Frasi sulla morte e sul morire


La morte è necessità di rinnovamento, è energia per lo scorrimento continuo. Noi moriamo per permettere ai nostri figli di migliorare ciò che di meglio abbiamo loro affidato: la possibilità di avere altri figli, e di poter morire per continuare, sempre meglio, finché ne avranno l'opportunità. L'opportunità è la vita, la morte è il privilegio di trasmettere questa opportunità.

Per i più pessimisti la morte è quando tutto finisce, quando il cuore smette di battere, quando si perde tutti quello che si è costruito, quando si dimenticano le persone più care a noi. E' la fine delle sofferenze però è allo stesso tempo la più grande delle sofferenze.

Detto questo, molti sono fiduciosi che ci sia una sorpresa positiva; conviene sperarci, lo diceva anche Pascal. Stai in pace!

Questa pagina contiene una raccolta di frasi, citazioni, proverbi e modi di dire sulla morte, una sorta di preoccupazione sempre imminente che non si sa quando né come... ma arriverà.


1) A tutto c'è rimedio fuorché alla morte. (Proverbio)

2) Ah, che vuol dir morire! Nessuno, nessuno si ricordava più di me, come se non fossi mai esistito... (Luigi Pirandello)

3) Anche se non hanno voce, i morti vivono. Non esiste la morte di un individuo. La morte è una cosa universale. Anche dopo morti dobbiamo sempre rimanere desti, dobbiamo giorno per giorno prendere le nostre decisioni. (Shôhei Ôoka)

4) La morte con tutta probabilità è la più grande invenzione della vita. Spazza via il vecchio per far spazio al nuovo. (Steve Jobs)

5) Bisogna morire molte volte per imparare a vivere. (Alessandro Ruspoli)

6) Chi può sapere se il vivere non sia morire | e se il morire non sia vivere? (Euripide)

7) Bisogna morire per vivere bene! (Hellboy)

8) Chi non conosce la morte, non conosce la vita. (Grand Hotel)

9) Chi sa morire, ha saputo vivere. (Xavier Forneret)

10) No non è la fine, è l'inizio del resto della mia vita. (Anonimo)

11) Il dono della vita equivale al dono della morte. (Simone Weil)

12) Bisogna salvarsi per poter morire, perché la morte non sopraggiunga senza coscienza, ma chiara, precisa, limpida. (José Revueltas)

13) Chi non muore si rivede. (Proverbio)

14) Certamente si deve morire, ma la morte viene associata a una "vecchiaia" vissuta come un evento molto lontano che non ci riguarda da vicino. (Sabino Acquaviva)

15) Se la morte è un viaggio, immagino che la vita sia il prezzo del biglietto. (Massimo Gramellini)

16) Che cosa è la morte per me? Un grado di più nella calma, e forse nel silenzio. (Alexandre Dumas)

17) La morte è la notte fresca; la vita, il giorno tormentoso. (Heinrich Heine)

18) La morte è serena, facile. La vita è più difficile. (Twilight)

19) La vita è un sonno, la morte è il risveglio. (Lev Tolstoj)

20) Ciò che principalmente ti affligge nella morte altrui è la rinnovata visione della certezza della tua. (Giuseppe Rensi)

21) Se vuoi vivere, vuoi anche morire; oppure non capisci che cos'è la vita. (Paul Valéry)

22) Colui il quale ha sentito il soffio della Morte alitare presso il suo volto, guarda la Vita con occhi diversi. (Carlo Maria Franzero)

23) E poi morire non è niente, è finire di nascere. (Savinien Cyrano de Bergerac)

24) Confidenza toglie reverenza. Se trascorri abbastanza tempo vicino alla morte, smetti di averne paura e inizi a odiarla. (Micah Nathan)

25) La morte non divide, lega i cuori delle persone, finché anche un solo granello di anima si ricorderà di te.

26) Cos'è la vita, infine? Uno spinterogeno che non funziona. Un sedile invece di un altro. Uno sportello. Una fila di comode, confortevoli, soffici poltrone. La morte è alla fila più avanti. (Mino Milani)

27) Se fosse vero che dopo la morte ci trasformiamo in angeli custodi... allora sì, morirei volentieri pur di rimanerti accanto, per sempre!

28) Dicono che tutta la vita ti passa davanti agli occhi prima di morire. Forse questo è vero se sei un malato terminale o se non ti si apre il paracadute. Ma se la morte ti coglie di sorpresa, l'unica cosa che hai tempo di pensare è: «Oh, merda!». (Dead Like Me)

29) Che cosa causa la morte? Non armi, non vecchiaia, non malattie, ma la vita. La vita causa la morte.

30) Dove non è spirito che svegli la vita in qualsivoglia cosa, è morte. (Prospero Viani)

31) Tutti ti amano quando sei due metri sotto terra. (Oscar Wilde)

32) Due cose belle ha il mondo: amore e morte. (Giacomo Leopardi)

33) Siamo nati piangendo, viviamo lamentandoci, e moriamo delusi. (Thomas Fuller)

34) È meglio morire di bevute che morire di sete. (John Fante)

35) Quelli che non sperano in un'altra vita sono morti perfino in questa. (Goethe)

36) È sorprendente: il potere della morte umana di far rinsavire. Ha più peso di ogni parola, di ogni argomento: è la forza ultima. Si impossessa della tua attenzione e del tuo tempo. E ti lascia cambiato. (Philip K. Dick)

37) Non v'è rimedio per la nascita e la morte, salvo godersi l'intervallo. (Arthur Schopenhauer)

38) È strano come a volte il ricordo della morte sopravviva molto più a lungo della vita che essa ha rubato. (Arundhati Roy)

39) er conoscere la vita, si deve nascere e viverla. Per conoscere la morte, morire e ritrovarsi con la mente sveglia e la memoria accesa. (Jean Paul Malfatti)

40) È tempo di credere alla vita, in tempo di morte. (Commodiano)

41) Non aver paura della morte... Fa meno male della vita! (Jim Morrison)

42) I morti che ci hanno fatto del bene, si ricompensano guardando in faccia i vivi. (Vasco Pratolini)

43) La vita dei morti è riposta nel ricordo dei vivi. (Marco Tullio Cicerone)

44) I morti sanno soltanto una cosa: che è meglio essere vivi. (Full Metal Jacket)

45) Non temiamo la morte, ma il pensiero della morte. (Seneca)

46) Il dolore e l'odio e l'amore e la gioia e la guerra esistono perché siamo noi a volerli. E vogliamo che tutto sia così drammatico per prepararci alla prova finale che ci aspetta: affrontare la morte. (Chuck Palahniuk)

47) Alla fine tutte le cose non devono forse essere inghiottite dalla morte? (Platone)

48) In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. (Gesù)

49) Nasciamo diversi, moriamo uguali. (Seneca)

50) Io e la morte, separati alla nascita. (Chuck Palahniuk)

51) Non si muore perché ci si ammala, ma ci si ammala perché fondamentalmente bisogna morire. (Sigmund Freud)

53) La morte cambia tutto. C'è il crollo emotivo, certo, ma ci sono anche le cose pratiche. Chi farà il tuo lavoro? Chi si prenderà cura della tua famiglia? L'unica cosa positiva per te, è che non devi preoccupartene tu. Gente che non hai mai visto abiterà in casa tua, prenderà il tuo posto. Il mondo andrà avanti, senza di te. (Grey's Anatomy)

54) La morte è senza mistero, come la vita. È una necessità: poiché è necessario vivere. (Curzio Malaparte)

55) La morte di un uomo è meno affar suo che di chi gli sopravvive. (Thomas Mann)

56) Alla facoltà di medicina abbiamo centinaia di lezioni per imparare a combattere la morte… e neanche una che c'insegni come continuare a vivere. (Grey's Anatomy)

57) La morte è ciò che la vita ha sinora inventato di più solido e sicuro. (Emil Cioran)

58) Finché hai qualcuno che ti ama, non muori mai.

59) La morte è il muro di cinta di ogni vita. (Jacques Ellul)

60) Si vive di ricordi per poi morire di speranze.

61) La morte è l'unica cosa che riesce a spaventarmi. La detesto perché oggi si può sopravvivere a tutto tranne che a lei. (Oscar Wilde)

62) La morte è la fine, o solo l'inizio?

63) La morte è certa, la vita no. (Training Day)

64) Tutti vogliono andare in paradiso,ma nessuno vuole morire. (Joe Louis)

65) La morte è spaventosa, ma ancor più spaventosa sarebbe la coscienza di vivere in eterno e di non poter morire mai. (Anton Cechov)

66) La morte trasforma ogni istante in un elemento di vuoto, assenza di qualcosa che riempiva i tuoi pensieri, ed ora non c’è più. (Stephen Littleword)

67) La morte è un'usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare. (Jorge Luis Borges)

68) La consapevolezza della morte ci incoraggia a vivere. (Paulo Coelho)

69) La Morte favorisce chi favorisce la Morte. (Nick Cave)

70) Il richiamo della morte è anche un richiamo d’amore. La morte è dolce se le facciamo buon viso, se la accettiamo come una della grandi, eterne forme dell’amore e della trasformazione. (Hermann Hesse)

71) La morte, il più atroce dunque di tutti i mali, non esiste per noi. Quando noi viviamo la morte non c'è, quando c'è lei non ci siamo noi. Non è nulla né per i vivi né per i morti... (Epicuro)

72) Ricordarsi che si muore presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per prendere le grandi scelte della vita. (Steve Jobs)

73) La morte mi deve scambiare per qualcun altro. (Samuel Beckett)

74) La morte fa paura solo perché non la conosciamo. (Renato Cherchi)

75) La morte non aspetterà che tu sia pronto. La morte non ha riguardi, non è leale! (Batman Begins)

76) Se un uomo non ha scoperto nulla per cui vorrebbe morire, non è adatto a vivere. (Martin Luther King)

77) La morte non è il morire, ma ciò che avviene prima di morire, immediatamente prima, quando non ha ancora penetrato il corpo, e se ne sta immobile, bianca, nera, viola, livida, seduta sulla sedia più vicina. (José Revueltas)

78) Un bel morir, tutta la vita onora. (Francesco Petrarca)

79) La morte può essere l'espiazione delle colpe, ma non può mai ripararle. (Napoleone Bonaparte)

80) Una singola morte è una tragedia, un milione di morti è una statistica. (Stalin)

81) La morte raggiunge anche l'uomo che fugge. (Orazio)

82) Niente aiuta tanto a vivere quanto la paura di morire. (Roberto Gervaso)

83) La morte si sconta vivendo. (Giuseppe Ungaretti)

84) Nulla può far danno a un uomo buono, né in vita né dopo la morte. (Socrate)

85) La paura di morire è la scusa di chi non sa vivere. (Linea 77)

86) Nella vita l'unica cosa certa è la morte, cioè l'unica cosa di cui non si può sapere nulla con certezza. (Sören Kierkegaard)

87) La vita è piacevole, la morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi. (Isaac Asimov)

88) Quando si muore si ha ben altro da fare che di pensare alla morte. (Italo Svevo)

89) La vita è una grande sorpresa. Non vedo perché la morte non potrebbe esserne una anche più grande. (Vladimir Vladimirovič Nabokov)

90) Non ho paura della morte, ma di morire. (Indro Montanelli)

91) Molti di noi percorrono la vita in punta di piedi, così da raggiungere la morte in tutta sicurezza. (Tony Campolo)

92) Che cosa non mi piace della morte? Forse l'ora. (Woody Allen)

93) Morire è come aprire una porta e chiudersela dietro: chi è senza chiave non entra. (Gianni Mura)

94) L’importante è che la morte mi colga vivo. (Marcello Marchesi)

95) Morire non mi piace per niente. È l'ultima cosa che farò. (Roberto Benigni)

96) La morte distrugge un uomo, l'idea della morte lo salva. (Edward Morgan Forster)

97) Morire prima di aver paura di morire può essere un dono. (Emily Dickinson)

98) Era un uomo così antipatico che dopo la sua morte i parenti chiesero il bis. (Totò)

99) Morire sarà una splendida avventura. (James Matthew Barrie)

100) Forse ci rendiamo la vita tanto difficile perché ci sia più facile la morte? (Gerhard Uhlembruck)

101) Non è che ho paura di morire. È che non vorrei essere lì quando succede. (Woody Allen)

102) La morte non è nel non poter comunicare, ma nel non poter più essere compresi. (Pier Paolo Pasolini)

103) Non è difficile morir bene: difficile è vivere bene. (Roma città aperta)

104) La vita e la morte confluiscono in uno e non c'è né evoluzione né destino, soltanto essere. (Albert Einstein)

105) Non penso alla morte, ma accetto il fatto che sia parte del gioco. (Gilles Villeneuve)

106) La morte è l'unica delle mie avventure che non potrò raccontare. (François Mauriac)

107) Non sopporterei di morire due volte. È una cosa così noiosa. (Richard Feynman)

108) Siamo tutti rassegnati alla morte; è alla vita che non arriviamo a rassegnarci. (Graham Greene)

109) Non vorrai morire così? – Non lo so, io non sono mai morto prima. (Solo due ore)

110) La gente muore solo quando viene dimenticata. (Isabel Allende)

111) Penso spesso alla morte, sperando che lei non pensi a me. (Patrick Tambay)

112) Morire sarà, su per giù, come quando su una vetrina una saracinesca s'abbassa. (Gesualdo Bufalino)

113) Quando abbiamo imparato a vivere, moriamo. (Lalla Romano)

114) Morire è facile, prima o poi ci riescono tutti. (Gesualdo Bufalino)

115) Quando abbiamo la sensazione che l'essenza di noi sopravviverà, se non altro nel ricordo delle persone care, la morte non fa più paura. (Marie de Hennezel)

116) Morire per qualche d’uno o per qualche cosa, va bene, è nell’ordine; occorre però sapere o, per lo meno, esser certi che qualcuno sappia per chi o per che si è morti. (Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

117) Se, come ci assicurano, è prevista la vita eterna, perché deve esserci la morte? (Nando Tonon)

118) Quando sappiamo che un uomo si prepara a morire siamo buoni con lui, lo amiamo. E allora come possiamo non amare tutti, dato che sappiamo che ognuno si prepara? (Lev Tolstoj)

119) "Siamo nati per morire." Se l'avessi saputo prima! (Roberto Gervaso)

120) Sono nato piangendo mentre tutti ridevano e morirò ridendo quando tutti piangeranno. (Jim Morrison)

121) Solo dopo la morte siamo fuori tempo massimo. (L'ultimo bacio)

122) Si spera di morire tardi, ma piuttosto in fretta. (Giovanni Soriano)

123) La nostra morte non è una fine se possiamo vivere nei nostri figli e nella giovane generazione. Perché essi sono noi: i nostri corpi non sono che le foglie appassite sull'albero della vita. (Albert Einstein)

124) Ad un certo punto della vita non è la speranza l'ultima a morire, ma il morire è l'ultima speranza. (Leonardo Sciascia)

125) Si pensa che l'ultima parola pronunciata da un moribondo sia il suo pensiero ultimo, il più importante, quello fondamentale. Che si muoia pronunciando ciò per cui è valso la pena vivere. Non è così. Quando uno muore non viene fuori nulla, se non la paura. (Roberto Saviano)

126) Morire è passare dalla parte del più forte. (Jean Rostand)

127) Davanti a uno che muore, la parola vivere suona oscena. (Lalla Romano)

128) Ammazzare il tempo nell'attesa che il tempo ci ammazzi. (Alessandro Morandotti)

129) Non si muore quando si deve, ma quando si può. (Gabriel García Márquez)

130) La gente non muore quando deve, ma quando vuole. (Gabriel García Márquez)

131) Siccome una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire. (Leonardo da Vinci)

132) Il fatto che sia morto, non significa affatto che sia vissuto. (Stanisław Jerzy Lec)

133) Certe volte penso che sarebbe meglio morire. Ma aspetta. Non io: tu. (Jack Handey)

134) Non muoio neanche se mi ammazzano! (Giovannino Guareschi)

135) È morto col sorriso sulle labbra. Altrui. (Roberto Gervaso)

136) Sappiamo di dover morire, ma l'istinto di conservazione ci consiglia di dimenticarlo. (Joan Fuster)

137) A volte conviene morire per essere un pochino rivalutati. (Luciano De Crescenzo)

138) L'uomo accetta la morte, ma non l'ora della propria morte. Morire in qualunque momento, tranne quando bisogna morire. (Emil Cioran)

139) Morì con tanta bravura che sembrò non avesse fatto altro in vita sua. (Francesco Burdin)

140) La morte è un sonno senza sogni e forse senza risveglio. (Honoré de Balzac)

141) E se Dio avesse inventato la morte per farsi perdonare la vita? (Gesualdo Bufalino)

142) Rubinetti che gocciolano, scoregge di passione, pneumatici bucati – sono tutte cose più tristi della morte. (Charles Bukowski)

143) Il problema più importante, quello della morte, è trattato sempre e solo da incompetenti. Non conosciamo il parere di nessun esperto. (Francesco Burdin)

144) Noi tendiamo alla morte, come la freccia al bersaglio, e mai falliamo la mira. (Albert Caraco)

145) Ho un ritardo di dieci anni su tutto. Spero che la morte ne tenga conto. (Pino Caruso)

146) Non è la morte che mi preoccupa, ma la paura che mi prenderò.

147) La morte è un debito che abbiamo tutti con Dio. (William Shakespeare)

148) Se hai paura della morte, non ascoltare il tuo cuore battere la notte. (Paul Jean Toullet)

149) Dopo la morte diventeremo tutti concime organico... molti si avvantaggiano, comportandosi da merde già da vivi.

150) L'amicizia fa amare la vita, l'amore dà gusto alla morte. (Sully Prudhomme)

151) Se si muore è perché si è soli o si è entrati in un gioco troppo grande. (Giovanni Falcone)

152)
Perché le persone tendono sempre a chiedersi che cos'è la morte? Che cos'è la vita?
Se spiegassi la morte dovrei spiegare la vita...
Se spiegassi la vita dovrei spiegare la morte...
Ma NON SONO UNA LA CONSEGUENZA DELL'ALTRA...
Siamo imprigionati in un corpo...
Un corpo costruito da cellule...
Delle cellule destinate ad invecchiare...
Un invecchiamento destinato a frammentarsi...
Un frammento che ci libera...
Una libertà che ci rende nuovamente...
Prigionieri.

153) Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta.


LEGGI ANCHE: Come calcolare la data di morte e la causa del decesso



1 commenti :

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".