Come installare plugin su Wordpress


I plugin sono il pilastro di Wordpress, e molti ricadono nella scelta di utilizzare questa piattaforma proprio per la loro presenza. Grazie ad essi è possibile trasformare un semplice sito sotto forma di diario in un negozio online, in una salagiochi, in gallerie fotografiche o in siti raccoglitori di video ma possono essere utili come ornamento in quanto permettono di migliorarne la grafica attraverso widget per la sidebar o righe di codice da inserire nei file del tema.
Ne esistono tantissimi plugin, la scelta deve ricadere su quello più recente e su quello più votato (con più stelline) perché sono più sicuri e più utilizzati rispetto ad altri; indipendentemente dalla scelta del plugin si installano tutti alla stessa maniera.

Come installare un plugin

Un plugin si può installare in due modi differenti, tramite il pannello di amministrazione (consigliato) e via FTP (più complesso).

Installazione plugin tramite pannello di amministrazione

Il metodo più veloce per installare un plugin è quello di andare nel pannello di amministrazione, cioè la pagina che appare subito dopo aver effettuato il login. Dovete andare su Plugin > Aggiungi nuovo, fare click su Caricare, poi sul pulsante Scegli file e selezionare il file zip del plugin scaricato, cliccare su Apri ed infine su Installa adesso.

Dalla sezione Cerca è invece possibile ricercare i plugin per nome senza doverli scaricare sul pc, vi basterà inserire il nome completo o parte del nome del plugin, trovarlo e cliccare su Installa adesso.

In entrambi i casi al termine dell'installazione dovrete fare click su Attiva Plugin per renderlo funzionante a tutti gli effetti. I plugin possono essere anche attivati in seguito, vi basterà ritornare nella sezione Plugin e trovato quello interessato dovete cliccare su Attiva.


Nel menù oltre a Cerca e Caricare troverete anche:
Segnalati: sono tutti i plugin che consiglia Wordpress.
Popolari: sono tutti quei plugin più scaricati ed utilizzati in assoluto.
Nuovi: anche i plugin hanno una data di nascita ed in questa sezione troverete i plugin neonati.
Preferiti: se possedete un account Wordpress potete salvare i plugin nella sezione preferiti, in questo modo se possedete più di un sito su Wordpress e volete installare gli stessi plugin potete ritrovarli tutti insieme.

Installazione plugin via FTP

Il metodo tramite FTP, cioè tramite spazio web è il più contorto, dovete tornare ad utilizzare il programma Filezilla (o simili) che avete utilizzato per creare il blog e poi caricare il file .zip del plugin manualmente dentro la cartella wp-content/plugins/ del vostro sito. Il risultato deve essere wp-content/plugins/nome-plugin/. Facendo questo spostamento il plugin viene installato ma per attivarlo dovete tornare nella sezione Plugin e cliccare su Attiva presente al fianco del plugin stesso.
Normalmente questa procedura è richiesta per plugin che trasformano completamente il sito Wordpress (spesso sono a pagamento), la maggior parte dei plugin essendo leggeri non richiedono questo passaggio.

Cose da sapere

Periodicamente gli sviluppatori dei plugin a seguito degli aggiornamenti di Wordpress ne verificano la compatibilità e se trovano problemi o riescono ad apportare migliore nel codice del plugin ne rilasciano la versione più aggiornata e siccome non è automatica dovrete imparare anche ad eseguire l'aggiornamento dei plugin.

Quando si è ancora agli inizi ci si trova in difficoltà nella scelta dei plugin, perché inizialmente leggendo consigli un po' qua e un po' sembrano tutti indispensabili ed invece sono tutti sostituibili; per esempio in un altro articolo ho selezionato alcuni dei migliori plugin Wordpress ma l'obbiettivo vostro deve essere quello di utilizzarne il minor numero possibile perché se il sito è lento, loro sono la principale causa!



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".