Laureato, laureando e neolaureato: qual è la differenza?


Definizione dei tre termini "laureato", "neolaureato" e "laureando", per capire in cosa differiscono e per adoperarli nel modo corretto e al momento giusto.

Sono tre termini che appartengono al mondo universitario e hanno a che vedere con la laurea, si somigliano ma ciascuno ha un proprio significato.

Laureato = è una persona che ha conseguito la laurea come titolo di studio. Al termine del corso di studi prescritto da una facoltà universitaria si acquisisce il titolo di "dottore", anche se la laurea non è correlata alle conoscenze mediche.


Neolaureato = è una persona che ha conseguito da poco una laurea. Indicativamente neolaureato è chi ha conseguito la laurea da meno di 18 mesi.


Laureando = è lo studente che sta per conseguire l'esame di laurea o che è iscritto all'ultimo anno di una facoltà universitaria.



Esempio:

- Appena laureato volevo fare il rappresentante di prodotti farmaceutici.

- Si è laureato con il massimo dei voti.

- Mio nipote finalmente è un laureando, gli manca solo la tesi.

- Il laureando è ansioso di poter discutere la tesi per finire il suo percorso formativo, ma non pensa che ad ogni fine c'è un nuovo inizio.

- Mio figlio, essendo neolaureato, pensava che tutto fosse semplice, ma si è scontrato con una realtà ben diversa.

- Hanno assunto un neolaureato, da affiancare al collega che sta per andare in pensione.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".