Riassunto Libro 18 Iliade
     


Riassunto Libro 18 Iliade


Riassunto del libro XVIII (diciottesimo) dell'Iliade.


Antiloco annuncia ad Achille, con poche sofferte parole, la morte di Patroclo: Achille si dispera, urla, si cosparge di cenere, tormentato dal rimorso d’aver lasciato andare l’amico in battaglia. La madre Teti lo sente e addolorata accorre dalle profondità marine per sapere dell’accaduto: Achille, pur riconoscendo che Zeus ha esaudito la sua preghiera, si dispera per la morte di Patroclo, che vuole vendicare. Chiede perciò alla madre nuove armi. Teti rivela al figlio che se entrerà in battaglia,
ben presto incontrerà la morte, ma gli promette di esaudire la sua richiesta.
Nel frattempo gli Achei sono giunti presso le navi, portando il corpo di Patroclo, ed Ettore riuscirebbe quasi a impadronirsene se non fosse per l'intervento di Achille, mandato da Atena, ricoperto dall’egida della Dea e circondato da una nube e da fiamme: lancia un urlo spaventoso verso i nemici che si sbandano e sono costretti a retrocedere.
Finalmente il corpo di Patroclo è nella tenda di Achille ed Era fa scendere la sera perché la battaglia abbia fine; nel campo troiano prevale la scelta di Ettore, che vuole restare accampato per riprendere la battaglia all’alba, contro la proposta di Polidamante che consiglia di rientrare in città e difendersi entro le mura. Nella sua tenda Achille ribadisce il triste destino, che lo accomuna a Patroclo, di
non fare ritorno in patria, ma giura vendetta all’amico, mentre le donne offrono al morto i primi onori funebri. Teti si reca nella fucina di Efesto che in breve tempo forgia nuove armi per Achille.
La descrizione dei rilievi figurativi sullo scudo occupa numerosi versi: non solo essa rivela l’importanza che le armi hanno nel mondo dell’eroe, ma, nello stesso tempo, mette in luce l’idea dell’universo secondo gli antichi e rappresenta immagini vivide di vita quotidiana [vv. 478-519; 541-605].
Terminato lo scudo, Efesto forgia corazza, elmo e schinieri; quindi consegna le armi a Teti, che velocissima scende dall’Olimpo sulla terra.


CONTINUA SU: Riassunto Libro 19 Iliade



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".