Mappa concettuale: Stravinskij e Bartok



L'austriaco Igor Stravinskij adopera la politonalità che in arte si associa al cubismo di Picasso e Braque e al futurismo. Per lui la musica è provocatoria, aggressiva e con ritmi ossessivi mentre il linguaggio e armonico politonale con violente dissonanze. Fece il 1° evento musicale nuovo: "La sagra della primavera" nel 1913 a Parigi.
L'ungherese Bela Bartok studiò l'etnomusicologia e fuse fra loro musiche etniche e vari linguaggi moderni e passati. Gli strumenti che utilizza sono quelli a corde (archi), percussioni e celesta. Le caratteristiche della sua musica sono il ritmo ossessivo con energia, armonia, ardita e dissonante, nuovi timbri, spunti dal barocco.




Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".