Figure retoriche: Ecco mormorar l'onde, Tasso


di Torquato Tasso
Figure retoriche:

Similitudine: (verso 12 - O bella e vaga Aurora) sei bella come un'aurora.

Antitesi: (verso 10 - imperla il dolce gelo) il freddo duro e "assassino" diventa dolce.

Metafora: il mormorar delle onde, il tremolar delle fronde, il rider dell’oriente, l’alba che si specchia nel mare.

Reciproco rapporto fra l’aura e l’Aurora: (l’aura è tua messaggera, e tu de l’aura) l’aura si identifica con la donna, la donna si identifica con l’alba.

LEGGI ANCHE: Testo Ecco mormorar l'onde



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".