Show me the Monet, Banksy: significato dell'opera


Appunto di arte sull'opera "Show me Monet" di Banksy: descrizione, analisi, commento e legame con "Lo Stagno delle Ninfee" di Monet.

Show me the Monet, la cui traduzione letterale è "Mostrami il Monet", è un dipinto olio su tela del 2005 di Banksy. Fa parte di una serie di dipinti di Banksy basati su opere di altri artisti chiamati Crude Oil.



Descrizione e significato

Nel 1899 il pittore francese Claude Monet dipinse "Lo stagno delle ninfee, armonia verde". Il soggetto è ispirato al giardino acquatico in stile Giapponese che Monet aveva creato presso Giverny.

Banksy ispirandosi all'opera di Monet, un po' per realizzare una parodia della società attuale caratterizzata dal consumismo e dall'inquinamento delle grandi aziende, un po' (forse) per prendersi simpaticamente la rivincita verso coloro che snobbano la sua arte non ritenendolo un vero artista, ha realizzato questo dipinto come a dire "hey, e che ci vuole a fare il Monet, tra l'altro il mio è anche più attuale".

Nel dipinto di Banksy riappare "Lo stagno delle Ninfee", ovviamente non identico a quello di Monet ma ma molto simile, con gli alberi verdi che riempiono lo sfondo al punto che non si vede nemmeno il cielo, il ponte sullo stagno, la vegetazione alta che fuoriesce dall'acqua e i fiori acquatici chiamati "ninfee". Oltre a questo ha aggiunto un tocco di modernità all'opera, ovvero due carrelli della spesa e un cono stradale. Questi due elementi sono raffigurati come se qualcuno li avesse gettati nell'acqua per liberarsene, così facendo ha messo in luce il disprezzo della società per l'ambiente a favore degli eccessi dispendiosi del consumismo.

Un'altro interessante significato è che i carrelli della spesa si siano scontrati tra loro e sono caduti in acqua, come una metafora della folle corsa agli acquisti, che avrebbe dovuto essere evitata dal cono stradale. Il titolo dell'opera "Show me the Monet" (Mostrami il Monet) è molto simile a "Show me the money" (Mostrami i soldi), espressione molto usata nella lingua inglese e che è diventata popolare con il film "Jerry Maguire" del 1996, con Tom Cruis come attore protagonista.

Durante l'evento realizzato per la vendita dell'opera si è scatenata una vera e propria battaglia a suon di offerte durata nove minuti, tra cinque potenziali acquirenti disposti a spendere cifre incredibili pur di aggiudicarsi il lavoro di Banksy. Il dipinto è stato venduto nella casa d'aste Sotheby's nell'ottobre 2020 per 7,5 milioni di sterline.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies