Come fare il backup su Blogger/Blogspot


Quando si possiede un blog di tutto rispetto, con grafica ottimale e un infinità di post pubblicati la paura di tutti è quella di perderne il controllo, ad esempio basta poco per mettere fuori posto la grafica inserendo codici nel tema in modo sbagliato... oppure mi è anche capitato di selezionare una decina di post per assegnargli una etichetta diversa, ma anziché cliccare sul pulsante appropriato, ho cliccato sul cestino e ho cancellato tutto. Questo per farvi capire quanto sia facile rischiare di perdere tutto il "lavoro" fatto sul proprio blog. Per fortuna che come sui computer, anche su Blogger esiste il backup.

Con backup s'intende il salvataggio dei dati del blog, possono essere effettuati due backup ovvero quello relativo ai post e quello relativo al template e codici html (modello).

1) Come si effettua il Backup dei post
Per effettuare il salvataggio di tutti i post di Blogger bisogna andare nel pannello di amministrazione del proprio blog e poi andare nella sezione Impostazioni e cliccare nella sottosezione Altro. Infine vi troverete davanti gli strumenti del blog, a questo punto cliccate su Esporta blog, si aprirà una piccola finestra in cui dovete semplicemente cliccare la scritta Scarica Blog.

Ho marcato in rosso Impostazioni, Altro ed Esporta blog, ovvero i passaggi che dovete seguire per fare il backup .

Per ripristinare i post su Blogger dovete andare su Impostazioni ma anziché cliccare su Esporta blog, dovete cliccare su Importa blog, scegliere il file che in precedenza avete salvato e poi scrivere il captcha per provare che non siete un robot, e dopo un breve caricamento avrete recuperato tutti i post di Blogger.

In futuro, se il tuo sito ha ottenuto cancellato, quindi è possibile utilizzare questo backup e possibile migrare l'intero sito in WordPress senza nemmeno perdere un solo posizionamento sui motori di ricerca. Utilizzando reindirizzamenti 301 permanenti, possiamo facilmente reindirizzare tutto il traffico verso il nuovo sito WordPress self-hosted.


2) Come si effettua il Backup del modello di Blogger
Se avete capito come fare il Backup precedente questo sarà per voi una passeggiata, anziché andare su impostazioni, stavolta dovete andare nella sezione Modello, notare che sulla parte alta a destra è posizionato un bottone con scritto Backup/Ripristino, cliccateci sopra, poi nella schermata successiva dovete cliccare sul pulsante Scarica modello completo è il modello si scaricherà automaticamente, ovviamente si salverà in una cartella chiamata "Download", il nome della cartella dipende dal vostro sistema operativo.


Solitamente il modello viene ripristinato con più frequenza in quanto si commettono sbagli nella digitazione del HTML, oppure per testare un nuovo gadget se si dovesse sballare tutto conviene ripristinare il modello precedentemente scaricato. per ripristinare il modello di Blogger dovete andare su Modello > Backup/Ripristino selezionare Scegli file e e poi caricare il file che è sempre in formato XML, attendete il caricamento ed il gioco è fatto, magicamente il vostro template ritornerà intatto (ovviamente quando salvate il modello assicuratevi che sia una copia aggiornata e funzionante).


Perché fare il Backup?
Potreste già aver sentito su svariati forum i tristi commenti di ex-amministratori di Blogger che si sono visti cancellare il blog senza alcun preavviso; l'unico modo per proteggersi è fare il backup.
Magari non lo sapete ma Blogger è di proprietà di Google, quest'ultimo non è una azienda qualsiasi, ma è la numero uno nel settore e quindi essendo molto perfezionisti non ci penseranno due volte a rimuovere chi viola il loro regolamento, e possono essere diversi i motivi per cui chiudono un blog.
Tra i principali motivi per cui un blog viene cancellato vi sono le segnalazioni, se un utente vi segnala non succede nulla, ma se le segnalazioni sono periodiche 3-4 al mese, il vostro blog diventa sospetto, e siccome le segnalazioni vengono solitamente fatte per giusta causa, è giusto che venga cancellato.
Tra i motivi di eliminazione del blog non possono mancare quelli che non rispettano l'uso del copyright, ad esempio spacciano video per propri, condividono download e streaming di film e giochi di pc, ps3, xbox senza rispettiva autorizzazione, poi vi è anche il caso in cui si ha un blog pornografico e non si inserisce la giusta protezioni per i minori.
Google si ritrova costretto a rimuovere il vostro blog non solo per la gravità del fatto ma anche perché non avete lasciato informazioni proprie del vostro contatto, solitamente contattano gli stessi autori per cercare di rimediare ai loro sbagli, ma solo se questi sono occasionali (è un caso raro comunque), mentre se gli sbagli dell'autore sono voluti e ripetitivi non chiuderanno un occhio.

Probabilmente questo è il prezzo che si paga per utilizzare una piattaforma gratuita.

In futuro, se il vostro blog viene cancellato, potrete utilizzare questo backup e migrare l'intero blog su WordPress senza nemmeno perdere un solo posizionamento sui motori di ricerca, utilizzando il redirect 301 si può facilmente reindirizzare tutto il traffico verso il nuovo sito WordPress.

Se siete ostinati a creare blog illegali (cosa che non bisogna mai fare!) uscite da Blogger e compratevi un dominio estero, che poi ci saranno anche lì le restrizioni ma sicuramente saranno minori rispetto a quelli di un hosting italiano.


6 commenti :

  1. Ciao Andrea grazie ai tuoi consigli ho fatto il backup dei contenuti del blog visto che ho all'attuale oltre 800 articoli ed ho sempre paura possa succedere accidentalmente qualcosa che possa farli sparire. Il modello non l'ho salvato perchè è uno standard basico al quale non ho apportato modifiche. Cosa dici ho ragionato bene? volevo chiederti: il file che scaricato per il backup dei contenuti me l ha salvato nel formato libre office e l'ho archiviato in una cartella sul computer. Va bene questo formato ? sarà poi eventualmente in grado di leggerlo? grazie mille

    RispondiElimina
  2. Quel file xml lo devi caricare quando ti servirà su un blog di prova (Blogger o Wordpress se nel primo non dovesse funzionare l'importatore di contenuti) e poi cerchi gli articoli che hai cancellato per sbaglio e li ripubblichi sul blog principale.
    Ricordati di inserire la stessa data (mese e anno) del vecchio articolo cancellato accidentalmente per non fargli perdere indicizzazione.

    Questa procedura è utile quando cancelli tanti articoli, ma se ne cancelli solo uno e pure vecchio, puoi fare anche così:

    Vai nelle ricerche di Google, cerchi il tuo articolo inserendo le giuste parole chiave per trovarlo, e poi tramite la cache si riesce a riaprire ugualmente. Quindi ricopi il testo manualmente e i link delle immagini caricate nell'articolo che avevi cancellato per sbaglio. Poi crei un nuovo articolo, incolli quello che sei riuscita a recuperare e lo ripubblichi con la vecchia data (la data si può vedere dall'url dell'articolo).

    Tra l'altro è difficile cancellare tutto il blog con un singolo click perché su Blogger si possono al massimo cancellare 50 articoli per volta.

    RispondiElimina
  3. Grazie mille sei preciso e puntuale come sempre. Non facendo modifiche in html al blog o al template mi pare di capire Che non corro nessun rischio Che il Blog sparisca..e con lui tutti gli articoli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se eliminassi il blog ti danno del tempo per poter annullare la sua cancellazione. Se modifichi l'html si rovina la grafica ma gli articoli restano; nei casi peggiori la grafica si può sistemare inserendo un tema classico. L'errore più grosso e forse irrecuperabile è che ti cancelli dalla sezione amministratori per sbaglio.

      Elimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.