Come velocizzare Blogger


I blog creati con Blogger di norma vanno veloci anche se ricevono un milione di visite al giorno ed anche se sono strapieni di articoli, è questo il vantaggio per cui ho scelto Blogger (per Scuolissima s'intende) rispetto a Wordpress che solitamente viene inserito su server condivisi. Quindi se il vostro blog è lento a caricare non serve chiedere ulteriore assistenza sui forum di supporto, dovrete solamente fare attenzione a determinate cose e rimediare. Prima di continuare a leggere le soluzioni in basso controllate che il vostro browser (Chrome, Internet Explorer, Mozilla Firefox) sia all'ultima versione disponibile, e provate ad aprire un altro blog su Blogger e confrontare se il tempo di attesa sia inferiore o più o meno simile a quello al vostro, questo per capire se è la connessione lenta o realmente il blog. Se pensiate che il vostro browser sia ok allora dovete capire se carica piano solamente l'homepage, un singolo post o l'intero blog.

1) Per ridurre i tempi di caricamento della pagina iniziale andate su Layout e cercate il riquadro Post sul blog, poi cliccate su Modifica.

Quello che dovere fare è variare il Numero di post nella pagina principale, ad esempio io ne ho inseriti 15 ma solitamente il numero più adatto è 10 se si utilizza il riassunto dei post, mentre se li accorciate manualmente mostrando maggiori contenuti dovete optare per un numero inferiore. Diciamo che quello che pesa maggiormente è la lunghezza (l'altezza) della pagina e le immagini contenute in essa. Prima di chiudere la finestra Salvate la modifica effettuata.




2) Se è lento solamente un singolo post dovete controllare cosa cosa vi sia inserito al suo interno. Se si tratta di solo testo non potete fare molto per migliorarlo, potete però suddividerlo in due post e collegarli fra loro con un link. Se avete inserito parecchie immagini, riducetene il numero o meglio ancora caricatele su Blogger e non da siti esterni.

3) Se va a rallentatore qualsiasi pagina del vostro blog controllate tutti i Javascript inseriti, quelli che sono disponibili nella stessa piattaforma Blogger al 99% dei casi non presentano particolari problemi viceversa quelli inseriti da terze parti potrebbero rallentare il blog. Per javascript intendo ad esempio quelli degli articoli correlati, degli ultimi post, degli ultimi commenti, la classifica dei top commentatori e widget esterni.

4) Anche le pubblicità possono rallentare il blog specie quando non sono asincrone, difatti un blog con nessuna pubblicità a parità di condizioni si posiziona meglio di un altro stracolmo di pubblicità.

5) Cercate di tenere solamente javascript utili, rimuovete le immagini di grandi dimensioni ed inutili dal blog a partire dalle dimensioni del logo e dello sfondo, oppure adoperate strumenti online che riducono il peso di una immagine senza alterarla. E se volete andare sul sicuro utilizzate i temi standard che offre Blogger, che nonostante la semplicità sono di gran lunga migliori in quanto a velocità di caricamento. Valutate bene se utilizzare la funzionalità Lazy Load, essa è utile se si possiedono tante immagini di grandi dimensioni che si trovano in un'unica pagina perché così facendo si andranno a caricare solo quando vengono visualizzate e non tutte insieme. Lazy Load utilizza JQuery quindi anch'esso ha il suo peso, per questo vi conviene testare le prestazioni del blog con e senza questa opzioni. Se utilizzate temi molto recenti, è probabile che JQuery sia già stato integrato nel tema, a questo punto conviene anche attivare il Lazy Load per il ritardo del caricamento delle immagini.

6) L'ottimizzazione del modello di Blogger e la compattazione di CSS, HTML e javascript è un altro passaggio importantissimo da eseguire ogni qualvolta si vanno ad apportare delle modifiche al codice, tra l'altro è anche un'operazione estremamente semplice e veloce.

7) I malware che possono arrivare sul vostro blog tramite l'utilizzo di link esterni inseriti non rallentano il blog bensì lo bloccano, quindi se sono presenti è facile individuarli grazie ad un avviso di virus che appare in base al browser utilizzato. Quindi se un blog va piano (almeno nel caso di Blogger) escludete la possibilità che si tratti di virus ma in ogni caso registrate il vostro blog su Google Webmaster Tool.


Se volete invece testare la velocità del vostro blog potete provare il sito Pingdom. Eseguendo il test della velocità ho scoperto che l'apertura media di ogni pagina del blog impiega circa 2,5 secondi. Penso sia una buona media dato che lo stesso Pingdom sostiene che il mio blog sia risultato il più veloce del 60% dei siti testati in quel momento.


A dire la verità non mi fido moltissimi di questi test perché sono ballerini ma per un valore indicativo possono tornare utili. La cosa più importante è che il tempo di attesa non sia così lungo da annoiare i visitatori. Ovviamente più veloce è il vostro blog più visite potete ottenere rispetto alla concorrenza ma non dimenticate anche che i blog privi di widget utili ed interessanti vengono sfogliati meno e di conseguenza aumenta il bounce rate (frequenza di rimbalzo, è un termine che lo trovate usando Google Analytics); in ogni cosa bisogna trovare la via di mezzo e quella più adatta per il proprio blog.


5 commenti :

  1. Grazie, molte di queste cose le ho già fatte autonomamente.

    Consiglio vivamente lo script LazyLoad che permette il caricamento ridardato delle immagini appena si sono caricati gli script più importanti.

    Jan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la dritta, in effetti viene usato da molte persone e chi possiede un blog con molte immagini è giusto che sia a conoscenza di questo script, a breve un post anche per imparare ad usarlo :)

      Elimina
    2. Prego Andrea.

      Io ho testato LazyLoad ma mi sembrò un po' incompatibile con blogger, mi caricava le immagini 2 volte ^_^

      Comunque potrebbe dipendere dal tipo di template che si usa... non saprei.

      Jan

      Elimina
  2. salve la lentezza puo èssere causata anche dall'inserimento di immagini gif?

    RispondiElimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.