Purgatorio Canto 1 - Figure retoriche


Tutte le figure retoriche presenti nel primo canto del Purgatorio (Canto I) della Divina Commedia di Dante Alighieri.

Qui di seguito trovate tutte le figure retoriche del primo canto del Purgatorio. In questa canto Dante e Virgilio, dopo essere usciti dall'Inferno, si trovano sulla spiaggia del Purgatorio. Qui incontrano Catone e Virgilio gli spiega l'importanza del viaggio del suo discepolo e questi gli ordina a sua volta di cingere Dante con il giunco. Per una migliore comprensione del testo vi consigliamo di leggere la parafrasi del Canto 1 del Purgatorio.



Le figure retoriche

Per correr miglior acque alza le vele omai la navicella del mio ingegno, che lascia dietro a sé mar sì crudele = metafora (vv. 1-3). Cioè: "La navicella del mio ingegno, che lascia dietro di sé un mare così crudele, ormai, alza le vele per percorrere acque più tranquille".

Di quel secondo regno = perifrasi (v. 4). Per indicare il Purgatorio.

L’umano spirito = anastrofe (v. 5). Cioè: "l'anima umana".

O sante Muse = apostrofe (v. 8).

Sentiro / lo colpo = enjambement (vv. 11-12).

Dolce color = sinestesia (v. 15). Sfera sensoriale del gusto e della vista.

D’oriental zaffiro = anastrofe (v. 13). Cioè: "di zaffiro orientale".

Sereno aspetto = anastrofe (v. 14). Cioè: "aspetto sereno".

Aura morta = perifrasi (v. 17). Per indicare le tenebre infernali.

‘L petto = metonimia (v. 18). Il contenente per il contenuto, il petto anziché il cuore.

Lo bel pianeto che d’amar conforta = perifrasi (v. 19). Per indicare il pianeta Venere.

Rider l’oriente = personificazione (v. 20). Cioè: "ridere sta per risplendere".

Puosi mente / a l’altro polo = enjambement (vv. 22-23).

E vidi quattro stelle = allegoria (v. 23). Per indicare le virtù cardinali.

La prima gente = perifrasi (v. 24). Per indicare Adamo ed Eva.

Goder pareva = anastrofe (v. 25). Cioè: "sembrava godere".

Oh settentrional vedovo sito = apostrofe (v. 26). Cioè: "o emisfero boreale impoverito".

Bianco mista / portava = enjambement (vv. 34-35).

Luci sante = metonimia (v. 37). L'astratto per il concreto, le luce santi anziché le stelle.

Luci sante / fregiavan = enjambement (vv. 37-38).

Ch’i’ ’l vedea come ’l sol fosse davante = similitudine (v. 39). Cioè: "io lo vedevo come se avesse avuto il sole di fronte".

Fuggita avete = anastrofe (v. 41). Cioè: "siete fuggiti".

La pregione etterna = metafora (v. 41). Riferimento all'Inferno.

Oneste piume = personificazione (v. 42).

O che vi fu lucerna = metafora (v. 43). Cioè: "chi vi ha fatto luce".

Nera fa = anastrofe (v. 45). Cioè: "fa nera, che rende sempre oscura".

Lo duca mio = anastrofe (v. 49). Cioè: "il mio maestro".

‘l ciglio = sineddoche (v. 51). La parte per il tutto, il ciglio anziché gli occhi o la testa.

Si spieghi / di nostra = enjambement (vv. 55-56).

Non vide mai l’ultima sera = metafora (v. 58). Cioè: "non è mai morto".

Mostrata ho = anastrofe (v. 64). Cioè: "ho mostrato".

Lasciasti / la vesta = enjambement (v. 75).

La vesta = metafora (v. 75). Per indicare il corpo.

Li occhi casti / di Marzia tua = enjambement (vv. 78-79).

Li occhi casti = sineddoche (v. 78). La parte per il tutto, gli occhi anziché l'onestà morale di Marzia.

Di Marzia tua = anastrofe (v. 79). Cioè: "della tua Marzia".

Occhi miei = anastrofe (v. 85). Cioè: "miei occhi".

Ch’i’ fu’ di là = perifrasi (v. 86). Per indicare quando era in vita sulla terra.

Ricinghe / d’un giunco = enjambement (v. 94-95).

Giunco schietto = allegoria (v. 95). Cioè: "giunco per umiltà".

Primo / ministro = enjambement (vv. 98-99).

Mi levai / sanza parlare = enjambement (vv. 109-110).

Noi andavam per lo solingo piano com’om che torna a la perduta strada, che ‘nfino ad essa li pare ire in vano = similitudine (vv. 118-120). Cioè: "Noi andavamo lungo la pianura solitaria, come un uomo che ritrova la strada perduta e che, finché non la raggiunge, ha creduto di camminare invano".

La rugiada / pugna = enjambement (vv. 121-122).

Oh maraviglia! = esclamazione (v. 134).

Si rinacque / subitamente = enjambement (vv. 135-136).


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.