Aggettivi per descrivere emozioni, sentimenti e stati d'animo



Le emozioni principali o primarie sono: paura, rabbia, tristezza, gioia, disgusto, sorpresa ma ne esistono molte altre dette emozioni secondarie, inoltre ad esse si vanno ad aggiungere i sentimenti e gli stati d'animo. Questi tre termini legati tra loro non sono interscambiabili, infatti ognuno possiede la sua definizione, ma per quanto riguarda gli aggettivi per descriverli non vi è alcuna differenza se li andrete a usare riferendovi a un'emozione, un sentimento o a uno stato d'animo.

In questa pagina trovate una raccolta di aggettivi per descrivere emozioni, sentimenti e stati d'animo. Non è facile definire e descrivere ciò che si prova, per semplificare questa operazione abbiamo suddiviso gli aggettivi in diverse categorie: in base a come sembrano in modo oggettivo, alla loro durata, e a seguire in aggettivi positivi quando fanno riferimento a sensazioni piacevoli, in aggettivi negativi quando sono caratterizzate dalla paura, dall'odio, dall'infelicità, e altri aggettivi che potrebbero essere sia positivi che negativi, ovvero piacevoli o spiacevoli e seconda della situazione. Tutti gli aggettivi sono scritti al femminile perché fanno riferimento al sostantivo "emozione", quindi per accostarli ai sentimenti e agli stati d'animo che sono sostantivi maschili dovrete cambiare il genere degli aggettivi dal femminile al maschile (es. un'infinita emozione → un sentimento infinito).



Aggettivi emozioni: come ti sembra?

Acuta, coinvolgente, collettiva, contenuta, controllata, debole, dimenticata, falsa, forte, forzata, grande, immensa, incontenibile, incontrollabile, incontrollata, indescrivibile, indimenticabile, impressionante, intensa, lieve, naturale, palpabile, particolare, piccola, potente, profonda, spontanea, travolgente, vera.



Aggettivi emozioni: tempo e durata

Breve, duratura, improvvisa, inaspettata, inattesa, infelice, infinita, irripetibile, istantanea, momentanea, nuova, unica, vecchia, vissuta.



Aggettivi emozioni: positive

Allegra, amorosa, appagante, appassionante, bella, calma, d'amore, dolce, eccitante, entusiasmante, felice, gioiosa, gratificante, gustosa, magnifica, meravigliosa, piacevole, serena, sincera, sorprendente, tranquilla, stupenda.



Aggettivi emozioni: negative

Agitata, annoiata, atroce, brusca, brutta, cattiva, crudele, deludente, deprimente, disgustosa, dolorosa, fastidiosa, infelice, insopportabile, orribile, paurosa, preoccupata, rabbiosa, spaventosa, straziante, struggente, terribile, terrificante, tremenda, triste, violenta.



Aggettivi emozioni: neutri

Commovente, imbarazzata, immaginaria, indifferente, misteriosa, pazza.
Continua a leggere »

Geometria in inglese: tutti i vocaboli



La geometria è una materia scolastica che in inglese è chiamata "geometry". Fa parte di quella parte della matematica che si occupa di punti (point), linee (line) e forme piane (plane shapes) e solide (solid shapes). In questa sezione abbiamo raccolto quasi tutte le parole, o per meglio dire le più note, relative al vocabolario della geometria e le abbiamo elencate in italiano con la rispettiva traduzione in lingua inglese.



Indice




Forme geometriche piane in inglese

IN ITALIANO IN INGLESE
Quadrato Square
Rettangolo Rectangle
Triangolo acutangolo Acute triangle
Triangolo equilatero Equilateral triangle
Triangolo isoscele Isosceles triangle
Triangolo ottusangolo Obtuse triangle
Triangolo rettangoloRight-angled triangle
Triangolo scaleno Scalene triangle
Rombo Rhombus
Parallelogramma Parallelogram
Cerchio Circle
Ovale Oval
Pentagono Pentagon
Pentagramma Pentagram
Esagono Hexagon
Ettagono Heptagon
Ottagono Octagon
Ennagono Nonagon
Decagono Decagon
Trapezio Trapezium
Aquilone (Deltoide) Kite
Poligono Polygon



Forme geometriche solide in inglese

IN ITALIANO IN INGLESE
Cubo Cube
Prisma Prism
Parallelepipedo Parallelepiped
Piramide Pyramid
Cilindro Cylinder
Cono Cone
Sfera Sphere



Altri vocaboli in ordine alfabetico

IN ITALIANO IN INGLESE
Altezza Height
Angolo Angle
Angolo acuto Acute angle
Angolo esterno Exterior angle
Angolo ottuso Obtuse angle
Angolo retto Right angle
Area Area
Base Base
Bordo Edge
Cateto Cathetus
Circonferenza Circumference
Curva Curve
Diagonale Diagonal
Diametro Diameter
Dimensioni Dimensions
Ellisse Ellipse
Faccia Face
Ipotenusa Hypotenuse
Larghezza Width
Lati Sides
Linea Line
Linea curva curved line
Linee parallele Parallel lines
Linee perpendicolare Perpendicular lines
Linea retta Straight line
Linea retta orizzontale Horizontal straight line
Linea retta verticale Vertical straight line
Linea spezzata Broken line
Lunghezza Lenght
Mezzo cerchio Half-circle
Orizzontale Horizontal
Perimetro Perimeter
Punto Point
Parallelo Parallel
Profondità Depths
Punto medio Midpoint
Raggio Radius
Secante Secant
Segmento Line segment
Semicerchio Semicircle
Settore Sector
Tangente Tangent
Verticale Vertical
Vertice Vertex
Volume Volume




Strumenti geometrici in inglese

IN ITALIANO IN INGLESE
Balaustrone Divider
Compasso Compass
Goniometro Protractor
Riga Ruler
Squadra Set-square
Continua a leggere »

Moltiplicazione, per, segno × in inglese



La moltiplicazione è una delle quattro operazioni fondamentali dell'aritmetica ed è quel processo per cui si somma un numero per se stesso più volte. È un concetto matematico primitivo che viene utilizzato fin dall'antichità per calcolare oggetti che si ripetono o un fenomeno che si ripete nel corso del tempo. La moltiplicazione in inglese è chiamata "multiplication" ed è formata dalle parole "multi" (che significa più di uno) e "plication" (che significa fare qualcosa). Quando diciamo quattro per cinque, significa che quattro si va ad aggiungere a se stesso per cinque volte, dando come risultato venti, ma come si dice tutto questo in inglese?



Moltiplicazione in inglese: spiegazione

Partendo dalla moltiplicazione 6 × 4 = 24 vi andremo a spiegare tutti i termini in inglese legati alla moltiplicazione.

×= è il segno della moltiplicazione (multiplication sign)

I numeri 6 e 4 sono i fattori della moltiplicazione (factors)

Il numero 24 è il risultato della moltiplicazione, il prodotto (product)


Sia in italiano che in inglese ci sono due modi per leggere questa moltiplicazione:
Sei per quattro uguale 24
Six times four equals twenty four
Sei moltiplicato per quattro uguale 24
Six multiplied by four equals twenty four


Il segno della moltiplicazione, che in italiano chiamiamo per "×", in inglese si legge "times" o "multiplied by".

Discorso diverso è se andrete usare il verbo "moltiplicare" all'interno di una frase, in questa circostanza non andrete a usare né il segno della moltiplicazione né il segno di uguale:
Se moltiplichi sei per quattro, ottieni ventiquattro
If you multiply six by four, you get twenty four


Oppure vi è un altro modo breve per dire la stessa identica cosa:
Cinque sei sono trenta
Five sixes are thirty



Moltiplicazione in inglese: tutti i vocaboli

Moltiplicazione Multiplication
Segno Sign
Segno della moltiplicazione Multiplication sign
Prodotto Product
Uguale Equals
per × Times, Multiplied by
Moltiplicare Multiply
Multiplo Multiple
Fattore Factor
Il doppio, raddoppiato double, doubled, twice as much
Il triplo, triplicato to multiply by three
Due volte twice, two times


Potete utilizzare il nostro generatore di numeri in inglese nel caso in cui non ricordiate come si scrivono in lettere i numeri cardinali in inglese.
Continua a leggere »

Se le api scomparissero: sarebbe la fine del mondo?



Probabilmente più di una volta l'avrete vista svolazzare tra i cespugli, nei fiori del vostro giardino, senza essere a conoscenza di stare osservando l'insetto dal quale potrebbe dipendere tutta l'umanità: l'ape.

Vi è un aforisma drammatico riguardante il pericolo di sconvolgimenti ambientali nel caso in cui le api dovessero estinguersi, e tale citazione viene spesso attribuita al geniale fisico Albert Einstein. In questa pagina andremo a spiegare chi l'ha detta per davvero, cosa significa di preciso e se tale previsione sia vera, il perché le api sono fondamentali per la sopravvivenza della specie umana e come questa frase può essere tradotta in inglese e in altre lingue.



Indice




Origine

La frase che in italiano troviamo spesso nei meme, in articoli di giornale riguardanti l'ambiente, l'inquinamento e la sopravvivenza della specie umana è:
Se le api scomparissero dalla faccia della Terra, all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita.


Spesso attribuita ad Albert Einstein, ma il fisico tedesco non ha mai pronunciato questo aforisma, sebbene abbia affrontato anche lui questo argomento. La frase è da attribuire al celebre scrittore belga Maurice Maeterlinck, che pubblicò "La vita delle api" e contribuì a rendere popolare l'idea che l'ape avesse un ruolo importantissimo nel mantenimento della biodiversità e nella conservazione della natura. Essa è:
Si stima che più di centomila varietà di piante scomparirebbero se le api non le visitassero


Nel maggio 1965 un periodico francese sulla natura e gli animali intitolato "La Vie des Bêtes et l'Ami des Bêtes" (La vita delle bestie e l’amico della bestia) affermò che Einstein aveva calcolato un triste limite di tempo di quattro anni per l'umanità se le api si fossero estinte.

E, quindi, alla citazione di partenza di Maeterlinck, è stato aggiunto il calcolo di Albert Einstein sotto forma di aforisma, e si è venuto a creare un nuovo aforisma che non appartiene né a Maeterlinck né ad Einstein: è quello che tutti condividono sui social network.



Significato

A prescindere da chi abbia detto questa celebre frase, ci si chiede se possa essere vera o se sia una delle tante fake news che girano nella rete.

Stando a ciò che dicono gli esperti di api, non è affatto vero che l'estinzione delle api possa portare alla fine del genere umano, ma le conseguenze sarebbero comunque disastrose perché le api non servono solamente a produrre il miele. Il 35% della produzione mondiale di cibo è vero che dipende dalle api, ma le api non sono gli unici impollinatori, e per impollinazione s'intende il trasporto dei granelli di polline dalla parte maschile a quella femminile dell'apparato riproduttivo delle piante che producono semi. Ci sono anche le mosche volanti (che a un occhio inesperto potrebbero risultare molto simili alle api, ma hanno solo un paio di ali, mentre le api possiedono quattro ali), le farfalle, i colibrì, persino i pipistrelli e i rettili a contribuire all'impollinazione; così come il vento e lo sfregamento delle piante stesse.

Anche se si estinguessero tutti gli insetti che influiscono sul processo di impollinazione (incluso api, mosche ecc.), potrebbe verificarsi un incremento della fame nel mondo, ma probabilmente non sarebbe la fine dell'umanità. Molte piante sopravviverebbero, anche se in alcuni casi la qualità dei loro semi sarebbe inferiore. Il mais, ad esempio, viene impollinato dal vento, mentre le patate e le carote possono essere coltivate dai tuberi. Anche le verdure a foglia, come il cavolo, crescono senza bisogno di insetti.

Quindi ci sarebbe ancora vita senza api, ma alla lunga alcune piante potrebbero sparire senza le api, tra queste: le mandorle, il cacao, il pomodoro, il cetriolo, il tè, diversi frutti (mele, pere, kiwi, angurie, meloni, anice, fragole, pesche, ciliegie). La sparizione di piante non consentirebbe agli erbivori di nutrirsi, di conseguenza si andrebbe a guastare l'equilibrio della catena alimentare e la riduzione delle piante porterebbe inevitabilmente a un incremento della CO2. Perfino le piantagioni di cotone, materiale di cui sono fatti la maggior parte dei nostri vestiti, dipentono dall'impollinazione.

In Asia avviene già l'impollinazione manuale: i braccianti salgono sui rami e usando dei lunghi pennelli impollinano manualmente i fiori degli alberi da frutta. Il risultato che si ottiene è molto inferiore a quello che si otterebbe con le api, inoltre sono ben pagati essendo un lavoro pericoloso e di conseguenza il prezzo di frutta e verdura ha subito un aumento dei costi.

Quindi, che l'umanità possa durare solamente 4 anni senza api non è soltanto una provocazione, ci sarebbero spiacevoli conseguenze se ciò accadesse, perché come sono sparite le api potrebbero anche soarire altri insetti. Ragion per cui sarebbe meglio non sperimentare di persona questa situazione disastrosa e pensare a un modo per salvare le api. Bisognerebbe evitare o almeno ridurre l'uso di pesticidi, piantare piante che attirano le api, costruire casette per le api, evitare le monocolture e favorire la biodiversità, e ridurre l'inquinamento atmosferico dal momento che l'aumento delle temperature dovute al cambiamento climatico spingono le api a migrare in luoghi più freschi.



Traduzione in altre lingue

Questo è un celebre aforisma che coinvolge tutti, per questo potete trovarlo anche in altre lingue come inglese, spagnolo, francese e tedesco.

IN INGLESE: If the bee disappeared off the face of the Earth, man would only have four years left to live.

IN SPAGNOLO: Si las abejas desaparecieran del planeta, a los humanos sólo nos quedarían 4 años de vida.

IN FRANCESE: Si les abeilles disparaissaient, l'homme n'aurait plus que quatre ans à vivre.

IN TEDESCO: Wenn die Biene einmal von der Erde verschwindet, hat der Mensch nur noch vier Jahre zu leben.
Continua a leggere »

Analisi del periodo: verifica online



L'analisi del periodo è un argomento della grammatica italiana che non va affatto sottovalutata, in quanto serve ad individuare le diverse proposizioni di un periodo, così da comprenderne il significato e la funzione. Per molti studenti è un incubo eseguire l'analisi del periodo e una volta finiti gli studi pensano che sia diventata solo un brutto ricordo, ma in realtà essa si trova in quasi tutti i quiz dei concorsi pubblici.

Sul nostro sito sono presenti numerosi esercizi sull'analisi del periodo, e in quest'altro esercizio che è strutturato come una verifica vi sono delle domande a risposta multipla, ovvero su quattro risposte solamente una è corretta e le altre tre sono sbagliate. Anche in caso di errore potrete dare altre risposte alla stessa domanda, ma il secondo e il terzo tentativo vi daranno punteggi molto minori rispetto alla risposta azzeccata al primo tentativo. Le prime domande sono un'introduzione all'esercizio vero e proprio e contengono alcune definizioni, le successive riguarderanno l'individuazione della proposizione principale, delle proposizione subordinate e delle proposizioni coordinate. Alcuni quesiti contengono solo una frase, perché la parte evidenziata da analizzare è quella scritta in MAIUSCOLO.

Il vostro punteggio apparirà ogni volta che troverete la risposta corretta o non vi è permeso dare altre risposte alla stessa domanda, perché sono finiti i tentativi. La verifica sull'analisi del periodo contiene 20 quesiti e potete considerarla superata solo nel caso in cui siate riusciti a raggiungere o a superare il punteggio di 70 su 100, ovvero 70%.



Verifica sull'analisi del periodo

 
Continua a leggere »

Aggettivi per descrivere la primavera



La primavera è una delle quattro stagioni dell'anno e inizia tra il 19 e il 21 marzo e finisce tra il 20 e il 21 giugno nell'emisfero boreale; è preceduta dall'inverno ed è seguita dall'estate. Nell'emisfero australe inizia tra il 22 e il 23 settembre e termina tra il 21 e il 22 dicembre. È la stagione della fioritura, si rivedono le rondini in cielo, gli uccelli costruiscono il loro nido, vi è un incremento delle temperature e la giornate si allungano, di conseguenza gli animali che erano in letargo escono dalle loro tane e si rimettono in moto. Con l'arrivo della primavera arrivano anche le belle giornate di sole che mettono il buon umore, tuttavia non potevamo non tener conto di chi soffre di allergia al polline e per questo abbiamo aggiunto anche qualche aggettivo negativo a tema.

Vi sono molti aggettivi qualificativi per descrivere la primavera e li abbiamo disposti in tre diverse categorie: in base alle emozioni che suscita in una persona, alla condizione atmosferica (e alla temperatura), e alla sua durata. Per completezza, quando si parla di primavera bisognerebbe aggiungere anche gli aggettivi legati ad altri sostantivi che caratterizzano la stagione primaverile, come il cielo, l'erba, i fiori, l'aria, i colori, l'odore, il profumo, il sole, la terra, gli uccelli, il vento.



Aggettivi primavera: come ti sembra?

Allegra, affollata, bella, bollente, brutta, buona, calma, colorata, costosa, diversa, divertente, eccezionale, fantastica, felice, fiorita, folle, gioiosa, gradevole, indimenticabile, impegnativa, insolita, magnifica, noiosa, normale, orribile, pessima, piacevole, profumata, rilassante, rovinata, sciupata, serena, siccitosa, spassosa, spensierata, sprecata, strana, terribile, terrificante, tranquilla, vacanziera, vivace.



Aggettivi primavera: tempo atmosferico e temperatura

Afosa, bollente, calda, equatoriale, fredda, fresca, infuocata, mite, nuvolosa, paradisiaca, piovosa, primaverile, pura, rovente, secca, solare, soleggiante, temperata, tempestosa, tiepida, torrida, tranquilla, tropicale, umida, ventilata, ventosa.



Aggettivi primavera: durata

Attesa, breve, corta, finita, fuggevole, interminabile, lenta, lunga, precedente, precoce, prolungata, scorsa, successiva, tardiva, veloce.


GUARDA ANCHE: Frasi sulla Primavera
Continua a leggere »

Aggettivi per descrivere un lavoro



Per lavoro s'intende lo svolgimento di un mestiere o una professione in cui si impiegano energie fisiche e intellettuali nello svolgimento di un certo tipo di attività con lo scopo di ottenere un compenso per mantenersi e mantenere la propria famiglia.

Ci sono molti aggettivi per scrivere un lavoro e li abbiamo suddivisi in base al giudizio che si può dare di questa esperienza lavorativa, in base alla durata dell'impiego e alla fascia oraria di lavoro, e in base alla tipologia di lavoro.



Aggettivi lavoro: come ti sembra?

Accurato, adeguato, appassionante, bello, brillante, brutto, coinvolgente, complesso, complicato, costruttivo, creativo, decente, degno, delicato, difficile, difficoltoso, dignitoso, dinamico, discreto, diseducativo, distruttivo, divertente, duro, educativo, elementare, entusiasmante, essenziale, estenuante, facile, fantastico, faticoso, femminile, fondamentale, grande, immaginario, impegnativo, inaccurato, indecente, indegno, indispensabile, irregolare, instabile, insufficiente, interessante, inutile, leggero, maschile, meraviglioso, meticoloso, migliore, monotono, necessario, nobile, noioso, onesto, ordinario, organizzato, ottimo, particolare, peggiore, pericoloso, personalizzato, pesante, piacevole, piccolo, precario, preciso, pregevole, produttivo, professionale, proficuo, qualificato, raffinato, regolare, remunerativo, ricercato, rilassante, riposante, sano, semplice, serio, sicuro, sottopagato, speciale, sporco, stabile, stancante, stimolante, straordinario, stressante, sufficiente, tranquillo, umiliante, usurante, utile, vergognoso.



Aggettivi lavoro: tempo e durata

Accumulato, alternato, breve, compiuto, concluso, completo, continuo, corto, determinato, discontinuo, diurno, durevole, effettivo, finito, flessibile, giornaliero, incessante, incompiuto, incompleto, indeterminato, incominciato, iniziato, interotto, lungo, notturno, nuovo, occasionale, perso, rapido, saltuario, settimanale, sporadico, stagionale, terminato, vecchio.



Aggettivi lavoro: tipologia

Agricolo, amministrativo, artistico, atletico, autonomo, casalingo, culturale, didattico, dipendente, diplomatico, edilizio, festivo, fisico, fisso, formativo, fotografico, giornalistico, indipendente, intellettuale, istituzionale, letterario, minorile, muscolare, nero, pagato, privato, pubblicitario, pubblico, retribuito, sociale, solitario, statale, teatrale.
Continua a leggere »

Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies