Commento breve: Ungaretti - Fratelli


Anche qui il titolo è parte integrante della poesia. La poesia parla di fratellanza: appartenenza alla stessa famiglia alla stessa cultura. Un soldato che incontra un altro gruppo di soldati e chiede di che reggimento siano … fratelli? Parola chiave.

Il poeta si sofferma su questa parola che è tremante nella notte, paragonata ad una foglia appena nata che con un niente può appassire, una parola che appare come una rivolta involontaria nell’uomo quando è di fronte alla sua fragilità, quando si trova sul filo del rasoio tra vita e morte. È in questi momenti che l’uomo tenta di ribellarsi creando dei legami di fratellanza necessari per poter sopravvivere (qui il richiamo alla poesia “Veglia”). Anche in questa poesia Ungaretti ha fatto diverse revisioni rispetto alla prima stesura: una revisione a togliere, a scavare, a rendere più snello, più secca e più pregnante la versione finale.

Leggete anche un altro commento più approfondito sulla poesia Fratelli



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".