Vita e opere di Gabriele D'Annunzio


Riassunto per date:

1863: nasce a Pescara
1874-81: studia al collegio Cicognini di Prato.
1879: Primo vere, raccolta poetica.
1881: si trasferisce a Roma e s’inserisce nella vita mondana della capitale.
1882: Canto novo (poesie) e Terra vergine (racconti).
1883: sposa la duchessa Maria Hardouin di Gallese.
1889: romanzo Il piacere.
1891: si trasferisce a Napoli, dove ha una relazione con Maria Gravina ANguissola.
1893: Poema paradisiaco.
1895: Viaggio in Grecia / Le vergini delle rocce, romanzo politico che divulga il concetto del superuomo di Nietzsche.
1897: viene eletto deputato al Parlamento per l’estrema destra.
1900: passa nelle file dell’estrema sinistra, ma non è più rieletto / romanzo il fuoco.
1903: primi tre libri poetici delle Laudi del cielo del mare della terra e degli eroi, tra cui Alcyone.
1910-15: collabora al Corriere della Sera con le prose autobiografiche di Le faville del maglio.
1915: rientra in Italia e svolge un’attività campagna interventista; si arruola in guerra.
1916: durante la cecità, a Venezia, scrive il Notturno.
1919: in settembre entra a Fiume, alla testa di milizie parlamentari; vi rimarrà fino al Natale 1920.
1921: si trasferisce nella casa museo del Vittoriale, a Gardone Riviera.
1938: muore al Vittoriale.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies