Per i morti della Resistenza - Ungaretti: parafrasi, analisi e commento


Appunto di letteratura riguardante la poesia "Per i morti della Resistenza" di Giuseppe Ungaretti: testo, parafrasi, analisi del testo, figure retoriche e commento.

La poesia "Per i morti della Resistenza" è stata scritta da Giuseppe Ungaretti e fa parte della raccolta Nuove (1968-1970). Vi sono anche altre celebri poesie sulla resistenza e la liberazione (25 aprile).



Testo

Qui
vivono per sempre
gli occhi che furono chiusi alla luce
perché tutti
li avessero aperti
per sempre
alla luce.



Parafrasi

Qui,
verranno ricordati per sempre
coloro che si sono spenti per la libertà,
affinché dopo tutti potessero
per sempre
godere di questa luce.



Analisi del testo e commento

Metrica: versi liberi. Non sono presenti né rime né assonanze.

La Resistenza, chiamata anche Resistenza italiana o Resistenza partigiana, o addirittura Secondo Risorgimento fu l'insieme dei movimenti politici e militari che in Italia dopo l'armistizio di Cassibile si opposero al nazifascismo. Pertanto è databile al periodo della seconda guerra mondiale.


Di seguito riportiamo l'analisi del testo verso per verso:

Qui (v. 1) = in questo luogo, in questo paese, in questo cimitero, nella nostra memoria, nei nostri cuori.

Vivono per sempre (v. 2) = i partecipanti alla Resistenza che sono morti verranno ricordati per sempre.

Gli occhi che furono chiusi alla luce (v. 3) = un riferimento alle persone a cui era stata privata la libertà (e quindi la vita) e che hanno lottato per riprendersela, sacrificando la propria vita ("occhi...chiusi").

Perché tutti li avessero aperti per sempre alla luce (vv. 4-7) = si sono sacrificati non per uno scopo individuale come la fama o per motivi banali, ma per il bene di tutti i presenti in quel periodo e per le generazioni future, affinché esse possano vivere in un paese libero e godersi la libertà.



Figure retoriche

Antitesi = "chiusi" (v. 3) e "aperti" (v. 5).

Epifora = "per sempre" (v. 2) e "per sempre" (v. 6).

Tutta la poesia è scritta sotto metafora, la metafora della vita.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".