Riassunto: il Canada




Cenni storici
Il Canada fu colonizzato sia dai francesi che dai britannici, i francesi si insediarono lungo il fiume San Lorenzo e nella regione dei grandi laghi; i britannici intorno alla baia di Hudson.
I britannici estesero progressivamente la zona occupata, oggi la Francia conserva solo le isole di Saint-Pierre e Miquelon.
Il Canada fu un dominio della Gran Bretagna, oggi è indipendente ma fa parte del Commonwealth. Ci sono due lingue ufficiali: il francese nel Quebec e l’inglese nel resto del paese.


Confini
Il Canada occupa la parte più settentrionale dell’america, confina a sud con gli Stati Uniti, a est con l’Oceano Atlantico, a nord con il Mar Glaciale Artico, a ovest con l’Oceano Pacifico.


Territorio
Il Canada è il secondo stato nel mondo per superficie, le temperature sono molto rigide per cui il paese è poco popolato. La tundra al nord, un'immensa foresta boreale fatta soprattutto di conifere (che copre quasi la metà del paese) caratterizzano l’aspetto di questa nazione insieme a numerosi laghi grandi e piccoli di origine glaciale: i più importanti sono il Gran Lago degli Orsi e il Gran Lago degli Schiavi.


Clima 
A causa dell’influsso delle masse d’aria polari il clima è più freddo di quello europeo per cui il Canada è coperto di neve per molti mesi all’anno. All’interno, nelle Grandi Pianure il clima è continentale; al nord si raggiungono anche i -65 gradi in inverno; il clima diventa più mite sulle coste del pacifico.


Capitale e città
Montreal è la maggiore città del territorio francese, si trova sul fiume San Lorenzo, in Quebec, per cui è di lingua francese. Possiede il più grande quartiere sotterraneo del mondo per combattere il clima rigido. Il suo porto comunica con l’Atlantico e con i grandi laghi.
Toronto è sulla riva del lago Ontario ed è la più grande città Canadese.
Ottawa è la capitale federale con un milione di abitanti, ha funzioni politico-amministrative ed è fra i maggiori mercanti mondiali di legname.


Economia
Nelle regioni più settentrionali si stanno valorizzando le grandi risorse energetiche e minerarie oltre a quella tradizionale del legno. Nelle praterie si coltiva frumento (Manitoba) e avena, qui si ricava anche petrolio.
Attualmente è uno dei 7 paesi più industrializzati del mondo, la sua economia è connessa a quella degli stati uniti. Anche la pesca, sia sugli oceani che nei laghi, è una risorsa importante. Ha importanti risorse minerarie: produce nichel e uranio, ma anche oro, argento e platino. L’estrazione di petrolio, gas naturale e carbone è notevole.


Vie di comunicazione 
In un paese così grande e con un inverno così lungo le comunicazioni aeree sono le più importanti anche fra i piccoli centri.


Problemi ecologici
Al giorno d’oggi le foreste vengono sfruttate con maggiore attenzione per la loro conservazione. Lo sfruttamento delle risorse minerarie comporta rischi ambientali. Al nord spazi fluviali e forestali ancora incontaminati sono protetti da parchi nazionali.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".