Cos'è Amazon Prime? Costi e vantaggi

Amazon Prime è un servizio "premium" che viene offerto dal colosso dell'e-commerce Amazon.it. Si attiva accedendo alla pagina iniziale di Amazon Prime, in realtà non è necessario che la andiate a cercare perché al momento dell'acquisto di un prodotto Amazon, il sito stesso vi suggerirà di attivare la prova gratuita di 30 giorni per velocizzare le consegne e accedere a offerte e contenuti esclusivi.
La mia esperienza personale mi porta a dire che è un affare la prova gratuita in quanto è evidente la differenza di tempo tra una spedizione standard e una spedizione eseguita con Amazon Prime. La versione gratuita mi sento di consigliarla a tutti (anche perché si può facilmente disattivare anche subito dopo la ricezione del pacco), mentre quella a pagamento a chi pensa di fare più di 5 acquisti all'anno su Amazon in modo da riuscire "spalmare" i costi dell'abbonamento. Dal momento che gli acquisti che faccio abitualmente su Amazon (solitamente prodotti di elettronica e tecnologia) hanno prezzi inferiori rispetto a quelli dei centri commerciali o degli appositi negozi, preferisco tenermi sempre attivo Amazon Prime... anche perché quel che si trova su internet (negozio virtuale) spesso non è disponibile in un negozio fisico.


Vantaggi

Il principale vantaggio riguarda la spedizione, sempre gratuita e, se possibile, in un giorno. Bisogna tenere conto che normalmente Amazon aggiunge dei costi di spedizione agli ordini inferiori a 29 € che ammontano a circa 2-4 €, una spesa che può essere evitata grazie ad Amazon Prime sia nella versione gratuita che in quella a pagamento.


Per correttezza andiamo ad elencare tutti i vantaggi:

1) Consegne in 1 giorno lavorativo su oltre 1 milione di prodotti senza costi aggiuntivi

2) Consegne in 2 giorni lavorativi senza costi aggiuntivi per le aree non coperte dalla consegna in 1 giorno

3) Prime Foto: spazio di archiviazione illimitato per le foto. (Personalmente preferisco usare Google foto che è completamente gratuito.)

4) "Consegna il giorno dell'uscita" senza costi aggiuntivi, per ricevere film, musica, videogiochi il giorno della loro uscita ufficiale

5) "Consegna il giorno dell'uscita" senza costi aggiuntivi, per ricevere film, musica, videogiochi il giorno della loro uscita ufficiale

6) Accesso anticipato alle Offerte lampo su Amazon.it e accesso alle Offerte in Anteprima di Amazon BuyVIP dalle 20:00 del giorno precedente al loro inizio. In particolare nel mese di Novembre in occasione del Black Friday ("venerdì nero" in inglese), che è negli Stati Uniti il giorno successivo al Giorno del ringraziamento e tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio. Amazon si adegua di conseguenza inserendo tantissime offerti e sconti su ogni prodotto. Tuttavia non credo che sia un grandissimo vantaggio perché difficilmente le offerte si esauriscono e, quindi, anche accedendo con un po' di ritardo di riesce comunque a fare l'acquisto a prezzo vantaggioso.

7) Amazon Prime Now, consegna il vostro ordine senza costi aggiuntivi nella fascia di 2 ore da voi preferita o a 6,90€ in 1 ora. Ovviamente il discorso vale solo per le zone coperte.



Costi 

Al termine della prova gratuita di 30 giorni, Amazon Prime diventa automaticamente a pagamento (a meno che non l'abbiate disattivato prima dello scadere). Il costo di Amazon Prime è di 19,99 € ed è valido per un anno, al termine del quale continuerà a rinnovarsi automaticamente addebitando i soldi nel metodo di pagamento che avete collegato al vostro account Amazon.



Come si disattiva Amazon Prime

Per disattivare Amazon dal sito dovrete recarvi in questa pagina e cliccare su Annulla iscrizione.

Se scegliete di disattivare il rinnovo automatico, potrete continuare ad usufruire dei vantaggi di Amazon Prime fino alla scadenza dell'abbonamento.

Nota: Se non avete usufruito dei vantaggi di Prime, riceverete un rimborso completo. Lo staff di Amazon vi invierà una comunicazione via e-mail al momento della conferma della cancellazione dell'iscrizione.

Qualora dovreste cambiare idea dopo aver disattivato l'iscrizione automatica o il rinnovo automatico, potrete tornare sulla pagina Impostazioni di Amazon Prime e modificare la vostra scelta cliccando su Continua iscrizione.


La disattivazione dall'app di Amazon è ancora più semplice. Bisogna entrare nel menù e selezionare la voce Prime, dopodiché entrerete nella sezione dove sono descritte le informazioni del vostro abbonamento e, sempre in questa pagina, dovrete cliccare sul pulsante Non continuare. L'ultimo passaggio da eseguire è quello di confermare la cancellazione cliccando sul pulsante Cancella iscrizione.
Continua a leggere »

Frasi sulla delusione

La delusione è un disagio morale provocato da un risultato contrario a speranze e previsioni. La parola deriva dal latino tardo "deludĕre", col significato di "beffa", "inganno". Non è altro che la rottura di una speranza nella quale si è creduto a tal punto da considerarla certezza, ma quando ci si rende conto che questa certezza non esiste più (o non è mai esistita), ecco che subentra la delusione. Questo è uno dei sentimenti peggiori che una persona possa provare: ci si sente tristi e abbattuti, si può arrivare a credere che tutto vada sempre male, anche se non è affatto così.
Normalmente essa si supera in breve tempo attraverso distrazioni che possono essere gli amici, lo sport, il lavoro oppure prendendo coscienza del fatto che certe cose accadono inevitabilmente e, il ricordo viene spazzato via nell'inconscio. Il rimedio è evitare le facili illusioni, ma è cosi bello coltivare sogni che... capita di ricadervi.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sulla delusione, che ne risaltano sia gli aspetti negativi che quelli positivi. Almeno su questo non rimarrete delusi!

1) Le delusioni aprono gli occhi e chiudono il cuore. (Anonimo)

2) Le illusioni cadono una dopo l’altra come le bucce di un frutto, e il frutto è l’esperienza. Ha un sapore amaro; ma ha qualcosa di aspro che fortifica. (Gérard de Nerval)

3) Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono. (Ernest Hemingway)

4) Gli uomini si sposano perché sono stanchi. Le donne perché sono curiose. Entrambi rimangono delusi. (Oscar Wilde)

5) Beato colui che non si aspetta nulla perché non sarà mai deluso. (Alexander Pope)

6) Esistono solo tre fonti di delusioni: passato, presente e futuro. (Alessandro Morandotti)

7) I dolori, le delusioni e la malinconia non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci. (Hermann Hesse)

8) La delusione per un’anima nobile è ciò che è l’acqua fredda per un metallo che brucia; rafforza, tempera, intensifica, ma non lo distrugge. (Eliza Tabor Stephenson)

9) Siamo nati piangendo, viviamo lamentandoci, e moriamo delusi. (Thomas Fuller)

10) L'esperienza non è che la somma delle nostre delusioni. (Henri Frédéric Amiel)

11) La delusione è un sentimento che non delude mai. (Francois Mauriac)

12) Sperare vuol dire rischiare la delusione. Ma il rischio va affrontato perché il massimo rischio nella vita è di non rischiare mai. (Anonimo)

13) In questo mondo ci sono soltanto due tragedie. Una, non ottenere ciò che si desidera; l'altra, ottenerla. (Oscar Wilde)

14) Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avrete fatto, ma di quelle che non avrete fatto. (Mark Twain)

15) Spesso noi cerchiamo di rischiarare le tinte fosche del presente, speculando su possibilità favorevoli, e inventiamo speranze chimeriche di ogni genere, ciascuna delle quali è gravida di una delusione, che non tarda a presentarsi quando tale speranza naufragherà contro la dura realtà. (Arthur Schopenhauer)

16) Chi per paura delle delusioni ha sempre rinunciato a essere felice è gabbato peggio di chi ha colto ogni occasione di felicità, anche correndo il rischio che non fosse mai quella vera. (Arthur Schnitzler)

17) Opportunità. Occasione favorevole per acquistare una delusione. (Ambrose Bierce)

18) Presente. Parte dell’eternità che separa la sfera della delusione da quella della speranza. (Ambrose Bierce)

19) Anno. Una serie di trecentosessantacinque delusioni. (Ambrose Bierce)

20) Realtà è il nome che noi diamo alle nostre delusioni. (Mason Cooley)

21) La vita è una lunga preparazione per qualcosa che non succede mai. (W.B. Yeats)

22) La delusione è una specie di bancarotta. La bancarotta dell'anima che spende troppo in speranza ed aspettative. (Eric Hoffer)

23) Una vita che miri principalmente a soddisfare i desideri personali conduce prima o poi a un’amara delusione. (Albert Einstein)

24) Con gli anni, capita meno spesso di essere meravigliati o sorpresi, ma anche di rimanere delusi. (Albert Einstein)

25) Questi giovani d’oggi non credono a niente: noi, alla loro età, eravamo pieni di delusioni. (Altan)

26) Dobbiamo accettare la delusione che è limitata, ma non dobbiamo mai perdere l’infinita speranza. (Martin Luther King)

27) Ogni delusione è un mattone che aggiungiamo al muro della nostra difesa. (Nick)

28) Le delusioni dell'età matura seguono le illusioni della gioventù. (Benjamin Disraeli)

29) La storia dell’umanità è quasi totalmente una narrazione di progetti falliti e speranze deluse. (Samuel Johnson)

30) Spesso le delusioni sono legate alle aspettative. Spesso le aspettative sono legate ai desideri. Se si riesce ad avere le aspettative adeguate alla realtà delle cose e il meno possibile legate ai nostri desideri, anche le delusioni saranno minori, sia come numero sia come intensità. (Stefano Nasetti)

31) Le illusioni ci aiutano a vivere. Le delusioni, a morire. (Roberto Gervaso)

32) Chi pensa al meglio rischia solo delusioni. (Roberto Gervaso)

33) La tua vita sia tessuta di delusioni piuttosto che di rimpianti. (Anselmo Bucci)

34) Le delusioni che le persone care ci hanno procurato ci rendono meno dolorosa la loro scomparsa. (Roberto Gervaso)

35) Le grandi aspettative sono il preludio delle grandi delusioni. (Cecilia Dart-Thornton)

36) Le persone che più mi hanno deluso sono quelle che più avevo idealizzato. (Roberto Gervaso)

37) Un desiderio è la madre di tutte le delusioni. (Alexander Pola)

38) Nulla è più facile che illudersi. Perché l’uomo crede vero ciò che desidera. (Demostene)

39) Non ci può essere profonda delusione dove non c'è un amore profondo. (Martin Luther King)

40) Quando la speranza ci fa imboccare la strada sbagliata, subentra la delusione a indicarci la giusta direzione. (Emanuela Breda)

41) Venire al mondo significa scoprire di essere per la morte; essere per la morte significa vivere giorno per giorno la delusione della vita. (Michel Onfray)

42) Gli uomini si riprendono assai meglio dalle delusioni amorose che da quelle economiche. (George Bernard Shaw)

43) Sapete cos'è la delusione? La delusione è quella sensazione che si prova quando pensavi di conoscere bene qualcuno e invece ti accorgi che non lo conoscevi affatto. (Anonimo)

44) Sai perché a volte si rimane delusi? Perché crediamo che gli altri siano disposti a fare quello che faremmo noi per loro. (Anonimo)

45) La delusione più grande avviene quando ti rendi conto che le persone per cui tu avresti affrontata un uragano ... per te non si bagnerebbero neanche in una pozzanghera. (Anonimo)

46) Non è tanto la grandezza delle delusioni, ma la piccolezza di chi credevi fosse grande. (MLicenza)

47) Nell’arte c’è una finezza che apprezzo: il lieto fine che ci consola dell’esistenza quotidiana. La vita è delusione, tanto spesso ci defrauda dell’atto finale. Ma questa non è forse la stupidità della naturalezza? (Robert Musil)

48) Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi, d’un fallimento che non meritavi. Ti senti anche offeso, ridicolo, sicché a volte cerchi la vendetta. Scelta che può dare un po’ di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado s’accompagna alla gioia e che spesso costa più del perdono. (Oriana Fallaci)

49) E che centomila abbiano avuto delusioni, diminuisce forse il dolore di chi viene deluso? (Cesare Pavese)

50) Quella dei sogni è una balla colossale. Lo sapevo. L’ho sempre saputo. Perché poi arriva il dolore e niente ha più senso. Perché tu costruisci, costruisci, costruisci e poi all’improvviso qualcuno o qualcosa spazza via tutto. Allora a che serve? (Alessandro D’Avenia)

51) Non vedo l’ora di uscire con le mie speranze. Ho un appuntamento con la delusione. (Anonimo)

52) Le delusioni non uccidono e le speranze fanno vivere. (George Sand)

53) Donne deluse dagli uomini che vogliono solo quello... Uomini delusi dalle donne che vogliono tutto. (Guido Rojetti)

54) Delusi in amore oggi; cinici di cuore domani. (Guido Rojetti)

55) Un grande amore per la vita è inseparabile da una più che disperata delusione. (Sergio Quinzio)

56) La sorte di chi si è ribellato troppo è di non aver più energie se non per la delusione. (Emil Cioran)

57) Chi domanda troppo poco alla vita da essa sarà sempre deluso. (Jean Rostand)

58) Digerire le delusioni ci aiuta a ritrovare l'appetito per la vita. (Kosta Mariano)

59) L'animo umano è sempre ingannato nelle sue speranze, e sempre ingannabile: sempre deluso dalla speranza medesima, e sempre capace di esserlo: aperto non solo, ma posseduto dalla speranza nell'atto stesso dell'ultima disperazione. (Giacomo Leopardi)

60) La delusione è la rabbia dei rammolliti. (Dr. House - Medical Division)

61) Per non soffrire delusioni nei riguardi della natura umana, dobbiamo cominciare col rinunziare alle nostre illusioni rispetto ad essa. (Abraham Maslow)

62)
Quanti di voi là fuori sono rimasti feriti in una storia d’amore?
E quante volte avete giurato che non avreste mai più amato?
Quante solitarie notti insonni?
Quante bugie, quanti conflitti?
E perché vorreste rigettarvi in tutto questo di nuovo?”
(Brian Adams)

63) Non si trova mai una cattedrale, un’onda in una tempesta, il salto di una ballerina abbastanza alto come ci si aspettava. (Marcel Proust)

64) Le delusioni sono per l’anima ciò che il temporale è per l’aria. Pulisce tutto. (Anonimo)

65) Si può essere delusi se non si riesce, ma si è condannati in partenza se non si tenta. (Sills -Beverly)

66) Le grandi aspettative sono il preludio delle grandi delusioni. (Cecilia Dart-Thornton)

67) La verità è che non puoi proteggere nessuno dalle delusioni. Se lo sottrai a una, ne arriva subito un’altra, come se ciascuno fosse destinato a viverne una quantità stabilita. (Clara Sanchez)

68) Quando trovi il tuo percorso, non devi avere paura. È necessario avere il coraggio sufficiente per commettere errori. La delusione, la sconfitta, e la disperazione sono gli strumenti che Dio usa per mostrarci la via. (Paulo Coelho)

69) Ci sono delusioni che fanno onore a chi riesce a viverle. (Carlos Ruiz Zafón)

70) La dimensione del tuo successo si misura con la forza del tuo desiderio, la dimensione del sogno, e da come gestisci la delusione lungo la strada. (Robert Kiyosaki)

71) I successi migliori delle persone arrivano dopo le loro più grandi delusioni. (Henry Ward Beecher)

72) Lascia da parte la delusione, guardala percepiscila ma non fare in modo che il suo pensiero faccia il nido tra i tuoi pensieri. (Stephen Littleword)

73) A leggere nel pensiero di certa gente si rischiano solo delusioni. (Roberto Gervaso)

74) Dentro ogni persona cinica, c’è un idealista deluso. (George Carlin)

75) Dio ha inventato l'uomo perché era deluso della scimmia. (Mark Twain)

76) E quando pensi di aver piantato la bandiera sulla vetta più alta della delusione, ecco che tra la nebbia, sbuca una nuova montagna. (F. Salomoni)

77) C'è un certo sollievo nella delusione ed è la consapevolezza. (LilaSchon, Twitter)

78) Trasformo la rabbia in forza, la forza in passione, la passione in amore, l’amore in delusione, la delusione in rabbia. E ricomincio. (marcosalvati, Twitter)

79) La Delusione che brucia di più è quella data da chi non Ti aveva promesso nulla. Perché la Bugia l'hai raccontata Tu. Mentendo a te stesso. (ziacoca, Twitter)

80) Mamma, cos’è una delusione? – Un modo efficace per assolvere se stessi giudicando gli altri (Comeprincipe, Twitter)

81) Rabbia –> delusione –> rancore –> rimozione –> indifferenza. (anobianJulie, Twitter)

82) La delusione di chi stimavi tanto scatta all'improvviso. È questione di un attimo: si rompe qualcosa. Qualcosa che non si riaggiusta più. (istintomaximo, Twitter)

83) Hai diritto a una delusione. Se non puoi permettertela, te ne sarà assegnata una d’ufficio. (m4gny, Twitter)

84) La delusione non è scoprire che una persona non è bella come credevi, la delusione è accorgersi che è stupida come non pensavi. (alemarsia, Twitter)

85) La delusione è una matriosca; c'è quella grande e innegabile, dentro la quale, però, ci sono delusioni sempre più piccole e dolorose. (wzgore, Twitter)

86) La delusione non è nelle parole a cui abbiamo creduto ma nelle labbra che ci hanno illuso. (CannovaV, Twitter)
Continua a leggere »

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino è un noto proverbio italiano che fa riferimento ad usanze del passato, che ormai non sono più così frequenti nelle nostre case. Ma vediamo nello specifico cosa vuole suggerirci questo detto.

Innanzitutto, andiamo a ricercare l'origine e il significato letterale:

1) Un tempo, il lardo (parte grassa del maiale che viene conservata per usi culinari) veniva tagliato in pezzi con la mezzaluna (una lama ricurva che si tiene con entrambe le mani), e non veniva acquistato sotto forma di comode fette, in vaschette sottovuoto al supermercato, come accade oggi.
Poteva capitare, che il gatto, ingolosito, andava a sottrarre i pezzettini di lardo appena tagliato, fino a che una volta, sarà capitato che il micio, disattento, abbia avvicinato troppo la zampetta, tanto da rimettercela.

2) Un’altra ipotesi affine fa derivare il detto da una storia in cui una gatta, cercando di raggiungere del lardo in una credenza, giorno dopo giorno, fece insospettire il padrone, che piazzò una trappola per topi nelle vicinanze.
L’uomo, infatti, conservava del lardo a casa sua... la gatta, ovviamente attirata dall'odore e dal gusto, se ne approfittava per agire indisturbata e sottrarre a poco a poco il lardo... il padrone però, convinto che i malfattori fossero topi, mise una trappola appunto per catturarli. Il giorno seguente la gatta fece scattare la tagliola e ci lasciò lo zampino.

3) Una terza ipotesi, meno cruenta, fa riferimento all'orma lasciata dallo zampino felino nel tentativo di rubare il lardo lasciato incustodito.



Significato

Il proverbio è un invito alla moderazione. Se si insiste troppo a far qualcosa di sbagliato o di pericoloso e, in ogni caso ritenuta proibita, presto o tardi ci si rimette. Proprio come la gatta, che tanto si è avvicinata al lardo, che ci ha rimesso lo zampino (= la zampa).



Curiosità

Sono molte le persone che sostituiscono il termine "lardo" con "largo", e questo non fa altro che far perdere il senso alla frase.
Tanto va la gatta al largo che ci lascia lo zampino.

La traduzione letterale nella lingua inglese è la seguente: "The cat goes to the lard so often that it leaves its paw".

Tuttavia gli inglesi preferiscono usare il proverbio "curiosity killed the cat" dove non viene fatto alcun riferimento al lardo ma alla curiosità che uccise il gatto. Ma è un proverbio dal significato diverso che serve a scoraggiare qualcuno dal fare troppe domande (chi cerca di farsi gli affari altrui potrebbe subire conseguenze indesiderate).



Uso

Solitamente si utilizza questo proverbio per mettere in guardia chi ha il vizio di appropriarsi della roba altrui, perché prima o poi verrà scoperto.

Esempio:
- Presta attenzione quando ti sporgi dalla recinzione spinata per rubare le arance, che ti potrebbe finire come la gatta che ci lasciò lo zampino.
Continua a leggere »

Frasi sulla Domenica delle Palme

La domenica delle palme è una celebrazione ricorrente osservata da cattolici, ortodossi e protestanti che viene festeggiata la domenica precedente alla festività della Pasqua, difatti come quest'ultima ogni anno cambia il giorno della sua celebrazione. Con la domenica delle Palme ha inizio la cosiddetta Settimana Santa, periodo nel quale vengono rievocati i tormenti e le sofferenze fisiche di Gesù (la passione, la morte e la resurrezione). In questo giorno viene ricordato il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme in sella ad un asino, osannato dalla folla, che lo salutava agitando rami di palma. Poiché alle nostre latitudini le palme non sono diffuse, si è deciso di usare l'ulivo che nella Bibbia è simbolo di pace. Addirittura nelle zone dove l’ulivo non viene coltivato, i rametti portati in chiesa per essere benedetti vengono sostituiti da fiori e foglie intrecciate.

Le origini si fanno risalire all'episodio biblico del diluvio universale. Quando il diluvio cessò, Noè fece volare prima un corvo per vedere se si fossero ritirate le acque dalla terra, e poi una colomba, ma entrambi non trovando dove posare la pianta del piede, tornarono a lui nell'arca, perché c'era ancora l'acqua su tutta la terra. Dopo una settimana Noè ritentò inviando la colomba che tornò a lui sul far della sera; ecco, essa aveva nel becco un ramoscello di ulivo. Noè comprese che le acque si erano ritirate dalla terra.


In questa pagina trovate una raccolta di frasi di auguri sulla Domenica delle Palme, ma anche frasi religiose dette da personaggi importanti come il Santo Padre inerenti al tema del giorno.

1) Un giorno ricco di simboli, la colomba, le palme i ramoscelli di ulivo, simboli sacri per ricostruire nel nostro cuore un luogo pace, amore e serenità. (Stephen Littleword)

2) Oggi è un giorno per vivere di pace in pace. Il mio augurio affinché anche tu possa lasciare ogni arma e stringere nel tuo pugno un gesto d’amore!

3) Che la colomba della pace porti tanta serenità nei cuore e tanta luce per illuminare chi non vede, che voli nei cieli del mondo a portare pace dove pace non ce n’è, portare pace con noi stessi e donarla agli altri senza distinzioni. Con il cuore aperto all'amore, alla serenità, alla luce dello spirito. (Stephen Littleword)

4) Affinché oggi possa essere quel giorno che fa diventare un sogno di pace, realtà. Auguro a tutti quella serenità, punto d’inizio per un nuovo mondo che verrà!

5)
È il giorno della pace
per tutti, anche per chi non ne è consapevole.
Suonano le campane a festa
i bimbi corrono sul Sagrato,
ondeggiando i ramoscelli d’ulivo
verso il cielo, in segno di pace.
Le colombe bianche si alzano
in volo, simbolo di pace,
rincorrendo l’aria festosa,
è la domenica delle palme,
gioiamo, è festa!

6) Bisognerebbe far nascere nel nostro cuore l’ulivo della pace, dal quale oggi donare ramoscelli al prossimo!

7)
Nel ricordo di Gesù che è venuto a portare la pace.
Cerchiamo di mettere in pratica questo insegnamento
impegnandoci ad amare il prossimo non a parole,
ma con i fatti.
E’ inutile in questa mattinata affollare le chiese,
se non abbiamo dentro di noi la volontà
di essere portatori di pace…
AUGURI A TUTTI DI PACE E SERENITA'!
Buona Domenica Delle Palme

8) Solo donando la sacra Palma con gesto mosso dal cuore e non dal braccio, questa potrà vivere nelle nostre case per sempre!

9) Devi innanzitutto cercare la Pace in te stesso, è il primo passo per trovarla intorno a te. Prova a comprenderti, perdonarti, accettarti. Se dentro di te non esiste un minimo equilibrio, come puoi pretendere di trovarlo nel mondo? (Anton Vanligt)

10) La pace è come un ramoscello di ulivo donato la domenica delle Palme. Durerà per sempre se sapremo custodirla con amore e gentilezza!

11) Impariamo ad accogliere anche noi Gesù, che seduto su un asino ci ha insegnato che non serve molto per dimostrare il proprio valore: l’amore verso il prossimo è il dono più grande che possiamo fare agli altri! Buona Domenica delle Palme!

12) La Resurrezione di Gesù è il simbolo della nostra fede e della nostra speranza ed è ciò che spinge i valori di tutta la nostra religione. (Papa Francesco)

13) Pace, serenità e armonia possano regnare nella tua casa. Buone Palme!

14) La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel cuore di ciascuno di loro. (Papa Giovanni Paolo II)

15) Che la Pace del Signore infonda gioia e amore nella tua casa: felice Domenica delle Palme e una Santa Pasqua a tutta la tua famiglia!

16) Seguiamo nello spirito la folla che salutava Gesù, mentre egli entrava a Gerusalemme. Essa avvertiva in lui il Messia: Colui che doveva venire dalla stirpe regale di Davide per salvare Israele. (Papa Giovanni Paolo II)

17) La pace e la concordia regnerà, quando ognuno di noi troverà la pace in se stesso! Buone Palme!

18) Non siate mai uomini, donne tristi: un cristiano non può mai esserlo! Non lasciatevi prendere mai dallo scoraggiamento! La nostra non è una gioia che nasce dal possedere tante cose, ma dall'aver incontrato una Persona: Gesù, dal sapere che con Lui non siamo mai soli, anche nei momenti difficili, anche quando il cammino della vita si scontra con problemi e ostacoli che sembrano insormontabili, e ce ne sono tanti! Noi accompagniamo, seguiamo Gesù, ma soprattutto sappiamo che Lui ci accompagna e ci carica sulle sue spalle: qui sta la nostra gioia, la speranza che dobbiamo portare in questo nostro mondo. Portiamo a tutti la gioia della fede! (Papa Francesco, domenica delle Palme, 24/03/13)

19) Tanti auguri per la Domenica delle Palme da parte mia e della mia famiglia, con l’augurio che questo ramoscello di ulivo porti la pace e la serenità nella tua casa.

20) Suonano le campane e le colombe bianche volano in cielo: Buone Palme a te e alla tua famiglia!

21) Che questo giorno di festa ci aiuti a trovare la pace dentro di noi, per costruire pace intorno a noi! Ti auguro una buona Domenica delle Palme!

22) Colgo l’occasione per augurare a te e alla tua famiglia una buona domenica delle Palme con l’augurio che Gesù possa sempre proteggervi!

23) Che questo ramoscello porti tanta pace e serenità nella tua casa e ai tuoi cari! Buona Domenica delle Palme

24) Una serena e felice Domenica delle Palme a te e a tutti i tuoi cari: un abbraccio forte!

25) Oggi è una giornata di festa e ti auguro di trascorrerla con la gioia nel cuore! Buona Domenica delle Palme!

26) Il ramoscello di ulivo è il simbolo della pace: ecco un ramoscello virtuale anche per te, perché ci sia sempre pace e gioia nel tuo cuore! Buona Domenica delle Palme!

27) Non importa chi tu sia: uomo o donna, vecchio o bambino, operaio o contadino, o soldato o studente o commerciante. Non importa quale sia il tuo credo religioso. Se ti chiedono quale è la cosa più importante per l’umanità , rispondi prima, dopo e sempre la pace! (Lie Tien Min)

28) Palma molle, Pasqua asciutta; Palma asciutta, Pasqua molle. (Proverbio)

29) Non abbiamo bisogno di pistole e bombe per portare la pace, abbiamo bisogno di amore e compassione. (Madre Teresa di Calcutta)

30) La palma benedetta, buone novelle aspetta. (Proverbio)
Continua a leggere »

Si scrive D'altronde o Daltronde?

La forma corretta è "d'altronde" con l'apostrofo. Questa è una locuzione avverbiale che deriva dall'accorpamento di due parole "da + altronde". Dal momento che la grammatica italiana non prevede la fusione tra una preposizione e un'altra parola, è evidente che si scrive d'altronde, con la preposizione semplice da soggetta a elisione prima dell'avverbio di luogo.

L'errore è dovuto al fatto che nel linguaggio parlato, la A di DA risulta più debole rispetto alla A di ALTRONDE, questo trae inganno in quanto siamo portati a pensare che l'espressione sia tutta unita.

Secondo l'Accademia della Crusca "daltronde" può essere scritto anche in forma unita, sempre con la notazione di "forma rara" o comunque meno comune della corrispondente forma separata: quindi daltronde viene indicato come forma rara e desueta, anche se molti dizionari cartacei e online degni di nota affermano che l'univerbazione è oggi da considerarsi errata.

Per non sbagliare dunque è opportuno utilizzare l’apostrofo.

Continua a leggere »

Si scrive Soprattutto o Sopratutto?

La forma più corretta fra soprattuttosopratutto e sopra tutto è la prima, sebbene anche la seconda e la terza siano, normalmente, accolte nei vocabolari, per lo più con registro d'uso meno comune. Nonostante ciò non si può negare che nel linguaggio scritto la forma "sopratutto" rimane piuttosto diffusa (anche se non dovrebbe), ed è dovuto all'influenza di forme come dopotutto, oltretutto e altre simili.

Quindi soprattutto è l'unica forma che può mettere d'accordo tutti e si scrive usando 4 t, in particolare il raddoppiamento della t iniziale di "tutto" costituisce un fenomeno di fonetica sintattica proprio della Toscana e dell'Italia centromeridionale chiamato raddoppiamento (o rafforzamento) sintattico o fonosintattico. Tale fenomeno si può notare nella grafia solo quando le due parole a contatto sono scritte unite, si verifica sempre anche dopo come, dove, qualche e sopra.

La regola è la seguente: se la parola accanto a "sopra" inizia per consonante, in generale si verifica il raddoppio della consonante (sopravvivere, sopralluogo, sopraffino). La stessa regola non vale quando precede parole che iniziano con una vocale (sopravanzare, sopraelevata). Ci sono anche delle eccezioni dove la regola generale non può essere applicata, specie per i termini tecnici (sopracomposto, sopradominante, soprarenale, sovratensione), i composti moderni e i composti dei quali è in uso anche la forma staccata.

Discorso diverso per quanto riguarda la forma arcaica "sovra", non consente il raddoppiamento sintattico anche quando la parola successiva inizia per consonante (sovrascrivere, sovradeterminazione, sovradosaggio, sovrabbondanza, sovraesposizione).


Esempio:
- Adoro le vacanze, soprattutto quelle estive.
- Mi piacciono i film thriller soprattutto quelli con il colpo di scena finale.
- Il suo fascino era dovuto soprattutto ai suoi bellissimi occhi blu mare.
Continua a leggere »

Si scrive Caffè o Caffé?

La parola caffè ha la "e" accentata con accento che va dall'alto verso il basso, perché tale "e" è aperta e non chiusa. Ogni qualvolta vedrete scritta la parola caffé sappiate che è sbagliata.

Ricordiamo che esistono due diversi tipi di accento che possono caratterizzare le parole tronche che terminano in "e". L'accento di "perché, poiché e finché", per esempio, non è lo stesso di "caffè e ": il primo, che va dal basso verso l'alto, si chiama acuto, mentre il secondo, che va dall'alto verso il basso, si chiama grave.

Per tutte le altre parole tronche che terminano con le vocali "a, io, u" (come felicità, lunedì, volerò, servitù) l'accento è sempre grave.


LEGGI ANCHE: Frasi e aforismi sul caffè
Continua a leggere »