W3 Total Cache plugin Wordpress


Wordpress è un CMS che non può funzionare senza un database, questo perché salva tutte le sue informazioni all'interno di esso. Per ogni utente che visita il sito viene fatta una richiesta al database, e se le visite sono poche o se i file caricati sono pochi o se lo spazio offerto dall'hosting è ampio non succede nulla, viceversa risulterà evidente un calo delle prestazioni. Se iniziate a chiedere sui forum vi diranno di eseguire l'upgrade (e quindi pagare per avere un servizio migliore), oppure pagare un esperto per sistemare il sito ma un modo più semplice che vi permetterà di guadagnare qualche secondo è la cache. Per Wordpress esistono tantissimi plugin per la cache che servono per salvare le pagine del sito in modo da evitare le "richieste" al database, minori richieste più velocità!

L'argomento non è nuovo in questo blog in quanto avevo già parlato di WP Super Cache che velocizza il blog perfettamente ed è facile da utilizzare ma a confronto W3 Total Cache è migliore perché oltre a svolgere lo stesso compito è in grado anche di minimizzare il css, HTML e file javascript.

Prima di procedere testate il vostro sito con Pagespeed per scoprire quanto vale sia nella versione mobile che in quella desktop e su quali punti è possibile migliorarlo e poi con il tools di Pingdom per vedere quanto tempo impiega l'homepage a caricare.

Dopo esservi segnati i valori calcolati, andate sul sito di Wordpress e scaricate il plugin W3 Total Cache, poi caricatelo dalla sezione plugin dal pannello amministrativo del sito.

Come si usa

A prima vista sembra davvero complesso da gestire ed in effetti è così, in realtà ci sono solo pochi passaggi da completare.

Recatevi nella sezione 'Performance', che è quella riservata al plugin appena installato e poi aprite la sottosezione 'General Settings'.

Qui dovete cliccare sul pulsante Disable per disattivare la modalità anteprima. Nella fase successiva, sempre nella stessa pagina dovete mettere la spunta su 'Toggle all caching types on or off at once' e cliccare su Save all setting per attivare la cache.


Andate nella sezione General Setting. Qui troverete tanti settaggi ma non servono tutte le funzioni presenti in questa pagina specie se si è alle prime armi con Wordpress, ad esempio se non state utilizzando CloudFlare, VarnishCDN, New Relic, Reverse Proxy dovete togliere il segno di spunta da Enable per disattivarli. Tutti gli altri devono rimanere abilitati e dove è presente il parametro "cache method" dovrete mettere "Disk". Su Minify dovete selezionare Manual, (di default troverete selezionato "Auto").
Fatto questo dovrete fare click su un pulsante Save all setting qualsiasi.

Dopo aver disabilitato le cose inutili andate su Performance > Minify e selezionate tutti i campi ad eccezione di Don't minify feeds e alla fine cliccate su Save all setting. Dovete fare in questo modo:


Facendo questo verranno compressi al massimo i file css e js, si vedranno tutti attaccati e di conseguenza le  pagine del vostro sito saranno più veloci perché peseranno meno senza quegli spazi che prima erano presenti.
Sempre nella stessa pagina, ma più in basso dovrete caricare uno per uno, tutti i css e javascript del vostro sito, per trovare gli url corretti dovrete aprire una nuova scheda del browser dove è presente l'homepage del vostro sito e poi premete CTRL+U per vedere il codice sorgente. Per ogni link css o js inserito dovete salvare le impostazioni e andare a verificare che il sito si veda bene, se invece la grafica è rotta dovrete rimuovere l'url e proseguire con quelli successivi.

Andate su Performance > Browser Cache e selezionate solo i campi che vedete qui sotto e poi salvate:


Questi settaggi fanno si che le immagini e altre informazioni del sito vengano scaricate dall'utente nella famosa 'cartella temporanea', sempre con lo scopo di velocizzare il sito.

Adesso non vi resta altro da fare che testare nuovamente il sito e vedere quanto tempo impiega ad aprire la pagina iniziale e se il punteggio su Pagespeed è migliorato.

Ricordo che la cache salva le pagine del sito, per cui se eseguite modifiche al tema o cancellate plugin dovete cancellare la cache vecchia. Solitamente è lo stesso plugin ad accorgersene e farà apparire il pulsante che dovete cliccare per sistemare il tutto, se non compare nulla dovete andare su Performace > Dashboard > e cliccare il pulsante Empty all caches




Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".