Tema sul cambiamento climatico e l'Artico


Tema svolto di italiano sul cambiamento climatico, incentrato soprattutto sull'Artico o Artide e lo scioglimento dei ghiacciai.

Il cambiamento climatico è una questione importante, attuale e in corso. Ciò è particolarmente visibile nella regione artica. Per cambiamento climatico s'intende un cambiamento globale o regionale nei parametri meteorologici nei loro valori medi su lunghi periodi di tempo. Il cambiamento climatico è fortemente causato dall'aumento dei livelli di anidride carbonica nell'atmosfera prodotta dall'uso di combustibili fossili, come i gas di scarico di automobili e camion, i rifiuti in fiamme e le emissioni delle fabbriche. Questi stanno anche contribuendo al riscaldamento globale, che è un graduale aumento della temperatura complessiva dell'atmosfera terrestre. Alcuni effetti del riscaldamento globale nell'Artico sono l'aumento delle temperature nell'aria e nell'acqua che circonda l'Artico, un altro è la perdita di ghiaccio marino (iceberg) e lo scioglimento delle calotte glaciali. Tutto ciò ha un grande impatto anche sulle piante e gli animali artici, che stanno rapidamente morendo, diminuendo di numero, portando probabilmente alla loro estinzione. Lo scioglimento delle calotte glaciali sta distruggendo la fauna selvatica e aumentando il livello del mare.
Le attività umane sono la principale causa del cambiamento climatico nell'Artico. L'uso di combustibili fossili da parte dell'uomo è una delle maggiori cause del cambiamento climatico, la combustione di combustibili fossili rilascia sostanze chimiche nocive nell'atmosfera, influenzandola negativamente, portando a problemi nell'atmosfera come il buco nello strato di ozono (creato dai clorofluorocarburi). L'inquinamento è anche un enorme fattore nel cambiamento climatico, gli inquinanti atmosferici influiscono sulla quantità di luce solare che entra nell'atmosfera, alcuni inquinanti riscaldano la Terra, mentre altri la raffreddano, gli inquinanti più comuni sono metano, nero di carbone, ozono troposferico e aerosol di solfato. La deforestazione è un'altra delle principali cause del cambiamento climatico in quanto inverte gli effetti del trattenimento dell'anidride carbonica rilasciando gas serra nell'atmosfera, la deforestazione è anche responsabile di circa il 18% di tutte le emissioni globali di gas serra dalle attività umane, anche più che dei trasporti. Costruire case e altre strutture influisce sull'ambiente perché produce una tonnellata di rifiuti e sostanze chimiche nocive, che inquinano la terra e l'aria. Anche il trasporto necessario per spostare i rifornimenti e i rifiuti dal cantiere ha un impatto molto negativo sull'ambiente. Come si può facilmente notare, il cambiamento climatico è un problema enorme che deve essere affrontato.
Tutto ha avuto inizio nel 1800-1870, quando la gente ha notato che il livello di anidride carbonica nell'atmosfera stava aumentando dopo la rivoluzione industriale. Abbiamo iniziato a vedere questo come un problema alla fine degli anni '70. Ci sono alcune leggi/trattati ambientali che sono stati approvati per aiutare ad arrestare il problema. Queste leggi/trattati sono il "Polar Code", l'accordo sulla pesca nel Mare di Barents e la Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (UNCLOS).
Ci sono diverse soluzioni a questo problema. Possiamo risparmiare gas e ridurne l'emissione nell'aria camminando o usando mezzi di trasporto non inquinanti come la bicicletta o auto elettriche, invece di usare veicoli. Piantare più alberi e piante può aiutare perché assorbono l'anidride carbonica, rimuovendola dall'aria e sostituendola con l'ossigeno, che è salutare per noi e per la Terra/atmosfera. Dovremmo piantare tanti o più alberi di quanti ne stiamo abbattendo, perché stiamo abbattendo una tonnellata di alberi senza sostituirli, e senza alberi non avremmo l'ossigeno e la nostra atmosfera non sarebbe la stessa. Possiamo mangiare più cibo coltivato localmente così da ridurre le emissioni di gas generate dal trasporto di cibo proveniente dall'estero. Anche usare meno termosifoni, stufe e aria condizionata può aiutare, regolando la temperatura secondo i parametri di legge e non a piacimento. Può essere utile anche risparmiare elettricità spegnendo luci, computer, televisori e altri dispositivi elettronici quando non vengono utilizzati. Inoltre, se si utilizza meno acqua calda si potrebbe regolare l'impianto di riscaldamento a un livello più basso, a tal proposito possono essere utilizzati anche soffioni doccia a flusso ridotto, inoltre le lavatrici e le lavastoviglie si potrebbero impostare in modalità risparmio energetico. È necessario fare correttamente il riciclo dei rifiuti: il riciclaggio totale dei rifiuti plastici di per sé consentirebbe la riduzione di un quarto delle emissioni (-25%). Ci sono alcuni progressi tecnologici che potrebbero aiutare con il cambiamento climatico nell'Artico, come la costruzione di enormi pareti attorno ai ghiacciai che possono impedire all'acqua calda dell'oceano di erodere i bordi dei ghiacciai e ridurre significativamente il tasso di scioglimento, la creazione di tunnel di raffreddamento nel ghiaccio per rallentare il movimento del ghiaccio, e dare al ghiacciaio più tempo per solidificarsi.
Sono moltissime le organizzazioni che vorrebbero offrire un aiuto concreto per fermare il cambiamento climatico, ma il via alle soluzioni al problema deve arrivare a livello governativo perché richiede un importante impegno economico, e sebbene tutti i Paesi sono coscienti del problema, tali provvedimenti vengono sempre rimandati negli anni. Addirittura si pensa di applicare le soluzioni entro il 2050, alcuni Paesi addirittura entro il 2070, mentre secondo i climatologi già siamo in una situazione grave e in continuo peggioramento e se non vogliamo arrivare a una situazione parecchio complicata bisognerebbe risolvere il problema entro il 2030.
In conclusione, dobbiamo cercare di fermare il riscaldamento globale e altri effetti sui cambiamenti climatici, perché può impedire che molte cose accadano o addirittura inizino, come case ed edifici che vengono danneggiati dalle inondazioni dovute a condizioni meteorologiche estreme. Se in futuro le temperature della terra continuassero ad aumentare, gli esseri viventi si estinguerebbero. Se gli esseri umani contribuissero a controllare il riscaldamento globale, questo mondo sarebbe più freddo e le alte temperature che abbiamo attualmente diminuirebbero. Se tutti prendessero posizione e cercassero di porre fine alla maggior parte dei cambiamenti climatici che stanno avvenendo, questo mondo sarebbe un posto più sicuro in cui vivere.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies