Francesco Petrarca: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno


Petrarca decida il sonetto a Laura e il poeta rinuncia alle malinconie o a note negative: il componimento celebra una gioia pura e senza ombre.

Testo: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
Benedetto sia 'l giorno, et 'l mese, et l'anno, et la stagione, e 'l tempo, et l'ora, e 'l punto.

Parafrasi: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
Benedetto sia il giorno, il mese, l'anno, la stagione, l'ora e l'istante, la Provenza e il luogo.

Analisi del testo: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
In questo sonetto Petrarca racconta il luogo e il modo in cui vide per la prima volta Laura.

Commento: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
Il poeta benedice giorno e luogo del suo innamoramento ma anche le lacrime e i sospiri.

Figure retoriche: Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
Dal 1° al 3° verso: dal primo rigo sino a giunto è enumerazione.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies