Molise: riassunto di geografia


Appunto di geografia sulla regione Molise: confini, territorio, fiumi, laghi, monti, clima, popolazione, storia, economia, piatti tipici.

Il Molise è una regione italiana a statuto ordinario di 291.572 abitanti ed è la seconda regione italiana meno estesa (la più piccola è la Valle d'Aosta). Il nome della regione potrebbe derivare da Molhouse, che era il nome di una nobile famiglia normanna, oppure dal termine latino mola, la macina del mulino.

Confini: il Molise si trova nell'Italia meridionale, è bagnato a nord dal mare Adriatico, confina a nord con l'Abruzzo, a ovest con il Lazio, a est con la Puglia e a sud con la Campania.



Indice




Territorio

Il territorio della regione Abruzzo è prevalentemente montuoso e collinare. La pianura è presente in minima parte lungo la costa ed è lunga circa 38 km.

Tra i rilievi montuosi vi sono i massici della Meta (al confine tra Abruzzo e Lazio), che hanno come vetta più elevata il monte Meta (2241 m), l'Appennino Sannita e il massiccio del Matese (al confine con la Campagnia) che ha come vetta più elevata il monte Miletto (2050 m).

I fiumi più importanti della regione sono: il Trigno (a confine con l'Abruzzo), il Biferno, il Fortore (a confine con la Puglia), il Sangro, e nella regione nasce anche il fiume Volturno (il più lungo fiume dell'Italia meridionale).

I principali laghi naturali sono il lago di Campitello Matese, il lago di Carpinone, il lago di Civitanova e Serra del Lago sono piccoli e stagionali; i due laghi più grandi sono artificiali e sono il lago di Guardialfiera e il lago Acchito.

Nella regione si trova anche parte del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Le coste sono basse e sabbiose, tranne per il promontorio di Termoli.

Superficie: 4.460,65 km²
Montagna: 55,3%
Collina: 44,7%
Pianura: 0%



Clima

Il clima è mediterraneo lungo la costa, con inverni generalmente freschi e piovosi ed estati calde. Nella zona più interna della regione il clima è continentale, le temprature si mantengono molto più basse e sulle cime più alte sono frequenti le nevicate.



Popolazione

Il Molise è tra le regioni meno popolate in Italia (seconda solo alla Valle d'Aosta). Nel territorio molisano sono presenti alcune minoranze etniche e linguistiche, site tutte nella provincia di Campobasso: quella dei croati del Molise e quella albanese.

Gli abitanti del Molise si chiamano molisani.



Capoluogo e province

Nel Molise ci sono 2 province e 136 comuni.
  • Campobasso, capoluogo di regione.
  • Isernia, città piena di storia e di fama.


La bandiera e lo stemma

La bandiera del Molise
La bandiera del Molise è un drappo azzurro contenente lo stemma regionale, uno scudo rosso attraversato da una banda diagonale d'argento e, in alto a sinistra, una stella a 8 punte anch'essa d'argento, che richiama la stella del Contado di Molise, e una sbarra, che richiama lo stemma dei De Molisio (nome dei primi feudatari del Contado).



Storia

La regione era anticamente abitata dai Sanniti. Nel III secolo a.C. venne conquistata dai Romani, ma non sono riusciti a portare significativi progressi nella regione (cosa che invece hanno compiuto in gran parte delle regioni italiane) a causa del territorio montuoso e poco ospitale.

Dopo la guerra gotica, il territorio venne devastato dai Longobardi, che nel 572 lo unirono al Ducato longobardo di Benevento.

La regione subì fino al 1015 ripetute incursioni dei Saraceni, e a partire dal X secolo si affermarono nella regione diverse signorie feudali, tra le quali i Normanni e gli Angioini. Nel XVI secolo la regione fu dominata dagli Spagnoli e dal 1734 dai Borboni. Dopo varie battaglie, Garibaldi e i suoi uomini riuscirono ad avere la meglio sul regno borbonico e nel 1861 la regione entrò a far parte del Regno d'Italia.



Economia

L'economia della regione è basata principalmente sull'agricoltura, sebbene il territorio sia montuoso e poco fertile. Si coltivano grano, pomodori, patate, barbabietole da zucchero, liquirizia, zafferano, viti e olivi.

Altra attività diffusa è l'allevamento dei bovini, degli ovini e del pollame.

Le industrie presenti sul territorio sono: l'industria alimentare, dell'artigianato, tessile e alimentare.

Il turismo è poco sviluppato, ed è da sempre la regione italiana con il più basso numero di visitatori. Tuttavia la regione è nota a livello mediatico per il fatto che il Molise non esiste. Tra le mete turistiche da vedere in Molise ci sono: la località marittima di Termoli, la Riserva di Montedimezzo, il Campitello Matese ai piedi del monte Miletto, Campamarino, i castelli di epoche diverse appartenuti ai Longobardi e ai Normanni, la Fontana Fraterna a Isernia ecc.



Piatti tipici

I piatti tipici del Molise sono: caciocavallo di Agnone, capofreddo, caprino di Montefalcone nel Sannio, cavatelli, centofoglie, cipolla di Isernia, fagioli di Riccia, formaggio di Pietracatella, fusilli, guanciale, panonta, scattone, sciusci, pizza di mais, scescille, cavatelli, frascatielli, zengarielle, pampanella, baccalà gratinato, brodetto di pesce di Termoli, zuppa alla santè, la pia, sciatun, calzone di San Giuseppe, pigna pasquale, rosacatarre, ceppelliate.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies