Commento: Il Tuono, Pascoli


di Giovanni Pascoli
Commento:


Pascoli descrisse in diverse poesie l'evento del temporale. Ma i suoi temporali sono tempeste psicologiche più che reali: perciò non si sfogano mai con la pioggia. Incombono da lontano, come una minaccia sospesa temibile.
Il tuono che, con alto fragore, rintrona nella notte, è la voce possente della natura che si scatena in tutta la sua violenza terribile. E l'uomo, a quella voce, s'impaura, come il bimbo che piange spaurito nella notte buia. Ed ecco allora intervenire, a quietare la sua creatura, la madre che qui assurge a simbolo di protezione, si sicurezza e di pace serena.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies