Riassunto Libro 11 Iliade


Riassunto dell'undicesimo libro dell'Iliade.


All’alba, Zeus invia sul campo la Discordia (= Eris) a scatenare la lotta e la guerra riprende. Agamennone si arma ed entra in battaglia, accompagnato da un presagio favorevole di Atena ed Era, mentre fra i primi Troiani avanza Ettore. Agamennone si scatena con particolare furore; Iride, inviata da Zeus, avvisa Ettore di non avanzare in battaglia finché non vedrà Agamennone ferito: solo allora potrà combattere fra i primi. Ben presto, Agamennone, colpito, deve ritirarsi.
Ettore si lancia all’attacco, mentre i Greci terrorizzati si volgerebbero alla fuga se Odisseo e Diomede non avessero opposto resistenza; Ettore si fa loro incontro, ma è ferito da Diomede e deve ritirarsi; Diomede, anch’egli colpito da una freccia di Paride, deve a sua volta ritornare nei ranghi.
Odisseo resta solo ed è incerto se fuggire vergognosamente o cercare di resistere, finché Menelao e Aiace vanno in suo aiuto, quando lo vedono ferito. Mentre Aiace semina strage, Macaone, il medico dei Greci, ferito da Paride, è portato in salvo da Nestore.
Ettore intanto continua a lottare, mentre Zeus atterrisce Aiace che indietreggia, pur continuando a combattere. Achille vede Nestore tornare con un ferito e manda Patroclo a chiedergli chi sia; Nestore accusa Achille di non aver compassione dei suoi compagni e ricorda che Peleo, quando Achille partì per Troia, lo esortava a essere sempre il primo in battaglia. A questo punto Nestore consiglia a Patroclo di farsi dare le armi di Achille e di combattere in sua vece per dare un po’ di riposo ai Greci.
Recandosi verso la tenda di Achille, Patroclo, si scontra con Euripilo che era stato ferito da Paride con una freccia, e gli medica la piaga.


CONTINUA SU: Riassunto Libro 12 Iliade



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".