Salvatore Quasimodo: Alla Nuova Luna


Parafrasi, analisi del testo, commento "Alla nuova luna" di Salvatore Quasimodo

Ecco come Quasimodo interpreta l'avventura umana nello spazio, quasi una sfida all'opera del Creatore e un'affermazione dell'intelligenza umana. E' il 4 ottobre 1957 e l'Unione Sovietica lancia il primo Sputnik: il poeta vi intravede la realizzazione dello sforzo dell'uomo di emulare il potere di Dio, come se egli, seminando il cielo con le sue stelle, avesse raccolto la sfida della creazione e l'avesse vinta.

Testo
In principio Dio creò il cielo ..
e la terra, poi nel suo giorno
esatto mise i luminari in cielo
e al settimo giorno si riposò.
Dopo miliardi di anni l'uomo,
fatto a sua immagine e somiglianza,
senza mai riposare, con la sua
intelligenza laica,
senza timore, nel cielo sereno
d'una notte d'ottobre,
mise altri luminari uguali
a quelli che giravano
dalla creazione del mondo. Amen.

Analisi del testo
IN PRINCIPIO...TERRA: l'inizio ha sapore biblico, riprende, infatti, il libro della Genesi.
LUMINARI: stelle
FATTO...SOMIGLIANZA: l'uomo ha la consapevolezza di essere fatto a immaginare di Dio e ne vuole emulare la potenza; per questo, senza mai un attimo di tregua nei millenni, si è impegnato per arrivare a creare anche lui ciò che Dio aveva creato.
LAICA: aliena da ogni pensiero religioso. Affermazione di libertà da condizionamenti e da superstizioni di carattere religioso.
AMEN: e così sia. E' la formula rituale, alla fine di ogni preghiera. Il poeta chiude la lirica col tono religioso con cui l'aveva iniziata.

Parafrasi
Per prima cosa Dio creò il cielo e la terra e poi le stelle nel cielo,infine nel settimo giorno si riposò).Tutto questo secondo le diciture della Bibbia.
L’uomo dopo tantissimo tempo creato a immagine e somiglianza di Dio mise in cielo con la sua capacità e senza alcun timore tante altre luci simili alle stelle create da Dio in una notte serena d’ottobre. Amen


Figure retoriche:
Enjambement (il cielo/e la terra…;nel suo giorno/esatto).
Arcaismo “luminari” inteso come la luce delle stelle.

Significato
La poesia è di tipo ironico e riflessiva, ha come principale significato quello di far riflettere l'uomo che cerca di scoprire cose impossibili (ad esempio lo spazio) invece di cimentarsi a risolvere problemi nel mondo in cui viviamo.


Consiglio:La parafrasi che ho fatto è molto semplice però se notate bene l'analisi parola per parola è molto più completa e se sostituite le parole del testo con quelle spiegate nell'analisi potete benissimo ottenere una seconda parafrasi molto più completa e delineata. La stessa cosa potete fare per un commento personale, dovete usare sempre le stesse spiegazioni dell'analisi come se le stesse raccontando voi stessi in prima persona e non come parte del testo.


2 commenti :

  1. Ragazzi, attenzione! Il commento si riferisce alla poesia "Alla Luna" di G. Leopardi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto grazie per la segnalazione. Probabilmente non ci avrei mai fatto caso.
      Comunque ho sistemato e rimpiazzato le cose precedenti errate.
      POTETE COPIARE E' OK ;)

      Elimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.