Come farsi venire la Febbre, il Vomito e fingere di stare male


Questo è l'elenco di alcuni metodi per farsi venire la febbre in poco tempo.
Da premettere però, che la febbre è dovuta a un malfunzionamento del nostro organismo, farsela venire significa che ci stiamo auto-distruggendo volontariamente; seppure questa azione è considerata molto folle per saltare, non so, la scuola? Un appuntamento? O qualunque altra cosa... rimane l'escamotage che più viene cercato sul web per fuggire da eventuali impegni e sorvolare così le proprie responsabilità.
Sinceramente non ho mai avuto bisogno di usare questi metodi, quindi non so se funzionano, in teoria dovrebbero essere tutti efficienti.


Metodo di prendere sole
Stare fermi al sole per mezz'ora e prendersi il calore con le maniche corte è un metodo funzionante ma la febbre non arriva il giorno dopo bensì due o tre giorni dopo. Si presume che il giorno seguente avrete nausea, mal di testa o mal di gola ma non la febbre.

Metodo del tabacco
Non ingerite nulla che non sia commestibile, che sia tabacco o altro, potrebbe essere pericoloso.

Metodo della Saponetta
Recarsi a letto e inserire una saponetta sotto l'ascella, l'ascella solitamente è la parte più calda del nostro corpo, basti pensare che sono una delle prima parti del corpo che sudano in estate, e mantenerla fredda si presume che faccia venire la febbre.

Metodi di mangiare roba insolita
Molti sostengono che mangiare una patata cruda sia un metodo infallibile, altri che sia solo una cosa disgustosa.
Mangiare polvere di gesso (evitate, è pericoloso).
Mettetevi il dentifricio sul labbro (interno e esterno) riempite la bocca d'aria ed andate sul balcone. (a maniche corte e pantaloncini magari).
Mangiate molto peperoncino, ovviamente senza tagliarlo con il coltello.
Bere il caffè con abbondante sale.
Mangiare un panino con la Nutella con tanto sale.

Metodi stupidi mai provati 
Correre con il dentifricio sotto agli occhi
Farsi una normale doccia fredda. (troppo scontato io dico che non funziona).
Farsi la doccia alternando acqua calda ed acqua fredda, ed asciugarsi con l'asciugacapelli alternando freddo-caldo.
Prendere un fazzoletto già usato, strofinarselo addosso, e nei casi più disperati leccarlo.
Scuotere il termometro al contrario (si presume che siate soli nella stanza e fate questo prima di misurarvi la febbre), su questo vi posso dire che non funziona con tutti i termometri difatti si azzerano e tornano nella temperatura iniziale, ma potreste poggiarlo per un istante (meno di un secondo) su una lampadina accesa.

Potete anche fingere di avere la febbre.


Come vomitare

Innanzitutto dico solo che queste strategie dovete adottarle in casi più disperati, non abusatene...
Mangiare molto e poi bere bottiglie e bottiglie d'acqua (l'acqua frantuma il cibo e favorisce il
vomito).
Dopo aver mangiato aspettate una mezz'ora, poi mettete le dita sotto la lingua e aspettate finché non sentirete la saliva scendere, poi sentirete gli addominali contrarsi, e dopo un po' vedrete...

Potete anche fingere il vomito, allora mettete in bocca 3-4 brioche insieme poi del latte, impastate bene, correte verso il bagno e "vomitate" tutto nella tazza. (Continua a leggere)



Buone scuse per saltare la scuola restando in salute

- fingersi stressato e psicologicamente instabile
(sfogarsi con i propri genitori dicendo che in classe non sopportate più nessuno, che odiate la prof e vi sta facendo passare la voglia di studiare quella materia, se vi fate sentire mentre litigate con qualcuno al telefono, è meglio)

- fingere che a scuola ci sia manifestazione
(se tornate a casa dicendo ''quel cretino del preside ha detto che «bla bla bla»'', introducendo poi il discorso sulla manifestazione, è meglio)

- dire che la maggior parte dei prof saranno assenti il giorno dopo
(introdurre il discorso possibilmente dopo aver detto che avete bisogno di recuperare un bel po' di cose, perché due giorni dopo c'è un compito su una materia random in cui siete un po' indietro, così potrebbero lasciarvi a casa a ''ripassare'')

Sconsiglio inoltre a chiunque di saltare i primi compiti in classe, i primi due fateli sempre, così da poter saltare il terzo in caso di buoni voti in entrambi o nel secondo. Le interrogazioni di recupero sui compiti, sono sempre le più fastidiose.

Se si tratta di un'interrogazione (e state attenti a non calcare troppo la mano, e a non usarli più di una volta con prof troppo acidi), il metodo migliore è la giustifica per i compiti. In caso i vostri prof le vogliano solo scritte, basterà falsificare la firma dei vostri genitori, chiedendo al prof in questione di non ritirare e conservare il foglio su cui è scritta, in quanto dovrete usarla anche con gli altri prof, in giornata.

Se accettano anche le giustifiche orali, i metodi principali sono:
- dire ad inizio ora che non ci si sente bene, PRIMA che la prof entri in classe, e chiederle se si può stare fuori 10 minuti perché si ha la nausea. Al vostro rientro, avrà già cominciato ad interrogare, o se dovrà ancora farlo, quando vi interrogherà potreste ancora dire che non ve la sentite.
- dire che il giorno prima si sono dovute fare delle visite specialistiche mediche, e che purtroppo non avete avuto il pomeriggio a disposizione per lo studio.
- il classico ''ho sbagliato quaderno", in caso di compiti scritti, che però consiglio di far seguire ad una lamentela su quanto questi fossero troppo (a scelta) facili/difficili/lunghi.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies