Ugo Foscolo: Autoritratto


Forse l'autocritica si riferisce ai sentimenti contrastanti nel suo animo che lo rendono uomo tormentato e irrequieto (è un uomo razionale, ma pure sentimentale e passionale...) elementi questi che anticipano l'uomo romantico.

Testo: Autoritratto
Solcata ho fronte, occhi incavati intenti, crin fulvo, emunte guance, ardito aspetto.

Parafrasi: Autoritratto
Ho la fronte rugosa, occhi incavati e intensi, capelli rossastri, volto pallido e smunto, aspetto rispettabile.

Analisi del testo: Autoritratto
Solcata = segnata dalle rughe (anastrofe). occhi incavati intenti = l’intensità dello sguardo viene resa con l’uso di più aggettivi.

Commento: Autoritratto
Pubblicato nell'ottobre 1802 nel “Nuovo giornale dei letterati” di Pisa, il sonetto Autoritratto di Foscolo.

Figure retoriche: Autoritratto
Solcata = segnata dalle rughe (anastrofe). Intenti = latinismo.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies