Inferno Canto 20 - Analisi e Commento


Spiegazione, analisi e commento degli avvenimenti del ventesimo canto dell'Inferno (Canto XX) della Divina Commedia di Dante Alighieri.


Analisi del canto

La pena degli indovini e la pietà di Dante
Negli indovini Dante condanna la presunzione umana che vuole sottoporre al proprio giudizio il disegno divino. La pietà di Dante è da un lato reazione sincera, dall'altro un espediente per introdurre il tema della giustizia divina e il contrasto fra sentimento e ragione. È comunque da ricordare il fascino che l'astrologia esercita su Dante e il suo modo costante di operare con i testi dei poeti antichi, ricchi di suggestioni magiche.


Virgilio protagonista
Il poeta latino, simbolo della ragione umana liberata dalle superstizioni, è naturale protagonista del canto; in questo modo Dante lo riscatta anche dalla fama di indovino che il Medioevo gli attribuiva. Ma Virgilio è qui protagonista anche sentimentale, con la rievocazione della nativa Mantova.


Il tema geografico
II gusto di Dante per le indicazioni e le digressioni geografiche si manifesta ampiamente in questa sequenza, e nella seconda parte diventa l'elemento stilistico narrativo prevalente.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".