Riassunto: Tutto per bene, Pirandello



Dopo la tragica morte del padre, Silvia Ascenzi, una maestra di Perugia, si reca a Roma per chiedere il suo trasferimento in una qualsiasi altra sede. Si rivolge all'onorevole Marco Verona, perché ex studente del padre e, quindi. in grado di capire le sue ragioni e disposto a fare del suo meglio per soddisfare la sua richiesta. Difatti questi l'accoglie benevolmente e, per facilitare la sua richiesta di trasferimento le organizza un incontro con il cavalier Martino Lori, che lavora come segretario presso il Ministero dell'Istruzione e che rimane affascinato dalla personalità di Silvia. Silvia capisce di aver fatto colpo sul Lori e nell'incontro successivo si presenta da lui senza nessuna raccomandazione, per dirgli quanto sia attratta da Roma. Il Lori va a trovare Marco Verona per avvertirlo che non sarebbe stato in grado di offrirle un posto di insegnante nella città e che al tempo stesso, era intenzionato a sposarla.
Passa il tempo, Martino Lori e Silvia Ascenzi si sposano; tuttavia, dimostrano di essere incompatibili: sono due persone dalle personalità molto diverse caratterizzate da diverse esperienze di vita. Lori si rende conto che la sua donna non lo ama, è fredda, e che il matrimonio doveva essere per lei come un sogno strano da cui adesso si è risvegliata aspra, cupa e irrequieta. Ma Lori ha un animo buono e pure ingenuo, preferisce addossarsi la colpa invece di arrabbiarsi con Silvia.
Un giorno Martino Lori torna a casa per scoprire che Silvia l’ha lasciato, quella mattina aveva avuto un nuovo e aspro litigio con lei. A Lori gli perviene dalla Camera dei deputati un invito dell'on. Marco Verona, pertanto si presenta all'incontro dove riceve una proposta di lavoro e poi viene informato del fatto che Silvia si è presentata da lui per un aiuto non riguardante il matrimonio bensì la ricerca di un posto da insegnante, ma che è riuscito a farla riflettere.
La sera stessa Silvia Ascenzi fa ritorno a casa e si riconcilia con Martino Lori, dai cercati abbracci della moglie e dalle continue intuiamo che si sia pentita. Da questo ricongiungimento nasce Gianetta, e da qui in poi il Lori capisce che il comportamento freddo e vuoto della moglie derivava dal fatto che volesse diventare madre. Adesso Silvia è diventata una donna gentile e affettuosa, il tipo di moglie che il Lori aveva sempre sognato.
Un problema sorge però quando Marco Verona dice addio alla politica per cercare di ritagliarsi una parte nella vita di Gianetta: lui diventa una presenza costante nella casa, le porta molti doni costosi, prodiga la sua attenzione su di lei e supporta il suo interesse alla musica.
Silvia si arrabbia con il Verona, perché i suoi costosi regali avrebbero potuto minacciare l'equilibrio nella casa e il suo rapporto con Gianetta, il Lori, invece, vede il suo atteggiamento morboso come un modo per sfogare in casa loro il malumore che gli ha lasciato la politica e, per non mettersi contro né con l'amico né con la moglie se ne stava zitto e impacciato a osservare.
Il Verona ormai riuscito nel suo intento di far appassionare Ginetta alla musica, la porta spesso a teatro riuscendo a coinvolgere anche Silvia e il Lori, che però non vedono di buon occhio tutte queste spese. In una di queste uscite serali Silvia prese così tanto freddo che la mattina successiva si risveglia con tosse forte e febbre altissima che in 5 giorni la conducono alla morte.
La morte improvvisa di Silvia segna profondamente sia Martino Lori e soprattutto il Verona, che rimase a fare la veglia e a piangere nella camera mortuaria sul cadavere della donna. Il post-morte viene vissuto in modo diverso dai due uomini, il Verona è sempre più presente nella vita di Ginetta, mentre il Lori è più interessato a frequentare il cimitero dove si trova la tomba della moglie.
Per il diciottesimo compleanno di Ginetta, il Verona si presenta stranamente a mani vuote, ma solo perché la sorpresa va ben oltre il classico regalo costoso a cui la ragazza è ormai abituata: è deciso a scegliere per lei come marito il ricco marchese Flavio Gualdi.
Quando Ginetta si sposa con il marchese, il Verona non si reca più a casa dell'amico Lori per andarlo a trovare come faceva prima, piuttosto va dalla giovane coppia di sposi. Anche il Lori di tanto in tanto lì va a trovare, ma non con la stessa frequenza, anche perché in quella casa si accorge di essere una presenza poco gradita, un intruso.
L'esclusione dal nucleo familiare porta il Lori a chiudersi in se stesso e a riflettere, finché un giorno tutto gli fu chiaro: il Verona non è altro che il vero padre di Ginetta, ecco spiegato il profondo affetto per Ginetta e il grande dolore per la morte di Silvia. Seppure sono passati vent'anni dall'adulterio della moglie defunta, il Lori è sia infastidito sia rassegnato dal momento che è troppo tardi per prendere il controllo della situazione. Così, come da abitudine, si reca al cimitero per fare un lungo discorso alla moglie defunta.


Analisi dei personaggi

Martino Lori è cordiale, accomodante, semplice e diligente. Rispetta l’autorità. Sembra di capire e di accettare il suo posto nel mondo. Lui è felice per la maggior parte… è, in altre parole, un subordinato quasi ideale. (Penso che non sia un caso che il Lori sia solamente un funzionario di basso livello.)

Silvia Ascensi è la figlia di un famoso professore di fisica da Pisa. Sua madre è ricca; ha avuto una relazione con un uomo di una classe sociale inferiore e poi ha lasciato il marito e si è sposata l’altro uomo. Sua madre senza vergogna continuava a vivere a Pisa, mentre Silvia rimaneva con suo padre. L’adolescenza di Silvia era un misto di devozione, sacrificio e vergogna — tutto a causa del tradimento della madre.

Marco Verona è un politico. Immagino che sia un po’ più vecchio del Lori. Il Verona è una ‘stella nascente’ nella politica nazionale, da quale Pirandello vuole implicare che Verona sia una persona competitiva, di carattere un po’ dubbio, con la capacità di fare un tradimento per avanzare se stesso in questo mondo.

Ginetta è completamente influenzata da Marco Verona.



Commento

Penso che il titolo della novella si riferisca al carattere e alla personalità del Lori… che Pirandello abbia creato un ritratto di un uomo che è, fondamentalmente, buono e tranquillo. Pirandello vuole mostrarci che le speranze e i sogni delle persone buone possono essere, e spesso lo sono, calpestate e distrutte dagli altri meno buoni, più sospettosi e più competitivi.

La domanda (triste) che Pirandello si sta chiedendo, credo che sia: "Perché essere delle persone buone se poi si corre il rischio di fallire in questo mondo?".
Continua a leggere »

L'altra faccia della stessa medaglia



Ogni cosa ha sempre due facce, proprio come una medaglia, ovvero vantaggi e svantaggi, qualità positive e negative.

A proposito di medaglia abbiamo già visto che "Due facce della stessa medaglia" va usato per indicare due cose che sono uguali. Stavolta andremo ad analizzare un modo di dire simile ma dal diverso significato: "L'altra faccia della stessa medaglia".



Significato

S'intende l'aspetto alternativo, e spesso negativo, di una stessa realtà.



Quando usare questa frase

Qui di seguito riporto un paio di frasi e, per ciascuna di esse, una breve spiegazione per rendere più chiaro il concetto della frase.

I dolci sono buoni, ma fanno ingrassare.
Ingrassare è l'altra faccia della medaglia del piacere di gustare un buon pasticcino.


La leadership è l'altra faccia della medaglia della solitudine.
Sta a significare che un leader deve sempre agire e accettare tutto da solo.
Continua a leggere »

Due facce della stessa medaglia



Il modo di dire "Due facce della stessa medaglia" lo ritroviamo spesso nei libri di storia e soprattutto nelle prime pagine dei quotidiani, sia online che cartacei, perché è una frase che attira e che ha un certo fascino.
Viene anche usato in ambito politico, dove i partiti politici opposti si scagliano duri attacchi provocatori (es. Grillo e Berlusconi sono due facce della stessa medaglia).

Da non confondere con "l'altra faccia della stessa medaglia" che ha un significato opposto e solitamente negativo.



Significato

Il significato è che, per quanto due cose possano sembrare uno l'opposto dell'altro, in realtà sono la stessa cosa.



Quando usare questa frase

Riporto alcune frasi fatte e la loro rispettiva spiegazione giusto per rendere più chiaro l'uso di questo modo di dire:

Il progresso e il rischio sono due facce della stessa medaglia. 
Sta indicare che chi vuole il progresso deve mettere in conto anche gli eventuali rischi. Non sempre cambiare le cose porta vantaggi e, comunque, la strada del cambiamento è piena di insidie.


Politica e comunicazione sono due facce della stessa medaglia. 
Sta ad indicare che chi vuole fare politica deve anche conquistare la fiducia di chi lo vota, quindi occorre essere dei bravi comunicatori. Anche se tutti diciamo che contano i fatti e non le parole, sappiamo bene che fra due candidati politici la spunta sempre quello che la "spara" più grossa.
Continua a leggere »

Frasi sull'anima


L'anima in molte religioni, tradizioni spirituali e filosofie, è la parte vitale e spirituale di un essere vivente, contrapposta al corpo e tradizionalmente ritenuta immortale e sede dei sentimenti.
Nel 1907 MacDougall, un medico statunitense, pesò sei persone al momento del trapasso, riportando i risultati a sostegno della sua teoria che l'anima avesse un peso: 21 grammi. La teoria è divenuta un meme diffuso nella cultura popolare e nell'arte, sebbene i suoi studi siano ritenuti non scientifici (nessun dettaglio viene riportato sul metodo utilizzato o sugli intervalli di misurazione).


In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sull'anima, la parte più intima e segreta di ogni individuo.

1) Il corpo è un regalo, l’anima una conquista. (Giulio Mogol)

2) Dio ci ha dato una grande anima e una piccola mente perché preferisce essere sentito più che capito. (Roberto Gervaso)

3) C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima. (Victor Hugo)

4) Sono molti che leggono ogni maniera di libri, e mai non aprono il libro dell'anima propria; e quando pure l'aprissero, non vi saprebbero leggere. (Arturo Graf)

5) Spesso ci sono più cose naufragate in fondo a un’anima che in fondo al mare. (Victor Hugo)

6) Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l’anima sua? (Matteo 16,26)

7) Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima. (Alda Merini)

8) L'anima è una goccia di quell'oceano infinito che è Dio. (Roberto Gervaso)

9) Il giorno che decidi di vendere l'anima, il valore delle anime crollerà. (Arthur Bloch)

10) L'anima dell'uomo è come un caleidoscopio, lo possiamo girare, vedere i colori che cambiano, ma non possiamo conoscere uno ad uno i mille pezzetti di cui è formato. (Romano Battaglia)

11) Quando amiamo, ci sembra d’avere un’anima diversa da quando non amiamo; siamo innalzati da tale passione e diveniamo grandi. (Blaise Pascal)

12) L'anima risvegliata da un dubbio è migliore dell'anima che dorme sicura di sé. (Anonimo)

13) Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici. Sono i premurosi giardinieri che fanno fiorire la nostra anima. (Marcel Proust)

14) L’anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci, soprattutto perché provi un senso di benessere quando gli sei vicino. (Charles Bukowski)

15) L'anima di una persona è nascosta nel suo sguardo, per questo abbiamo paura di farci guardare negli occhi. (Jim Morrison)

16) Chi sa scrutare solo l'effimera bellezza del corpo ignora l'eterna meraviglia dell'anima. (Antonio Aschiarolo)

17) Se non è la tua anima a vedere, gli occhi servono a poco. (Anonimo)

18) La gente farà qualsiasi cosa, non importa quanto assurda, per evitare di incontrare la propria anima. (Carl Gustav Jung)

19) La musica è per l'anima quello che la ginnastica è per il corpo. (Platone)

20) L'anima aiuta il corpo e in certi momenti lo solleva. È l'unico uccello che sostenga la sua gabbia. (Victor Hugo)

21) Ciò che l'occhio è per il corpo, la ragione lo è per l'anima. (Erasmo da Rotterdam)

22) L'anima è lo specchio di un universo indistruttibile. (Gottfried Leibniz)

23) Ho passato la vita a guardare negli occhi della gente, è l’unico luogo del corpo dove forse esiste ancora un’anima. (José Saramago)

24) Comprendiamo il valore della nostra anima dagli sforzi che il demonio fa per corromperla. (Giovanni Maria Vianney)

25) Certe anime assomigliano a spugne: da esse si può tirar fuori solo quello che hanno assorbito da noi. (Kahlil Gibran)

26) Come un cieco avverte il sole senza vederlo, così l'anima Dio. (Hans Urs von Balthasar)

27) Come un individuo getta degli abiti logori per indossare nuovi vestiti, così l'anima incarnata abbandona le dimore corporee rovinate per entrare in altre nuove. (Bhagavadgītā)

28) L'amore non guarda con gli occhi ma con l'anima. (William Shakespeare)

29) Calma la mente, e l’anima parlerà. (Ma Jaya Sati Bhagavati)

30)
Non dite: “Ho trovato la verità”, ma piuttosto, “Ho trovato una verità”.
Non dite: “Ho trovato il sentiero dell’anima”, ma piuttosto, “Ho incontrato l’anima in cammino sul mio sentiero”.
Poiché l’anima cammina su tutti i sentieri.
L’anima non procede in linea retta, e neppure cresce come una canna.
L’anima si schiude, come un fiore di loto dagli innumerevoli petali.
(Kalhil Gibran)

31) Nel vero amore, è l’anima che abbraccia il corpo. (Friedrich Nietzsche)

32) In verità l’anima non conosce né nascita, né morte, né principio, né fine; il peccato non la può toccare, né la virtù esaltare; essa è sempre stata, e sempre sarà; e tutto il resto è un involucro, come un globo intorno alla fiamma. (Hazrat Inayat Khan)

33) L’anima è come un seme che deve germogliare e svilupparsi… può essere acquisita soltanto nel corso della vita; non solo, ma è un gran lusso, riservato a pochissimi uomini. La maggior parte della gente trascorre tutta la vita senz’anima, senza padrone interiore. Per la vita ordinaria, l’anima non è affatto necessaria.
(Georges Ivanovic Gurdjieff)

34) Per quanto la ragione possa smarrirsi, l'anima conosce sempre la meta. (Angela Patrono)

35) Ricordate, il paradiso non è un luogo dove andare, ma uno stato dell'anima dove vivere. (Papa Francesco)

36) L’anima è piena di stelle cadenti. (Victor Hugo)

37) Dopo un bel pianto ti senti come dopo aver fatto un bel bagno, è come se l’anima avesse fatto una doccia. (Osho)

38) Prima della nascita, l’anima di ciascuno di noi sceglie un’immagine o disegno che poi vivremo sulla terra, e riceve un compagno che ci guidi quassù, un daimon, che è unico e tipico nostro. Tuttavia, nel venire al mondo, ci dimentichiamo tutto questo e crediamo di esserci venuti vuoti. È il daimon che ricorda il contenuto della nostra immagine, gli elementi del disegno prescelto, è lui dunque il portatore del nostro destino. (James Hilmann)

39) Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell’anima. (Hermann Hesse)

40) Nutrite l’anima perché la fame la trasforma in una belva che divora cose che non tollera e da cui resta avvelenata. Amici miei, saggio è nutrire l’anima, per non allevarvi draghi e diavoli in seno. (Carl Gustav Jung)

41) Il grado supremo dell’anima è obbedire persino a ciò a cui la mente si ribella. Il grado più infimo è ribellarsi a ciò a cui obbedisce l’anima. (Kahlil Gibran)

42) In nessun altro luogo un uomo si può ritirare trovando più quiete o libertà che nella propria anima. (Marco Aurelio)

43) Le lacrime sono il sangue dell'anima. (Sant'Agostino)

44) Il modo in cui lo spirito è unito al corpo non può essere compreso dall’uomo, e tuttavia in questa unione consiste l’uomo. (Sant’Agostino)

45) All'anima pura, tutte le cose appaiono pure. (Nuovo Testamento)

46) La mia anima ha tutte le età, meno una: quella del mio corpo. (Antonio Porchia)

47) Le anime pure sanno riconoscersi tra loro anche nei sentieri più oscuri della vita. (Anonimo)

48) Col brutto vizio di fare le cose mettendoci l'anima, adesso, non so più dov'è. (calibro8, Twitter)

49) L’anima è una lingua, ma è raro trovare chi la parla. (LilaSchon, Twitter)

50) Secondo la scienza l’anima pesa 21 grammi. Secondo la co-scienza pesa molto di più. (matteograndi, Twitter)

51) La verità è che dopo la morte l'anima andrà in un discount, a vedere se ci sono sconti sulle aureole. (Iddio, Twitter)

52) L'anima non puoi toccarla, eppure quella di certe persone è così forte, così intensa, che ti travolge come un'onda che ti porta via con sé. (istintomaximo, Twitter)

53) Tutto quello che ti brucia dentro sprigiona sostanze tossiche per l'anima. (sonopazzaio, Twitter)

54) Avere l'anima in tempesta è tipico di chi porta il sole nella vita degli altri. (istintomaximo, Twitter)
Continua a leggere »

Differenza tra insicurezza e timidezza


Timidezza e insicurezza sono due facce della stessa medaglia.
Chi è timido è anche insicuro, ma chi è insicuro non è necessariamente timido. Timidezza e insicurezza possono rovinare i rapporti umani: si ha paura di comunicare o di prendere parte a una conversazione, si è impacciati nel rispondere e talvolta anche nei movimenti, in campo affettivo non si ha il coraggio di mostrare i propri sentimenti verso una persona che ci piace. Molti vorrebbero eliminare questi due "pesi", ma quando non sono influenzati da fattori esterni e, quindi, dipendono esclusivamente dalla nostra personalità, diventa difficile o addirittura impossibile liberarsene. In questi casi si può provare a prenderne il controllo facendosi aiutare da qualcuno, per poi sfruttarli a proprio favore, magari facendo un po' di autoironia.

Qui di seguito trovate le rispettive definizioni e differenze.


La timidezza

La timidezza è il senso per lo più abituale di disagio provocato da timore o pudore o soggezione, che si traduce in un comportamento esitante e impacciato o, talvolta, anche scontroso.

Le persone timide tendono ad arrossire, a sudare copiosamente, a balbettare rendendosi ridicole dinnanzi agli altri. Il timido ha una continua paura di fare delle figuracce, si tiene dentro di sé quello che vorrebbe fare o dire evitando di esporsi al pubblico. Quando la timidezza è troppo forte, si resta sempre chiusi e bloccati in se stessi, anche verso gente che si conosce da molto tempo. Questo impedisce di vivere dei rapporti umani soddisfacenti, infatti nei casi estremi può compromettere il proseguimento degli studi, indurre ad abbandonare il proprio lavoro e portare alla depressione.



L'insicurezza

L'insicurezza è l'abituale mancanza di fiducia in se stessi, nelle proprie capacità, che si traduce in un'evidente irresolutezza di atteggiamenti o comportamenti.

Le persone insicure possono anche essere estroverse, ad esempio quelle che non si fanno problemi a esporre la propria idea pur non essendo convinti che questa sia giusta o sbagliata. Sono soliti chiedere il parere agli altri e, possono cambiare opinione da un momento all'altro.
Continua a leggere »

Frasi sul ghiaccio


Il ghiaccio è lo stato solido dell'acqua quando la pressione atmosferica raggiunge i zero gradi. Se si toccano dei cubetti di ghiaccio, si attaccano alla pelle. Come mai? La nostra pelle contiene umidità, che congela quando viene a contatto con corpi con temperature pari a circa - 20°C. Dunque l'umidità ghiacciata della nostra pelle, si unisce al ghiaccio, attaccandosi.


In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul ghiaccio, che viene spesso usato nelle bevande per mantenerle fresche oppure in senso metaforico quando non si ha nulla dire ("per rompere il ghiaccio").

1) Il ghiaccio è acqua che è rimasta fuori al freddo e si è addormentata. (John Garland Pollard)

2) Il ghiaccio non ha futuro. Tutto quello che ha è il passato racchiuso dentro di se. Il ghiaccio può preservare le cose in questo modo – estremamente pulite, distinte e vivide come se fossero ancora vive. Questa è l’essenza del ghiaccio. (Haruki Murakami)

3) Pattinando sopra un ghiaccio sottile, la sola speranza di salvezza sta nella velocità. (Ralph Waldo Emerson)

4) Pur se tu sia casta come il ghiaccio e pura come la neve, non sfuggirai alla calunnia. (William Shakespeare)

5) I perdenti vedono strade ghiacciate, i vincenti mettono su i pattini da ghiaccio! (Denis Waitley)

6) Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell’anima. E a chi piange, tutti gli angeli sono vicini. (Hermann Hesse)

7) Solo un atto di vero amore può sciogliere un cuore di ghiaccio. (Dal film Frozen – Il regno di ghiaccio)

8) Fuori c’è un freddo pazzesco; tutte le strade sono ghiacciate. Venendo qua ho fatto tre testacoda. Ed ero a piedi. (Paolo Burini)

9) Porta sempre con te sigarette e un accendino, rompono il ghiaccio. (Dal film Spy Game)

10) Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendía si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. (Gabriel Garcia Marquez)

11) Ricorda la legge del ghiaccio: spesso e blu regge anche un iglù, sottile e suadente pericolo costante. (Futurama)

12) Di una cosa sono convinto: un libro dev'essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)

13) Tutti nella vita hanno una uguale quantità di ghiaccio. I ricchi d’estate, i poveri d’inverno. (Bat Masterson)

14) Quando con te ho rotto il ghiaccio, non credevo di trovarci sotto il fuoco. (LuisaS78, Twitter)

15) Tutta questa smania di rompere il ghiaccio, quando, invece, andrebbe fatto sciogliere. (seriotonina, Twitter)

16) Per rompere il ghiaccio basta un semplice abbraccio. (vinkweb, Twitter)

17) Oggi ho capito la differenza tra vetro e ghiaccio. Il ghiaccio va in mille pezzi per una piccola crepa, il vetro no. Pare io sia ghiaccio. (ChiaraBottini, Twitter)

18) Vorrei chiedere a quelli con gli occhi di ghiaccio se mi guardano un po' il bicchiere di CocaCola. Grazie. (diodeglizilla, Twitter)

19) Se avete il cuore di ghiaccio spero almeno sappiate farci un bel Mojito. (mr_takki, Twitter)

20) Il rumore del ghiaccio che si spacca mentre versi lo scotch somiglia molto a quello delle cose che stanno cambiando. (Vibes_San, Twitter)

21) Riuscire a scalfire un cuore di ghiaccio. Realizzare che è solo un buco nell’acqua. (Sussurellona, Twitter)

22) Voi ridete e scherzate ma c’è gente che mette i cubetti di ghiaccio nel vino rosso. (federicacaladea, Twitter)
Continua a leggere »

Frasi sul caffè


Il caffè, che sia nero e fumante, macchiato o decaffeinato, è una delle passioni per eccellenza degli italiani. Le origini del caffè, inteso come bevanda, sono piuttosto controverse: c'è addirittura chi afferma che la si bevesse già ai tempi di Omero! In ogni caso, le prime documentazioni risalgono al XV secolo e si riferiscono alla zona dell'odierno Yemen, da dove si diffuse poi in tutto il mondo arabo. L'Europa conobbe il caffè grazie ad alcuni mercanti italiani, che all'inizio del XVII secolo lo portarono a Venezia e a Napoli: da lì, si diffuse velocemente in tutto il continente. I locali che lo servivano divennero presto popolarissimi, e proprio per permettere di servire la bevanda in maniera più veloce, l'ingegnere milanese Luigi Bezzera, nel 1901, inventò la prima macchina per il caffè espresso, dando il via all'evoluzione che ha portato alle moderne macchine da bar e a quelle casalinghe.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul caffè, da dedicare alle persone che non riescono a iniziare la giornata senza aver bevuto una tazzina di caffè e a quelle che invece ne prendono più di una al giorno per mantenersi svegli e concentrati.


1) La vita è uno splendido e interminabile viaggio alla ricerca della perfetta tazza di caffè. (Barbara A. Daniels)

2) Ho misurato la mia vita a cucchiaini di caffè. (Thomas Stearns Eliot)

3) Bere caffè impedisce di dormire. Per contro, il dormire impedisce bere il caffè. (Philippe Geluck)

4) Ecco un profumo che amo molto, quando si tosta il caffè vicino casa mia, ci sono i vicini che chiudono la porta, invece io apro subito la mia. (J.J. Rousseau)

5) A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco. (Erri De Luca)

6) Il sonno è soltanto un sintomo di mancanza di caffeina. (Herman Friele)

7) Il caffè era solo un modo per rubare del tempo che sarebbe appartenuto di diritto al te stesso leggermente più vecchio. (Terry Pratchett)

8) Il caffè, per essere buono, deve essere nero come la notte, caldo come l'inferno e dolce come l'amore. (Michail Aleksandrovič Bakunin)

9) Persino una tazza di cattivo caffè è meglio che non bere affatto caffè. (David Lynch)

10) Non c’è niente di più dolce di una tazza di caffè amaro. (Rian Aditia)

11) Si cambia più facilmente religione che caffè. (Georges Courteline)

12) Il caffè è un amico, un amico che ti tiene sveglio, fa sta' più allegri e qualche volta evita i dispiaceri. (Michele Abbagnano)

13) Tutto passa a questo mondo, salvo il caffè nei cattivi filtri. (Alphonse Allais)

14) Il caffè è una bevanda che fa dormire quando non la si prende. (Alphonse Allais)

15) Lui è il tipo di persona che rende nervoso il caffè. (Leopold Fechtner)

16) Quando io morirò, tu portami il caffè, e vedrai che io resuscito come Lazzaro. (Eduardo De Filippo)

17) Il caffè mi rende invincibile. Ma quando la tazza è vuota, torno un semplice mortale. (Terri Guillemets)

18) Il caffè ha la facoltà di indurre gli imbecilli ad agire assennatamente. (Montesquieu)

19) Oggi sarà uno di quei giorni dove anche il mio caffè avrà bisogno di un caffè. (battutiere, Twitter)

20) Come con arte va preparato, così con arte va bevuto. (Abd el-Kader)

21) Il caffè giunge nello stomaco e tutto si mette in movimento: le idee avanzano come battaglioni di un grande esercito sul campo di battaglia; questa ha inizio. I ricordi arrivano a passo di carica come gli alfieri dello schieramento, la cavalleria leggera dei paragoni si fa avanti impetuosa con splendido galoppo. Ecco l'artiglieria della logica con carriaggi e cartucce. I pensieri geniali e subitanei si precipitano nella mischia come tiratori scelti. (Honoré de Balzac)

22)
Ah che bell’ ‘o cafè
pure in carcere ‘o sanno fâ
co’ â ricetta ch’a Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà.
(Fabrizio De André)

23) La tentazione del caffè non nasce dal suo sapore, che lascia una traccia di fumo e brace nel ricordo, ma dalla sua intensa e misteriosa fragranza da bosco millenario. (Isabel Allende)

24) Il caffè in Inghilterra ha sempre il gusto di un esperimento chimico. (Agatha Christie)

25) C'è qualcosa in comune tra il calore umano e quello del caffè... L'amarezza, senza dubbio. (Laurent Houndegla)

26) La scoperta del caffè fu, a suo modo, importante quanto l'invenzione del telescopio o del microscopio. Il caffè infatti ha inaspettatamente intensificato e modificato le capacità e la vivacità del cervello umano. (Heinrich Eduard Jacob)

27) Io giudico un ristorante dal suo pane e dal suo caffè. (Burt Lancaster)

28) Le capacità mentali di un individuo sono direttamente proporzionate alla quantità di caffè che beve. (James Mackintosh)

29) A parte la filosofia non conosco un propellente del cervello migliore degli scacchi e del caffè. (Jean Paul)

30) Cosa c'è di meglio di una tazza di caffè? Un'altra tazza. (Henry Rollins)

31) Gli uomini sono come il caffè. I migliori sono carichi, caldi e possono tenerti su tutta la notte. (Susan Savannah)

32) Il caffè è il balsamo del cuore e dello spirito. (Giuseppe Verdi)

33) Caffè: un inchiostro per scrivere pensieri reconditi (Ramon Gomez de la Serna)

34) Ci sono tre cose intollerabili nella vita - il caffè freddo, lo champagne tiepido e le donne troppo eccitate. (Orson Welles)

35) Per prendere un caffè e tradire la moglie c’è sempre tempo. (Totò)

36) Bere caffè decaffeinato è come masturbarsi con un guanto da forno! (Robin Williams)

37) Se fossi una donna mi piacerebbe usare il caffè come profumo. (John William Van Druten)

38) Tutto è possibile... dopo il caffè. (Anonimo)

39)
Il caffè sistema tutto!
Hai sonno? Caffè!
Sei senza energie? Caffè!
Hai freddo? Caffè!
Qualcuno ti fa arrabbiare? Tiragli la tazza in testa.
(Anonimo)

40) La vita è quella cosa che inizia dopo il caffè. (Anonimo)

41) Ma vi siete mai chiesti cos'è il caffè? Il caffè è una scusa. Una scusa per dire ad un amico che gli vuoi bene. (Luciano De Crescenzo)

42) L'unica amarezza che si dovrebbe assaporare nella vita è quella del caffè. (Lucrezia Beha)

43) La vita è come il caffè: puoi metterci tutto lo zucchero che vuoi, ma se lo vuoi far diventare dolce devi girare il cucchiaino. A stare fermi non succede niente. (Anonimo)

44) Le giornate dovrebbero iniziare con un abbraccio, un bacio, una carezza e un caffè. Perché la colazione deve essere abbondante. (Charles M. Schulz)

45) Divino caffè il cui gusto rimane tutto il giorno in bocca. (Arthur Rimbaud)

46) Ah! Come è dolce il sapore del caffè! Più dolce di mille baci, più dolce di un vino moscato. (Johann Sebastian Bach)

47) Se riesce a farti sorridere quando ti svegli, o è una persona speciale o è un caffè. (istintomaximo, Twitter)

48) Quando non riesci a ricordarti i caffè bevuti vuol dire che hai avuto una giornata pesante. (TristeMietitore, Twitter)

49) Tenetevi strette le persone che, se vi parlano prima delle 10, è solo per dire “caffè?”. (Pupitto, Twitter)

50) Il caffè bevetelo senza zucchero. Amaro, per allinearvi già dalla mattina con la vita. (TristeMietitore, Twitter)

51) Per prima cosa Dio creò il caffè, altrimenti non ce l'avrebbe fatta a fare tutto il resto. (ChiNonMuore1, Twitter)

52) Conta fino a 10 caffè prima di rispondere a qualcuno la mattina. (TristeMietitore, Twitter)

53) Per me un caffè macchiato nuvole. (mesmeri, Twitter)

54) Il mattino ha l'oro in moka. (teexmat, Twitter)

55) Il mondo si divide in 2 categorie: le persone prima del caffè, e quelle dopo il caffè. (David_IsayBlog, Twitter)

56) Doppio caffè per reintegrare i liquidi persi piangendo al suono della sveglia. (TristeMietitore, Twitter)

57) La società tollera solo due droghe: caffeina, per renderti produttivo, e alcool, per farti dimenticare la prigione in cui vivi. (Bill Hicks)

58) Credo che tra me e la caffeina ci sia qualcosa di più di un'amicizia. (diegoilmaestro, Twitter)

59) La caffeina è un'arma di resurrezione di massa. (saraturchina, Twitter)

60) Ogni mattina un neurone si sveglia e sa che dovrà correre più della caffeina, ma ha troppo sonno per muoversi e la caffeina vince. (istintomaximo, Twitter)

61) Uno sbadiglio è un urlo silenzioso di bisogno di caffè. (Anonimo)
Continua a leggere »

Frasi sull'immortalità



Il concetto di immortalità risiede nel mito, nella religione e in filosofia. Ad oggi nulla è immortale neppure un sentimento, neanche un pensiero e un ricordo. L'unica eccezione in natura è un verme che riesce a riprodurre all’infinito le proprie cellule, sostituendo quelle vecchie con altre più giovani. Basta solo capire come ci riesce, poi basterà imitarlo. Probabilmente nel futuro l'uomo sarà davvero "immortale", gli studiosi sono già al lavoro per creare un programma in grado di renderci tutti immortali entro il 2045, impiegando cyborg, sistemi di digitalizzazione del cervello e ologrammi. Resta da capire se da qui a quel giorno saremo ancora vivi e, se questi mezzi saranno davvero messi alla portata di tutti...

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sull'immortalità, la capacità di poter evitare la morte o addirittura superarla per continuare a vivere in eterno.

1) L'uomo è mortale a causa dei suoi timori e immortale a causa dei suoi desideri. (Pitagora)

2) Immortale è chi accetta l’istante. Chi non conosce più un domani. (Cesare Pavese)

3) Pianifica per questo mondo come se dovessi vivere per sempre, ma pianifica per il futuro, come se dovessi morire domani. (Salomon ibn Gabirol)

4) L'immortalità sembra una buona idea, finché non si comprende che si dovrà trascorrerla da soli. (Dal film La regina dei dannati)

5) Temiamo tutto in quanto mortali, ma desideriamo tutto come se fossimo immortali. (Seneca)

6) Desiderare l’immortalità è desiderare la perpetuazione in eterno di un grande errore. (Arthur Schopenhauer)

7) Chi crede nell’immortalità si goda la sua felicità in silenzio, non ha nessun motivo di darsi delle arie. (Johann Wolfgang Goethe)

8) Ogni uomo crede che tutti gli uomini sono mortali, tranne lui. (Edward Young)

9) La prima condizione dell’immortalità è la morte. (Stanisław Jerzy Lec)

10) Io ho ritenuto e ritengo che le anime siano immortali… I Cattolici insegnano che non passano da un corpo in un altro, ma vanno in Paradiso, nel Purgatorio o nell’Inferno. Ma io ho ragionato profondamente e, parlando da filosofo, poiché l’anima non si trova senza corpo e tuttavia non è corpo, può essere in un corpo o in un altro, o passare da un corpo all’altro (Giordano Bruno)

11) Immortalità. Ho notato che non appena uno scrittore si avvicina a questo tema, inizia subito a citare. Odio le citazioni. Dimmi quello che sai. (Ralph Waldo Emerson)

12) Sono milioni quelli che desiderano l’immortalità, e poi non sanno che fare la domenica pomeriggio se piove. (Susan Ertz)

13) Non voglio raggiungere l'immortalità attraverso le mie opere; voglio raggiungerla evitando di morire. (Woody Allen)

14) Come non credere nell’immortalità dell’anima, quando senti nell’animo una grandezza così smisurata! (Lev Tolstoj)

15) Signore, abbi pietà dei suicidi, risparmia loro l'immortalità. (Gesualdo Bufalino)

16) Se fossi sicuro di dover condividere l’immortalità con certa gente, preferirei un oblio in camere separate. (Karl Kraus)

17) L’immortalità dell’anima è una cosa che ci riguarda in modo così forte, e ci tocca così in profondità, che bisogna aver perso ogni sensibilità perché ci sia indifferente sapere come stanno le cose. (Blaise Pascal)

18) Desiderare l’immortalità è desiderare la perpetuazione in eterno di un grande errore. (Arthur Schopenhauer)

19) Una delle prove dell’immortalità dell’anima è che tantissimi vi hanno creduto. Tantissimi hanno anche creduto che il mondo fosse piatto. (Mark Twain)

20) Si è immortali per tutto il tempo che si è al mondo. (Alberto Asor Rosa)

21) L'immortalità è il ricordo che si lascia nella memoria degli uomini. Quest'idea spinge a grandi imprese. Meglio sarebbe non aver vissuto che non lasciare tracce della propria esistenza. (Napoleone Bonaparte)

22) Cosa se ne farebbe dell’immortalità una persona che non riesce ad utilizzare bene nemmeno mezz’ora? (Ralph Waldo Emerson)

23) Se l'uomo fosse immortale, si chiederebbe continuamente perché. Così come continuamente si chiede perché non lo è. (Roberto Gervaso)

24) In cuor suo ognuno si sente e si crede immortale, dovesse anche sapere che spirerà fra un istante. Si può capire tutto, ammettere tutto, prendere coscienza di tutto, eccetto della morte, anche se a essa si pensa senza tregua e vi si è rassegnati. (Emil Cioran)

25) Siamo talmente abituati a vivere nell'attesa, a puntare sul futuro o su un simulacro di futuro, che abbiamo concepito l'idea di immortalità solo per un bisogno di aspettare per tutta l'eternità. (Emil Cioran)

26) L’unico argomento contro l’immortalità è la noia. Del resto, è di lì che provengono tutte le nostre negazioni. (Emil Cioran)

27) Chi ha vinto la paura può credersi immortale, ma chi non la conosce lo è. È probabile che anche nell’Eden le creature scomparissero, ma non conoscendo la paura di morire, in realtà non morivano mai. La paura è una morte di ogni istante. (Emil Cioran)

28) Chi promette di cibarti di immortalità, ti inganna con vane parole. (Wú Chéng'ēn)

29) Ciecamente sogniamo di superare la morte attraverso l'immortalità anche se da sempre l'immortalità ha rappresentato la peggiore delle condanne, il destino più terrificante. (Jean Baudrillard)

30) L’amore è uno scampolo mortale di immortalità. (Fernando Pessoa)

31) Si dice che quando muore un genitore il figlio percepisca il senso della propria mortalità. Ma quando muore un figlio è l’immortalità che il genitore perde. (Serie tv Halloween)

32) Essere immortale è cosa da poco: tranne l’uomo, tutte le creature lo sono, giacché ignorano la morte; la cosa divina, terribile, incomprensibile, è sapersi immortali. (Jorge Louis Borges)

33) Questi che esaltano tanto l’incorruttibilità, l’inalterabilità, etc., credo che si riduchino a dir queste cose per il desiderio grande di campare assai e per il terrore che hanno della morte; e non considerano che quando gli uomini fussero immortali, a loro non toccava a venire al mondo. (Galileo Galilei)

34)
Muoiono i poeti
ma non muore la poesia
perché la poesia è infinita
come la vita.
(Aldo Palazzeschi)

35) La vita si allunga perdendo di significato: diventeremo immortali quando esserlo non interesserà più a nessuno. (Mauro Parrini)

36) Ogni uomo si accorge, un bel giorno, di essere suo padre e suo nonno e che questa è l’unica immortalità possibile (Ennio Flaiano)

37) Se durassimo in eterno tutto cambierebbe. Siccome siamo mortali molto rimane come prima. (Bertolt Brecht)

38) La vita è l’infanzia dell’immortalità. (Johann Wolfgang Goethe)

39) L'immortalità è lavorare a un compito eterno. (Ernest Renan)

40) L'immortalità si paga cara: bisogna morire diverse volte mentre si è ancora in vita. (Nietzsche)

41) Mortalità: La faccia dell'immortalità che noi conosciamo. (Ambrose Bierce)

42) E quando rivedi te stesso nei gesti di un figlio capisci che l'immortalità non è il non morire. (emituitt, Twitter)

43) Quello che abbiamo fatto per noi stessi muore con noi; ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo rimane ed è immortale. (Albert Pike)
Continua a leggere »

Frasi sul freddo e il gelo


Sentiamo freddo quando la temperatura dell'ambiente è notevolmente inferiore alla norma dovuto al clima o alla stagione, oppure perché la normale temperatura del corpo si è abbassata a seguito di un malessere.
Secondo uno studio scientifico americano, in una zona dell'Antartide (sulla dorsale di Dome Argus), la temperatura ha raggiunto -93,2 gradi, nell'agosto del 2010, quando al polo Sud è pieno inverno. A temperature così estreme sopravvivere è praticamente impossibile perché l'aria così gelida non consente di respirare e produrrebbe un repentino congelamento di polmoni e trachea. I ricercatori, infatti, che operano in quelle zone, per respirare impiegano particolare boccagli, appositamente studiati, introdotti lungo le maniche della tuta termica e che fa abbassare l'aria prima che venga introdotta nei polmoni. Per quanto riguarda l'Italia, la temperatura più bassa registrata è di -49,6 °C, il 10 febbraio 2013 a quota 2.607 in una dolina di Busa Fradusta, nel complesso delle Pale di San Martino.


In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi, citazioni e battute divertenti sul freddo e il gelo, da dedicare alle persone freddoline che avvertono il freddo prima di altri, a quelle costrette a tenere il riscaldamento sempre accesso perché vivono in luoghi montuosi caratterizzati da un clima prevalentemente freddo, ma anche a coloro che per tutta l'estate hanno invocato le stagioni più fredde perché non riuscivano più a sopportare il caldo afoso.

1) Una giornata fredda può diventare calda se passata con le persone giuste.

2) È nel momento più freddo dell'anno che il pino e il cipresso, ultimi a perdere le foglie, rivelano la loro tenacia. (Confucio)

3) Fuori c’è un freddo pazzesco; tutte le strade sono ghiacciate. Venendo qua ho fatto tre testacoda. Ed ero a piedi. (Paolo Burini)

4) Oggi sono stato in un bar ho chiesto qualcosa di caldo e mi hanno dato un cappotto. (Groucho Marx)

5) Col gelo ognuno impara a tremare. (Proverbio)

6) Era talmente freddo che, al mattino, quando parlavamo tra noi operai, le parole, non appena uscivano dalla bocca, si congelavano nell’aria tanto da non udire il minimo rumore. (Mauro Corona)

7) Fa freddo, perché lo si osserva là dove non c'è calore. (Alexandra David-Néel)

8) Non c'è fuoco né gelo tale da sfidare ciò che un uomo può accumulare nel proprio cuore. (Francis Scott Fitzgerald)

9) Maglione: indumento indossato dal bambino quando sua madre sente freddo. (Ambrose Bierce)

10) Non fa mai così freddo come quando non c’è nessuno a scaldarti. (F. Roversi)

11) Guarda la neve che imbianca tutto il Soratte e gli alberi che gemono al suo peso, i fiumi rappresi nella morsa del gelo. Sciogli questo freddo, Taliarco, e aggiungi legna al focolare; poi versa vino vecchio da un’anfora sabina. Lascia il resto agli dei. (Orazio)

12) Ho visto una zanzara arrancare a causa del freddo improvviso. Non voglio ucciderla perché è giusto che capisca cosa significa soffrire. (Vladinho77, Twitter)

13) È arrivato il freddo anche nell'orto delle speranze e credo che solo un paio di fortunati abbiano una serra. (Barbamaura, Twitter)

14) Il caldo non va bene, il freddo nemmeno. Il vento rompe il cazzo, la pioggia ancora di più. Sai che vi dico: fatelo voi il mondo, la prossima volta. (postofisso2012, Twitter)

15) C’è talmente freddo che il lupo ha deciso di perdere il vizio ma tenersi stretto il pelo. (dbric511, Twitter)

16) Brrrr... fa così freddo che con i capezzoli prendo la frequenza di Radio Marocco. (Barbye Turica)

17) Non importa quanto freddo faccia al mattino, arriverà un momento in cui suderai comunque come se fosse il 15 agosto. (m4gny, Twitter)

18) A casa mia fa così freddo che ogni volta che prendo un vestito sento quelli di Narnia che urlano:"CHIUDI QUEL CAZZO DI ARMADIOOO". (Zziagenio78, Twitter)

19) Si chiude una porta, si apre un portone. Fa freddo, chiudi pure quello. (Ty_il_nano, Twitter)

20) Fa così freddo che se vedo una donna nuda la rivesto. (Zziagenio78, Twitter)

21) Fuori fa così freddo che i testimoni di Geova ti telefonano. (BombeOfficial, Twitter)

22) Fa così tanto freddo che, alle donne incinte, si rompono i ghiacci. (MauroDech, Twitter)

23)
- Se mi venisse voglia di andare a correre con questo freddo, secondo te dovrei indossare un pile o la maglia termica?
- La camicia di forza.
(dbric511, Twitter)

24) Portatemi quelli che volevano l'inverno, il freddo e la pioggia che gli devo augurare l'influenza, la febbre e la tachipirina. (Masse78, Twitter)

25) Estate, rimani, non fare la permalosa, si scherzava quando dicevamo di volere il freddo. (Masse78, Twitter)

26)
- Amo il freddo perché il ghiaccio congela i sensi e il dolore si scioglie come neve su una candela... Tu?
- Perché la gente puzza di meno.
(diodeglizilla, Twitter)
Continua a leggere »

Come vedere le password salvate su Chrome


Un tempo si aveva il timore che iscrivendosi a un sito, questi potesse infettare il computer o usare l'email d'iscrizione per inviare spam. Dopo il successo dei social network dove ognuno condivide oltre alle foto e ai video, anche ciò che pensa e gli piace, questa paura sembra propria essere sparita. La maggior parte dei siti che utilizziamo quotidianamente richiedono una registrazione per poter essere utilizzati nel pieno delle loro funzionalità, basta semplicemente lasciare il proprio indirizzo email e scegliere una password.

Il problema di tutti questi siti che chiedono (per motivi di sicurezza) di usare sempre password nuove è che diventa difficile ricordarle tutte a mente. Fortunatamente ci viene incontro il sistema di gestione delle password di Google Chrome che le memorizza per noi, ma solo quelle a cui abbiamo dato disponibilità al browser di salvarle nel proprio account Google. Queste password sono accessibili da qualsiasi dispositivo (PC, smartphone, tablet), ma solamente effettuando l'accesso al proprio account Google possono essere viste.


1) Metodo

Il primo metodo è quello di accedere a questo link https://passwords.google.com/. ed effettuare nuovamente l'accesso all'account di Google. Nella schermata successiva vi verranno mostrate tutte le password sbloccate con un solo click sull'apposito pulsante. Invece è possibile eliminarle dalla memorizzazione semplicemente cliccando sulla X che si trova alla destra di ogni voce.




2) Metodo

Per chi usa un computer Windows, il secondo modo per raggiungere la sezione dove sono memorizzate tutte le password di Chrome è quello di scrivere sulla barra indirizzi il seguente percorso:
chrome://settings/passwords


Vi troverete davanti una schermata con tutti i siti web e i loro rispettivi dati per accedervi (nickname o email e password). Si clicca su una voce dell'elenco, poi per togliere i pallini neri bisogna cliccare sul pulsante Mostra ed inserire la password del proprio account Windows (non è nemmeno necessario il reinserimento della password di Google, ma l'account di Google deve comunque restare connesso).



Sicurezza

Avvertenza: Quindi è importante che sia la password di Google che quella che utilizzate per bloccare l'avvio di un pc Windows siano ben protette, perché attraverso entrambe è possibile accedere a tutte le altre. La soluzione migliore è quella di effettuare il Log out dell'account Google e assicurarsi che almeno questa password non sia stata memorizzata sul proprio dispositivo.

Per disattivare la funzione di Chrome per il salvataggio delle password dovrete andare nelle impostazioni del browser e, togliere la spunta su "Chiedi di salvare le password con Google Smart Lock per password".
Continua a leggere »

Frasi sulla sfortuna e la sfiga



La sfortuna è la sorte avversa, la cattiva fortuna e, nel linguaggio giovanile viene volgarmente chiamata sfiga. Per sfortuna s'intende un concetto non verificabile perché dipende dal punto di vista della persona che giudica come sfortunati eventi che stanno accadendo a se stesso o ad altri. La sfortuna vera e propria non si può prevedere, altrimenti ne avremmo calcolato le probabilità di rischio in ogni situazione acquistando uno di quegli oroscopi che vendono nelle edicole e che parlano di fortuna, amore e salute. Capita che a volte ci sentiamo perseguitati dalla sfortuna, in realtà siamo noi stessi a darle "vita", per mezzo delle nostre ansie, paure e anche per la fretta che ci inducono a commettere degli errori senza nemmeno rendercene conto e ad avere una visione negativa: vediamo solo gli eventi sfavorevoli.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi, citazioni e battute divertenti sulla sfortuna e la sfiga, che si riferiscono alle avversità della vita, alla sfortuna nel gioco e in amore, e a tutti gli eventi spiacevoli non imputabili a colpa né a negligenza.


1) La sfiga è la giusta punizione divina per chi ci crede. (Nonciclopedia)

2) La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo – e spesso prende la mira anche al buio. (Freak Antoni)

3) Sfortuna: il tipo di fortuna che non manca mai. (Ambrose Bierce)

4) Calamità: Le calamità sono di due tipi: la nostra sfortuna e la fortuna degli altri. (Ambrose Bierce)

5) È meglio impiegare la nostra mente a sopportare le sventure che ci capitano, che a prevedere quelle che ci possono capitare. (Francois De La Rochefoucauld)

6) Quando tutto va bene, qualcosa andrà male. (Arthur Bloch)

7) Qualsiasi cosa che può andare storta, lo farà. (Arthur Bloch)

8) Quando tutto va storto, se qualcosa va dritto è un camion. (Eros Drusiani)

9) La sfortuna non può consolarsi che con la sfortuna degli altri. (Henry de Montherlant)

10) Non esistono incidenti tanto sfortunati da cui il saggio non possa trarre vantaggio, come non esistono circostanze tanto fortunate che lo sciocco non possa volgere a proprio danno. (Bruce Lee)

11) Sono così sfortunato che quando la notte sto per addormentarmi, arriva la pecora che mi dice: "dobbiamo parlare". (Anonimo)

12) Il più sfortunato di tutti gli uomini è colui che crede di esserlo. (Francois Fenelon)

13) La fortuna aiuta gli audaci, la sfortuna è più altruista... aiuta un po' tutti. (Angelica Plasmati)

14)  La fortuna arriva a tutti. Che tu sia moro o biondo, alto o basso. Se sei me, invece, condoglianze. (Anonimo)

15) La sfortuna generalmente è dovuta a uno sbaglio di calcolo. (Bertolt Brecht)

16) La sfortuna non è quando le cose vanno male. È quando vanno bene e tu non sei li a godertele. (Simona Ingrassia)

17) Quando le cose vanno bene, ci sentiamo intelligenti. Quando vanno male, ci sentiamo sfortunati. (Gianni Monduzzi)

18) L'opportunità spesso si presenta camuffata in forma di sfortuna o di sconfitta temporanea. (Napoleone Hill)

19) Il saggio non si lascia mai prendere la mano dalla buona fortuna, né abbattere da quella avversa. (Lucio Amneo Seneca)

20) La sfiga è come l’idraulico. Sembra non arrivare ma prima o poi suona alla porta. (Luciana Littizzetto)

21) Chi macchina sventure per gli altri tende trappole a se stesso. (Esopo)

22) La sfortuna è un marciapiede per il genio, una piscina per il cristiano, un tesoro per l'uomo capace, un abisso per i deboli. (Honoré De Balzac)

23) La sfortuna si adatta incommensurabilmente bene al genere umano: meglio del successo. (Albert Einstein)

24) Quel che temiamo più di ogni cosa, ha una proterva tendenza a succedere realmente. (Theodor Adorno)

25) La superstizione porta sfortuna. (Umberto Eco)

26) Non essere amati è solo sfortuna. La vera disgrazia è non amare. (Albert Camus)

27) Mai trovare piacere nella sfortuna altrui. (Publilio Siro)

28) Poiché nessuno pensa che le sue sventure possano essere attribuite a una sua pochezza, ecco che dovrà individuare un colpevole. (Umberto Eco)

29) Finché sarai fortunato, conterai molti amici: se ci saranno nubi, sarai solo. (Ovidio)

30) La sfortuna è l'incapacità dell'uomo a modificare la propria natura. (Anselmo Bucci)

31) Ogni impiegato ha la sua nuvola personale. Sono nuvole maligne che stanno in agguato anche quattordici mesi, ma quando vedono che il loro uomo è in ferie o in vacanza gli piombano sulla testa scaricandogli addosso tonnellate di pioggia fitta e gelata (film Fantozzi)

32) Nessun uomo è così sfortunato da non avere, almeno una volta, sfiorato la fortuna. (Roberto Gervaso)

33) Non capisco perché il destino, ogni volta che inventa una sfiga nuova, la prova subito su di me! (Giorgio Faletti)

34) Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo. (Legge di Murphy)

35) Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa può andare male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto. (Legge di Murphy)

36) Alcune persone sono così appassionate della sfortuna che corrono in mezzo alla strada per incontrarla. (Douglas Jerrold)

37) Si nasce sempre sotto il segno sbagliato e stare al mondo in modo dignitoso vuol dire correggere giorno per giorno il proprio oroscopo. (Umberto Eco)

38) La sfortuna non esiste. Però insiste. (Losca71, Twitter)

39) Con la sfiga che abbiamo, se riusciamo a prendere il treno che passa una sola volta nella vita, come minimo, deraglia. (valemille, Twitter)

40) Ho dato un calcio alla sfortuna, solo che poi ha chiamato gli amici. (IlBomma, Twitter)

41) Quando distribuivano la sfiga io ero in fila per la sfiga. L’unica volta che ho azzeccato fila. (ValeSantaSubito, Twitter)

42) Sono così sfortunato che se aspetto in riva al fiume il mio nemico, lui passa. In gondola. Mentre limona con la mia ragazza. (TweetDaRidere, Twitter)

43) “Come va?” – “Da schifo” – “Vedrai, la fortuna gira” – “Certo: alla larga” (serafinobandini, Twitter)

44) Nel dizionario sotto la parola sfiga c'è scritto a caratteri cubitali il mio nome, cognome e indirizzo con tanto di fototessera venuta male. (TweetComici, Twitter)

45) Con la sfortuna che mi ritrovo se chiedo a un uomo la luna mi porta quella storta. (Terza_Nota, Twitter)

46) Quando non mi parte la macchina mi rivolgo alla sfiga come in un film americano, tipo "Senti, è una cosa fra me e te. Lei è innocente". (diegoilmaestro, Twitter)

47) Comincio a sospettare di aver bevuto l'elisir di lunga sfiga. (Ty_il_nano, Twitter)

48) Io non capisco come caspita faccia la sfiga ad andare a dormire tardissimo la sera e a svegliarsi prestissimo la mattina. Secondo me si droga. (diegoilmaestro, Twitter)

49) All'inizio, quello della sfiga, sembra un tenero abbraccio. Poi però comincia a stringere forte. (robgere, Twitter)

50) Se è sempre al tuo fianco ogni volta che sbagli, ogni volta che cadi, ogni volta che soffri, secondo me porta un po' sfiga eh. (Ty_il_nano, Twitter)

51) Se pensi che tutto vado storto, è solamente perché, non hai ancora visto la sfiga andare dritto verso di te. (Terza_Nota, Twitter)

52) Nella prossima vita, vorrei poter dilazionare la sfiga delle vite precedenti in comode rate mensili. (m4gny, Twitter)

53) Cominciai a sospettare di portare sfiga quando notai che in ogni classe che frequentavo gli insegnanti dicevano "Siete la classe peggiore!". (diegoilmaestro, Twitter)

54) La vera sfiga è giungere alla conclusione e trovare chiuso. (pellescura, Twitter)

55) La gente non porta sfiga è la sfiga che ti fa incontrare certa gente. (alemarsia, Twitter)

56) Una volta sono stato baciato dalla fortuna. Evidentemente era un bacio d’addio. (darioloc81, Twitter)

57) La fortuna gira. La sfiga sta ferma. E ti guarda. Sempre. (Iddio, Twitter)

58) L'auto della Scuola Guida davanti a te quando sei già in ritardo clamoroso è il modo che la sfiga usa per ribadirti che comanda sempre lei. (diegoilmaestro, Twitter)

59) Nessuno può fare per te ciò che solo tu puoi fare per te stesso. Tranne la sfiga che fa anche i salti mortali per venirti incontro. (dudek_kvar, Twitter)
Continua a leggere »

Differenza tra asino, mulo e bardotto


L'asino, il mulo e il bardotto sono tre animali diversi che presentano molte somiglianze, se non si riesce a distinguerli fisicamente basta sapere chi sono i loro "genitori" per scoprire a quale specie appartengono.



L'asino, detto anche ciuco o somaro (così come la vacca è comunemente chiamata mucca), è una specie animale vera e propria. Esistono diverse razze di asini come l'asino di Martina Franca, l'asino sardo ecc., per questo le misure e i colori cambiano. È più piccolo e mansueto del cavallo ed ha le orecchie più lunghe. Il suo manto è generalmente di colore grigio, ad eccezione del ventre, del muso e del contorno degli occhi che sono bianchi, ma delle razze domestiche possono essere prevalentemente di colore nero. Due asini di sesso opposto sono in grado di accoppiarsi e dare alla luce una prole fertile a sua volta, ovvero un asino o un'asina.

Il mulo è il risultato dell'incrocio tra due specie molto simili: asino e cavalla. Due muli non sono in grado di procreare, il mulo è un ibrido (sterile), a causa del suo corredo cromosomico dispari  (63 cromosomi), dovuto alla differenza cromosomica tra asino e cavalla (rispettivamente 31 e 32 coppie di cromosomi). È grande come un cavallo ed è dotato di molta forza.

Il bardotto è un altro ibrido che nasce dall'incrocio tra un cavallo e un'asina, è molto simile a un cavallo, ma è più piccolo, con orecchie più grandi e una criniera più folta. Come il cavallo nitrisce, a differenza del mulo e del asino che ragliano. Per le difficoltà di accoppiamento, il bardotto è il tipo di incrocio più difficile da ottenere.


Mulo ed asino nascono dall'esigenza di avere animali più forti e resistenti alle malattie, soprattutto nelle zone impervie e di montagna, animali che unissero docilità e resistenza ed una potenza per svolgere lavori pesanti.


LEGGI ANCHE: Le più belle frasi sugli asini
Continua a leggere »

Frasi sugli aquiloni



L'aquilone è giocattolo di carta o di stoffa leggera a colori vivaci, tesa su un telaio leggerissimo di cannucce che, tirato controvento per mezzo di un filo, può innalzarsi e mantenersi in aria. Sebbene non ci siano prove storiche inconfutabili, i primi aquiloni furono inventati 2800 anni fa in Cina, aiutati dal fatto che disponevano dei materiali adatti per la loro costruzione: tessuto di seta per la velatura, legno di bambù elastico e resistente per il telaio e fili di seta per tenere legato il tutto. Oggi l'aquilone è un gioco in disuso ma, nel Medioevo, era molto utilizzato, infatti veniva impiegato per la misura delle distanze, per la verifica della velocità del vento, per il sollevamento umano, per le segnalazioni e le comunicazioni durante le operazioni militari.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sugli aquiloni, intesi sia come giocattolo sia come desiderio di andare sempre più in alto.


1) Siamo aquiloni appesi a un filo, temiamo i colpi del vento, ma guardiamo felici il cielo! (Rosalia Colella)

2) Si possono scrivere sopra un aquilone tutti i nostri desideri e poi farlo volare; quando è bello alto si taglia la corda e le nostre preghiere le ascolta il cielo. (Alessandro Gigli)

3) L’aquilone è allegro quando ostenta i suoi colori e freme nell'aria con impazienza. Un tempo erano di carta velina, con un’armatura di canne, quasi tutti a forma di rombo, più simili a un pesce piatto che a un alato. Erano più difficili da maneggiare, c’era uno squilibrio e una contesa tra il peso dell’armatura e la fragilità della carta. Ora sono imbruttiti ma funzionali come detta il progresso. (Luigi Pintor)

4) Senza un legame un aquilone non sarebbe libero di volare, così è l’amore (clex71, Twitter)

5) Non aver paura delle difficoltà che incontri; ricorda che l'aquilone si alza sempre con il vento contrario, mai con quello a favore. (Anonimo)

6) I figli sono come gli aquiloni. Arriva il giorno in cui si innalzano e tu devi insegnare loro a volare, tenendoli con quel filo esile che si dipana dalle tue mani. Possono cadere a terra più volte e tu dovrai ripararli e innalzarli ancora nel vento. Ti chiederanno sempre più spago e per ogni metro che si dipanerà dalle tue mani, il tuo cuore si riempirà di gioia e di tristezza. Via via che l’aquilone si allontanerà, avvertirai che il filo che ti unisce a lui prima o poi si spezzerà e lo vedrai volare libero e solo nel cielo della vita. In quel momento ti renderai conto di aver assolto il tuo compito di genitore e ti augurerai che il vento sia sempre propizio. (Romano Battaglia)

7) Bambino, se trovi l'aquilone della tua fantasia / legalo con l'intelligenza del cuore. (Alda Merini)

8) L’azzurro di certe giornate in cui il cielo ti fa venire voglia di diventare un aquilone. (Ferzan Ozpetek)

9) È come far volare un aquilone: all'inizio bisogna correre forte tenendolo ben stretto nella mano, in alto tanto quanto il nostro braccio ci consente, finché l'aria non comincia a sollevarlo. Solo adesso puoi mollare la presa, ma è importante continuare a correre mantenendo il filo corto. Questo è il momento più difficile e faticoso ed è quello determinante per la riuscita del volo. Quando l'aquilone ha preso quota lo si affida alla forza del vento perché lo sostenga. Ora non è più necessario correre con lui. Bisogna solo allungare il filo piano piano, controllando sempre che non perda quota. L'aquilone andrà sempre più in alto e, col naso all'insù, lo si potrà ammirare austero, luccicante al sole. Un filo invisibile lo sostiene. E lungo quel filo corre l'amore autentico che non si spezza, l'amore che dà vita, che mai abbandona. (Laura Tangorra)

10) Quando guardo verso il cielo e vedo un aquilone volare, penso che quel movimento dipende dalla nostra voglia di volare. Mi spiego meglio. L’aquilone segue il tragitto che crea la persona che lo fa volare. Volteggia segnando sul cielo disegni particolari, diversi. (Mango)

11) La produzione creativa dei bambini è paragonabile ad un aquilone, leggero, capace di far sognare, di volare verso la perfezione, ma delicato e facilmente distruggibile. (Gerardo Leo)

12) Il cuore è come un aquilone, c'è più gusto a farlo volare vicino ai cavi dell'alta tensione. (Comeprincipe, Twitter)

13) La struttura alare dell'aquilone da 6,90€ non gli consente di volare, ma il cinese non lo sa e te lo vende lo stesso. (mixmic76, Twitter)

14) Amo l’ostinazione degli aquiloni che sanno colorare il cielo andando controvento. (emituitt, Twitter)

15) L’errore è tutto qui: non si lega un aquilone con la catena. (antonella_frida, Twitter)

16)
- Cosa vorresti essere?
- Il filo dell’aquilone, per non lasciarti mai.
(vinkweb, Twitter)

17) Forse, i nostri problemi sono cominciati quando ci siamo dimenticati come si fa a far volare un aquilone. (AlbertHofman72, Twitter)

18) Oggi, se mi cercate, sono andato a costruire un aquilone con tutte le parole che ho buttato al vento. (AlbertHofman72, Twitter)

19) Come l'aquilone, libero perché non tocca terra, ma impegnato a domare il vento non vede la mano che lo lega a sé. (Comeprincipe, Twitter)

20) Mettere gli occhi dentro ad un tuo pensiero e sentirsi come un aquilone che colora le nuvole (emituitt, Twitter)

21) Il problema del sentirsi aquilone è che c'è sempre qualcuno che tiene in mano il filo... (trappolapertopi, Twitter)

22) Se la corda è lunga l’aquilone volerà in alto. (Proverbio cinese)

23) Cerchiamo chi sa fare di noi un aquilone: chi tenga saldo il filo che ci lega, lasciandoci liberi di volare e al sicuro nelle sue mani. (fairyfrat, Twitter)

24) L’immaginazione è l’aquilone più alto sul quale si possa volare. (Lauren Bacall)

25) Un uomo che non riesce a far volare un aquilone, non riesce a far felice una donna. (Ferzan Ozpetek)

26) Lancia i tuoi sogni nello spazio come un aquilone, e non sai cosa ti riporteranno, una nuova vita, un nuovo amico, un nuovo amore, un nuovo paese. (Anaïs Nin)

27) Neanche l'aquilone sa volare senza le condizioni giuste. (iBlulady, Twitter)

28) E sentirsi come un aquilone, perso nel cielo, cullato dal vento, in attesa del fulmine. (istintomaximo, Twitter)

29) Tra le cose che non dovremmo mai smettere di fare: amare, sognare, far volare gli aquiloni. (AlbertHofman72, Twitter)

30) Da piccola mi costruivo gli aquiloni con la carta velina colorata. Certe storie sono così, volano alto tre minuti e poi a pezzi. (vallizam, Twitter)

31) Li chiamano aquiloni, ma sono sogni da legarsi addosso, passeggiando su un manto di avventure. (iBlulady, Twitter)

32) Le persone spensierate hanno aquiloni che le seguono senza filo. (anomal0, Twitter)
Continua a leggere »

Frasi sul volare



Pur essendoci i mezzi di trasporto e le attrezzature da indossare per spiccare il volo, l'essere umano, così come moltissime specie animali, non è in grado di volare in modo del tutto naturale. La sua unica speranza è quella di aggrapparsi alla fantasia e usare quella, per volare. Tutti sognano di volare, lasciare per un po' la terra e raggiungere il cielo per guardare le cose da un altra prospettiva e per poter assaporare quel senso di potere nel vedere tutti dall'alto verso il basso. Semmai ci riusciste, ricordatevi di controllare che le vostre "ali" funzionino bene prima del decollo. Procuratevi anche un buon paracadute da usare per le emergenze, nel caso in cui la vostra fantasia dovesse avere qualche problema tecnico, perché altrimenti precipitereste nel vuoto, così possiate, invece, atterrare dolcemente sul granito duro e freddo della realtà.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul volare, inteso sia come lo spostarsi per aria, tipico degli uccelli e di altri animali volatili, sia in senso metaforico (volare alto o volare basso).

1) Nessun uccello vola appena nato, ma arriva il momento in cui il richiamo dell’aria è più forte della paura di cadere, e allora la vita gli insegna a spiegare le ali. (Luis Sepúlveda)

2) Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare. (Jim Morrison)

3) Vola solo chi osa farlo. (Luis Sepúlveda)

4) Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare. (Leonardo Da Vinci)

5) Più alto vola il gabbiano, e più vede lontano. (Richard Bach)

6) Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

7) Grazie a Dio gli uomini non possono ancora volare e sporcare i cieli così come fanno con la terra! (Henry David Thoreau)

8) Nel momento in cui dubiti di poter volare, perdi per sempre la facoltà di farlo. Il motivo per cui gli uccelli, a differenza degli esseri umani, sono in grado di volare, risiede nella loro fede incrollabile, perché avere fede vuol dire avere le ali. (James Matthew Barrie)

9) Realismo. Anche l'aquila per mangiare deve volare più basso. (Guido Clericetti)

10) Diceva Paul Valéry: "Meglio essere una rondine che una piuma". Tutte e due volano, ma la prima va dove vuole lei e la seconda dove vuole il vento. (Luciano De Crescenzo)

11) La vita ti darà la possibilità di scegliere fra affondare o galleggiare. E tu, scegli di volare. (Anonimo)

12) Per la maggior parte delle persone, il cielo è un limite. Per quelli che amano volare, il cielo e casa. (Anonimo)

13) Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica, il calabrone non può volare a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare; ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare. (Igor’ Sikorskij)

14) Ti potranno tagliare le ali, ma non potranno impedirti di volare. (Anonimo)

15) Chi vola alto è sempre solo. (Rudolf Nureyev)

16) Chi vola senz’ali arriva senza denti. (Proverbio)

17) Dona a chi ami: ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere. (Dalai Lama)

18) Prima di poter volare, l’anima deve fare un bagno di polvere, come gli uccelli. (Maura Del Serra)

19) Siamo angeli con un’ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati. (Luciano De Crescenzo)

20) Il volo ci ha regalato gli occhi degli uccelli, un punto di vista prezioso per osservare tanto mondo tutto insieme e lo scempio che ne stiamo facendo. (Le Corbusier)

21) Gli uccelli sono felici con poco, il che è necessario, dato che non sarebbero altrimenti capaci di volare. (Willem Vermandere)

22) Se Dio avesse voluto che l’uomo volasse, l’avrebbe fatto nascere con un biglietto. (Mel Brooks)

23) Volare è utile, atterrare è necessario. (Eros Drusiani)

24) Il rapporto che c’è fra innamoramento e amore, fra stato nascente e istituzione è sul tipo del rapporto che c’è fra lo spiccare il volo, il volare e l’essere arrivato, fra l’essere nel cielo sopra le nubi e l’aver poggiato di nuovo stabilmente i piedi al suolo. (Francesco Alberoni)

25) L’immaginazione è l’aquilone più alto sul quale si possa volare. (Lauren Bacall)

26) Per volare alla velocità del pensiero, verso qualsivoglia luogo, tu devi innanzitutto persuaderti che ci sei già arrivato. (Richard Bach)

27) Chi ama volare non ama essere preso per mano. (Silvana Baroni)

28) L’aspetto più esilarante del volare senza ali è la sua assoluta semplicità: basta muovere braccia e gambe come per nuotare, solo che ci si muove nell’aria. È facile, non richiede sforzo fisico né mentale, solo un certo grado di focalizzazione. Basta essere convinti di riuscirci, e ci si riesce. (Andrea De Carlo)

29) L’aviazione è un trucco. Il solo volo che l’uomo abbia potuto realizzare fino a oggi è il salto. (Jean Giraudoux)

30) Chi vuole imparare a volare, deve prima imparare a stare, ad andare, a correre, ad arrampicarsi e a danzare: non s’impara a volare volando! (Friedrich Nietzsche)

31) Per spiccare il volo è necessario che la voglia di volare sia più forte della paura di cadere. (Giuseppe Donadei)

32) Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

33) Delle foglie mi piace la costanza dei preparativi per un volo di pochi secondi. (orporick, Twitter)

34) Il bello di volare con la fantasia è che non devi fare il check-in. (m4gny, Twitter)

35) Ho sognato che la terra era solo un cielo con la paura di volare. (GMartelloni, Twitter)

36) La bellezza delle foglie che non sanno volare ma hanno imparato come si cade. (emituitt, Twitter)

37) Mi piace volare molto alto perché morire cadendo dal basso è meno glorioso. (mesmeri, Twitter)

38) Le persone possono volare. Le persone, devono volare. Perché le cose più importanti è così che vanno capite; è così che vanno prese: al volo. (ReGiaProrsum, Twitter)
Continua a leggere »

Frasi sulla curiosità


La curiosità è un istinto che nasce dal desiderio di sapere qualcosa. Un tempo la si riteneva un comportamento negativo perché fonte di molti guai, ad esempio l'Eden si perde per la curiosità di Eva, oppure Psiche perde Cupido per la curiosità di guardarlo in viso. I curiosi che si impicciano negli affari degli altri senza motivo sono un altro motivo per cui questa categoria venga considerata un elemento di disturbo nella nostra società. Talvolta si sceglie di reprimerla a fin di bene, ad esempio i neonati che sono curiosissimi, potrebbero farsi male nell'esplorare l'ambiente circostante senza rendersene nemmeno conto. Oggi, invece, in un mondo dove la pigrizia e la frustrazione regnano sovrani, è vista principalmente come una caratteristica positiva dell'essere umano. La curiosità non viene più frenata, bensì incentivata, perché arricchisce la nostra persona e perché potrebbe portare giovamento alle generazioni che verranno. Pensate se avessero fermato la curiosità di Colombo? o quella di tutti i ricercatori?
Non a caso il fondatore della Apple, Steve Jobs, al termine di un suo memorabile discorso tenuto alla Stanford University disse: «Siate affamati. Siate folli.»

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sulla curiosità, desiderio, abituale o episodico, di rendersi conto di qualcosa per vie insolite o per motivi personali

1) La curiosità uccise il gatto, ma la soddisfazione lo riportò in vita. (Proverbio inglese)

2) Il pubblico ha un'insaziabile curiosità di conoscere tutto, tranne ciò che vale la pena conoscere. (Oscar Wilde)

3) La cura per la noia è la curiosità. Non ci sono cure per la curiosità. (Dorothy Parker)

4) Se la terra e la luna stessero per scontrarsi, senza dubbio molte persone farebbero in modo di trovarsi sui tetti per essere testimoni della collisione. (Stephen Crane)

5) Non smettiamo mai di osservare come bambini curiosi il grande mistero nel quale siamo nati.(Albert Einstein)

6) Se sei nei guai, quanti vengono a offrirti la loro comprensione in realtà sono soltanto curiosi di sapere i particolari. (Edgar Watson Howe)

7) La curiosità è una piantina delicata che, a parte gli stimoli, ha bisogno soprattutto di libertà. (Albert Einstein)

8) Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

9) Non è l’affievolirsi della vista, dell’udito, della memoria, della libido che segna l’avvento della vecchiaia e annunzia la prossima fine; ma è, dall’oggi al domani, la caduta della curiosità. (Gesualdo Bufalino)

10) La cosa importante è non smettere mai di domandare. La curiosità ha il suo motivo di esistere. Non si può fare altro che restare stupiti quando si contemplano i misteri dell’eternità, della vita, della struttura meravigliosa della realtà. È sufficiente se si cerca di comprendere soltanto un poco di questo mistero tutti i giorni. Non perdere mai una sacra curiosità. (Albert Einstein)

11) La condizione per la conoscenza è la curiosità. (Jacques-Yves Cousteau)

12) La troppa curiosità spinge l'uccello nella rete. (Proverbio)

13) Colui che cerca con curiosità scopre che questo di per sé è una meraviglia. (Maurits Escher)

14) La curiosità sparisce nel medesimo istante in cui perde interesse. (Albert Einstein)

15) Si è curiosi soltanto nella misura in cui si è istruiti. (Jean-Jacques Rousseau)

16) La curiosità è una delle caratteristiche più certe e sicure di un intelletto attivo. (Samuel Johnson)

17) Cogli l'attimo di eccitata curiosità su qualsiasi argomento per risolvere i tuoi dubbi: perché se la lasci passare, il desiderio può non tornare più, e tu resterai nell'ignoranza. (William Wirt)

18) La gente mette il becco dappertutto. L’uomo non discende dalla scimmia bensì dalla gallina. (Carlos Ruiz Zafòn)

19) In milioni hanno visto la mela cadere, ma Newton è stato quello che si è chiesto perché.
(Bernard Baruch)

20) La curiosità è una delle caratteristiche più certe e sicure di un intelletto attivo.
(Samuel Johnson)

21) La curiosità femminile è spesso l'avanguardia del desiderio. (Nino Salvaneschi)

22) La valigia ideale è la curiosità (slidhr, Twitter)

23) C’è sempre nell’amore molta illusione e molta curiosità. (Alphonse Karr)

24) L'uomo è curioso, ma ciò che più dovrebbe incuriosirlo - la morte - non lo incuriosisce affatto. (Roberto Gervaso)

25) Chi non è curioso non impara niente. (Johann Wolfgang Goethe)

26) Io penso che, se alla nascita di un bambino una madre potesse chiedere ad una fata di dotarlo del dono più utile, quel dono sarebbe la curiosità. (Eleanor Anna Roosevelt)

27) La mente non ha bisogno, come un vaso, di essere riempita, ma, come legna da ardere, ha bisogno solo di una scintilla che la accenda. (Plutarco)

28) Spesso la curiosità non è che vanità; si vuole sapere per poterne parlare; diversamente non si viaggerebbe certo sul mare per non dirne mai nulla e per il solo piacere di vedere, senza speranza di riferirne mai a qualcuno. (Blaise Pascal)

29) I curiosi bevono le nostre lacrime, come le mosche succhiano il sangue di un daino ferito. (Alexandre Dumas padre)

30) Si è veramente guariti di una donna solo quando non si è più neppure curiosi di sapere con chi ci dimentica. (Paul Bourget)

31) Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché l’universo esiste. Siate curiosi. (Stephen Hawking)

32) Chi non è più in grado di provare né stupore né sorpresa è per così dire morto; i suoi occhi sono spenti. (Albert Einstein)

33) Quelli che non sono curiosi: ciò che sanno li disgusta di ciò che ignorano. (Albert Camus)

34) Non c’è nulla di più bello d’una chiave, finché non si sa che cosa apre. (Maurice Maeterlinck)

35) Mala curiosità intellettuale voler fiutare dove si sa che c’è il puzzo. (Ugo Bernasconi)

36) Suppongo che il suicida mentre appoggia alla tempia la canna della pistola provi per ciò che succederà l’attimo seguente quello che in quel momento provai io: un sentimento di curiosità. (Herbert George Wells)

37) È un vero miracolo che i metodi moderni di istruzione non abbiano ancora completamente soffocato la sacra curiosità della ricerca. (Albert Einstein)

38) Si può insegnare a uno studente una lezione al giorno; ma se gli si insegna la curiosità, egli continuerà il processo di apprendimento finché vive. (Argilla P. Bedford)

39) La mente intelligente è una mente curiosa: non è soddisfatta delle spiegazioni né dalle conclusioni, e non si abbandona alla fede, perché anche la fede è una forma di conclusione. (Bruce Lee)

40) La curiosità, massime quando è spinta troppo, spesso e volentieri ci porta addosso qualche malanno. (Carlo Collodi)
Continua a leggere »

Frasi sulla spensieratezza e l'essere spensierati



La spensieratezza è lo stato d'animo di chi è sereno, senza pensieri, noie e preoccupazioni, e che vive la vita senza orari e condizionamenti. L’essere spensierato, in senso positivo, è una caratteristica propria dei bambini che non devono preoccuparsi troppo (soprattutto delle conseguenze). Quando subentra la fase adolescenziale, si inizia a maturare e ad usare troppo il cervello... il rischio è quello di perderla o ridurla drasticamente.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sulla spensieratezza, ovvero il libero e fiducioso abbandono al ritmo vario d'impulsi e di sensazioni che offre la vita.


1) Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia, che un sorriso disarma molto più di un volto corrugato, ho imparato che il silenzio di fronte ad un'offesa è un grido che fa tremare la terra. Ho imparato che come un amore rifiutato non si perde ma torna intatto a colui che voleva donarlo. (Confucio)

2) La spensieratezza è il vento tra le pagine del cuore (cleX71, Twitter)

3) Accusare gli altri delle proprie disgrazie è conseguenza della nostra ignoranza; accusare se stessi significa cominciare a capire; non accusare né sé, né gli altri, questa è la vera saggezza. (Epitteto)

4) Non cercate la troppa allegrezza né la troppa tranquillità; la ricerca che ne farete é pur essa una pena ed un ostacolo alla quiete. (Confucio)

5) Siamo così abituati a convivere con le nostre malinconie, che pensiamo di doverci giustificare, per i momenti di spensieratezza. (CryScRyx, Twitter)

6) Tre cose occorrono per essere felici: essere imbecilli, essere egoisti e avere una buona salute. Ma se vi manca la prima tutto è finito. (Flaubert)

7) L'età della spensieratezza ha una data di scadenza. (alemarsia, Twitter)

8) La vita e i sogni sono frasi di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. (Arthur Schopenhauer)

9) Non vi è vita più bella dell'uomo senza pensieri; la spensieratezza è un male davvero indolore. (Sofocle)

10) Esco di casa con la spensieratezza di chi ha il 100% di batteria. (IlFuGigiBi, Twitter)

11) Vorrei avere la stessa spensieratezza di quelli che si tatuano il nome del proprio partner convinti che il loro amore durerà per sempre. (Ri_Ghetto, Twitter)

12) Bisognerebbe vivere sempre con la stessa gioia e spensieratezza di quando chiudi la porta, metti il pigiama e ti butti sul divano. (Masse78, Twitter)

13) Se è senza pensiero non è spensieratezza, è ignoranza. (emituitt, Twitter)

14) Mi manca il riposo, la dolce spensieratezza che fa della vita uno specchio dove tutti gli oggetti si dipingono un istante e sul quale tutto scivola. (film Les amants réguliers)

15) Che bella la spensieratezza. Peccato che non esista. (CeciliaSeppia, Twitter)

16) Vorrei la spensieratezza dell'uomo col bluetooth all'orecchio. Lo prendono tutti per il culo, ma lui continua a parlare come niente fosse. (Masse78, Twitter)

17) Se vi avanza un po' di quella roba che usate per sorridere chiamatemi. No, non la droga, la spensieratezza. (Barby_S_L, Twitter)

18) Non cancellerò il bambino che c'è in me. È la mia tenerezza, la mia parte pulita. Il mio vivere spensierato. (CannovaV, Twitter)

19) Le persone spensierate hanno aquiloni che le seguono senza filo. (anomal0, Twitter)
Continua a leggere »

Frasi sul divertimento e il divertirsi


Il divertimento è un'insieme di emozioni molto diverse che ovviamente cambiano anche da persona a persona. La maggior parte delle persone considera il divertimento lo stare con coloro che si amano, cioè con quelle persone (amici, parenti, compagno di vita) a cui si può dire e fare di tutto, scherzare e allo stesso tempo essere se stessi; ma anche avere tempo libero a sufficienza per uscire dalla routine e distrarsi dalle preoccupazione rientra nella categoria. A parti invertite, chi invece ha una vita frenetica vede nel divertimento la tranquillità, come leggere un libro, lo stare assieme in famiglia e frequentare luoghi abituali.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul divertimento, ovvero tutto ciò che potrebbe servire a sollevare l'animo dalle cure quotidiane, dalle fatiche del lavoro, dalle preoccupazioni.

1) Il segreto sta nel trasformare ciò in cui credi in un divertimento. (Vibes_San, Twitter)

2) Se rispetti tutte le regole, ti perdi tutto il divertimento. (Katharine Hepburn)

3) La gente gode di più il divertimento quando sa che tante altre persone sono rimaste escluse dal divertimento. (Russell Baker)

4) Divertirsi è la cosa più divertente del mondo. (Anonimo)

5) Il segreto del successo nella vita è fare della tua vocazione il tuo divertimento. (Mark Twain)

6) Tu puoi aumentare il potere del tuo cervello da tre a cinque volte semplicemente ridendo e divertendoti prima di lavorare ad un problema. (Dough Hall)

7) Fare l’impossibile è una specie di divertimento. (Walt Disney)

8) L'uomo consiste di due parti, la sua mente e il suo corpo. Solo che il corpo si diverte di più. (Woody Allen)

9) Io penso che il divertimento sia una cosa seria. (Italo Calvino)

10) Un grande divertimento nella vita è fare le cose che gli altri dicono che non puoi fare. (Walter Bagehot)

11) Ho letto una storia universale; non sapevo che tante persone sono vissute sulla terra. Mi spiace per loro; come facevano a divertirsi se non c'ero io? (Quino)

12) Chi troppo si diverte, si annoia. (Proverbio)

13) Il divertimento è una buona cosa solo quando non danneggia qualcosa di meglio. (George Santayana)

14) I bambini sono divertenti proprio perché si possono divertire con poco. (Hugo Von Hofmannsthal)

15) Il Lavoro consiste nella qualsiasi cosa una persona sia costretta a fare, mentre il Divertimento consiste in qualunque cosa quella stessa persona non sia affatto costretta a fare. (Mark Twain)

16) Chi pretende musica invece di miagolio, gioia invece di divertimento, anima invece di denaro, lavoro invece di attività, passione invece di trastullo, per lui questo bel mondo non è una patria. (Hermann Hesse)

17) Divertiti. È più tardi di quanto pensi. (Proverbio cinese)

18) La risata, il divertimento liberatorio sta proprio nello scoprire che il contrario sta in piedi meglio del luogo comune, anzi è più vero o, almeno, più credibile. (Dario Fo)

19) Il divertimento è l'unica cosa che il denaro non può comprare. (The Beatles)

20)
Livello d’inglese?
Ottimo.
Come si dice divertimento?
Fun.
E fresco?
Cool.
Li metta in una frase.
Vai a fun cool.
(Tristemietitore, Twitter)

21) Quando impari le regole del gioco finisce il divertimento. (CannovaV, Twitter)

22) Tutto quello che c'è di divertente nella vita o è immorale, o illegale o fa ingrassare. (Pelham Grenville Wodehouse)

23) Il divertimento è un insieme di cose, molte delle quali non hanno nulla a che fare con lo sganasciarsi dalle risate. (Nonvedi, Twitter)

24) Se non ti stai divertendo, vuol dire che non lo stai facendo bene. (Fran Tarkenton)

25) Lasciateci leggere e danzare – due divertimenti che non potranno mai fare del male al mondo. (Voltaire)

26) La vita non smette di essere divertente quando la gente muore più di quanto non smetta di essere seria quando la gente ride. (George Bernard Shaw)

27) Vorrei piuttosto divertire e sperare che la gente impari qualcosa piuttosto che istruire le persone e sperare che siano divertite. (Walt Disney)

28) I giorni peggiori di coloro che si divertono nel fare ciò che fanno sono migliori dei migliori giorni di coloro ai quali non capita di divertirsi. (Jim Rohn)
Continua a leggere »

Frasi sul terremoto



Un terremoto è l'effetto ottenuto quando l'energia elastica accumulata all'interno di un corpo terrestre (zolla, placca, regione crostale ecc.) viene improvvisamente liberata a causa del cedimento (rottura) del corpo stesso. L'energia si trasmette (onde sismiche) alle regioni circostanti facendole vibrare (terremoto) fino ad esaurimento dell'energia stessa.
Buona parte del territorio italiano è a rischio sismico, inoltre, la maggior parte delle costruzioni è antica ed inadeguata, assolutamente inadatta a reggere qualsiasi movimento tellurico. Aspettiamoci, dunque, altri sismi, altri drammi e, purtroppo, anche altre vittime.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul terremoto, un evento naturale ed imprevedibile che spesso porta a spiacevoli conseguenze.


1) Qui non c’entra la politica, qui c’entra la solidarietà umana, tutte le italiane e gli italiani devono mobilitarsi per andare in aiuto a questi fratelli colpiti da questa nuova sciagura.
Perché, credetemi, il modo migliore di ricordare i morti è quello di pensare ai vivi
(Sandro Pertini, discorso alla nazione dopo il terremoto in Irpinia del 1980)

2) Le persone non vengono uccise tanto dai terremoti, quanto dagli edifici crollati. (Shigeru Ban)

3) Sembra che gli uomini provino più sensi di colpa per i terremoti che per le guerre che essi stessi fomentano. (Elias Canetti)

4) I terremoti e le alluvioni sono sempre favorevoli circostanze per dimostrare, nella generale sventura, il coraggio e la bontà dei potenti. (Enzo Biagi)

5) La terra, simbolo stesso di solidità, può muoversi sotto i nostri piedi come una sottile pellicola su un liquido. (La terra, simbolo stesso di solidità, può muoversi sotto i nostri piedi come una sottile pellicola su un liquido. (Charles Darwin)

6) Incendi, terremoti e tempeste sono nel corpo della terra come l’odio, l’invidia e il male nel cuore umano. Infuriano, devastano e poi si placano. E dalla loro furia e dalla loro quiete gli Dèi creano una magnifica conoscenza, che l’uomo conquista con le lacrime e il sangue. (Kahlil Gibran)

7) Gli scienziati sostengono che un terremoto 8.9 qui da noi potrebbe abbattere edifici, inondare le zone costiere... e migliorare le strade. (Bill Maher)

8) Ci vuole un terremoto per ricordarci che camminiamo sulla crosta di un pianeta incompiuto. (Charles Kuralt)

9) Solo gli sciocchi, bugiardi e ciarlatani prevedono i terremoti. (Charles Richter)

10) Un terremoto può scatenare una forza distruttiva che lascia silenzio e vuoto. Le parole si spengono e lasciano spazio ad immagini di distruzione e paura. (Stephen Littleword)

11) Dopotutto non è la natura che ha ammucchiato là ventimila case di sei-sette piani. (Jean-Jacques Rousseau)

12) La terra ha tremato ancora, sento quel fremito che vibra ancora nelle ossa, e l’angoscia di sentire che c’è qualcosa di più grande di noi: la natura ha potere di distruggere e creare. (Stephen Littleword)

13) Come il terremoto la terra, così lo sdegno scuote l’uomo. (Proverbio)

14) Oggi sono come tutti i friulani un uomo sbalordito, perché sente ancora nelle ossa, nel tremolio dei muscoli, nel ritmo del cuore, come l’eco prolungata e spaventata della furia geologica che l’ha scossa per un minuto interminabile. (Carlo Sgorlon, terremoto nel Friuli)

15) A terremoto avvenuto, si scopre sempre qualche sismografo che l'aveva previsto. (Renzo Sertoli Salis)

16) Non si vede più nessuno piangere il secondo giorno dopo il terremoto. La fine di quello che c’era è una cosa accaduta in un tempo già lontano. È cominciata un’altra cosa. Non si sa ancora che cosa sarà (Gianni Rodari, terremoto in Friuli 1976)

17) Gli effetti di un terremoto sull’ambiente costruito seguono invariabilmente un modus operandi drastico, mirato e determinato che lascia poco al caso e all’immaginazione. Le prime costruzioni colpite sono le più deboli, malfatte e malfondate, segnate da abusi edilizi, incongruenze costruttive, errori progettuali, esecutivi e manutentivi. (Corrado Latina)

31) Quando ti sei trovato in mezzo a un terremoto, anche se ne esci senza un graffio, sai che esso resta nel grembo della terra come un colpo al cuore, orribilmente potenziale, sempre con la promessa di tornare. (Salman Rushdie)

32) Quando balla madre terra ballano tutti. (Proverbio)

33) Se durante il terremoto hai tempo di fare un video al lampadario e postarlo, non confermare su Facebook di stare bene. Perché non stai bene. (diegoilmaestro, Twitter)

34) Quando la terra trema, il cuore si ferma. (FabioScardino, Twitter)
Continua a leggere »