Chi troppo vuole nulla stringe


A tutte quelle persone ingorde che falliscono miseramente in un obiettivo è dedicato il proverbio "Chi troppo vuole nulla stringe". Suddetto proverbio è attestato alla letteratura, più precisamente risale alla morale della favola "La gallina dalle uova d'oro" scritta da Esopo.

Significa che chi nella propria vita pone una serie di innumerevoli obbiettivi diversi tra loro, difficilmente riuscirà, proprio per limitazione della persona, ha raggiungerne almeno uno. Meglio un solo obbiettivo a cui dare tutta la totalità della propria persona e poi una volta raggiunto, procedere con il secondo.
Bisogna sempre puntare ad avere di meglio, mai accontentarsi senza prima aver lottato, ma questo non significa che si debba mettere in gioco quanto guadagnato come uno sprovveduto. In tutte le cose occorre misura, buon senso, capacità (e saggezza) di saper aspettare le occasioni giuste. Altrimenti, l'ingordigia e la smania senza criterio portano a fare valutazioni sbagliate ed in modo sbagliato, con gravi conseguenze. E comunque, di fatto, non si può avere tutto.

Una favola attinente al contesto è "Il cane e il pezzo di carne".



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".