funzioni aggiuntive come la creazione di uno spazio web (Create or host a website?) per caricare immagini, video, contenuti ma questo a voi non serve perché è una funzione già presente su Blogger, vi chiederà anche se volete aggiungere un email al vostro dominio (Add email to your domain?) ma anche questo è superfluo e come tutte le cose superflue hanno un costo in più, è inutile avere una email personalizzata perché su Blogger si può inserire un modulo di contatto. Dato che questa pagina la potete saltare cliccate su No, thanks per andare avanti.


A seguire dovete scegliere la durata del contratto del vostro dominio, io suggerisco di cambiare l'impostazione standard di 2 anni in 1 anno, in questo modo se il vostro blog non va come vorreste sprechereste meno soldi, e poi ovviamente il contratto è rinnovabile. Dopo aver impostato 1 Years apparirà il costo di 13 $ circa che corrispondono a 10 € attualmente, poi fate click su Proceed to Checkout.


Se siete già in possesso di un account GoDaddy inserite l'username e password su Returning customers mentre se è la prima volta andate su New customers e completate tutto il modulo di iscrizione; in entrambi i casi vi sarà richiesto nome e cognome, residenza, una password con almeno una lettera maiuscola, numeri e lettere e anche il metodo di pagamento (Carta di credito, Postepay, Paypal ecc.) per pagare i 13 $ richiesti. 


Adesso recatevi sulla casella di posta elettronica e riceverete la conferma di avvenuto pagamento, cliccate su Get Started ed effettuate il login sul vostro account GoDaddy con username e password impostate in precedenza. Vi troverete all'interno del pannello di gestione dei parametri DNS che prende il nome di Domains, nel menù in alto selezionate DNS e poi DNS Manager, cliccate su Edit Zone sotto il nome del vostro dominio.


Andate su DNS Zone File poi cliccate su Edit. Adesso senza chiudere questa pagina ritornate dove eravate rimasti su Blogger, inserite compreso il www iniziale il dominio che avete appena acquistato, ad esempio www.segnalasitogratis.com, voi mettete il vostro! Dovrebbe comparirvi almeno un errore, come in figura:


Nella seconda e terza freccia a partire dall'alto vi sono dei codici che dovete inserire nei DNS di GoDaddy per far partire il vostro blog, essi sono funzionanti per un unico blog quindi voi dovete inserire quelli che appaiono sul vostro e non quelli mostrati nell'immagine.


Per prima cosa controllate che nella sezione A (Host) ci siano questi record ed eventualmente aggiungeteli con tanto di chiocciola come nello screenshot cliccando su Quick Edit che si trova subito sotto la prima tabella:
  • 216.239.32.21
  • 216.239.34.21
  • 216.239.36.21
  • 216.239.38.21

Poi cosa più importante, dovete inserire i codici di errore non trovati sul vostro blog. Recatevi su CNAME (Alias) e controllate se ci sia www seguito da ghs.google.com eventualmente aggiungetelo cliccando su Quick Edit. Poi inserite anche l'altro codice che è univoco per ogni blog inserendolo nei due campi vuoti che appaiono sempre dopo aver cliccato su Quick edit.


Salvate le modifiche eseguite in questa pagina, poi aggiornate anche la scheda dove è presente il vostro blog ed inserite nuovamente l'indirizzo del dominio acquistato compreso del www iniziale e stavolta lo accetterà senza problemi. Sin da' subito il vostro blog avrà il dominio modificato ma potete ritornare a quello vecchio in qualsiasi momento rimuovendo da Impostazioni.
Continua a leggere »

Calcola Altezza del Rombo

Un rombo, avente il perimetro di 120 cm, ha le due diagonali lunghe rispettivamente 48 cm e 36 cm. Calcola la misura dell'altezza del rombo.

Svolgimento:

Area = A = d1 x d2 / 2 = 48 x 36 : 2 = 864 cm²

Lato = l = P / 4 = 120 : 4 = 30 cm

Altezza = A / lato di base = 864 : 30 = 28,8 cm
Continua a leggere »

Trapezio Rettangolo Angolo 45° Calcolare Area

In un trapezio rettangolo il lato obliquo forma con la base maggiore un angolo di 45º. Sapendo che la base maggiore misura 57, 6 m e che la minore è i suoi 5/8, calcola l'area del trapezio.

Svolgimento:

Per prima cosa vorrei farti notare che se l'angolo è di 45 gradi l'altezza è uguale alla proiezione del lato obliquo sulla base maggiore.

Perciò se chiamiamo:
B = base maggiore
b = la base minore
h = altezza

Abbiamo che:
h = B-b

Inoltre sappiamo che:
b = 5/8B = (5/8) x 57,6 = 36 m

da ciò trovi che:
h = 57,6 - 36 = 21,6 m

Perciò l'area è uguale a:
A = [(57,6 + 36) x 21,6] / 2= 1010,88 m²
Continua a leggere »

Rettangoli Isoperimetrici con Differenza Dimensioni

Due rettangoli sono isoperimetici: la differenza fra le dimensioni del primo rettangolo è di 5 metri e una è i 4/5 dell'altra. Calcola le aree dei due rettangoli sapendo che la base del secondo è 23 metri.

Svolgimento:

b-h= 4,5
h=4/5 b

sostituisco: b - 4/5b = 4,5 ---> b= 22,5 m
h=18 m

Perimetro del primo rettangolo= 2(b+h)= 2(22,5+18)= 81 m
81m è anche il perimetro del secondo rettangolo.
P=2(b+h) ---> 81= 2(23+h) ---> 81= 46 + 2h ---> 2h= 35 ---> h=17,5 m

Area primo rettangolo= b x h= 22,5 x 18= 405 m²
area secondo rettangolo= 23 x 17,5= 402,5 m²
Continua a leggere »

Come Salvare i Giochi Flash sul PC per Usarli Offline

Uno dei migliori svaghi della rete è quello di andare su un sito qualsiasi di giochi per passare il tempo giocando online, in fondo possono differenziarsi per la grafica ma i giochi sono sempre quelli mica cambiano. I giochi online in flash sono chiamati così perché come un qualsiasi altro sito sono funzionanti con la connessione internet e quindi anche se ci sono siti che contengono migliaia di giochi non gioverebbe a nulla salvarsi la pagina web per poi aprirla quando non si ha disposizione il collegamento internet. Una soluzione per scaricare i giochi per giocare offline l'avevo già scritta ma necessita l'utilizzo di due programmi di cui uno online ed un altro che si deve scaricare; non è comodo da usare ma almeno avrete i giochi funzionanti sul PC ogni volta che volete.

Questa volta però vi voglio insegnare (per chi non lo sapesse di già) un ulteriore metodo molto più semplice per giocare offline scaricando il file del gioco senza utilizzare alcun programma ma semplicemente avviandolo dal browser, ovviamente senza nessuna connessione.

1) La connessione vi serve solo inizialmente per scaricare i giochi flash dai siti che rilasciano il download non del gioco installabile bensì il file .swf, che è utile principalmente per i webmaster.

2) Un altro trucco è quello di recarsi su un sito di giochi flash (es. giocare-online-gratis.it), poi premere i tasti CTRL + U nella pagina in cui è presente il gioco. In questo modo si andrà ad aprire il codice sorgente e qui con la funzione ricerca del browser (CTRL + F) dovrete cercare ".swf". Solitamente è un url che contiene anche il nome del gioco. Lo dovrete copiare nella barra indirizzi e poi salvare la pagina con nome sul vostro desktop. Questo metodo funziona solo con i giochi flash, quelli con tecnologia HTML5 funzionano solo tramite connessione internet.

Attraverso entrambi i metodi dovreste essere stati in grado di salvare il file .swf  sul computer. Cliccate su di esso con il pulsante destro del mouse e poi selezionate Apri con e da qui andate a cercare il vostro browser (Chrome, Internet Explorer, Mozilla Firefox): in questo modo il gioco si aprirà attraverso il browser anche senza connessione tutte le volte che volete. Per il 75% dei giochi questo metodo è funzionante, invece, per il 25% dei casi, nel gioco potrebbe apparire una dicitura che ne vieta l'utilizzo o che il gioco risulta corrotto.

giochi flash offline


Tuttavia consiglio di giocare direttamente sui siti online per sostenerli economicamente... solo così potranno aggiungere nuovi giochi ancora più belli dei precedenti.
Continua a leggere »

Mozilla Firefox - Download

Mozilla Firefox è uno dei migliori e più sicuri browser in circolazione perché permette di installare numerosissime estensioni per personalizzarlo, per renderlo più completo e per svolgere cose che altri browser non riescono a fare. Anche se ultimamente non ha lo stesso numero di utenti di un tempo ciò non sminuisce la sua qualità.


Per scaricare il browser Mozilla bisogna andare sul sito ufficiale e cliccare sul pulsante del Download con scritto Firefox Download Gratuito (automaticamente riconosce la lingua del vostro computer quindi non occorrerà configurarla). A questo punto inizierà lo scaricamento del browser, cercate il file scaricato (ha un nome simile a questo Firefox Setup Stub 25.0.1.exe) nella cartella in cui vanno a salvarsi le cose scaricate da internet e poi cliccateci sopra due volte per avviare la procedura di installazione.



Non durerà molto, forse 3 minuti in tutto; al termine vi verrà chiesto di importare opzioni, segnalibri, cronologia, password e altri dati dal browser precedentemente installato: se volete fare questo selezionate la casella col nome del vostro browser utilizzato fino ad ora in alternativa spuntate la casella su Non importare nulla e continuare cliccando su Avanti.

La domanda successiva sarà: Firefox non è impostato come browser predefinito per il sistema. Impostarlo ora?. Se voi pensate di utilizzarlo sempre selezionate Si, se lo utilizzate raramente mettete No togliendo il segno di spunta su Controlla anche al prossimo avvio di Firefox altrimenti vi avvertirà spesso con lo stesso messaggio.

Adesso il browser è già installato sul vostro PC e pronto per l'uso.

Come detto all'inizio di questo articolo uno dei pregi di Mozilla Firefox è la possibile di integrare dei "plugin" cioè delle estensione per aggiungere funzioni maggiori al suddetto browser. Se volete sapere come fare dovete recarvi nella sezione componenti aggiuntivi e cercarne qualcuno che fa al caso vostro, solitamente i migliori sono quelli presenti nelle 3 sezioni: Consigliati, Più popolari e Più votati. Leggete attentamente le funzionalità delle estensioni per capire se è realmente ciò di cui avete bisogno, quando siete sicuri della scelta cliccate su Aggiungi a Firefox e poi su Installa adesso e successivamente su Riavvia adesso per ricaricare il browser ed attivare l'estensione. Per eliminare una estensione dovete andare sul menù del browser, selezionare Componenti aggiuntivi  e poi andare nella sezione Estensioni, qui dovete cercare per nome l'estensione da eliminare e per eliminarla definitivamente dovete cliccare sul pulsante Rimuovi per per sospenderla e magari riattivarla in seguito dovete cliccare su Disattiva.

Se volete dare un tocco di originalità al browser recatevi nella sezione Temi per Firefox ed installate quello che fa al caso vostro. Personalmente ritengo che il tema standard rende il browser più leggero e veloce ma è giusto dare un po' di qualità alle cose personali per renderle più piacevoli. Per eliminare un tema installato ed in uso dovete andare su Componenti aggiuntivi > Aspetto e cliccare su Rimuovi o Disattiva.
Continua a leggere »

Siti per Scaricare Giochi Online in Flash

Gli sviluppatori dei giochi solitamente creano i loro piccoli siti con al massimo 10-20 giochi realizzati da loro e questo non può bastare per dare visibilità alle loro creazioni, per questo motivo ne permettono l'inserimento su altri siti web senza violare il copyright fornendo il codice embed (in questo caso il gioco è incorporato sul server dello sviluppatore) oppure il download diretto (in questo caso il gioco deve essere caricato sul server del destinatario). Ed è proprio sul download del gioco che ci andremo a concentrare: solitamente è in formato .swf ma esistono anche altri formati come unity.3d .

Siti che offrono il download sono molti ma noi andremo a vedere quelli migliori:

Games Every Time = dovete cliccare su Download presente sotto ogni immagine del gioco per scaricarlo. Per vedere la lista di altri giochi dovete cliccare in basso su Next.

PupuGames = un'unica sezione contenente quasi un centinaio di giochi, per scaricarne uno dovete cliccare sul pulsante a fianco alla figura del gioco scelto con scritto Download ZIP.

Turbo Nuke = cliccate semplicemente sulla scritta Download.

FOG = per scaricare il gioco dovete cliccare su Zip.

Toon Games = un sito con tematica principale i cartoni animati, per scaricarli uno per uno cliccate sulla scritta Download sotto alla figura del gioco.

Box10 = si deve cliccare sulla scritta Download.

Now Gamez = per scaricare il gioco cliccate su Download zipfile.

PlayHub = per scaricare un gioco cliccate su DOWNLOAD ZIP.

Essendo tutti file zippati vi servirà sul PC il programma gratuito Winrar per aprirli, una volta aperta la cartella scaricata estraete sul Desktop il file che avrà questo formato nome_gioco.swf .

Se volete giocare offline dovete aprire questo tipo di file tramite il browser, cliccateci con il pulsante destro del mouse e selezionate Apri con e scegliete Chrome, Internet Explorer o Firefox.

Continua a leggere »

Giocare a FPS-MAN - Pacman con Vista in Soggettiva

Tutti conoscono il gioco Pac-Man, il gioco arcade apparso per la prima volta nelle salagiochi negli anni 80. Si tratta di un gioco infinito il cui protagonista è una creatura sferica di colore giallo che possiede solo la bocca per mangiare le palline presenti ordinatamente lungo il percorso labirintico. La difficoltà consiste che viene sempre inseguito da dei fantasmini colorati e basta solamente toccarne uno per perdere immediatamente una vita. Come certamente ricorderete ci sono i power-ups ovvero le palline di dimensioni maggiori che regalano a Pac-Man l'immortalità e la capacità temporanea di riportare i fantasmini dentro la cella centrale 'mangiandoli'.  Era molto simpatico allora, ma anche tutt'ora sono molte le persone, soprattutto quelle che si fanno prendere dalla nostalgia e che lo cercano per rigiocarci.


Descrizione:

I tempi sono cambiati ed anche i giochi spinti dall'evoluzione sono migliorati al punto che nel febbraio 2013 degli sviluppatori hanno avuto l'idea di creare un Pac-Man rivoluzionario, in una versione che pochi avrebbero immaginato e che difatti mette anche un po' di paura data la modalità FPS, solitamente utilizzata per i giochi di sparatutto dove si vede solamente l'arma del soldato/guerriero ma non il volto del personaggio. Ovvero questa volta non potrete vedervi voi stessi mangiare le palline dall'alto ma sarete in prima persona; la sensazione di paura è facile avvertirla quando non si vede la fine del percorso o quando si deve svoltare ed all'improvviso sbuca davanti un fantasmino proprio sul più bello. Il labirinto questa volta è veramente difficile da memorizzare ma per la ricerca delle palline potete fare affidamento del radar in alto a destra nel gioco che indica oltre alle palline anche i power-ups di colore azzurro che però hanno una utilità minore dato che i fantasmini non saranno proprio incollati a voi.

ps: non provate ad inseguire i fantasmini, quando meno ve l'aspettate invertono il loro senso di marcia cogliendovi di sorpresa.

Istruzioni di Gioco:

Si gioca con le classiche FRECCE direzionali ma per girare nel percorso sulla destra o in quello di sinistra o per invertire il senso di marcia dovete utilizzare il MOUSE.

Come Giocare:

Il gioco si chiama FPS-MAN ed è giocabile solamente sul sito Kongregate infatti su tutti gli altri siti lo vedrete bloccato alla prima schermata di caricamento; per giocare occorre avere installato il plugin unity.3d che serve per i giochi online di qualità e dimensioni maggiori mentre per quanto riguarda il sito non occorre essere registrati.
Continua a leggere »

Trova Perimetro Rettangolo con Base doppio dell'altezza

L'area di un rettangolo è 50 cm², sapendo che la base è doppia dell'altezza, trova il perimetro del rettangolo e il lato del quadrato equivalente ai 125/10 del rettangolo.

Svolgimento:

Quando non si conosce una dimensione la chiamiamo X, dato che non si conosce nemmeno la seconda dimensione ma sappiamo che è il doppio della prima la chiamiamo 2X. In questo modo possiamo trarre la seguente equazione:

x * 2x = 50

2x² = 50

x² = 25

x = √25 = 5 cm (altezza)


Quindi raddoppiando il valore dell'altezza otteniamo la base del rettangolo:
base = 5 x 2 = 10 cm

Sommando le dimensioni e moltiplicandole per 2 otteniamo il perimetro:
P = 10 + 10 + 5 + 5 = 30 cm

Calcoliamo l'area del quadrato avendo il rapporto rispetto l'area del rettangolo per poi utilizzare la formula inversa per trovare il lato del quadrato:
Area quadrato = 50 x 125 : 10 = 625 cm²

lato = √625 = 25 cm
Continua a leggere »

Come Eliminare il proprio Profilo dagli Annunci Pubblicitari di Facebook

Agli inizi il social network Facebook per pubblicare i propri annunci utilizzava solamente gli spazi laterali, col passare del tempo si è ampliato sempre di più permettendosi anche di condividere gli annunci pubblicitari nella homepage dove ci sarebbero dovuti essere solamente i link di amici e di pagine in cui è stato messo Mi Piace; il risultato per loro potrebbe essere utile ma per gli inserzionisti a mio parere è una fregatura perché ricevono nei commenti solamente insulti e anche prese in giro, quanto invece ci sarebbero dovuti essere utenti interessati al prodotto.

Da questo disinteressamento Facebook ha pensato bene di allegare anche il profilo (nome + foto) di un vostro amico accanto alla pagina pubblicizzata con l'annuncio, in questo modo 'sembra' meno fastidioso ed alcuni potrebbero pensare che sia soltanto un link condiviso da un amico quando invece non sa' nemmeno di essere apparso su quel annuncio. Siccome i vostri amici potrebbero vedere anche la vostra foto su pagine che magari sono cambiate nel tempo e che potrebbero anche non piacervi, esiste la possibilità di rimuovere il proprio profilo Facebook da tutti gli annunci pubblicitari.


Per fare questo cliccate sull'Ingranaggio e poi nel menù a discesa cliccare su Impostazioni Account, nella pagina che che apre dovete andare nella sezione Inserzioni, poi dove è presente la sottosezione Inserzioni e amici cliccate su Modifica; proprio come nello screenshot alla voce Associa le mie azioni sociali alle inserzioni anziché Solo i miei amici dovete mettere Nessuno e poi cliccare sul pulsante Salva modifiche.

In questo modo potete tranquillamente mettere Mi Piace anche nelle pagine demenziali, non apparirà più il vostro nome o il vostro volto sugli annunci di Facebook.
Continua a leggere »

Cos'è il codice captcha

Captcha è l'acronimo di “Completely Automated public Turing test to tell Computers and Humans Apart” (Test di Turing pubblico e completamente automatizzato per distinguere Computers ed umani).
Con il termine “captcha” si definiscono quei moduli che contengono numeri o lettere in modo distorto ed anche sfocato. Lo scopo del captcha è di stabilire automaticamente se a fare una registrazione, un login, o un’altra azione su internet, sia un essere umano o un bot. Questa procedura è un’ostacolo insormontabile per i software di spam, soltanto una persona reale riuscirà a distinguere le singole lettere o numeri da un disegno così criptato.


In verità viene difficoltoso anche per i singoli utenti e infatti sono molti quelli che si lamentano di non riuscirci al primo colpo ed anche il box stesso presenta solitamente un pulsante per cambiare il codice (simbolo con frecce per Aggiornare) se considerato troppo difficile: ne è la prova il codice raffigurato nello screenshot che almeno per me è incomprensibile essendo questi tagliato.

Per molti può sembrare una procedura fastidiosa ed inutile ma mettetevi nei panni di chi possiede un sito o un blog, attraverso il suo utilizzo  il lavoro risulterà semplificato. Provate ad immaginare che sul mio blog pur non essendo famoso arrivavano mediamente 10 commenti di spam al giorno che prontamente dovevo andare ad eliminare. Per fortuna esistono anche alternative al noioso codice captcha come ad esempio negare la possibilità di commentare agli utenti anonimi, per questa ragione su Scuolissima potete commentare solo tramite account Google/Gmail.

POTREBBE INTERESSARTI: Come inserire il codice Captcha automaticamente
Continua a leggere »

Codice colori esadecimali online

I più noti programmi di grafica (Photoshop, Paint, Gimp) catturano il colore con lo strumento contagocce (penna nel caso di Paint) restituendo la sua "composizione" esadecimale, chi non ne possiede uno oppure vuole qualcosa di più sbrigativo può provare uno di questi siti. Si tratta tool molto utili per chi sta eseguendo operazioni di grafica sul proprio sito o blog e chi possiede siti a tema dato che alcuni si possono anche incorporare sul proprio.



1) 2CreateWebSite: Cliccando su un colore che appare sul ingranaggio rotante vi apparirà come primo risultato il codice esadecimale del colore cliccato, mentre gli altri tre risultati sono colori un po' più scuri o più chiari rispetto al colore selezionato. Se invece volete la funzione inversa, cioè convertire il codice esadecimale per mostrare il colore dovete inserirlo senza il cancelletto (#) nel campo bianco vuoto e cliccare su Update.

2) Widget Color Code Hex: è un buon strumento online per la scelta dei colori in esadecimale, RGB, CMYK e HSV utile per modificare lo stile css per per personalizzare i colori di un sito web! I codici dei colori da utilizzare sono quelli che appaiono nel campo HEX, ricordatevi di aggiungere il simbolo # prima del codice dato che non viene inserito automaticamente. Questo è un widget che potete incorporare sul vostro blog ricopiando il codice HTML, se volete potete anche personalizzare il colore dell'intestazione, del colore di sfondo e del bordo per renderlo più accogliente, e per vedere le modifiche effettuate dovete cliccare su Preview.

Se volete utilizzare quello che ho già personalizzato per voi, copiate il codice ed incollatelo in una pagina HTML:
<!-- Color Picker Script - ColorCodeHex.COM -->
<div style="font-family:Arial,Helvetica,sans-serif;border:solid 1px #4a4a4a;position:absolute;width:240px;height:326px;background: #d6d6d6;-moz-box-shadow:0 0 6px rgba(0,0,0,.25);-webkit-box-shadow: 0 0 6px rgba(0,0,0,.25);box-shadow:0 0 6px rgba(0,0,0,.25);-moz-border-radius: 5px;-webkit-border-radius:5px;border-radius:5px;"><div style="background-color:#e83a3a;position:absolute;top:0px;left:0px; width:100%; height:22px;text-align:center;padding-top:2px;font-weight:bold;border-top-right-radius:5px;border-top-left-radius:5px;"><a style="text-decoration:none;color:#ffffff;" target="_blank" href="http://www.colorcodehex.com/">HTML Color Picker</a></div><script src="http://widget.colorcodehex.com/color-picker/6b6767.html" type="text/javascript"></script></div><a style="visibility: hidden;" class="nturl" href="http://www.scuolissima.com/2013/11/codice-colori-esadecimali-online.html">code-hex</a>
<!-- End of Color Picker Script --> 
 E' semplice con una grafica grigia ed header di colore rosso.
Continua a leggere »

Calcola Area Totale e Volume Parallelepipedo Rettangolo

Un parallelepipedo rettangolo è alto 11,7 cm e una sua dimensione di base misura 16,8 cm. Calcola l'area della superficie totale e il volume del parallelepipedo sapendo che l'area della superficie laterale è 831,87 cm.

Svolgimento:
Perimetro di base = area laterale : altezza = 831,87 : 11,7 = 71,1 cm

Una dimensione di base l'abbiamo e sottraendo questa (per due volte) dal perimetro otteniamo l'altra dimensione:

Somma dimensioni di base = (71,1 - 16,8 - 16,8) = 37,5 cm

2° dimensione = 37,5 : 2 = 18,75 cm

Area di base = 18,75 x 16,8 = 315 cm²

Area totale = 2Ab + Al = 315 + 315 + 831,87 = 1461,87 cm²

Volume = a * b * h = 16,8 x 18,75 x 11,7 = 3685,5 cm³
Continua a leggere »

Widget di Testo con Editor WYSIWYG su Wordpress

Questo è uno di quei plugin di cui se ne può fare benissimo a meno, personalmente non l'ho utilizzo e mai l'utilizzerò perché un po' me la cavo con l'HTML ma chi non ricorda i codici a memoria e deve ogni volta mettersi alla loro ricerca o non conosce nemmeno le basi potrebbe trovarsi in difficoltà anche ad inserire un widget di testo personalizzato perché normalmente su Wordpress è possibile questa funziona solamente in modalità HTML.

Il plugin Black Studio TinyMCE Widget dopo averlo scaricato, installato ed attivato sul blog è utilizzabile andando su Aspetto > Widget. Qui dovete spostare nella sidebar anziché il solito widget Testo quello che ha come nome Black Studio TinyMCE. Appena lo inserite noterete subito le differenze infatti è proprio come quando andate a creare un post, è presente oltre alla modalità HTML quella Visuale che attraverso i pulsanti integrati di grassetto, corsivo, sottolineatura, cambio del colore, allineamento, inserimento di link e di immagini potete eseguire personalizzazioni in modo visibile anche prima di salvare il widget.

Quindi se state utilizzando i widget di testo quelli standard potete ricopiare i codici e le diciture inserite all'interno sul widget di questo nuovo plugin dentro la modalità HTML, in questo modo cambiando la modalità in Visuale potete iniziare con le vostre personalizzazioni con maggiore facilità.
Continua a leggere »

Parallelepipedo con Spigoli uno Triplo dell'Altro

Un parallelepipedo rettangolo, alto 5 cm, ha l'area della superficie laterale di 360 cm. Sapendo che gli spigoli di base sono uno il triplo dell'altro, calcola il volume.

Svolgimento:

360/5= 72 perimetro della base

la base ha per lati x e 3x
x+x+3x+3x= 72
8x = 72
x = 9 (questo è il lato minore)

Lato maggiore = 9 x 3 = 27
Area base = 9 x 27 = 243 cm²
Volume = 243*5= 1215 cm³
Continua a leggere »

Un trapezio è equivalente a un triangolo con la base lunga 22 cm

Un trapezio è equivalente a un triangolo con la base lunga 22 cm e l'altezza relativa lunga 6 cm. L'altezza del trapezio e lunga 4 cm e la base minore e 3/8 di quella maggiore. Calcola la lunghezza delle basi.

Svolgimento:

22 * 6 / 2 = 66 cm² --- area del triangolo e del trapezio equivalente

66 * 2 / 4 = 33 cm --- somma delle basi

33 / ( 3 + 8 ) * 3 = 9 cm --- base MINORE

33 / ( 3 + 8 ) * 8 = 24 cm --- base MAGGIORE
Continua a leggere »

Come Trovare i Lati del Rettangolo avendo il loro Rapporto

In un rettangolo il perimetro è 312 m e una dimensione e 7/5 dell'altra. Calcola il perimetro e l'area di un quadrato equivalente al rettangolo.

Svolgimento:
Il perimetro del rettangolo è determinato dalla somma dei suoi 4 lati. I lati del rettangolo non sono tutti uguali come quelli del quadrato ma sono uguali a due a due. Questo vuol dire che dividendo il perimetro in due parti otteniamo la somma della base con l'altezza del rettangolo:

b + h = 312 : 2 = 156 m

Adesso si deve trovare i lati utilizzando il loro rapporto; si somma il valore del numeratore (7) e quello del denominatore (5):

7 + 5 = 12

poi si procede in questo modo:

b = 156 x 7 : 12 = 91 m

h = 156 x 5 : 12 = 65 m

Bisogna calcolare anche l'area del rettangolo perché essendo questi equivalente a quella del quadrato significa che sono dello stesso identico valore:

A = b x h = 91 x 65 = 5915 m²

Avendo l''area si può trovare la dimensione del lato del quadrato usando la radice quadrata:

l = √A = √5915 = 76, 9 m (arrotondato)

Il perimetro è dato dal lato moltiplicato per 4:

P = l x 4 = 76,9 x 4 = 307,6 m
Continua a leggere »

Come aggiungere una casella di ricerca su Blogger

Non c'è bisogno di un professionista per capire quanto sia importante una casella di ricerca all'interno di un blog, essa permette cercare articoli pubblicati anche diversi anni prima in pochi minuti, lo stesso non si potrebbe dire se la stessa ricerca si fosse fatta diversamente, ad esempio aprendo una per una le sezioni dei menù o degli articoli correlati. E' consigliabile inserire una casella di ricerca dopo aver superato i 50 articoli, in modo tale che effettuando una ricerca compaiano più di un unico risultato utile.


Lo stesso Blogger rende disponibile come widget in tutti i suoi blog la casella di ricerca, per aggiungerla andate prima su Layout, poi cliccate su uno spazio libero con scritto Aggiungi un Gadget e andate a cercare la Casella di Ricerca, cliccate su di essa e si aprirà la finestra con poche configurazioni da eseguire: il titolo (facoltativo), poi mettete la spunta solo su Questo blog, toglietela invece da Collegato da qui e da Il web, infine cliccate su Salva. Essa è molto carina da utilizzare perché le ricerche le fa apparire sulla pagina stessa senza che la pagina si aggiorni, si può personalizzare nascondendo il link del blog che appare internamente senza alcuna utilità oppure la descrizione iniziale. Ha anche due macroscopici difetti: mostra solamente i primi 4 risultati e per vedere anche gli altri si deve cliccare sui numeri 1, 2, 3, 4 dato che la ricerca viene suddivisa in pagine; il secondo difetto che è il più irrilevante riguarda l'indicizzazione, cioè se avete creato da poco un post questo non sarà sin da subito trovabile neanche con la casella di ricerca.

L'ho utilizzata per molto tempo la casella di ricerca ufficiale ma sembra che quelli che si occupano di Blogger la considerano già buona in questo modo a tal punto da non aggiornarla da anni e così vi consiglio una nuova casella di ricerca diversa ma che esegue delle ricerche più precise in base al titolo del post. Per aggiungerla dovete andare su Layout > Aggiungi un gadget > HTML/Javascript e qui dovete incollare il seguente codice:
<p align="left"><form id="searchthis" action="http://nome.blogspot.com/search" style="display:inline;" method="get"><strong>Cerca nel Blog:<br/></strong>
<input id="b-query" maxlength="300" name="q" size="28" type="text"/><input id="b-searchbtn" value="Cerca" type="submit"/></form></p>

Tutti i campi colorati in rosso si possono personalizzare a vostro piacimento, tranne il primo "nome.blogspot.com" che è il nome del vostro blog e dovete metterlo senza il www iniziale. Poi la frase Cerca nel Blog: la potete anche eliminare se volete ma è meglio scriverlo giusto per ricordarlo qualche volta. Il numero 28 impostato su size determina la larghezza del campo della ricerca ed infine la parola Cerca è quella del pulsante che si deve cliccare per avviare la ricerca.

Se digitate ad esempio la parola "Cucina" la pagina si aggiornerà ed il link varierà nel seguente modo:
http://www.nome.blogspot.com/search?q=blogger

E' possibile anche inserire un'immagine al post del bottone giusto per dare un tocco di originalità ma il codice da utilizzare è leggermente diverso:
<p align="left"><form id="searchthis" action="http://nome.blogspot.com/search" style="display:inline;" method="get"><strong>Cerca nel Blog:<br/></strong>
<input id="b-query" maxlength="300" name="q" size="28" type="text"/><input id="b-searchbtn" type="image" src="Link Immagine" align="top"/></form></p>

Caricate un'icona sul vostro blog, poi cliccate con il pulsante destro del mouse su di essa e copiatevi l'url dell'immagine, dopodiché inseritelo sostituendo la scritta Link Immagine dal codice.
Continua a leggere »

Deframmentazione Disco su Windows 8

La deframmentazione è un operazione molto importante per ogni computer, essa serve per ricompattare tutti quegli spazi vuoti che si vengono a creare dove aver cancellato dei files per ottenere maggiore efficienza dalle prestazioni del PC. Non c'è una media ben precisa sulla distanza di tempo tra una deframmentazione e l'altra, la si può fare ogni mese, ogni tre mesi, ogni sei, o una volta l'anno; tutto dipende dall'utilizzo che se ne fa sul computer. Se siete utenti molto attivi: create spesso cartelle o documenti di testo, scaricate file per poi cancellarli poco dopo dovete per forza eseguirla con maggiore frequenza rispetto a chi utilizza il PC in modo statico: per avviare CD e DVD, per stare su internet o giocare online. Ogni volta, prima di eseguire la deframmentazione, dovete farvi questa domanda: ho cancellato parecchie cose sul computer ultimamente? si trattava di file di piccole o di grandi dimensioni?

Per quanto riguardava Windows 7 la deframmentazione era molto simile anche ai sistemi operativi precedenti la ricerca di questa funzionalità era molto semplice ed intuitiva, per i più spratici Windows 8 sembra che nemmeno abbia questa funzione, cosa che non è affatto vero, questo perché possiede un nome leggermente diverso, e infatti per trovarla dovete andare sulla pagina di Start ed iniziare a scrivere "Deframmanta e Ottimizza unità", in questo modo nella casella di ricerca apparirà l'icona della deframmentazione che dovete cliccare per aprirla su una finestra.

Esiste anche una via più complessa per trovarla, premete i tasti Windows+C per aprire il menù di destra, poi andate su Impostazioni > Pannello di controllo, impostate la visuale per categoria e poi selezionate Sistema e Sicurezza. Nella pagina successiva, più precisamente sotto la sezione Strumenti di amministrazione selezionate Deframmenta e ottimizza unità.


Adesso dovete selezionare l'unità disco da deframmentare, solitamente è l'unità disco C, a meno che avete diviso in più parti l'hard disk. Poi cliccate su Analizza per vedere se è necessaria la deframmentazione, se al termina dell'analizzazione apparirà un numero in percentuale diverso da zero cliccate su Ottimizza ed attendete la lunga procedura di deframmentazione di quell'unità. Non chiudete la finestra fino a quando non scomparirà il pulsante Interrompi o la scritta Esecuzione in corso. Volendo potete ottimizzare anche le altre unità presenti al computer (come l'hard disk esterno) se risultanti necessari dopo l'analisi ma non le memory card o le chiavette USB perché tendono a smemorizzarsi.

Se dimenticate di eseguire la scansione potete anche pianificarla, in questo modo si avvierà automaticamente in base alle impostazione che avete fissato. In realtà la pianificazione è impostata da sempre di default ogni settimana per cui non dovete nemmeno preoccuparvi di eseguirla manualmente! Nella parte inferiore di questa finestra cliccate su Attiva, si aprirà una mini finestra in cui dovete selezionare la prima scelta consigliata che è: "Esegui in base a una pianificazione". Come frequenza potete mettere la data più lontana che è Ogni mese.
Continua a leggere »

Come gestire i commenti di spam su Blogger

Un blog vivo è quando riceve con una certa costanza commenti genuini che aiutano ad argomentare sempre di più il testo del post in questione. Si ha un blog morto quando non riceve nessun commento o peggio ancora riceve solo commenti di spam. Se non si riceve nessun commento si deve rivedere il metodo che si sta utilizzando per approcciare con gli utenti ed attendere che il blog cresca sempre di più, mentre per risolvere i commenti di spam l'attesa non è positiva, anzi, bisogna agire sin da subito iniziando a mettere il rel nofollow nei commenti di Blogger come illustrato in un'altra guida. In questo modo non subirete penalizzazioni per troppi link verso siti tra l'altro molto 'strani' e stranieri.

Il vero problema dei commenti di spam è che sono privi di originalità, spesso si tratta di bot automatici che utilizzano frasi casuali dove nascondono link verso i loro siti sotto forma di un semplice complimento, per esempio:
Your site is grat, visit my site: www.nome_sito_spam.it

Comunque anche molte persone reali e della nostra nazionalità si cimentano a spammare il proprio blog ma quantomeno cercano di scrivere in articoli che parlano dello stesso argomento, descrivendolo in modo più originale. Certe volte li vedo anche sul mio blog commenti simili e se vedo che hanno un senso li lascio ma la maggior parte delle volte li elimino soprattutto se sono link attivi.

1° metodo

Su Blogger purtroppo non c'è un plugin per bloccare gli spam come avviene invece su Wordpress ma si possono fare delle scelte. Quindi la prima cosa che dovete fare per eliminare buona parte dello spam è recarvi su Impostazioni > Post e commenti > Commenti.


Alla domande "Chi può inserire commenti?" mettete Utente registrato inclusi Open ID, questo significa che nessun potrà commentare più utilizzando l'anonimo, d'altronde in qualsiasi sito web per commentare bisogna eseguire la registrazione, ormai è diventato una formalità e poi dato che l'account Google/Gmail è univoco anche per commentare su siti famosi come Youtube non sembra poi così inutile la registrazione. Essendo molto difficile se non impossibile che un bot utilizzi un account Google potete anche togliere la moderazione dei commenti selezionando Mai e disattivare il test di verifica selezionando No. (Questa è l'impostazione che attualmente utilizzo in questo blog).

Se invece non potete togliere i commenti anonimi, lasciate come scelta Chiunque - inclusi utenti anonimi ma non dimenticate di inserire come nella moderazione dei commenti A volte oppure Sempre in modo moderare la maggior parte dei commenti prima che vengano pubblicati automaticamente; nel caso però non vogliate perdere troppo tempo a visionarli tutti siete 'obbligati' ad impostare il test di verifica mettendo Si. Ricordo che il test di verifica è l'inserimento del codice Captcha che però potrebbe infastidire i commentatori fedeli.


2° metodo

Una soluzione alternativa per nascondere i link di spam automaticamente si può applicare utilizzando il css. In questo caso il link è comunque attivo e visibile per i motori di ricerca ma non per i normali utenti. Occorre cercare il tag ]]></b:skin> e prima di esso inserire il seguente codice:
 .comment-content a { display: none; }
A voi la scelta...
Continua a leggere »

Come eliminare la navbar su Blogger

I template standard di Blogger prevedono l'inserimento automatico della navbar che è la barra orizzontale presente in cima al blog. La sua presenza da' l'impressione a chiunque di qualcosa poco professionale perché è presente il logo di Blogger quasi a dire che il vostro blog è di terza categoria, in realtà lo è davvero ma meglio non mostrare le proprie lacune anche ai visitatori.



In realtà la navbar non è solo un impaccio ma anche una sua utilità, cliccando sul logo di Blogger è possibile eseguire il login, è presente anche la casella di ricerca interna per cercare le cose senza cambiare pagina, cliccando su Altro è possibile condividere la pagina del blog per email, Facebook e Twitter ma attraverso questa sezione potreste anche ricevere segnalazione di abuso. Cliccando su Blog Successivo verrete reindirizzati su blog casuali (il più delle volte brutti, strani e stranieri). Visualizzerete anche l'email con la quale avete eseguito l'accesso al blog (è visibile solo a voi, nessun'altro potrà vederla). Inoltre è utile per le scorciatoie in modo da creare nuovi post cliccando su Nuovo post e modificare il tema cliccando su Design; potete anche disconnettervi cliccando su Esci.


La navbar presenta come colore classico il blu scuro ma se ne può scegliere uno personalizzato andando su Layout modificando il gadget già inserito della Navbar, tra i colori presenti vi è anche il marrone chiaro, il nero, l'argento, il chiaro trasparente e il colore scuro trasparente; se invece spuntate la casella finale potete Disattivare la navbar.

Se però non volete più utilizzare la navbar vi conviene eliminarla del tutto dal modello perché anche in modo nascosto rallenta il caricamento del blog. Per fare questo andate su Modello > Modifica HTML e cercate la parola "navbar", dopodiché cancellate tutto il codice codice che va da <b:section fino a </b:section> come illustrato in figura:



Infine salvate il Modello e verificate che l'operazione di eliminazione della navbar sia andata a buon fine.

Continua a leggere »

Come Mostrare il Desktop all'Avvio invece della pagina Start su Windows 8.1

Il nuovo sistema operativo Windows 8 come avete certamente notato è molto diverso da quelli precedenti perché è pensato anche per tablet e smartphone, però in compenso si carica più velocemente è questo è un bel vantaggio. Una cosa che fa perdere tempo ma che comunque è utile per la sicurezza è la privacy è certamente la password per accedere che si può anche eliminare dalle impostazioni dell'account. Dopo la password c'è un altro passaggio da eseguire per arrivare al Desktop ed è quello di passare sulla schermata di Start.


Per chi ha eseguito l'aggiornamento a Windows 8.1 può eliminare anche questo ulteriore passaggio cliccando con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni del desktop, poi selezionare Proprietà > Esplorazione e qui dovete spuntare la casella con scritto Mostra il desktop invece della schermata Start all'accesso o alla chiusura di tutte le App in una schermata.

Fatto questo cliccate su Applica, ed al prossimo avvio di Windows il vostro PC sarà ancora più veloce all'accensione.
Continua a leggere »

Calcolare Altezze Parallelogramma

In un parallelogramma l'area misura 648 cm², il perimetro misura 120 cm e un lato 2/3 dell'altro. Determina la misura delle due altezze.

Svolgimento:
La figura del parallelogramma ha i lati uguali a due a due, ha due altezze dello stesso valore per lato. In questo caso viene considerata sia l'altezza rispetto al lato minore, sia l'altezza rispetto al lato maggiore.

Dividendo il perimetro in due parti otteniamo la somma della base ed il lato obliquo:

base + lato = P / 2 = 120 : 2 = 60 cm

Ecco come si trovano le due dimensioni conoscendo il loro rapporto:

2/3 = 2 + 3 = 5

60 x 2 : 5 = 24 cm
60 x 3 : 5 = 36 cm

Avendo l'area e le due dimensioni si possono trovare le due altezze:

h1 = A / b = 120 : 24 = 5 cm

h2 = A / l = 120 : 36 = 3,33 cm
Continua a leggere »

Plugin Akismet per limitare lo spam nei commenti di Wordpress

Impostare i commenti senza un codice captcha è una scelta saggia per non frustrare i possibili commentatori (che già sono pochi), ma questo comporta un elevato numero giornaliero di commenti di spam che non possiedono alcun scopo informativo, anzi hanno uno scopo distruttivo infatti il post può perdere posizioni su Google perché sicuramente il commento non è originale essendo già copiato in altre parti e poi da non sottovalutare il link attivo nel nome del commentatore o dentro il messaggio del commento. Ho già posto una soluzione per ridurre il numero dei commenti di spam senza plugin, in questo modo i commenti con link attivi vengono inseriti automaticamente nella sezione spam e poi sarete voi in qualità di amministratore ad approvarli o a cestinarli. Però è anche vero che stare ogni giorno a sezionare i commenti può essere una gran rottura di scatole anche perché i commenti di spam occupano uno spazio che si va ad accumulare nel database.


Il plugin Akismet è il più completo in questo campo, si può definire come uno dei plugin indispensabili riguardanti la sicurezza per il proprio blog Wodpdress. Riesce facilmente a riconoscere un commento di spam ed a filtrarlo rendendolo nascosto agli occhi dei visitatori; non è poi così difficile individuarli: la lingua inglese, ed i complimenti nel testo del commento coi quali provano a commuovere l'amministratore invitandolo a lasciare visibile il link sono elementi che contraddistinguono un commento di spam. Inoltre protegge anche dai trackback inutili e di cattivo gusto, in questo modo potete dormire sonni tranquilli.

Per installarlo Plugin > Aggiungi nuovo e da qui cercate Akismet. Si troverà tra i primi risultati trovati ed avrà un buon numero di stelle, cliccate su Installa adesso e poi su Attiva plugin.

Adesso andate su Plugin > Plugin installati e cercate Akismet e cliccate su Impostazioni. Nella pagina di impostazione del plugin vi sarà richiesto di inserire la Chiave API Akismet valida, per inserirla dovete prima crearla recandovi sul sito della registrazione e compilando l'apposito modulo. A questo punto dovete inserirla nella pagina delle impostazioni del plugin per la convalida.

Per quanto riguarda la configurazione potete spuntare entrambe le impostazioni:
  1. Elimina automaticamente i commenti di spam che sono più vecchi di un mese.
  2. Mostra il numero di commenti che hai approvato accanto a ciascun autore di commenti


Per vedere il numero di commenti di spam che è riuscito a proteggere il plugin Akismet vi basta andare sulla Bacheca del blog, mentre per risultati più dettagliati andate su Bacheca > Statistiche Akismet per vedere i commenti di spam nell'ultimo periodi, dell'anno e di tutti i tempi.

Problema Akismet

L'inserimento della key Akismet può non essere così facile come dovrebbe in alcuni server, per ovviare a questo problema si deve inserire la chiave API Akismet direttamente nel codice del plugin. Andate su Plugin > Plugin Installati > Modifica Akismet e cercate all'interno del codice questa riga:
$wpcom_api_key = '';

All'interno degli apici dovete inserire la chiave API Akismet, ipotizziamo che sia 9623782112, deve venire in questo modo:
$wpcom_api_key = '9623782112';

La rete parla chiaro sulla affidabilità di questo plugin ed anche la mia esperienza è ottima, in un mese sul mio blog è riuscito a bloccare circa 200 commenti di spam lasciandone passare solamente 2-3.
Continua a leggere »

Circonferenza Congruente all'Altezza del Triangolo Isoscele

Il raggio di una circonferenza è congruente all'altezza di un triangolo isoscele avente il perimetro di 112 cm e la base uguale ai 6/5 del lato obliquo. Calcola la lunghezza della circonferenza.

Svolgimento:

il perimetro del triangolo è composto di una base ( 6 parti )
e di due lati obliqui congruenti ( 5 + 5 parti )

divido il perimetro in ( 6 + 5 + 5 = ) 16 parti uguali

112 / 16 = 7 cm --- lunghezza di una parte

7 * 6 = 42 cm --- base del triangolo

7 * 5 = 35 cm --- lato obliquo

applico il teorema di Pitagora al triangolo rettangolo che ha per ipotenusa il lato obliquo e per cateti altezza e metà base del triangolo isoscele, e trovo la misura dell'altezza

42 / 2 = 21 cm --- metà base

√¯ ( 35² - 21² ) = √¯ 784 = 28 cm --- altezza del triangolo = raggio

circonferenza = raggio per 2 pi greco

28 * 2π = 56π cm --- CIRCONFERENZA
Continua a leggere »

Come Inserire PHP nei Post, nelle Pagine, nei Widget Wordpress

Chi non ne mangia di linguaggio PHP troverà molto interessante questo plugin che sblocca una funzionalità non disponibile allo stato iniziale su Wordpress, ovvero l'implementazione di codice PHP nei widget di testo, nei post e nelle pagine pubblicate. Può essere utilizzato per molti scopi, infatti la maggior parte dei plugin per apparire visibili sul tema in uso richiedono di incollare una riga di codice in php, con questo trucchetto anziché andare su Aspetto > Editor potete semplicemente incollarla su un widget della sidebar o del footer.


Questo plugin si chiama Exec-PHP e dovere upparlo ed attivarlo sul vostro blog come un qualsiasi plugin. Dopo l'attivazione vi apparirà un avviso in alto ogni volta che state scrivendo un nuovo post con scritto:
Exec-PHP WYSIWYG Conversion Warning. Saving this article will render all contained PHP code permanently unuseful. Even if you are saving this article through the Code editor. You can turn off this warning in your user profile. Ignore this warning in case this article does not contain PHP code. 
Dato che può risultare fastidioso, per eliminarlo dovete andare su Utenti > Il tuo Profilo e nella zona inferiore dovete spuntare la casella Disable WYSIWYG Conversion Warning.

Adesso potete inserire il codice PHP come se fosse un linguaggio HTML ma siate più prudenti perché se commettete errore nel codice, in particolar modo se è inserito all'interno della sidebar potrebbe mostrare danni grafici molto seri, in ogni caso basta semplicemente rimediare all'errore o cancellare il widget per far tornare tutto come prima.

Per quanto riguarda l'inserimento di codice PHP dentro post e pagina dovete inserirlo in modalità HTML. Quando andate a modificare un post o una pagina dovete aprirla sin da subito in modalità HTML altrimenti se la prima visualizzazione è in modalità WYSIWYG il codice PHP risulterà vuoto.
Continua a leggere »