Riassunto: Chichibio il cuoco


di Giovanni Boccaccio
La novella di Chichibio e la gru
Nella sesta giornata la narratrice Neifile racconta la novella di Chichibìo con cui intende dimostrare come la fortuna possa essere importante, accanto alla battuta intelligente, per risolvere una situazione difficile. E veramente difficile è la situazione in cui si è messo il cuoco Chichibìo per accontentare Brunetta, la giovane di cui si è innamorato.
Ti proponiamo la sintesi breve di questa novella.


Riassunto: 
Un giorno il nobile signor Currado Gianfigliazzi, cattura una gru "cicciotta" e la fa cucinare al suo cuoco di fiducia, Chichibio. Il profumo è così buono che attira Brunetta, la donna amata da Chichibio, e lo prega di dargliene una coscia. Questi, alla fine, cede, e gliela porge. Arrivato il momento del banchetto, Currado si accorge dalla mancanza di quest' ultima, elo accusa di averla tenuta per sé; il cuoco si difende dicendo che e gru hanno una sola zampa, e Gianfigliazzi, non volendolo rimproverare davanti agli invitati, gli dice che l'indomani glielo avrebbe dovuto dimostrare. Così, la mattina seguente, Chichibio nota una gru con una zampa e la fa vedere subito al padrone, il quale, provocando un forte rumore, le fa poggiare l'altra zampa facendola così volare. Allora il cuoco gli risponde dicendo che sì, le gru hanno due zampe, ma che egli non aveva fatto alcun rumore la sera prima di ucciderla, e che di conseguenza l'avrebbe uccisa mentre aveva una sola zampa. Tale risposta suscita una forte risata a Currado, che alla fine non lo rimprovera neanche.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.