Frasi sui matematici


Le più belle frasi e i migliori aforismi sui matematici, gli insegnanti di matematica e chi studia, fa ricerche e sperimentazioni riguardanti la matematica.

Il termine "matematico" deriva dal greco mathematikós che significa "studioso, desideroso di apprendere", a sua volta derivante da máthema, traducibile in "scienza", "conoscenza" o "apprendimento". Si definiscono matematici coloro che professano lo studio e l'insegnamento della matematica. Questi i nomi di alcuni fra i più grandi matematici della storia: Pitagora, Euclide, Talete, Archimede, Torricelli, Barrow, Lagrange, Gauss, Cauchy, Liebniz, Rolle, Dirichlet, Riemann.

In questa pagina trovate una raccolta di frasi, aforismi e citazioni sui matematici, categoria che si adatta ad ogni situazione perché ha la forma mentis per capire i problemi ed imparare velocemente a risolverli.


Frasi

1) Un matematico è una macchina che converte caffè in teoremi. (Alfréd Rényi)

2) I matematici non studiano oggetti, ma relazioni fra oggetti; per loro, dunque, è indifferente sostituire alcuni oggetti con altri, a condizione che le relazioni non cambino. A loro non importa la materia, importa solo la forma. (Henri Poincaré)

3) I matematici sono come i francesi: se si parla con loro, traducono nella loro lingua, e diventa subito qualcosa di diverso. (Johann Wolfgang von Goethe)

4) Tutti i matematici vivono in due mondi diversi. Vivono in un mondo cristallino di forme platoniche perfette. Un palazzo di ghiaccio. Ma vivono anche nel mondo comune in cui le cose sono transitorie, ambigue, soggette alla vicissitudine. I matematici vanno avanti e indietro da un mondo ad un altro. Sono adulti nel mondo cristallino, neonati in quello vero. (Sylvain Cappell)

5) Gli strumenti del mestiere del matematico sono carta e penna: come conseguenza, nessun matematico se li porta con sé, e devono sempre farsi prestare una penna e scrivere su un tovagliolo. (Ian Stewart)

6) Da quando i matematici hanno invaso la mia teoria della relatività nemmeno io la capisco più. (Albert Einstein)

7) I matematici possono dimostrare solo teoremi banali perché ogni teorema che viene dimostrato è necessariamente banale. (Richard Feynman)

8) Chi è convinto che i computer siano in grado di soppiantare i matematici non capisce niente né di computer né di matematica. È come credere che i biologi non servono più perché sono stati inventati i microscopi. (Ian Stewart)

9) La vita di Dio è matematica; i divini ambasciatori devono essere dei matematici. La matematica pura è una religione. I matematici sono gli unici unti dal Signore. (Novalis)

10) L’ateismo è l’oppio dei matematici. L’ateismo è la religione della Matematica. (Bill Gaede)

11) La “vera” matematica dei “veri” matematici, quella di Fermat, di Eulero, di Gauss, di Abel e di Riemann, è quasi totalmente “inutile” (e questo vale sia per la matematica “applicata” sia per la matematica “pura”). Non è possibile giustificare la vita di nessun vero matematico professionista sulla base dell'”utilità” del suo lavoro. (Paul Halmos)

12) La storia biografica, quale viene insegnata nelle nostre scuole, è ancora in buona parte una storia di zucche vuote: re e regine ridicoli, leader politici paranoici, viaggiatori per mania, generali ignoranti – relitti galleggianti nelle correnti del tempo. Gli uomini che hanno cambiato radicalmente la storia, i grandi scienziati e matematici, sono menzionati raramente o per nulla. (Martin Gardner)

13) Si inizia a sentir dire che la prima guerra mondiale è stata quella dei chimici, la seconda quella dei fisici, e la terza (Dio non voglia che accada!) sarà quella dei matematici. (Philip J. Davis e Reuben Hersh)

14) I buoni matematici riescono a vedere le analogie. I grandi matematici riescono a vedere le analogie tra le analogie. (Stefan Banach)

15) La differenza tra il poeta e il matematico è che il poeta cerca di infilare la testa nel cielo, mentre il matematico cerca di infilare il cielo nella sua testa. (Gilbert Keith Chesterton)

16) Se Dio esiste, è un grande matematico. (Paul Dirac)

17) Archimede sarà ricordato quando Eschilo sarà dimenticato, perché le lingue muoiono ma le idee matematiche no. Immortalità è forse una parola ingenua ma, qualunque cosa significhi, un matematico ha le migliori probabilità di conseguirla. (Godfrey Harold Hardy)

18) Regola sicura: quando un matematico o un filosofo scrive cose nebbiosamente profonde, enuncia delle assurdità. (Alfred North Whitehead)

19) Un matematico è un individuo che si definisce un "fisico" e fa "fisica" e esperimenti fisici con concetti astratti. (Bill Gaede)

20) Se chiedete a un filosofo: “Che cos’è la filosofia?” o a uno storico: “Che cos’è la storia?” essi non avranno alcuna difficoltà a darvi una risposta. Nessuno dei due, infatti, può approfondire la propria disciplina senza sapere che cosa sta cercando. Ma chiedete a un matematico: “Che cos’è la matematica?” ed egli potrà a buon diritto affermare che non conosce la risposta, ma che ciò non gli impedisce di fare matematica. (François Lasserre)

21) La vita matematica di un matematico è breve. È raro che si producano risultati migliori dopo i 25-30 anni. Se si è prodotto poco fino a quel momento, si continuerà a produrre poco. (Alfred W. Adler)

22) Ogni generazione ha un gruppetto di grandi matematici, e la matematica non si accorgerebbe nemmeno dell'assenza degli altri. Essi sono utili come insegnanti, e le loro ricerche non fanno male a nessuno, ma non hanno alcuna importanza. Un matematico è un grande o non è nessuno. (Alfred W. Adler)

23) Tra amici, gli scrittori possono discutere i propri libri, gli economisti lo stato dell'economia, gli avvocati le loro ultime cause, e gli uomini di affari le loro ultime acquisizioni, ma i matematici non possono affatto discutere sulla propria matematica. E più profondo è il loro lavoro, meno esso è comprensibile. (Alfred Adler)

24) Quanto è felice la vita del matematico! Egli viene giudicato solamente dai suoi pari, e lo standard è talmente elevato che nessun collega o rivale può ottenere una reputazione che non merita. (Wystan Hugh Auden)

25) Fra tutti coloro che hanno finora ricercato la verità nelle scienze, soltanto i matematici hanno potuto trovare qualche dimostrazione, ossia qualche ragione certa ed evidente. (Cartesio)

26) Bisogna essere filosofo per poter compilare la dichiarazione dei redditi; per un matematico è troppo complicato. (Albert Einstein)

27) Un avvocato energico in una causa giusta, un matematico profondo davanti al cielo stellato appaiono entrambi simili a Dio. (Johann Wolfgang Goethe)

28) Può capitare che un cuoco vada anche lui a caccia e spari bene; ma farebbe un grosso sbaglio se sostenesse che, per sparare bene, sia necessario essere cuochi. Così mi sembra che facciano i matematici, i quali sostengono che non si possa, nelle cose della fisica, veder nulla o trovar nulla senza essere matematici, dal momento che potrebbero sempre essere contenti di vedersi portare in cucina roba che possono lardellare di formule e cucinare a loro piacimento. (Johann Wolfgang Goethe)

29) Nessun matematico può permettersi di dimenticare che la matematica, più di qualsiasi altra arte o di qualsiasi altra scienza, è un'attività per giovani. (Godfrey Harold Hardy)

30) Oggi, non sono soltanto i nostri re a non conoscere la matematica, ma i nostri filosofi non conoscono la matematica e − per dirla tutta − i nostri matematici non conoscono la matematica. (Julius Robert Oppenheimer)

31) Se mi sento triste, faccio matematica per essere felice. Se sono felice, faccio matematica per restare felice. (Alfréd Rényi)

32) Molta della nostra conoscenza è dovuta a relativamente pochi grandi matematici come Newton, Eulero, Gauss, o Riemann; poche carriere possono essere state più soddisfacenti delle loro. Essi hanno contribuito all'intelletto umano qualcosa che durerà ancora più della grande letteratura, perché è indipendente dalla lingua. (Edward Titchmarsh)

33) Il matematico non scopre: inventa. (Ludwig Wittgenstein)

34) Un letterato, un fisico e un matematico stanno viaggiando in treno in Scozia e ad un certo punto vedono su un prato una pecora rossa. Il letterato la guarda e dice: «Però. Interessante. In Scozia le pecore sono rosse». Il fisico scuote la testa e risponde: «No. In Scozia esistono anche pecore rosse». Il matematico li guarda con commiserazione, e conclude: «Esiste almeno un prato, in Scozia, su cui esiste una pecora almeno un lato della quale è rosso». (Anonimo)

35) Uno scienziato degno di tal nome, e specialmente un matematico, sperimenta nel suo lavoro la stessa sensazione di un artista; il suo piacere è della stessa intensità e natura. (Henri Poincaré)

36) Le forme create dal matematico, come quelle create dal pittore o dal poeta, devono essere belle; le idee, come i colori o le parole, devono legarsi armoniosamente. La bellezza è il requisito fondamentale: al mondo non c'è un posto perenne per la matematica brutta. (Godfrey Harold Hardy)

37) La differenza tra la matematica e le altre arti, come la musica e la pittura, è che la nostra cultura non la riconosce come tale. Tutti comprendono che i poeti, i pittori e i musicisti creano delle opere d'arte e che si esprimono per mezzo di parole, immagini e suoni. In effetti la nostra società è piuttosto generosa nei riguardi delle manifestazioni di creatività: architetti, chef e persino registi televisivi sono considerati artisti. Perché, allora, non i matematici? (Paul Lockhart)

38) Essere un matematico non significa tanto essere intelligenti (anche se, va detto, aiuta); significa piuttosto possedere sensibilità estetica e un gusto raffinato. (Paul Lockhart)

39) Colmo per un matematico: abitare in una frazione, andare a casa con un mezzo e trovare la moglie a letto con un terzo.

40) Colmo per un matematico: non avere nessuno su cui contare.

41) Colmo per un matematico: non avere nessuno su cui contare.

42) Vai in America e incontri per strada il tuo idolo. Vai in Italia incontri il professore di matematica che ti chiede pure se hai studiato. (DisagiatoComune, Twitter)


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".