Scuolissima.com - Logo


Cantiche della Divina Commedia: quante e quali sono?


Appunto sulla Divina commedia relativo al numero delle cantiche, il loro nome, gli argomenti che trattano, il loro inizio e la loro conclusione.
Sandro Botticelli, La voragine infernale

La Divina Commedia è un poema allegorico-didascalico scritto in lingua volgare fiorentina. Dante Alighieri lo ha suddiviso in tre parti, dette cantiche, e per ogni cantica corriponde un certo numero di canti. Con il termine "cantica" s'intende un componimento narrativo in versi, sperimentato per lo più dai romantici.





Numero cantiche della Divina Commedia

In questa tabella è riportato il nome e il numero delle cantiche, oltre che l'ordine in cui si trovano all'interno del poema.

Cantica Ordine cronologico
Inferno 1° cantica
Purgatorio 2° cantica
Paradiso 3° cantica




Tutte le cantiche: breve descrizione

Tutte e tre le cantiche della Divina Commedia sono composte da 33 canti, fatta eccezione per la cantica dell'Inferno, il cui primo canto fa da proemio all'intera opera e per questa ragione contiene 34 canti. Di seguito trovate una breve descrizione dell'Inferno, Purgatorio e Paradiso dantesco.



Inferno

L'Inferno è la prima delle tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri e il primo dei tre regni dell'oltretomba attraversato da Dante (insieme alla guida Virgilio) che intraprende un viaggio ultraterreno che lo condurrà alla salvezza. È descritto come una voragine con la forma di un grosso imbuto creatosi quando Lucifero (Satana), ribellatosi a Dio, è precipitato dal Cielo al centro della Terra. I peccati sono disposti dal meno grave a quello più grave.

L'Inferno è formato da 9 cerchi: limbo, lussuriosi, golosi, avari e prodigi, iracondi e accidiosi, eretici ed epicurei, violenti, fraudolenti verso chi non si fida, Fraudolenti verso chi si fida.

Prima di arrivare all'entrata vera e propria dell'Inferno c'è un vestibolo, detto anche Antinferno, dove si trovano le anime degli ignavi.



Purgatorio

Il Purgatorio è la seconda delle tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri e il secondo dei tre regni dell'oltretomba attraversato da Dante (ancora insieme alla guida Virgilio). È descritto come una montagna formatasi dal lato opposto all'Inferno. I peccati sono disposti dal più grave a quello meno grave. A differenza dell'Inferno in cui la pena a cui sono sottoposte le anime dei dannati è eterna, nel Purgatorio la pena è considerata come espiazione dei peccati e le anime hanno una possibilità di salvezza.

Il Purgatorio dantesco è diviso in tre parti: Antipurgatorio, Purgatorio e Paradiso terrestre (Eden). Il Purgatorio è suddiviso in sette cornici, nelle quali si espiano i sette peccati capitali: superbia, invidia, ira, accidia, avarizia, gola, lussuria.



Paradiso

Il Paradiso è la terza e ultima cantica della Divina Commedia di Dante Alighieri, dopo l'Inferno e il Purgatorio. È descritto secondo il sistema tolemaico, come nove cieli concentrici, tutti racchiusi nell'Empireo (è il più alto dei cieli, luogo della presenza fisica di Dio, dove risiedono gli angeli e le anime accolte in Paradiso). Dante è stato accompagnato da Beatrice fino all'Empireo ed è San Bernardo ad accompagnarlo alla visione di Dio.


🧞 Continua a leggere su Scuolissima.com

Cerca appunti o informazioni su uno specifico argomento. Il nostro genio li troverà per te.


Oppure...
Esegui una ricerca a caso ►

© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2023, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies