Calcolare Ipotenusa del Triangolo Rettangolo Avendo Angolo e Cateto Opposto

Un triangolo rettangolo ha un angolo acuto di 30° e il cateto opposto di 4 cm. Quanto misura l'ipotenusa del triangolo? Perché?

Svolgimento:

Il triangolo rettangolo con angolo acuto di 30° è la metà di un triangolo equilatero ed in un triangolo equilatero l'altezza è appunto:
h = l/2 x √3
dove l è l'ipotenusa del triangolo rettangolo, l'altezza è il cateto maggiore del triangolo rettangolo.

Il cateto minore che è quello opposto all'angolo di 30° è la metà dell'ipotenusa quindi:

cateto min = ipotenusa/2= 4 cm

ipotenusa= 2*cateto min = 2*4= 8 cm
Continua a leggere »

Calcolare l'Ipotenusa del Triangolo Avendo la Mediana Relativa all'Ipotenusa

Un triangolo rettangolo ha la mediana relativa all'ipotenusa di 13 cm. Quanto è lunga l'ipotenusa? Motiva la risposta.

Svolgimento:
Se la mediana è quella relativa all'ipotenusa è la metà di essa e quindi l'ipotenusa sarà il doppio:
i = 13 x 2 = 26 cm

Per capire meglio si deve fare il disegno di un rettangolo qualsiasi e tracciare le due diagonali e si può vedere che, cancellando uno dei due triangoli rettangoli, rimane una diagonale a metà e questa è la mediana perché
taglia a metà l'ipotenusa.

Inoltre:
L'ipotenusa nel triangolo rettangolo vale esattamente il doppio della sua mediana, perché il triangolo può essere inscritto in un semicerchio, di cui il diametro è l'ipotenusa, e il raggio la mediana.
Continua a leggere »

Riconoscere font da immagine

Navigando sui vari siti internet di grafica e non, sui forum e soprattutto nelle firme degli utenti è possibile trovare immagini con delle scritte davvero accattivanti che si vedono molto bene e che esaltano ancora di più l'immagine. Per trovare immagini simili basta utilizzare i riconoscitori automatici di Google ma per quanto riguarda il font utilizzato la questione è più complessa perché ne esistono decine di migliaia da scaricare ed è impossibile cercare quello presente nell'immagine trovata anche perché l'unico modo sarebbe quello di andarli a sfogliare uno per uno, sito per sito. La soluzione più veloce sarebbe quella di chiedere all'autore dell'immagine il font che ha utilizzato per la scritta ma come probabile che sia non ricorderà di quale si tratta o fingerà di aver dimenticato, non tutti regalano consigli senza ottenere nulla in cambio. Per fortuna che la tecnologia ha fatto passi da giganti e non serve più chiedere aiuto a persone esperte, in quanto è possibile identificare o riconoscere un font da un'immagine attraverso uno di questi siti che pongono delle domande riguardanti la forma e l'aspetto dei caratteri per restringere la ricerca e dare come risultato finale il font più simile possibile.

Consiglio: per riuscire facilmente a trovare il font da una immagine dovete inserire immagini di dimensioni adeguate e di buona qualità, insomma la scritta deve essere più visibile possibile magari anche in orizzontale, di grandi dimensioni, e con le lettere leggermente distanziate tra di loro.

1) WhatTheFont: è il numero uno in questo campo ed è consigliato da tutti i siti di grafica. Il suo funzionamento è molto semplice, iniziate col cliccare sul pulsante Scegli file per caricare l'immagine di peso non maggiore di 2 MB con il font da identificare oppure se si tratta di un'immagine presa dal web dovete incollare il link diretto nell'apposito campo. Per proseguire cliccate sul pulsante verde Continue. Nella pagina successiva verrà mostrata in alto l'immagine che avete caricato seguita dalla stessa immagine suddivisa in più parti, assicuratevi che in ogni casella la lettera contenuta corrisponda con quella raffigurata nell'immagine, se scorretta correggetela manualmente, se non appare alcuna lettera lasciate la casella vuota. Dopo aver verificato la corretta interpretazione sito cliccate sulla freccia verde Continue e troverete nella pagina seguente i font determinati dalla ricerca che secondo WhatTheFont sono simili. Oltre a scoprire come si chiama il font, saprete anche il nome e il cognome dell'autore se si tratta di font famosi. Cliccando sul nome del font verrete rediretti nella sezione del font dove sono presenti tutte le lettere dell'alfabeto così potete verificare se la scrittura coincide perfettamente. Questo sito è utile per la ricerca dei font ma siccome molti sono a pagamento al costo di 20$, anziché comprarli, vi conviene prima controllare se questi siano reperibili gratis su altri siti.

2) WhatFontIs: se il sito precedente non riesce a riconoscere il font provate anche questo sito, il cui principio di funzionamento è pressoché simile. Cliccate su Browse per caricare l'immagine dal computer (deve essere in formato png, gif o jpeg) oppure potete inserire l'indirizzo link dell'immagine (questo può richiedere alcuni secondi in più). Per restringere i risultati di ricerca dovere mettere la spunta per dire se lo sfondo è più chiaro o più scuro rispetto al font dei caratteri, se la vostra ricerca debba essere fatta per font gratis, solo commerciali o entrambi ecc. Dopo aver selezionato i termini di ricerca cliccate su Continue. Stavolta qui dovete sempre inserire manualmente le lettere che corrispondono a quelle nell'immagine e poi cliccate su Continue per trovare l'esatto font e quelli più simili rispetto a quello cercato.

3) IdentiFont: si può considerare l'Akinator dei font perché anziché inserire l'immagine dovete rispondere alle domande che vi vengono poste nel sito (circa una ventina) che riguardano la forma del carattere. Può tornare utile quando si ricorda il tipo di font ma non il nome e non si dispone nemmeno di una immagine di esempio da caricare. Rispondete correttamente per ottenere risultati soddisfacenti.

4) SearchbySight: come avviene per Identifont anche qui dovete rispondere a delle domande per ottenere il font in base alle caratteristiche indicate.

Adesso che sapete identificare un font potete anche andarlo a scaricare da uno dei siti che offre il download dei font gratis.
Continua a leggere »

Come diminuire il peso di una foto (immagine)

Le foto hanno un loro peso (che non varia in base al soggetto fotografato), pesano solitamente più di una pagina di testo ma meno di un video. Su ogni computer sono presenti tantissime immagini preinstallate basti pensare a tutte le icone e agli sfondi più quelle che si andranno a scaricare nel corso del tempo e non creano più di tanto problemi relativi al consumo dell'hard disk infatti il problema del peso di una foto si presenta su internet quando si deve inviare una email con allegata una foto di grandi dimensioni, quando si deve impostare una foto come profilo o come copertina o per caricare immagini (banner) da inserire sul proprio sito internet che possono comprometterne le sue prestazioni.


A tal proposito subentrano diversi servizi online che si occupano principalmente di ridurre o alleggerire il peso di una foto o immagine quando possibile. Comprimere immagini nei formati JPG, PNG, BMP, GIF è possibile ma non aspettatevi miracoli per raggiungere il loro scopo tendono ad abbassare la qualità dell'immagine in maniera impercettibile.

1) TinyPNG: funziona solamente con le immagini in formato PNG, potete caricare un massimo di 20 immagini per un totale di 5 MB. Per ridurre il peso di una foto con TinyPNG dovete trascinare l'immagine o cliccare su Drop your .png files here! e selezionarla dal computer, attendere che la tecnica di quantizzazione venga completata e scaricarla nuovamente cliccando su Download. E' inoltre possibile vedere la riduzione rispetto all'immagine iniziale in un valore percentuale.

2) JPEGmini: riduce le dimensioni di un'immagine in formato JPEG fino a 5 volte senza variare le dimensioni originali e senza perdita di qualità. Dovete cliccare su Press to Upload Photo e andare a prendere l'immagine in formato jpeg dal computer. Dopo l'analisi vi apparirà l'immagine originale e quella ridotta ed anche la differenza di peso. Per scaricare l'immagine ridotta cliccate su Download Full Res.

3) Online Image Optimizeconsente di ottimizzare facilmente le GIF animate, le immagini in formato JPG e PNG, in modo da far caricare più velocemente possibile il vostro sito. Inoltre, è possibile convertire facilmente l'immagine da un formato all'altro rispettando il limite di dimensione di: 2.86 MB. In sostanza l'immagine in questo sito vi vengono mostrate diverse immagini estratte da quella originale leggermente più sgranate, leggermente alleggerite.

4) Smush: è il compressore di immagini sviluppato da Yahoo disponibile solamente per i formati JPG e PNG. Per metterlo in funzione recatevi nella sezione Uploader, cliccate su Scegli file, selezionate l'immagine da ottimizzare presente sul PC e cliccate sul pulsante Smush. Come risultato otterrete la riduzione in percentuale e in KB dell'immagine che può essere scaricata cliccando sul pulsante Download Smushed Images.

5) WebResizer: si possono caricare immagini fino a 5 MB, oltre all'ottimizzazione dell'immagine consente allo stesso tempo di ridurla di dimensione, ruotarla, inserire filtri per migliorarla in pochi passaggi e visualizzare il risultato in termini di peso rispetto all'immagine originale direttamente online con la possibilità di confrontarle essendo queste vicine tra di loro. Per scaricare l'immagine ottimizzata dovete cliccare su Download this image.

6) Image Converter: supporta un centinaio di formati ed è utile per ottimizzare le immagini e anche per l'immediata velocità infatti dopo aver caricato l'immagine e cliccato su Convert and Download verrà ridotta, convertita e scaricata senza fare nient'altro.
Continua a leggere »

Problema: Aumentare Area Quadrato di 400 metri quadrati

Un quadrato ha l'area di 441 m². Di quanto si deve aumentare il suo lato affinché l'area aumenti di 400 m²? E di quanto si deve diminuire la sua area affinché il lato diventi 11m? [8m; 320m²].

Svolgimento:
Il lato del quadrato è pari a:

l = √(441) = 21 m

Se l'area deve essere pari a 441+400 = 841 m allora il lato deve essere pari a:

l = √(841) = 29 m

Quindi il lato deve essere aumentato di 8 m (29-21)

Se il lato diventa 11 m, l'area diventa pari a 11*11 = 121 m², quindi l'area si diminuisce di
441-121 = 320 m²
Continua a leggere »

Problema: Due campi rettangolari formano un appezzamento di terreno

Due campi rettangolari confinanti formano complessivamente un appezzamento di terreno di forma quadrata avente l'area di 2304 m². Calcola la misura delle dimensioni di ciascuno dei due campi sapendo che la superficie di uno è il triplo di quella dell'altro [48m; 12m; 48m; 36m].

Svolgimento:
La somma dei lati minori dei due rettangoli è uguale al lato maggiore, che è uguale per entrambi. Con la radice quadrata dell'area totale si può trovare la misura del lato maggiore.

√¯2304 = 48 m --- lato maggiore di entrambi i rettangoli

Dividendo per 4 il lato maggiore si trova il lato minore del rettangolo minore.

48 / 4 = 12 m --- lato minore del rettangolo minore

12 * 3 = 36 m --- lato minore del rettangolo maggiore
Continua a leggere »

Problema: Si è venduto un campo avente forma quadrata

Si è venduto un campo avente la forma quadrata con il lato di 114 m a 2,50 euro al metro quadrato e con la somma ricavata si è acquistato un altro terreno di forma rettangolare, avente una dimensione uguale al lato del quadrato, pagandolo 2,25 euro al metro quadrato. Calcola il perimetro del secondo terreno [608 m].

Svolgimento:
144 * 144 * 2,50 = 51.840 € --- ricavo dalla vendita

51.840 / 2,25 = 23.040 m² --- area del terreno acquistato

23.040 / 144 = 160 m --- lato maggiore del terreno acquistato

2 * ( 144 + 160 ) = 288 + 320 = 608 m --- PERIMETRO
Continua a leggere »

Quadrato con Lato Diviso da Retta Parallela

Un quadrato che ha il lato di 72 cm è diviso da una retta parallela ad uno dei suoi lati in due rettangoli. Sapendo che la superficie di uno di essi è uguale a 3/5 dell'altro, calcola il perimetro dei due rettangoli [198 cm; 234 cm].

Svolgimento:
72*72 = 5184 cm² (area quadrato)
5184/(3+5)*3 = 1944 cm² (area 1° rettangolo)
5184 - 1944 = 3240 cm² (area 2° rettangolo)

1944 / 72 = 27 cm (lato 1° rettangolo)
3240 / 72 = 45 cm (lato secondo rettangolo)

27 + 27 + 72 + 72 = 198 cm (perimetro 1° rettangolo)
45 + 45 + 72 + 72 = 234 cm (perimetro 2° rettangolo)
Continua a leggere »

Calcolare il Volume del Parallelepipedo avendo Altezza e Superficie Laterale

Un parallelepipedo rettangolo, alto 5 cm, ha l'area della superficie laterale di 360 cm². Sapendo che gli spigoli di base sono uno il triplo dell'altro, calcola il volume.

Svolgimento:
2p base = 360/5 = 72 cm
spigoli = a, b
2p = (a+3a)*2 = 8a = 72
a = 72/8 = 9 cm
b = 9*3 = 27 cm
area base = 9*27 = 243 cm²
volume = 243*5 = 1215 cm³
Continua a leggere »

Tre Dimensioni Proporzionali - Parallelepipedo Rettangolo

In un parallelepipedo rettangolo le tre dimensioni sono proporzionali ai numeri 3, 4, 12 e la loro somma misura 380 cm. Calcola l'area della superficie totale e il volume del parallelepipedo.

Svolgimento:
Le misure valgono 3x, 4x e 12x quindi:

3x + 4x + 12x = 380

da cui si deve ricavare x:

19x = 380
x = 380/19 = 20

e le dimensioni sono
1° lato base = 3 x 20 = 60 cm
2° lato base = 4 x 20 = 80 cm
altezza parallelepipedo = 12 x 20 = 240 cm

Area totale = 2 * (a * b + a * c + b * c) = 2 x (60 x 80 + 60 x 240 + 80 x 240) = 2 x (4800 + 14400 + 19200) = 76800 cm²

Volume = a * b * c = 60 x 80 x 240 = 1152000 cm³

Il risultato dovrebbe essere questo.
Continua a leggere »

Modificare il Menù di Start (Win+X) di Windows 8.1 per aggiungere programmi e collegamenti

Il cambiamento che ha turbato principalmente su Windows 8 è il pulsante Start, per fortuna riapparso con Windows 8.1. In un precedente articoli abbiamo visto come personalizzare la schermata Start dopo avergli cliccato con il pulsante sinistro del mouse per far apparire l'elenco delle app o programmi installati sul PC mentre adesso andremo a vedere come personalizzare il menù che appare cliccando sul pulsante Start con il tasto destro del mouse o premendo il tasto Windows+X.


Questo menù è importante perché contiene i collegamenti per recarvi su Programmi e funzionalità per cancellare programmi inutili o obsoleti, il Prompt dei comandi, il Pannello di controllo, Esegui e sempre da qui è possibile Spegnere, riavviare o disconnettere il computer.

Questo menù può essere modificato per aggiungere ulteriori voci d'interesse da avere sempre a portata di mano, per rinominare quelle presenti per renderle facilmente memorizzabili o per eliminarle per renderlo più corto e semplice da usare. Per effettuare questo tipo di personalizzazioni si deve installare soltanto un programma.

Win+X Menu Editor per Windows 8: è il metodo più semplice per impostare le voci del menù secondo le nostre preferenze. La prima cosa che dovete fare è andarlo a scaricare cliccando sul pulsante Download presente a fondo pagina (peso 75 KB).

Il file è zippato e dovete estrarre ciò che contiene in una nuova cartella e poi selezionare il tipo di versione (32 o 64 bit) senza avviare alcuna installazione ed eseguire il file WinXEditor.exe.


Il programma è in inglese ma è di immediata comprensione. Per aggiungere aggiungere una nuova voce assicuratevi di aver creato una cartella sul desktop e poi cliccate su Add a programm presente nel menù del programma per richiamare questa funzione. Per rinominare una voce del menù dovete cliccare su di essa con il pulsante destro del mouse e selezionare Rename o Remove per eliminarla definitivamente. 

Per applicare le modifiche apportate al menù cliccate sul pulsante Restart Explorer mentre nel caso avete combinato il solito pasticcio col programma potete riportare tutto come prima cliccando su Restore defaults presente appena sotto il pulsante di chiusura del programma.
Continua a leggere »

Elenco App e Programmi col tasto Start su Windows 8.1

La mancanza del pulsante Start su Windows 8 ha reso scontente parecchie persone a tal punto che nell'aggiornamento 8.1 è stato introdotto il classico pulsante a sinistro del desktop, ma la schermata Start di Windows 8 anziché mostrare le cartelle o i programmi installati mostra solamente le applicazioni installate dallo Store, in parole povere si tratta di una schermata inutile per coloro che hanno poca dimestichezza con questo nuovo layout e che conviene cambiare per ovvie esigenze.


Con Windows 8.1 è possibile cambiare la tanto odiata schermata di Start in un modo molto semplice, senza l'utilizzo di alcun programma trasformandola in una lista di programmi e applicazioni installate in versione più compatta e sicuramente più presentabile e maneggevole. Tutto quello che dovete fare è cliccare con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni, selezionare Proprietà e successivamente la sezione Esplorazione e poi mettere la spunta su 'Mostra automaticamente la visualizzazione Tutte le App quando si accede a Start' e cliccare su Applica.

A modifiche terminate tutte le volte che andrete nella schermata di Start, cliccherete il tasto Windows della tastiera, selezionerete Start nella Charms bar troverete l'elenco di tutte le applicazioni. Per un visualizzazione dell'elenco più accurata cliccate sulla freccetta accanto alla scritta App per ordinare le applicazioni per nome, per data di installazione, per frequenza di utilizzo o per categoria.

Se invece non siete dei tipi da App ma preferite l'elenco dei programmi meno avanzato e più tradizionale ritornate su Esplorazione e mettete la spunta su 'Elenca prima le app desktop nella visualizzazione Tutte le app quando ordinata per categoria'. In questo modo recandovi nella schermata di Start e selezionando ordina per categoria visualizzerete per primi i programmi installati sul PC e non le applicazioni che si vedono quando l'ordine è impostato per nome.
Continua a leggere »

Invecchiare il viso, cambiare sesso ed età di una persona in foto

Si fa di tutto per apparire belli e magari più giovani nella vita reale, soprattutto nelle foto dove si può furbamente nascondere qualche difetto facciale. La vecchiaia è una preoccupazione comune, dal momento che i capelli bianchi, le rughe e tutti gli altri segni del tempo non fanno altro che peggiorare l'aspetto di una persona (almeno nella maggior parte dei casi). Non è bello augurare agli altri di invecchiare velocemente ma se volete prendervi gioco di amici che si curano in modo pignolo dell'aspetto fisico ed in particolare della pulizia del viso eccovi dei bei tool online che, attraverso funzioni di fotomontaggio o fotoritocco, permettono di invecchiare il viso di una persona in foto con estrema facilità. Se siete più coraggiosi potete provare anche con una vostra foto personale per vedere se la vostra giovinezza reggerà tra 20 30 anni. Tool simili sono buoni più che altro a scopo di intrattenimento, è normale pensare che non siano reali al 100%, però possono sempre tornare utili per le foto profilo dei social network e per fare scherzi agli amici per il 1° aprile.

1) Faceapp (Android - iPhone): è la migliore applicazione per questo scopo, anche perché i tratti somatici sembrano realistici. Permette di trasformare il vostro viso attraverso l'intelligenza artificiale con un solo tocco. Dovrete solamente scattare una foto al vostro viso e poi tramite dei pulsanti potrete vedere la vostra foto cambiare: vi è la versione sorridente, invecchiata, ringiovanita, attraente e anche nel sesso opposto.

2) Diventa vecchio (Android - iPhone): divertente applicazione che vi farà diventare anziani in pochi secondi. Permette anche di aggiungere occhiali o monocolo, baffi o barba per sembrare ancor di più un nonnino o una nonnina.

3) AgingBooth (Android - iPhone): AgingBooth è un app molto popolare specialmente per quanto riguarda gli iPhone. Nella descrizione si legge che l'app funziona al meglio con le persone di età compresa tra i 15 e i 60 anni, probabilmente perché è difficile invecchiare un bambino o un anziano.

4) Oldify (Android - iPhone): la segnalo ugualmente anche se sul Play Store si leggono commenti negativi, sembra che l'app si arresta improvvisamente su alcuni dispositivi.

5) In 20 Years: questo è un sito che utilizza un sistema di rilevazione del viso e tecnologie avanzate che prevedono come sarà la vostra faccia tra 20 o 30 anni. Prima di procedere con il caricamento della foto dovete selezionare il genere male (maschio) o female (femmina), il grado di invecchiamento (20 o 30 anni) e se fate uso di droghe. Dopo aver personalizzato le tre opzioni dovrete cliccare sul pulsante Upload Your Photo e selezionare l'immagine di un volto di una persona presente sul computer.


Se siete ossessionati dall'invecchiamento può esservi utile anche la guida per calcolare la data di morte e la causa del decesso.
Continua a leggere »

Trapezio Isoscele Formato da Quadrato e Due Triangoli Rettangoli

Un trapezio isoscele è formato da un quadrato e da due triangoli rettangoli. Sapendo che il perimetro del quadrato è 84 cm e che il cateto minore di ciascun triangolo è i 4/7 del maggiore, calcola l'area del trapezio.

Svolgimento:
Perimetro / 4 = lato del quadrato = 84 / 4 = 21 cm (cateto maggiore dei triangoli rettangoli)
cateto minore = 4/7 cat maggiore = 21 x 4 / 7 = 3 x 4 = 12 cm

21 x 21 = 441 cm² (area del quadrato)
12 x 21 = 252 cm² (area dei 2 triangoli)
A tot = 441 + 252 = 693 cm²
Continua a leggere »

Trapezio Rettangolo formato da Quadrato e Triangolo Rettangolo

Un trapezio rettangolo è formato da un quadrato e da un triangolo rettangolo.
Sapendo che l'area del quadrato è di 36 cm² e che il cateto maggiore del triangolo è il triplo del cateto minore, calcola l'area del trapezio.

Svolgimento:
All'incirca la figura del trapezio rettangolo è quella presente nell'immagine (fatta con Paint quindi non molto curata).

Possediamo l'area del quadrato, facendo la radice quadrata di esso troviamo il lato del quadrato equivalente alla base minore e all'altezza del trapezio rettangolo.

b min = √A = √36 = 6 cm

Il cateto maggiore del triangolo rettangolo è quello della base, quindi moltiplichiamo per tre quello che combacia col lato del quadrato.

c mag = 6 x 3 = 18 cm

A questo punto si somma la base minore con il cateto maggiore del triangolo rettangolo per trovare la base maggiore del trapezio rettangolo.

b mag = 6 + 18 = 24 cm

Con tutti i dati a disposizione si può calcolare l'area richiesta nel problema:

Area = [(b1 + b2) x h] : 2 = [(6 + 24) x 6] : 2 = 90 cm²
Continua a leggere »

Sfondi natalizi gratis da scaricare

Per tradizione in occasione della festività del Natale si addobba l'albero di Natale e si fa il presepe. Chi invece vuole 'esagerare' può anche addobbare il proprio computer con uno sfondo per il desktop a tema natalizio. Certamente gli sfondi classici predefiniti sono più veloci a caricare, hanno quindi un impatto migliore nelle prestazioni e a livello visivo in quanto è più facile scovare le cartelle posizionate sul desktop ma per una volta vale la pena di cambiare per festeggiare il Natale con sfondi che hanno come protagonisti la neve, gli abeti, babbo natale, le renne e la slitta. Per scaricare sfondi natalizi gratis dovete cliccare sui rispettivi link elencati in questo articolo e scaricarli attraverso il pulsante Download se presente o cliccando semplicemente col pulsante destro del mouse e salvare l'immagine nelle dimensioni originali (va prima aperta se è presente solo una miniatura).



1) Ragazza Anime: è presente una ragazza con capelli lunghi e verdi tipica degli anime su uno sfondo natalizio con albero pieno di lucine.



2) Anime Wallpaper: anche qui un'altra ragazzina stavolta su un paesaggio meno colorato su cui prevale il colore rosso cupo presente nei suoi indumenti e nei fiocchi presenti sull'albero e nella renna.



3) Gatto pigro: un gatto disteso sul cuscino con sguardo fisso in avanti con sfondo una parte dell'albero di Natale illuminato.


4) Cagnolino addormentato: con cappuccio rosso, un tenero cagnolino fa il pisolino su una copertina rossa e palla natalizia tra le zampe.



5) Renna disegnata: una renna e albero di Natale disegnati in modo molto semplice con sfondo la luna piena e Babbo Natale sulla slitta trainata dalle renne.


6) Baby Dinosauro: un dinosauro dotato di ali è soddisfatto per aver addobbato tre alberi di Natale.



7) Scia Natale: a bordo della sua slitta trainata da due renne Babbo Natale si tiene il cappuccio perché stanno andando così forte da lasciare una scia luminosa nel cielo stellato.



8)Pupazzo e Babbo: Babbo Natale salute insieme ad un insolito pupazzo di neve con gli stivali.



9) Orso polare: un orso polare col cappuccio tiene stretto un regalo seduto vicino ad un segnale che indica la strada per le vacanze.


10) Pupazzo regalo: su uno sfondo innevato un pupazzo di neve tiene un pacco regalo in mano.



11) Paesaggio: un accogliente e riscaldata casetta in montagna con Babbo Natale sulla slitta  e luna piena come sfondo.



12) Semplice: uno sfondo semplice fatto con pochi colori e dettagli, azzurro, verde e bianco; cielo, sole, alberi e neve.


13) Alberello: un piccolo alberello addobbato con luci, palline e cuoricini.



14) Lampione: il primo piano di un lampione con sfondo offuscato per risaltare i luccichii e la caduta della neve.


15) Palle Albero: primo piano di palle di Natale appese all'albero.



16) Palle Albero 2: primo piano di due palle di natale appeso all'albero in versione più realistica.



17) Ramoscello: ramoscello addobbato con pacchi regalo di colore rosso come sfondo.



18) Candela: un tavolo ricoperto di neve su cui sono presenti una candela dentro un'ampolla di vetro, vischio e cuoricini di pezza.


19) Finestra: ciò che si vede da fuori, una casa accogliente con candele accese e albero di Natale ben fatto.



20) Paesaggio 3D: con vista dall'alto, ecco un bel paesaggio virtuale illuminato e ricoperto di neve.
Continua a leggere »

Trapezio con Somma e Differenza delle Basi

In un trapezio la somma delle basi misura 88 cm e la differenza 24 cm. Sapendo che l'altezza è congruente alla base maggiore, calcola l'area del trapezio.

Svolgimento:

B = (somma + differenza) : 2 = (88 + 24) : 2 = 56 cm

b = (somma - differenza) : 2 = (88 - 24) : 2 = 32 cm

B = h  quindi l'altezza è di 56 cm

Area = [(b1 + b2) x h] : 2 = [(56 + 32) x 56] : 2 = 2464 cm²
Continua a leggere »

Gioco di Corse con Ferrari 3D Gratis da Scaricare

Le auto sono la vostra passione? Non amate auto qualunque ma solo quelle costose tipo la Ferrari? Allora ho il gioco che fa per voi, si chiama Ferrari Virtual Race. Inizialmente era presente solo sul sito della Ferrari, poi è diventato freeware ed è possibile trovarlo in molti siti per scaricare giochi per pc. Si tratta di un gioco del 2009 di corse automobilistiche le cui auto che gareggiano sono marchiate tutte Ferrari proprio per pubblicizzarne il marchio. I suoi pregi sono la possibilità di scaricare un bel gioco da un punto di vista grafico completamente gratis, le sue pecche riguardo le molteplici limitazioni, nel senso che l'avrebbero potuto fare meglio con più circuiti, con un campionato da disputare e magari con la possibilità di gioca online in modalità multiplayer ed invece mancano tutte queste caratteristiche ma nonostante questo il gioco Ferrari Virtual Race viene scaricato ancora oggi da circa 500 persone al mese (stando a quanto è riportato dalle statistiche di Softonic).

Ecco il video del gioco:



Per poterlo scaricare recatevi sul sito Softonic e pigiate sul pulsante Download Gratis / Download Sicuro, nella pagina successiva dovete attendere qualche istante e poi dovete fare doppio click sul file del gioco appena scaricato. Come per ogni download di Softonic dovete fare attenzione a tutta quella pappardella di programmi aggiuntivi che vengono inseriti per ognuno di essi, basta semplicemente deselezionarli e leggere per bene ogni schermata prima di cliccare su Avanti.

Ad installazione completata apparirà l'icona Play Ferrari Virtual Race sul desktop, cliccate su di essa ed apritela: apparirà prima una finestra riguardanti le impostazioni grafiche, controllate che siano simili a quelle del vostro computer ed avviate il gioco.

La prima cosa che si deve fare per giocare è creare un nuovo profilo di gioco (New Profile) e poi cliccare su Single Race.

Prima però conviene andare su Opzioni (Options) ed apportare le seguenti modifiche:
  1. Transmission: scegliete fra cambio automatico o manuale.
  2. Arcade: se attivate la la modalità arcade la guida risulterà più accurata ma meno realistica, se la disattivate verrà premiato il realismo ma bisognerà prestare maggiore attenzione nelle frenate per non finire fuori pista ad ogni curva.
  3. Camera: è l'inquadratura della camera, conviene modificarla a gara in corso.
  4. Chaser Position: per visualizzare la posizione in cui vi trovate.
  5. Track Map: per visualizzare la mini mappa per prevedere le curve e vedere il distacco rispetto agli altri avversari.
  6. Speed info: la velocità si può impostare in Km/h o mph.
  7. Rear view Mirror: per inserire lo specchietto retrovisore, utile per chiudere la strada agli avversari che cercano di sorpassarvi.
  8. Instant Replay: per attivare o disattivare il replay automatico istantaneo a gara in corso in caso di incidenti o fuori pista che meritano di essere rivisti.
  9. Sound FX: per aumentare/diminuire il rumore dei motori.
  10. Ambient: per aumentare o diminuire le voci ed i rumori esterni (il pubblico).

Andate anche nella sezione Game Controls per conoscere o cambiare i tasti per accelerare, frenare, sterzare, fare retromarcia, azionare il freno a mano, cambiare inquadratura della camera, salire o scendere i marcia, azionare le frecce , guardare indietro e perfino suonare con il clacson.


Adesso potete finalmente cliccare su Single Race, ma anche qui ci sono delle scelte determinanti da fare:
  1. Vehicle Damage: l'auto subisce danni per ogni urto (On), auto indistruttibile (Off).
  2. Number of Laps: numero di giri per ogni gara.
  3. Number of opponents: numero di avversari in gara.
  4. Opponent's Vehicles: le auto degli opponenti saranno uguali alla vostra (Same) o di modello diverso (Mixed).
  5. Opponent's Strenght: difficoltà media (Normal), difficoltà massima (Hard).
  6. Ideal Line: per mostrare o nascondere le linee sull'asfalto che aiutano ad eseguire traiettorie pulite frenando al momento giusto.

L'unico circuito selezionabile è il Mugello di 5,25 Km.

Le auto selezionabili sono 3 ma sembrano di uguale potenza (almeno nel gioco) e sono la F612 Scaglietti, 430 Scuderia, 599 GTB Fiorano.

I colori a disposizione sono: Bianco Avus, Giallo Modena, Rosso Scuderia, Rosso Corsa, Rosso Mugello, Nuovo Blu Pozzi, Nero, Avorio, Grigio Medio, Grigio Ferro Metallico, Grigio Scuro, Azzurro Metallico, Avio Metallico, Celeste Metallico, Verde, Blu Scozia, Vinaccia, Rosso F1, Rosso Monza, Argento Nurburing, Blu Tour de France, Blu Abu Dhabi, Grigio Silverstone, Nero Daytona, Azzurro California.

Dopo aver fatto tutto questo non vi resta altro da fare che giocare e vincere la gara, sfruttando i cordoli ma senza esagerare coi tagli di pista perché altrimenti la vostra vettura verrà posizionata nuovamente sul circuito facendovi perdere circa 3 secondi.
Continua a leggere »

Siti per scaricare giochi per pc gratis

I più gettonati giochi per pc e soprattutto quelli recenti hanno costi che si aggirano sui 50€ ed a volte anche superiori, si tratta di giochi fantastici per grafica e trama, certamente, ma sono cifre extra che non tutti possono permettersi. Dato che un gioco vale l'altro, per una volta, anziché mettere le mani nel portafoglio e spendere soldi per comprare giochi recentissimi vi consiglierò alcuni siti dove poter scaricare giochi molto interessanti e soprattutto gratis, scaricabili legalmente senza uso di uTorrent o Emule (evitando anche possibili virus) che spero non vi faranno rimpiangere il tempo impiegato per la loro installazione.


Steam Free To Play: il sito Steam si occupa principalmente di distribuire giochi per computer acquistabili online e scaricabili gratuitamente. Se state cercando giochi gratis da scaricare allora è quello che fa per il vostro PC in quanto i giochi sono compatibili con: Windows, Mac OS X, Linux. Recatevi nella sezione linkata dove troverete centinaia di giochi da scaricare ma prima dovete scaricare ed installare il programma Steam cliccando sul pulsante presente in alto a destra Installa Steam. Aprite il file SteamSetup.exe appena scaricato e fate partire l'installazione cliccando su Avanti, dovete anche accettare i termini di utilizzo in quanto occorre aver compiuto 13 anni, nei passaggi successivi non dimenticate di mettere la spunta sulla casella della lingua italiana, e quando avrà finito cliccate su Fine ed avviate il programma. A questo punto dovete creare un account Steam compilando l'apposito modulo di registrazione, vi toccherà poi eseguire il login e sempre col programma aperto recatevi nuovamente nella sezione dove sono presenti i giochi free to play, aprite quello che più vi ispira e cliccate su Avvia gioco, quindi selezionate Si ho Steam / Apri Steam ed il gioco inizierà a scaricarsi col programma apposito come se fosse uTorrent: anche se scollegherete la connessione potete riprendere il download aprendo il programma in un secondo momento.



Origin: non presenta lo stesso numero di giochi di Steam ma quei pochi che dispone sono di ottima qualità, potete trovare Need For Speed World, Command & Conquer: Tiberium Alliances, Battlefield Heroe, Battlefield 1942, Battlefield Play4Free, Star Wars: The Old Republic e Lord of Ultima. Per poter scaricare un gioco dovete posizionare il puntatore del mouse sulla copertina del gioco e poi cliccare su Scarica Subito: si aprirà una nuova scheda nel browser e qui dovete eseguire la registrazione su Origin per collegare l'indirizzo email ed accedere tramite una password. Dopo aver creato l'account dovete anche scaricare il programma cliccando sul pulsante Scarica Origin ora. Se avete eseguito correttamente la registrazione (e convalidato l'email d'iscrizione) e possedete l'account Origin ma non siete riusciti a scaricare il programma andate in questa pagina per scaricare il client del servizio. Installate il file OriginThinSetup.exe, andate sempre Avanti, accettate anche qui i termini di utilizzo ed attendete che l'aggiornamento venga completato. A installazione completata dovete eseguire il login nel programma inserendo email e password d'iscrizione e per scaricare il gioco dovete andare nuovamente sulle copertine precedenti e cliccare nuovamente su Scaricare Subito e stavolta inizierà il vero processo di Download perché anziché scaricare Origin dovete cliccate sul pulsante Avvia Origin un po' come accade con Steam.



Gog: è un sito alternativa ai due precedenti, anche questo non possiede tantissimi giochi da scaricare ma quanto basta per poter passare un po' il tempo al computer per staccare un po' la spina da lavoro o studio. Recatevi nella pagina già indirizzata nella sezione dei giochi  gratuiti e cliccate sul pulsante Free a fianco al gioco: vi apparirà il modulo d'iscrizione che dovete completare per creare un account sul sito in questione. Ad iscrizione completata non occorre recarsi nella casella di posta elettronica per confermare l'email, potete sin da subito cliccare sul titolo del gioco e poi sul pulsante Add to cart, il gioco in questo modo andrà a finire nel carrello (che diventerà verde) come mostrato in figura cliccate su di esso e poi sul pulsante Edit/Checkout, si aprirà una nuova pagina in cui dovrete cliccare su Process order now per effettuare l'ordinazione, ovviamente gratuita. A questo punto scorrete la pagina verso il basso e cliccate sul pulsante per andare nel vostro account dove sono presenti tutti i giochi aggiunti nel carrello; se non trovate il pulsante cliccate nel menù in alto su My Account. Cliccate sulla locandina di un gioco presente in questa sezione e poi selezionate Windows o Mac per scaricare il gioco. Per quanto riguarda l'installazione dovete cliccare due volte sul file scaricare, accettare i termini e le condizioni di utilizzo e andare sempre Avanti finché non si completa tutta l'installazione.



Softonic: è un sito distributore di programmi, giochi e applicazioni varie. La sezione che vi ho linkato contiene giochi gratuiti ma a dire il vero non sono tutti infatti se cercate attraverso la casella di ricerca altri termini come "Ferrari" oppure "Fifa" troverete ulteriori giochi, alcuni dei quali possono essere Demo. Per scaricare i giochi dovete cliccare sul pulsante Download accanto al nome del gioco e poi sul secondo pulsante Download nella pagina che si apre successivamente.

Se cercate giochi più soft in termini di peso e durata del download, come i giochi flash che si trovano sulla rete seguite la guida per scaricare i giochi flash online sul pc.
Continua a leggere »

Calcolare Area Trapezio Avendo Rapporto Basi

La base minore di un trapezio misura 24,6 cm, la maggiore è i suoi 3/2 e l'altezza è i 4/3 della loro differenza. Calcola l'area del trapezio.

Svolgimento:
base maggiore = 24,6 * 3/2 = 36,9 cm

differenza delle basi = 36,9 - 24,6 = 12,3 cm

altezza = 12,3 * 4/3 = 16,4 cm

somma delle basi = 36,9 + 24,6 = 61,5 cm

area = 61,5 * 16,4 / 2 = 504,3 cm ²
Continua a leggere »

Due Lati Consecutivi di un Parallelogramma

Due lati consecutivi di un parallelogramma misurano rispettivamente 26 cm e 39 cm, e l'altezza relativa al primo lato misura 21 cm. Calcola l'area di un rettangolo la cui base misura 18 cm e la cui altezza è congruente all'altezza relativa al secondo lato del parallelogramma.

Svolgimento:
Si calcola l'area del parallelogrammo prendendo come base 26 cm e come altezza 21 cm.
Area = b x h = 26 x 21 = 546 cm²

Si deve trovare l'altezza relativa al secondo lato usando la formula inversa dell'area, prendendo come base il secondo lato:
Altezza = Area / Base = 546 : 39 = 14 cm

Area del rettangolo = b * h = 18 x 14 = 252 cm²
Continua a leggere »

Ipotenusa e Proiezione del Cateto di un Triangolo Rettangolo

L'ipotenusa di un triangolo rettangolo misura 460 cm e la proiezione del cateto sull'ipotenusa misura 165,6. Calcola la misura del lato di un quadrato isoperimetrico al triangolo.

Svolgimento:

Sappiamo i dati del triangolo rettangolo quindi::
a=1°cateto
b=2°cateto
c=ipotenusa=c=460
x=proiezione di a su c
y=proiezione di b su c=165,6

In un triangolo rettangolo l'ipotenusa risulta la somma delle due proiezioni dei cateti sull'ipotenusa stessa:
c=(x+y)=460
460=(x+165,6)
x=(460-165,6)=294,4

In un triangolo rettangolo un cateto è medio proporzionale tra l'ipotenusa e la sua proiezione sull'ipotenusa stessa quindi:
c:a=a:x
460:a=a:294,4
a²=(460*294,4)=135424
a=√(135424)=368
c;b=b:y
460:b=b:165,6
b²=(460*165,6)=76176
b=√(76176)=276
p'=(a+b+c)=(368+276+460)=1104

QUADRATO:
p=(l*4)=p'=1104
l=(1104:4)=276 cm

dovrebbe essere corretto....
Continua a leggere »

Calcolare le Altezze del Parallelogramma

Un lato di un parallelogramma misura 8 dm e il perimetro è 26 dm.
sapendo che l'area è 20 dm²,calcola la misura di ciascuna delle 2 altezze.

Svolgimento:
chiamo i lati del parallelogramma
x,y=lati parallelogramma

2x+2y=26dm
x+y=13 dm
8+y=8 dm

si avrà y=13-x=13-8=5 dm

L'area del parallelogramma si ottiene:
base x altezza (rispetto a x) b = x h (rispetto a x)

quindi in poche parole:
h(y) = area/b = 20/5 = 4 dm
h (x) = area/l = 20/8 = 2,5 dm
Continua a leggere »

Parallelogramma con Area e Rapporto Base Altezza

In un paraleologrammo la base è 4/3 dell'altezza ad essa relativa e l'area è 3888 cm².
Calcola:
Il perimetro e l'area di un quadrato avente il lato congruente all'altezza del parallelogramma e l'area di un triangolo isoperimetrico al quadrato ed avente due lati congruenti rispettivamente alla base e al'altezza del parallelogramma.

Svolgimento:
Se
A=base del parallelogramma
B=altezza del parallelogramma

Da qui ricaviamo due relazioni:
A=4/3B (relazione fornita )
A*B=3888 ( formula dell'area)

Mettiamo a sistema queste due equazioni e ricaviamo:
4/3B²=3888
Risolviamo l'equazione e abbiamo il valore di B= 54 cm
Per la relazione A=4/3B ricaviamo, sostituendo quanto già trovato, che A=72 cm

Quindi la base misura 72cm e l'altezza 54 cm.

Quesito A.
Il perimetro del quadrato è: 54*4=216 cm
L'area del quadrato è: 54²=2916 cm²

Quesito triangolo isoperimetrico
Due dei lati del triangolo sono sempre 54 cm e 72 cm, quindi:
Area triangolo= (72*54)/2= 1944 cm²
Continua a leggere »

Somma Lati di due Quadrati

I lati dei due quadrati ABCD e BEFG sono tali che la loro somma è 55cm e BC 8/3 BE. Calcola:
a) il perimetro e l'area di ciascun quadrato;
b) la misura della diagonale di ciascun quadrato (approssima agli interi);
c) l'area di un rettangolo avente per dimensioni le diagonali DB e BF.

Svolgimento:
Si procede così
P+P' = 55cm
BC=8/3BE
BC=8X
BE=3X quindi P sarà 32X e P' 12X
Ora risolviamo l'equazione 32X+12X=55
X=5/4

Quindi BC =10 e BE=15/4 e P= 40 e P'= 15

Ora calcola la diagonale con il teorema di Pitagora
DB= √10² + 10² = 14,14 cm e arrotondiamo secondo consiglio a 14 cm stesso procedimento per l'altro quadrato che risulta 5,30 cm arrotondiamo a 5 cm

L' area del primo quadrato sarà 100 perché si fa lato per lato ossia 10x10 stessa cosa per l'altro quadrato ed esce 225/4 o anche 14,06

Ora calcoliamo l'area del rettangolo usando le diagonali prima calcolate quindi 14x5 che fa 70 cm
Continua a leggere »

La misura del lato di un quadrato è una espressione

La misura del lato di un quadrato è data, in centimetri, dal valore della seguente espressione:
[4x9:6+(4x5+5):5]+34:2
Calcola: il perimetro, la misura del lato di un esagono regolare avente il perimetro il triplo di quello del quadrato, il perimetro di un rettangolo avente la base congruente al lato del quadrato e l'altezza uguale ai 5/8 del lato dell'esagono.

Svolgimento:
36:6+(25:5)+34:2=6+5+17= 28 cm
il risultato dell'espressione è 28 quindi il perimetro sarà:

p = 28x4 = 112 cm (perimetro quadrato)

112 x 3 = 336 cm (perimetro esagono)

l = 336 : 6 = 56 cm (lato esagono)

Per trovare i 5/8 del lato dell'esagono si deve fare
56 x 5 : 8 = 35 cm

Per trovare il perimetro del rettangolo si deve fare:
p = 28+28+35+35= 126cm
Continua a leggere »

Problema: Rose Rosse il Quadruplo delle Rose Gialle

Nel suo giardino Anna ha piantato 50 rose e al momento della fioritura si accorge che le rose rosse sono il quadruplo delle rose gialle. Quante piante di ciascun colore possiede?

Svolgimento:
Anna ha piantato delle rose di diverso colore: rosse e gialle, in totale sono 50 ma quante sono quelle rosse e quante quelle gialle? Sappiamo che quelle rosse sono di numero 4 volte maggiore di quelle gialle.


|___| questo sono le rose gialle = x
|___|___|___|___| questo invece le rose rosse (4 volte maggiori) quindi = 4x

x + 4x = 50
5x = 50
x = 50/5
x = 10 ---> le rose gialle sono 10.

Le rose rosse sono quattro volte di più quindi:
10 x 4 = 40.
Continua a leggere »

Migliori plugin per Wordpress

Il CMS di Wordpress è molto potente ed il suo successo è dovuto ai continui aggiornamenti che il team apporta per renderlo più sicuro, più veloce e allo stesso tempo stabile. Per funzionare così bene a tal punto da raggiungere 'quasi' la perfezione occorre installare i cosiddetti plugin, ne esistono attualmente 28.000 e sono stati scaricati più di 570 milioni di volte, se siete amanti delle statistiche e volete vederle in modo aggiornato recatevi nella sezione plugin Wordpress. Ovviamente i plugin possono essere utili o inutili, positivi o negativi e questo dipende dal loro peso, dal loro consumo e dai loro aggiornamenti. Quando un plugin è utile? Quando non se ne può fare a meno e quando non ci sono alternative migliori.

In questo articolo mi prendo l'impegno di segnalare i migliori plugin Wordpress in assoluto nel loro campo, quelli indispensabili che ogni blog dovrebbe avere, quindi il meglio del meglio.

1) Wordpress SEO by Yoast: è diventato il plugin SEO più importante di tutti i tempi perché è un solo plugin che svolge le funzioni di almeno 5-6 plugin normali, ad esempio priva andava di moda All in One SeoGoogle XML Sitemaps, adesso invece questi due ottimi plugin passano in secondo piano data la supremazia di Wordpress SEO che possiede le funzioni di entrambi ed anche altre ancora più importanti come ad esempio quella per modificare il titolo dei post, delle categorie e dei tag nei risultati di ricerca per renderli più appetibili oppure gestisce i Ping ed i metadati dei social network Google+, Facebook e Twitter. Maggiori informazioni li troverete sulla guida per configurare il plugin nel migliore dei modi.

2) WP Super Cache: non so perché molti snobbano il fattore cache, esso permette di ridurre i tempi di caricamento delle pagine del sito creando delle pagine HTML in sostituzione dei pesanti script con linguaggio PHP che sono più pesanti. I siti su hosting condiviso non possono fare a meno di un plugin per la cache, sin da subito è possibile notare una riduzione dei tempi di caricamento del 40%.  Date uno sguardo alla mia guida su come configurarlo correttamente per velocizzare il blog.

3) Wp Smush: serve per velocizzare il caricamento delle immagini di tutto il sito ma devono essere caricate su Media. Si mette al lavoro subito, appena installato, trasformando le immagini che andrete a caricare in formati migliori ed inoltre esegue una procedura di compressione, in sintesi ogni immagine peserà almeno il 20% in meno rispetto a prima e non ci sarà alcuna perdita di qualità. E' possibile ottimizzare anche le immagini caricate in precedenza attraverso il tool che mette a disposizione il plugin.

4) Akismet: questo plugin per scelta non viene mai attivato nei primi mesi di sito perché si pensa di poter gestire tutti i commenti un po' per volta da soli e di tenere il sito leggero con pochi plugin ma... i numerosi tentativi di spam nei commenti che si ricevono su Wordpress è un qualcosa di terribile, un assedio di bot che giornalmente associa a frasi di complimento e utilizzabili per ogni occasione link di siti di loro proprietà il più delle volte stranieri, se volete escludere qualche plugin guardate altrove perché Akismet è un vero portento.

5) Contact Form 7: su ogni sito è importante inserire un punto di contatto per un utilizzo privato e siccome non tutti dispongono dell'iscrizione sui social network e siccome mettere in bella mostra la propria email nel web è come servirla su un piatto d'argento ai bot che generano spam, ecco che non si può fare a meno di un plugin per creare un modulo di contatto semplice e personalizzabile da inserire all'interno di una pagina o un post.

6) WP-PostViews: conteggia il numero di visualizzazioni uniche dei visitatori sui singoli post indicandone il numero pubblicamente o nascosto (si possono escludere le visite dei bot). A differenza di altri plugin simili non comporta particolare consumo del database ed è possibile anche inserire nella sidebar i post più visti o meni visti in assoluto o per categoria.

7) WP PageNavi: inserisce la numerazione delle pagine nella homepage subito sotto l'elenco dei post recenti, nelle pagine degli archivi e dei tag per spostarsi nella seconda, terza, quarta pagina e negli archivi. E' molto semplice ma nella sua semplicità aiuta i visitatori che noteranno e cliccheranno volentieri sui pulsanti rispetto alle classiche scritte Avanti e Indietro oppure Post più recenti e Post meno recenti.

8) Header and Footer: se non siete molto pratici nel muovervi tra un codice PHP e l'altro ma volete posizionare dei codici che si devono posizionare nel header o prima del tag </body>, questo è il plugin che fa per voi. Inoltre è utile per posizionare banner o anche testi prima o dopo il post senza mettere mano al template.

9) TF Social Share: nel momento d'oro dei social network è inevitabile inserire anche nel sito i pulsanti per la condivisione dei post su Twitter, Facebook, Google+, Pinterest, Stumbleupon, Linkedin. Si possono inserire sotto il contenuto dei post oppure lateralmente nello spazio che solitamente è occupato solo dallo sfondo. Si possono escludere alcuni social, variare la distanza tra un pulsante e l'altro e racchiuderli all'interno di un bordo. Si può anche inserire il codice manualmente dentro i file di Wordpress per un posizionamento più accurato.

10) Disqus: se i commenti nativi di Wordpress vi hanno stancato potete utilizzare quelli di Disqus che sono senza alcun dubbio molto social. E' un tantino pesante rispetto ai commenti originali, poi col tranello l'utente involontariamente si crea un account Disqus pensando di commentare soltanto attraverso l'email ma nel complesso è utile perché si può commentare anche attraverso un account Facebook, Google+, Twitter. All'interno del modulo dei commenti si può visionare e sbirciare i profili degli altri e vedere chi è quello che ha commentato maggiormente. Inoltre è possibile inserire il widget dei commenti recente con avatar del commentatore. Sotto al modulo dei commenti si possono inserire i titoli di post casuali commentati e sfruttare una specie di affiliazione che reindirizza in siti esterni per fare qualche soldino. Ho scritto una guida su come utilizzare i commenti di Disqus.

11) Lightbox Plus ColorBox: quando cliccherete su un immagine questa si espanderà all'interno del blog stesso come un overlay con sfondo oscurato. Se sono presenti più di una immagine è possibile cliccare sulle freccette per visualizzare quella successiva, è un plugin utile per i siti Wordpress che presentano gallerie di immagini.

12) Exec-PHP: nei post, nelle pagine e nei widget si può scrivere testo ed utilizzare HTML ma non codice PHP. Attraverso questo plugin il linguaggio PHP diventa leggibile e può essere utile quando si installano plugin che richiedono di inserire un codice dentro il file del tema per essere visibili e funzionanti.

13) All In One Favicon: vale la pena di perdere tempo a smanettare il template per inserire una piccola immagine 16x16 come favicon? Il più delle volte no, meglio utilizzare il tempo a disposizione per scrivere articoli ed in questa caso viene in aiuto questo plugin che fa apparire la favicon nei formati PNG, GIF o ICO.

14) WP-UserOnline: se gestite siti come una sorta di community dove gli utenti debbono registrarsi per giocare o divertirsi in altri modi può essere utile installare un plugin che mostra il numero di utenti online per far capire che insieme a loro sono presenti sul sito altre decine, centinaia, migliaia di utenti.

15) Widget Logic: serve per mostrare o nascondere i widget in alcune sezioni del sito. L'uso più comune è quello di impostare delle sidebar più attinenti rispetto al contenuto del blog ma è anche un ottimo metodo per nascondere widget che non servirebbero a nulla in alcune pagina ma che invece sono indispensabili in altre. Ho creato una guida su come visualizzare i widget con questo plugin.

16) Categories to Tags Converter Importer: questo plugin non si deve scaricare ma solo installare ed attivare in quanto è presente all'interno della sezione Strumenti, serve per trasformare le categorie in tag e viceversa.

17) WP-Optmize: molti hosting offrono uno spazio per il database limitato, quindi è utile a maggior ragione in questo caso ma anche per gli altri disporre di un plugin che esegue la pulizia del database senza problemi. Esso ottimizza le tabelle del database, rimuove tutti i salvataggi dei post revisioni, i post lasciati in bozza che non servono più, i commenti di spam, i pingbacks, i trackbacks liberando così lo spazio utilizzabile per altre cose come la scrittura di post e inserimento di immagini.

18) WordPress.com Stats: questo plugin è molto utile perché non pesa praticamente nulla e mostra il numero delle visualizzazioni giornaliere, i post più visitati all'interno del pannello di amministrazione. Le statistiche attraverso il grafico sono importanti per capire in quali giorni della settimana si ricevono più visite senza dover andare ogni volta su Google Analytics (che senza dubbio rimane il più preciso).

19) YARPP: non si può dimenticare di inserire un plugin che mostra gli articoli correlati perché servono per aumentare il numero di visualizzazione di pagine per ogni utente che troverà interessante leggere articoli simili a quelli cercati. La particolarità di questo plugin è che mostra gli articoli correlati con le immagini in evidenza dei post in diversi formati, dimensioni e colori. Chi non fa molto uso di immagini nei post può inserire gli articoli correlati senza plugin.

20) P3 Plugin Performance Profiler: più plugin si installano e più aumenta il caricamento del sito, si deve sempre stare attenti ai plugin che si vanno ad installare perché potrebbero essere vecchi e soprattutto pesanti da digerire. Attraverso questo plugin è possibile farsi un'idea dopo avere scansionato Wordpress di quale siano i plugin che pesano maggiormente attraverso l'illustrazione su un grafico a torta.

In continuo aggiornamento...
Se pensate che mi sia dimenticato un plugin indispensabile segnalatelo con un commento!
Continua a leggere »

PageNavi per inserire la numerazione delle pagine su Wordpress

Avere un plugin come PageNavi sul proprio blog Wordpress è molto importante, esso serve per sostituire i pulsanti Articoli più recenti e Articoli meno recenti con dei bottoni di qualità migliore e sicuramente più intuitivi. Andrà ad integrarsi automaticamente nella homepage, nelle categorie, nei tag e nelle pagine degli archivi.


Per scaricare l'ultima versione del plugin PageNavi recatevi sul sito ufficiale di Wordpress e cliccate sul pulsante Download. A download completato dovete caricarlo dalla sezione Plugin presente nel pannello di controllo del vostro blog e al termine dell'installazione dovete attivarlo.

Il plugin apparirà come sottosezione di Impostazioni, apritelo e personalizzatelo come meglio crediate.

Tra le personalizzazioni che consiglio vi sono:
  1. Mettere la spunta su Usare pagenavi-css.css?
  2. Stile per la navigazione = Normale.
  3. Non mostrare la navigazione anche se esiste solo una pagina. 
  4. Numero di pagine da mostrare = 10 (Diminuite se occupa troppo spazio in larghezza).
  5. Quanti numeri di pagina raggruppati mostrare = 0
  6. Mostra i numeri raggruppati di pagina in multipli di = 10.

Al termine delle personalizzazioni cliccate sul pulsante Salva i cambiamenti.
Continua a leggere »

WP Super Cache per velocizzare Wordpress

Avere un plugin che gestisce la cache è indispensabile per chi usa Wordpress su hosting condivisi, le pagine che inizialmente sembrano lente a caricare (soprattutto la homepage) diventano molto più leggere perché sono già state caricate in precedenza. Per velocizzare Wordpress esistono almeno 10 ottimi plugin ma ne basta solamente uno: quello che mi è sembrato veramente alla portata di tutti si chiama WP Super Cache. Questo plugin riduce il caricamento delle pagine sin da subito di almeno il 40% (se non si è mai utilizzato un plugin per la cache in precedenza) e di conseguenza diminuisce il bounce rate, cioè i visitatori si stancheranno meno di aspettare e rimarranno più del solito. Tutto questo è possibile attraverso la creazione di file statici HTML che vengono mostrati ai visitatori invece di caricare gli script con il pesante codice PHP.

Scaricate il plugin WP Super Cache, all'ultima versione disponibile dal sito ufficiale di Wordpress e caricatelo dalla sezione Plugin del vostro blog. Dopo averlo installato ed attivato lo troverete all'interno della sezione Impostazioni, apritelo e vi troverete nella sezione Facile, qui dovete mettere la spunta su Cache Attiva (Raccomandato) e pigiare sul pulsante Aggiorna lo stato.

Nella fase successiva recatevi sezione del menù: Avanzato e selezionate solamente le cose citate.
  1. Cache hit di questo sito per accesso rapido. (Raccomandato)
  2. Utilizza PHP per servire i file in cache.
  3. Compressione delle pagine in modo che esse siano servite più rapidamente ai visitatori. (Raccomandato)
  4. 304 Not Modified browser caching. Indica quando una pagina non é stata modificata dalla sua ultima richiesta. (Raccomandato)
  5. Non servire pagine cache per gli utenti conosciuti. (Raccomandato)
  6. Rigenerazione cache. Serve un file supercache agli utenti anonimi quando un nuovo file è stato generato (Raccomandato)
  7. Mobile device support. (External plugin or theme required. See the FAQ for further details.)
  8. Extra homepage checks. (Very occasionally stops homepage caching) (Raccomandato.
  9. Cliccare su Aggiorna lo stato.

Per quel che riguarda il plugin adesso è ottimizzato nel migliore dei modi e sono le impostazioni che utilizzo anche io sui miei blog Wordpress, in realtà, se volete esagerare con l'ottimizzazione dovete selezionare da AvanzatoUtilizza mod_rewrite per servire i file in cache, che secondo l'autore del plugin è la migliore impostazione ma non viene consigliata per i nuovi utenti meno esperti perché genera automaticamente un codice all'interno del file .htaccess e bisogna fare click su un pulsante che appare nella stessa pagina del plugin per confermarne l'aggiunta di tale codice. Anche io consiglio questa impostazione, è più performante e poi se non sapete come arrivare al file .htaccass da FTP o cPanel potrete sempre utilizzare la sezione "Modifica Files" del plugin SEO Wordpress by Yoast.

Per quanto riguarda la sezione CDN è consigliata solo se l'hosting non risiede in Italia, per il momento lasciatela disabilitata o almeno fin quando non avrete imparato ad usare Cloudfare o simili.

La cache memorizza come già spiegato le pagine, quindi se andrete ad effettuare delle modifiche nell'aspetto del tema per renderle visibili dovete ogni volta cancellare la cache entrando nelle impostazioni nel plugin > Contents > Cancella la cache.

Dalla sezione Pre-Carica dovete inserire un numero maggiore di 720 minuti, di solito inserisco 4000 per tutti i siti. Più in basso dal menù a tendina dovete selezionare TUTTO e mettere la spunta su:
- Modalitù pre-carica (garbage collection solo per file cache parziale. (Raccomandato).
- Preloads tags, categories and other taxonomies.

Infine dovrete fare click sul pulsante Pre-carica la cache adesso.
A seconda del numero precedentemente impostato (es. 4000) e dal numero di articoli pubblicati sul sito potrebbero volerci diverse ore per la pre-carica completa della cache.

La sezione Plugins serve principalmente per chi utilizza plugin per la versione mobile del sito, come WPTouch.

Personalmente non ho mai avuto particolari problemi sino ad ora, si potrebbero presentare nel caso abbiate installato plugin simili come W3 Total Cache in quanto andrebbero in conflitto. Inoltre

Per chi avesse altro genere di problemi come ad esempio errori dopo l'installazione consiglio vivamente di consultare le FAQ del plugin.

Per migliorare il punteggio su Pagespeed, leggetevi anche:
Migliorare la cache con un trucchetto senza plugin su Wordpress
Continua a leggere »

Programma per click automatico con il mouse

Avete mai giocato ad un di quei giochi online (credo che ce ne siano anche su Facebook) dove bisogna cliccare ripetutamente con il mouse al fine di raggiungere un numero di click da record? Oppure durante l'iscrizione online per un concerto di un gruppo musicale famoso dove i biglietti vanno a ruba, vi è mai capitato di aggiornare la pagina in continuazione per essere tra i primi ad ottenere un biglietto ed un posto accettabile da cui poterlo vedere? Esistono diversi motivi per cui una persona deve premere in continuazione il pulsante sinistro del mouse, ma se si tratta di molteplici click stanca non solo la mano ma anche il mouse stesso se usato quotidianamente in questo modo brusco potrebbe guastarsi prima del previsto e allora perché non usare programmi che effettuano click in automatico semplicemente pigiando un bottone?

AutoClicker 1.7: è un piccolo (solo 219 KB) ma meraviglioso strumento usato per automatizzare i clic del mouse sullo schermo a intervalli specificati. Per installarlo recatevi cliccate sul link che porta alla pagina del programma recensito dal sito Brothersoft, dopodiché cliccate su Download  e alla pagina successiva su Server 1 Brothersoft(CDN for Global) per scaricare il file. Cercate il file bs_AutoClicker.exe appena scaricato ed avviate l'installazione. Attenzione a tutti quei programmini interni opzionali che è possibile declinare. Quando avvierete la finestra del programma per pochi secondi presenterà una facciata con scritte rosse che fanno intuire che il programma sia a pagamento ma invece dopo poco si presenterà come nell'immagine riportata sopra.

Cliccate su More Options e si allargherà il tool per settarlo con maggiore precisione. Dove sta scritto Number of click to make inserite il numero massimo di click da eseguire, se lascerete zero il numero di click sarà infinito.

Per iniziare a cliccare automaticamente dovete impostare una tra le combinazioni di tasti presenti cliccando sul menù a tendina (Start Hot Key); per  fermare i click automatici dovete anche qui selezionare la combinazione da utilizzare (Stop Hot Key). Per la combinazione dei tasti utilizzate tasti che non si utilizzano per altri scopi ad esempio Ctrl+A serve per selezionare tutto il testo, potrebbe essere un problema averli occupati se il vostro computer viene utilizzato anche da altre persone perché se il programma si trova aperto ma in background non riusciranno a capire a cosa sia dovuto il problema del mouse.

Per impostare un intervallo regolare di tempo tra un click e l'altro (Click Interval) dovete impostare le ore (hour), i minuti (minutes), i secondi (seconds) e i decimi di secondo (1/10 s).

In alternativa potete usare Gs Auto Clicker.
Continua a leggere »

Calcolare Diagonale e Volume del Cubo Avendo l'Area di una faccia

Calcolate la misura della diagonale ed il volume di un cubo avente l'area di una faccia di 400 dm.

Svolgimento:
Si deve trovare la misura del lato del quadrato facendo radice quadrata di 400.

l = √400 =20 dm

Per la diagonale del cubo si applica la seguente formula:
d = l*√3= 20 * √3 = 34,64 dm.

Per trovare il volume di deve elevare al cubo il lato:
V = l³ = 20³ = 8000 dm³
Continua a leggere »

Calcolare Perimetro Area di Base della Piramide

L'apotema e l'altezza di una piramide regolare quadrangolare misurano rispettivamente 15.6 cm e 14.4 cm. Calcola il perimetro e l'area della base della piramide.

Svolgimento:
r = √(15.6² -14.4²) = 6 cm
l = r * 2 = 6 * 2 = 12 cm
p = 12 * 4 = 48 cm
Ab = 12 * 12 = 144 cm²

ps: qualcuno è così gentile da dire cos'è "r" e se il problema risulta?
Continua a leggere »

Eliminare "Visualizzato alle" e "Sta Scrivendo" su Facebook

Come se non bastassero le critiche riguardanti la privacy, Facebook di recente ha implementato all'interno delle conversazioni tramite chat la possibilità di vedere se l'amico sta scrivendo o se ha visualizzato il messaggio l'ultimo messaggio inviato. E' considerata come una delle funzioni più fastidiose di Facebook: è utile perché in questo modo si può alleviare l'attesa tra un messaggio e l'altro, capire se quello che parla è online ma è svantaggiosa se si è lenti a scrivere, in questo caso non mancheranno le prese in giro dell'amico che inizierà a dire frasi del tipo ma che stai scrivendo un poema? Fino a qui sono solo scherzi e battute tra amici ma provate ad immaginare l'utente distratto che chiude la chat all'amico dicendo (con una scusa) che deve chiudere subito Facebook perché deve uscire ed invece dopo 15 minuti riattacca il PC aprendo l'ultimo messaggio ricevuto, in questo modo gli appare la notifica e viene scoperto che è rimasto in casa davanti al computer... Ci vorrebbe un programmino che permette di impedire agli altri di visualizzare lo stato della scrittura e della ricezione dei messaggi, in questo modo si risolverebbe uno dei tanti problemi lato utenti di Facebook.


Facebook Chat Pro è la soluzione che fa per voi, è un applicazione funzionante attualmente solo con il browser Google Chrome ed è una manna dal cielo per coloro che (a volte) fingono di essere online ma sono tentati di leggere l'ultimo messaggio ricevuto oppure se la prendono comoda nello scrivere messaggi di risposta. Scorrete in fondo alla pagina e cliccate sul pulsante Download, in realtà non scarica nulla, si aprirà una finestrella in cui dovete cliccare su Aggiungi per installare l'estensione su Chrome.


L'estensione non funziona sin da subito, dovete prima cliccare sul pulsante dell'estensione Facebook Chat Pro. Essa serve principalmente per nascondere la ricezione delle notifiche e potete disabilitarle per un massimo di un ora ma per eliminare le scritte Visualizzato alle e Sta scrivendo dovete cliccare sul pulsante Setting.


Per aumentare la sicurezza e la vostra privacy dovete mettere la spunta su:
  1. Prevent your friends see you have viewed a message.
  2. Prevent your friends see you are typing a message.

Non serve cercare un pulsante per salvare le impostazioni in quanto si salvano automaticamente.
Continua a leggere »

Prisma Retto che ha per base un triangolo rettangolo

Un prisma retto ha come base un triangolo rettangolo con l'ipotenusa di 17 cm ed un cateto di 15 cm. L'altezza del prisma è 7/3 del cateto maggiore del triangolo di base. Calcola il volume del solido.

Svolgimento:
Per calcolare il volume occorre avere l'area di base e l'altezza del solido. Iniziamo a trovare la base e l'altezza del triangolo rettangolo.

Troviamo l'altro cateto col teorema di Pitagora:

c2 = √17² - 15² = √289 - 225 = √64 = 8 cm

A questo punto basta applicare la formula.

h = 1/2 * i * c2 = 1/2 x 17 x 8 = 64 cm

Area triangolo = b * h : 2 = 15 * 64 : 2 = 510 cm²

h del prisma = 15 x 7 : 3 = 35 cm

Volume = Ab * h = 510 x 35 = 17850 cm³
Continua a leggere »

Rettangolo con Dimensioni Due Quinti dell'altra

Un rettangolo ha l'area di 360 cm e una dimensione congruente ai due quinti dell'altra. Calcola:
a) il perimetro del rettangolo;
b) l'area del parallelogramma isoperimetrico al rettangolo sapendo che due lati consecutivi sono l'uno i quattro terzi dell'altro e che l'altezza relativa al lato minore è lunga 25 cm

Svolgimento:
La prima cosa che si deve fare è scovare il valore delle due dimensioni del rettangolo.

1 lato = 2/5
2 lato = 5/5

Il rettangolo è come se fosse composto da 10 quadratini interni.
2x5 = 10

Dividendo l'area per il numero dei quadratini si ottiene l'area di un solo quadratino.
A = 360 : 10 = 36 cm (area quadratino)

Si trova il lato del quadratino facendo radice quadrata dell'area:
l = √36 = 6 cm (lato quadratino)

Adesso si deve moltiplicare il lato del quadratino per il numero indicato nelle frazioni.
1 lato = 6 x 2 = 12 cm
2 lato = 6 x 5 = 30

p = 12 + 12 + 30 + 30 = 84 cm

Per quanto riguarda il perimetro si può utilizzare il metodo delle equazioni:

x + x + 4/3x + 4/3x = 84
14/3x = 84
x = 18 cm (lato minore parallelogramma)

18 x 4 : 3 = 24 cm (lato maggiore parallelogramma)

Area = b x h = 18 x 25 = 450 cm²
Continua a leggere »

Calcolare Diagonale del Cubo Avendo il Perimetro di una Faccia

Il perimetro di una delle facce di un cubo misura 32 dm. Calcolare la misura della sua diagonale.

Svolgimento:
Per perimetro di una faccia si intende il perimetro di un quadrato, che si ottiene sommando i 4 lati. Utilizzando la formula inversa è possibile trovare il lato di una faccia è è uguale anche per tutte le altre facce del cubo.

l = p / 4 = 32 : 4 = 8 cm

Per la diagonale basta applicare l'apposita formula:

d = l * √3 = 8 * 1,73 = 13,84 cm
Continua a leggere »

Rombo formato da Due Triangoli Isosceli Ottusangoli

Un rombo ABCD è formato da due triangoli isosceli ottusangoli con l 'angolo al vertice di 120° e la base di BD in comune. Calcola il perimetro del rombo sapendo che la misura della diagonale minore è 18 cm.

Svolgimento:
Il rombo è formato da 4 triangoli rettangoli divisi dalle due diagonale del rombo

L'angolo al vertice di 120° diventa 60° per ogni triangolo rettangolo per cui gli altri angoli sono di 90° e di 30°

Il lato del rombo coincide con l'ipotenusa quindi è il doppio di metà della diagonale minore quindi vale 18 per cui il perimetro diventa 18*4=72 cm
Continua a leggere »

Parallelogramma Lato supera Triplo del suo consecutivo

Il perimetro di un parallelogramma è 114 cm e la misura di un lato supera il triplo di quella del suo consecutivo di 9 cm.
Calcola:
  1. la misura dei lati del parallelogramma;
  2. il perimetro di un triangolo equilatero avente un lato congruente alla semisomma dei due lati consecutivi del parallelogramma;
  3. la misura del lato di un pentagono regolare avente il perimetro doppio di quello del triangolo.
Svolgimento:
Se un lato è x il suo precedente vale 3x+9 perciò conoscendo il perimetro abbiamo
2*(x + 3x+9) = 114
8x+18=114
8x = 96
x = 12 cm
quindi abbiamo i due lati minori che misurano 12 cm e i due maggiori che misurano 3*12+9 = 45 cm.
Il triangolo equilatero che ha lato pari alla semisomma cioè (12 + 45)/2= 28,5 cm essendo equilatero ha perimetro pari a 28.5*3 = 85,5 cm
Se il perimetro del pentagono è doppio di quello del triangolo cioè 85,5*2= 171 cm allora il suo lato misurerà 171/5 = 34,2 cm
Continua a leggere »