Frasi sul viaggio, il viaggiare e i viaggiatori


Un viaggio è lo spostamento che può avvenire secondo parametri spazio-temporali o altrimenti prescindendo questi parametri, quindi un viaggio in questo caso che va oltre il terreno, viaggio nella fantasia percorrendo itinerari anche fantasiosi come il viaggio di Dante Alighieri nella Divina Commedia.
La geografia s'impara viaggiando: viaggiare permette di vedere cose nuove, fare cose diverse e imparare a conoscere gli altri e se stessi. È importante viaggiare perché invecchiando potremmo ricordare le cose fatte e viste in gioventù, ma se in gioventù non si è fatto nulla, o si è visto poco, da anziani cosa ci resta da ricordare? Inoltre chi viaggia ha molto da dire, ha molto da insegnare rispetto a chi non si sposta oltre l'isolato di casa.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sul viaggio, il viaggiare e i viaggiatori, da dedicare a tutte quelle persone che hanno la passione per il viaggio e non perdono occasione di partire verso una meta più o meno lontana, alla scoperta di nuovi orizzonti, o anche solo per motivi di lavoro, oppure per spronare quella categoria di persone pigre e chiuse che non hanno voglia di viaggiare pur avendone la possibilità.

1) Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi. (Anonimo)

2) Tra vent'anni sarai più infastidito dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Perciò molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora. Sogna. Scopri. (Mark Twain)

3) Il mondo è un libro, chi non viaggia ne legge una pagina soltanto. (Sant'Agostino)

4) La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte. (Omar Khayyam)

5) Non andare dove il sentiero ti può portare; vai invece dove il sentiero non c’è ancora e lascia dietro di te una traccia. (Ralph Waldo Emerson)

6) Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato. (Edgar Allan Poe)

7) Partire è vincere una lite contro l’abitudine (Paul Morand)

8) Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è la vita. (Jack Kerouac)

9) Viaggiare è essere infedeli. Siatelo senza rimorsi. Dimenticate i vostri amici per degli sconosciuti. (Paul Morand)

10) Colui che vuole viaggiare felice deve viaggiare leggero. (Antoine De Saint Exupery)

11) Viaggia più veloce chi viaggia da solo. (Rudyard Kipling)

12) Il viaggio perfetto è circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno. (Dino Basili)

13) In viaggio, la cosa migliore è perdersi. Quando ci si smarrisce, i progetti lasciano il posto alle sorprese, ed è allora, ma solamente allora, che il viaggio comincia. (Nicolas Bouvier)

14) Viaggi. Visto che non posso cambiare me stesso, almeno cambio scenografia. (Gianni Monduzzi)

15) Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone. (John Ernst Steinbeck)

16) Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi. (Marcel Proust)

17) Uno dei piaceri del viaggio è immergersi dove gli altri sono destinati a risiedere, e uscirne intatti, riempiti dell’allegria maligna di abbandonarli alla loro sorte. (Jean Baudrillard)

18) Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno. (Guy de Maupassant)

19) Il viaggio comincia laddove il ritmo del cuore s’espone al vento della paura. (Fabrizio Resca)

20) Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre "Andiamo", e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole. (Charles Baudelaire)

21) Il viaggiatore più veloce è colui che va a piedi. (Henry David Thoreau)

22) Conta solo il cammino, perché solo lui è duraturo e non lo scopo, che risulta essere soltanto l'illusione del viaggio. (Antoine De Saint Exupery)

23) È bene avere una met aalla fine del viaggio, ma alla fine è il viaggio che conta. (Ernest Hemigway)

24) A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so bene quel che fuggo, ma non quello che cerco. (Michel de Montaigne)

25) Una volta che hai viaggiato, il viaggio non finisce mai, ma si ripete infinite volte negli angoli più silenziosi della mente. La mente non sa separarsi dal viaggio. (Pat Conroy)

26) Anche un viaggio di mille miglia inizia con un primo passo. (Lao Tse)

28) Al ritorno da un viaggio ci si domanda se è la terra che s'è impiccolita o se siamo noi che siamo ingranditi. (Paul Morand)

29) C’è gente che viaggia per conoscere persone nuove; io per dimenticare quelle che già conosco.   (Anonimo)

30) Una volta che hai viaggiato, il viaggio non finisce mai, ma si ripete infinite volte negli angoli più silenziosi della mente. La mente non sa separarsi dal viaggio. (Pat Conroy)

31) Un buon viaggiatore non ha piani precisi e il suo scopo non è arrivare. (Lao Tse)

32) Viaggiare, per i giovani, è una parte dell'educazione, per i vecchi una parte dell'esperienza. (Francis Bacon)

33) Esistono cammini senza viaggiatori. Ma vi sono ancor più viaggiatori che non hanno i loro sentieri. (Gustave Flaubert)

34) Viaggio perché la vita è breve e il mondo è grande. (Stephanie B.)

35) La vita è ciò che facciamo di essa . I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo. (Fernando Pessoa)

36) Non dirmi quanti anni hai, o quanto sei educato e colto, dimmi dove hai viaggiato e che cosa sai. (Maometto)

37) Il più bel viaggio, è quello che non è stato ancora fatto. (Loick Peyron)

38) Non c'è modo migliore di sapere se ami o odi una persona che fare un viaggio con lei. (Mark Twain)

39) Strana questa cosa dei viaggi, una volta che cominci, è difficile fermarsi. È come essere alcolizzati. (Gore Vidal)

40) I viaggi cominciano molto prima degli autobus, degli aerei, degli elicotteri, delle navi, dei piedi. I viaggi cominciano dentro la testa. È lì che ci si deve spostare, altrimenti, niente si muove. (Simona Vinci)

41) Ogni vero viaggio presuppone la disponibilità ad accettare l’imprevisto, qualunque esso sia, anche quello di non sapere più di preciso chi si era prima di partire. (Simona Vinci)

42) Quel che ci si può attendere da noi è di andare il più lontano possibile e non di arrivare in qualche luogo. (Georges Bataille)

43) La meta del viaggio sono gli uomini; non si va in Spagna o in Germania, ma fra gli spagnoli o fra i tedeschi. (Claudio Magris)

44) I viaggi sono quelli per mare con le navi, non coi treni. L’orizzonte dev’essere vuoto e deve staccare il cielo dall’acqua ci dev’essere niente intorno e sopra deve pesare l’immenso, allora è viaggio. (Erri De Luca)

45) Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma. (Bruce Chatwin)

46) Perché ti meravigli tanto se viaggiando ti sei annoiato?  Portandoti dietro te stesso hai finito col viaggiare proprio con l'individuo dal quale volevi fuggire. (Socrate)

47) La maggior parte di noi si porta dentro, da sempre, un viaggio, che non è una semplice visita o una vacanza, ma un sogno. Un viaggio di questo tipo si alimenta di letture, cartoline illustrate, carte geografiche, fotografie, persone che arrivano con delle notizie, avventure vissute da altri e di cui uno si sente partecipe nell’oscurità di una sala cinematografica o a casa, soli davanti alla televisione… (Maruja Torres)

48) Se fosse vero che i viaggi educano la mente, i controllori dei treni sarebbero gli uomini più saggi del mondo. (Santiago Rusiñol i Prats)

49) viaggiare è fatale al pregiudizio al bigottismo e alla ristrettezza mentale. (Mark Twain)

50) Non viaggio per sfuggire dalla vita, viaggio perché la vita non mi sfugga. (Anonimo)

51) Un viaggiatore prudente non disprezza mai il suo paese. (Carlo Goldoni)

52) Non è vero. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto:”Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in Primavera quel che si era visto in Estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. (Josè Saramago)

53) Non è vero che i viaggi avvengono nella testa, che si può viaggiare rimanendo a casa, che si possono fare viaggi stupendi con la mente. No, non è vero. Il viaggio nasce nella testa, matura, ma per esistere ha bisogno di assorbire linfa attraverso i sensi, toccare, sentire, annusare, assaggiare. Quello mentale è un sogno, non un viaggio. (Marco Aime)

54) L’importanza del viaggio non sta tanto nel sapere dove ci troviamo, ma in quale direzione stiamo andando. (Romano Battaglia)

55) Soltanto seduto in automobile, solo lungo il tragitto tra il luogo che ho appena lasciato e quello dove sto andando io sono felice, solo in automobile e solo in viaggio sono felice, non appena arrivo in un posto, invece, sono l'uomo più infelice che si possa immaginare, dovunque io arrivi, come sono arrivato divento infelice. Sono uno di quegli individui che in definitiva non sopportano un solo luogo al mondo, che sono felici soltanto in viaggio tra due luoghi, quello che hanno appena lasciato e quello che stanno per raggiungere. (Thomas Bernhard)

56) È sempre più lungo arrivare che tornare indietro. (Arthur Bloch)

57) Da ogni viaggio sono tornato con il ricordo di qualcuno più che di qualcosa. Ho una conoscenza dei luoghi attraverso i racconti di uomini e donne incontrati lungo il cammino, e con gli occhi della memoria rivedo più facilmente le espressioni dei loro volti anziché le bellezze di tanti paesaggi. (Pino Cacucci)

58) Gli antichi resoconti di viaggio diventeranno preziosi come le più grandi opere d’arte; perché sacra era la terra sconosciuta, e non può mai più esserlo. (Elias Canetti)

59) Quando siete in viaggio, ricordate che un paese straniero non è stato progettato per farvi stare comodi. È stato progettato per far stare comodo il proprio popolo. (Clifton Fadiman)

60) La geografia è più importante della storia perché la contiene. (Guillermo Cabrera Infante)

61) Ci sono due modi di godersi i viaggi: visitare posti diversi con la stessa donna, oppure rivedere gli stessi posti con donne diverse. (Gianni Monduzzi)

62) Nel viaggio c'è un certo sapore di libertà, di semplicità, se non di più, un certo fascino dell'orizzonte senza limiti, del percorso senza ritorno, delle notti senza tetto, della vita senza il superfluo, che è impossibile da descrivere. (Théodore Monod)

63) La distensione nervosa, la libertà di spirito, l'infanzia ritrovata, la felicità inconfessabile che danno i viaggi nell'uscire dalla città, fanno di voi la creatura leggera, indipendente, semplificata, preadamitica che le difficoltà e gli affanni della vita moderna avevano distrutto. (Paul Morand)

64) Il viaggio: un partire da me, un infinito di distanze infinite e un arrivare a me. (Antonio Porchia)

65) Accade durante i viaggi: un solo mese sembra più lungo di quattro mesi trascorsi a casa. (Arthur Schopenhauer)

66) I viaggi finiscono laddove s’incontrano gli amanti. (William Shakespeare)

67) I viaggi sono la parte frivola nella vita delle persone serie, e la parte seria nella vita delle persone frivole. (Anne Sophie Swetchine)

68) Nel grande viaggio si fanno dei viaggi, sono i nostri piccoli percorsi insignificanti sulla crosta di questo pianeta che a sua volta viaggia, ma verso dove? (Antonio Tabucchi)

69) Non si fa un viaggio. Il viaggio ci fa e ci disfa, il viaggio ci inventa. (David Le Breton)

70) Un compagno allegro è una carrozza in un viaggio a piedi. (Johann Wolfgang Goethe)

71) Passa così una giornata di viaggio, e non c'è bisogno d'altro per riempirla da cima a fondo: un fiume, dei cespugli, una bella testa infantile, delle tombe. (Gustave Flaubert)

72) Ciò che dà valore al viaggio è la paura. (Albert Camus)

73) Un viaggio è, per effetto di magia, una nuova vita, con una sua nascita, una sua crescenza e una morte che ci è offerta nel bel mezzo dell'altra. Sappiate approfittarne. (Paul Morand)

74) Noi usiamo intraprendere lunghi viaggi e navigar vasti mari, per veder cose che, quando le abbiamo sotto i nostri occhi, trascuriamo. Gaio (Plinio Cecilio Secondo)

75) Un luogo non e’ mai solo ‘quel’ luogo: quel luogo siamo un po’ anche noi. In qualche modo, senza saperlo, ce lo portavamo dentro e un giorno, per caso, ci siamo arrivati. (Antonio Tabucchi)

76) C’è un solo viaggio possibile: quello che facciamo nel nostro mondo interiore. Non credo che si possa viaggiare di più nel nostro pianeta. Così come non credo che si viaggi per tornare. L’uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito, perché, nel frattempo, lui stesso è cambiato. Da se stessi non si può fuggire. (Andrej Tarkovskij)

77) In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l’uomo deve poter viaggiare. (Andrej Tarkowsky)

78) Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo, senza chiedere nulla. (Tiziano Terzani)

79) Per le persone che hanno il gusto della solitudine, essere in un luogo in cui nessuno può collocarti precisamente è una gioia rara: forse sta tutto lì anche il piacere dei viaggi. (Cesarina Vighy)

80) Viaggiare – ti lascia senza parole, poi ti trasforma in un narratore. (Ibn Battuta)

81) C’è chi viaggia per perdersi, c’è chi viaggia per trovarsi. (Gesualdo Bufalino)

82) Sono appena tornato da un viaggio di piacere: ho accompagnato mia suocera all’aeroporto. (Milton Berle)

83) Viaggiare significa aggiungere vita alla vita. (Gesualdo Bufalino)

84) Sembra esserci nell'uomo, come negli uccelli, un bisogno di migrazione, una vitale necessità di sentirsi altrove. (Marguerite Yourcenar)

85) Il viaggio era anche gusto e passione personali e, com'è tipico anche ai nostri giorni di ogni viaggio fatto con intelligenza, una scuola di resistenza, di stupefazione, quasi un'ascesi, un mezzo per perdere i propri pregiudizi, mettendoli in contatto con quelli dello straniero. (Marguerite Yourcenar)

86) Un viaggio, per quanto terribile possa essere, nel ricordo si trasforma in qualcosa di meraviglioso. (Banana Yoshimoto)

87) Come sempre suole accadere in un lungo viaggio, alle prime due o tre stazioni l’immaginazione resta ferma nel luogo di dove sei partito, e poi d’un tratto, col primo mattino incontrato per via, si volge verso la meta del viaggio e ormai costruisce là i castelli dell’avvenire. (Lev Tolstoj)

88) Stare al mondo può essere caro, ma c'è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno. (Anonimo)

89) Gradiva le differenze: forse per questo viaggiò tanto. (Jorge Louis Borges)

90) Viaggiando ci s’accorge che le differenze si perdono: ogni città va somigliando a tutte le città, i luoghi si scambiano forma ordine distanze, un pulviscolo informe invade i continenti. (Italo Calvino)

91) Il cambiamento è l’unica cosa che rende la vita degna di essere vissuta. Non parcheggiare mai la tua vita a una scrivania. Quello che segue sono ulcere e problemi cardiaci. (Bruce Chatwin)

92) Per il nomade il movimento è moralità. Senza movimento i suoi animali morirebbero. (Bruce Chatwin)

93) Il vero domicilio dell’uomo non è una casa ma la strada, e la vita stessa è un viaggio da fare a piedi. (Bruce Chatwin)

94) Quando si viaggia si sperimenta in maniera molto più concreta l’atto della Rinascita. Ci si trova dinanzi a situazioni del tutto nuove, il giorno trascorre più lentamente e, nella maggior parte dei casi, non si comprende la lingua che parlano gli altri. È proprio quello che accade a un bambino appena nato dal ventre materno. (Paulo Coelho)

95) PARTIRE per mettersi in discussione, MUOVERSI verso la META e non solo per la META, SCOPRIRE il tragitto senza "spogliarlo", AVVICINARE la diversità per sentirsi più UGUALI, APRIRSI al “diverso”, MISURARE le distanze per prendere coscienza del TEMPO e dello SPAZIO, essere PERMEABILI e UMILI per SINTONIZZARSI, LENTI nel muoversi e VELOCI nell’AVVICINARSI, avere la capacità di STUPIRSI per TROVARE ciò che forse non si cercava. TORNARE cresciuti pronti per ripartire. (Anonimo)

96) Un uomo gira tutto il mondo in cerca di quello che gli occorre, poi torna a casa e là lo trova. (George Moore)

97) Quando ci si rende conto che la propria vita è inutile, si commette suicidio o si viaggia. (Edward Dahlberg)

98) Chi viaggia senza incontrare l’altro, non viaggia, si sposta. (Alexandra David-Néel)

99) Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località? Assolutamente no! Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi. (Anatole France)

100) Viaggiare significa donare occhi nuovi ad una mente stanca. (Santy Giuliano)

101) Se vuoi essere migliore di noi, caro amico, viaggia. (Johann Wolfgang Goethe e Friedrich Schiller)

102) Non si arriva mai tanto lontano come quando non si sa più dove si va. (Johann Wolfgang Goethe)

103) Seguite l’impulso del momento (senza programmare nulla, nel giro di otto ore) e salite su un aereo o fate il pieno alla macchina e partite. La meta non ha importanza. L’obiettivo è viaggiare con poco bagaglio, stendere le ali e mettere alla prova la vostra capacità di mollare tutto. Lanciarsi istintivamente in un’avventura e allontanarsi per un po’ dalla propria vita è una sensazione straordinaria di libertà. (Lynn Gordon)

104) Viaggiamo, inizialmente, per perderci. E viaggiamo, poi, per ritrovarci. Viaggiamo per aprirci il cuore e gli occhi, e per imparare più cose sul mondo di quante possano accoglierne i nostri giornali. E viaggiamo per portare quel poco di cui siamo capaci, nella nostra ignoranza e sapienza, in varie parti del globo, le cui ricchezze sono variamente disperse. E viaggiamo, in sostanza, per tornare a essere giovani e sciocchi – per rallentare il tempo ed esserne catturati, e per innamorarci ancora una volta. (Pico Iyer)

105) Molti di noi viaggiano non alla ricerca di risposte, ma di domande migliori. (Pico Iyer)

106) Oltre l’est l’alba, oltre l’ovest il mare, e tra l’est e l’ovest la sete del viaggiatore che non mi dà pace. (Gerald Gould)

107) Per me la prima grande gioia di viaggiare è semplicemente il lusso di lasciare a casa tutte le mie convinzioni e le mie certezze per vedere ciò che pensavo di sapere in una luce diversa. (Pico Iyer)

108) I sentieri si costruiscono viaggiando. (Franz Kafka)

109) Viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso, la rinuncia del quotidiano per lo straordinario, deve essere una ristrutturazione assolutamente personale alle nostre convinzioni. (Herman Hesse)

110) La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo. (Herman Keyserling)

111) Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventare cieco. (Josef Koudelka)

112) La vita è un grande campo da coltivare. Viaggiare, è seminarvi la diversità della Terra. Viaggiare, è abbellirlo dei colori del mondo. (Lesven)

113) Viaggiare non per arrivare ma per viaggiare, per arrivare più tardi possibile, per non arrivare possibilmente mai. (Claudio Magris)

114) Viaggiare è come innamorarsi: il mondo si fa nuovo… (Jan Myrdal)

115) Se rifiuti il cibo, ignori le usanze, hai paura della religione ed eviti le persone, faresti meglio a startene a casa. (James Albert Michener)

116) Viaggiare, sognare, innamorarsi, tre inviti per la stessa cosa. Tre modi per andare in luoghi che non sempre riusciamo a capire. (Angeles Mastretta)

117) Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita. (Alphonse de Lamartine)

118) Non si viaggia per viaggiare, ma per aver viaggiato. (Alphonse Karr)

119) Leggere, scrivere, è dovere; viaggiare, è potere. (Paul Morand)

120) Viaggiare è una brutalità. Obbliga ad avere fiducia negli stranieri e a perdere di vista il comfort familiare della casa e degli amici. Ci si sente costantemente fuori equilibrio. Nulla è vostro, tranne le cose essenziali – l’aria, il sonno, i sogni, il mare, il cielo – tutte le cose tendono verso l’eterno o ciò che possiamo immaginare di esso. (Cesare Pavese)

121) Quale mondo giaccia al di là di questo mare non so, ma ogni mare ha un’altra riva, e arriverò. (Cesare Pavese)

122) Viaggiare! Perdere paesi! Essere altro costantemente perché l’anima non abbia radici! Andare avanti, inseguire l’assenza di avere un fine e dell’ansia di raggiungerlo. (Fernando Pessoa)

123) Difficile diventare adulti se non si fa un viaggio da soli. È un modo per superare la paura dell’altro e anche di sé stessi, in cui ci si trova a fronteggiare la nostalgia, si arriva alla riscoperta delle radici. Finché non fai un viaggio da solo non impari a rapportarti con gli altri. (Paolo Rumiz)

124) Nella geografia come nella morale, è assai difficile conoscere il mondo senza uscire di casa. (Voltaire)

125) Nessuno comprende quanto sia stupendo viaggiare finché ritorna a casa ed appoggia la testa sul suo solito, vecchio e familiare cuscino (Lin Yutang)

126) Un Viaggio è sempre una scoperta, prima di luoghi nuovi è la scoperta di ciò che i luoghi nuovi fanno alla tua mente e al tuo cuore. Viaggiare è sempre, in qualche forma, esplorare se stessi. (Stephen Littleword)

127) Si viaggia per cambiare, non di luogo, ma di idee. (Hippolyte Taine)

128) Viaggiare è il modo più piacevole, più impraticabile è più costoso di istruirsi. (Paul Morand)

129) Spostarsi, andar da un punto all'altro è una delle caratteristiche delle specie superiori. (Paul Morand)

120) Aver visitato molti paesi significa giungere giovani alla maturità, uno dei segreti della felicità. (Paul Morand)

121) Io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare. La gran cosa è muoversi, sentire più acutamente il prurito della nostra vita, scendere da questo letto di piume della civiltà e sentirsi sotto i piedi il granito del globo. (Robert Louis Stevenson)

122) Viaggiando alla scoperta dei paesi troverai il continente in te stesso. (Proverbio indiano)

123)
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso
(Pablo Neruda)

124) Ah! Il viaggio è un bagno di umiltà: ti rendi conto di quanto è piccolo il luogo che occupi nel mondo. (Gustave Flaubert)

125) Chissà che cosa avrebbe scoperto Colombo se l’America non gli avesse sbarrato la strada. (Stanislaw Lec)

126) Non c’è niente come tornare in un luogo che non è cambiato, per rendersi conto di quanto sei cambiato. (Nelson Mandela)

127) Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene. (Rosa Luxembourg)

128) Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli. (Emilio Salgari)

129) L'uomo che viaggia solo può partire oggi; ma chi viaggia in compagnia deve aspettare che l'altro sia pronto. (Henry David Thoreau)

130) Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta (Thomas Stearns Eliot)

131) Come molti viaggiatori ho visto più di quanto ricordi e ricordo più di quanto ho visto. (Benjamin Disraeli)

132) Ci sono viaggi che si fanno con un unico bagaglio: il cuore. (Audrey Hepburn)

133) Si dice che la porta sia la parte più lunga di un viaggio. (Proverbio latino)

134) Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita. (Proverbio cinese)

135)
Alcune persone hanno avuto il potere di farmi migliorare.
Altre quello di farmi peggiorare.
Quello di cambiarmi l’hanno avuto solo i viaggi.
(Pupitto, Twitter)

136) Si parte sempre con un trolley pieno di vestiti, si ritorna con la testa piena di ricordi. (rattodisabina, Twitter)

137)
Viaggi.
Da single: Islanda, Perù, Patagonia, Namibia.
Ti sposi: Spagna, Portogallo, Francia.
Fai un figlio: Gabicce Mare, bagno 26, fila 4.
(robgere, Twitter)

138) Ah, com'è bello viaggiare... la tua auto, la tua playlist preferita, i paesaggi mozzafiato, l'autovelox dopo la curva, le bestemmie. (dbric511, Twitter)

139) Se non trovi niente nel viaggio, troverai qualcosa nel ritorno. (flarin, Twitter)



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".