Compositori donna più importanti nella storia


Le famose virtuose cantatrici di corte, spesso anche nobildonne, del Rinascimento e del '600 facilmente componevano anche madrigali e canti monodici. Nell'800 si possono citare anche le donne della musicalissima famiglia Garcia, ovvero le cantanti Maria Felicita Malibran e Pauline Viardot, autrici di molte romanze, cantate e persino (la Viardot) di opere. Nel '900 si può citare anche Sofia Gubaidulina. Se le donne compositrici, come le donne direttore d'orchestra, sono comunque poche rispetto agli uomini è dovuto soprattutto ad un fattore culturale. Esattamente come si guardavano con sospetto le attrici e le cantanti, così per una donna sarebbe stato difficile se non impossibile essere prima al servizio di un signore come lo furono Haydn o il giovane Mozart, poi viaggiare per l'Europa e i teatri come fecero Rossini o Verdi. Un compositore, una volta emancipato come artista in età romantica, possiede un potere sulla sua creazione che è difficile per la mentalità del tempo attribuire a una donna. Le compositrici infatti si fanno valere in primis come virtuose del canto (Malibran, Viardot) o dello strumento (Wieck), tutte queste qualità fanno comunque parte della ragazza di buona famiglia, il cui destino sarà però di sposarsi e avere figli.

Le donne venivano spesso educate alla musica molto più degli uomini ma contrariamente a questi ultimi il fine era diverso;e donne dovevano saper suonare uno strumento non perché era una raffinatezza intellettuale ma per un semplice fatto di etichetta, dovevano intrattenere con la musica... è naturale vedere quindi nei dipinti una donna che studia o suona uno strumento,molto più raro vedere una donna che compone...eppure le donne sono state fondamentali nella musica,si veda il caso della sorella di Mozart,ma questo non è stato sufficiente! Mozart nelle lettere alla sorella scrive:"Tu sei molto più brava di me!"... Non era certo per blandirla o adularla,era la verità! Ma il padre Leopold scelse il figlio giovane per portarlo in Europa ignorando deliberatamente la figlia che si era mostrata un talento molto prima di Mozart a cui poi aveva insegnato i rudimenti del linguaggio musicale...Quindi diciamolo con tutta franchezza,il maschilismo nella musica c'era e questo ha determinato una preponderanza maschile nonostante il talento di alcune donne...Se una ragazza sapeva suonare il clavicembalo bene era considerata una signora di buone maniere,se lo faceva un ragazzo diventava un musicista,un'artista! Questione di "etichette"!

Piccolo elenco di donne musiciste:
1098 Hildegard von Bingen
1200 Claudia Sessa
1540 Maddalena Casulana
1575 Vittoria Aleotti
1587 Francesca Caccini
1593 Lucretia Orsina Vizani
1600 Chiara Margherita Cozzolani
1619 Barbara Strozzi
1620 Isabella Leonarda
1665 Elizabeth-Claude Jacquet De La Guerre
1805 Fa nny Hensel
1810 Johanna Kinkel
1830 Charlotte Alington Barnard
1836 Jessie S. Irvine
1857 Marjory Kennedy-Fraser
1896 Erika Kickton
1905 Elizabeth Poston
1957 Cheryl Lynn Helm
1959 Eva Toller
1970 Leanne Daharja Veitch

Se volete saperne di più, circa i nomi delle compositrici cliccate su questi link che vi porteranno su due pagine di Wikipedia in inglese ordinati per periodo storico e per nome.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".