Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che ho detto la mia


Avete mai letto dei libri di fiabe o favole oppure ve ne siete mai fatte raccontare una dai vostri genitori per prendere subito sonno? La maggior parte di esse finivano con questa celebre frase:

"Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che ho detto la mia."

Chiunque l'abbia letta o sentita avrà pensato che questa frase non avesse senso o che si metta in sostituzione di "e vissero felice e contenti". Invece un significato lo possiede ma è nascosto per via di un errore di trascrizione. Nei secoli passati le lettere f ed s si somigliavano moltissimo, e così a causa della confusione, al posto della parola foglia sarebbe dovuta esserci soglia e quindi la frase corretta è la seguente:
Stretta la soglia, larga la via, dite la vostra che ho detto la mia.
Il significato  di questa frase conclusiva delle fiabe è che iniziare un racconto è all'inizio difficile (la soglia è stretta) e poi man mano che si va avanti la narrazione diventa più facile (larga la via). Poi l'autore conclude dicendo che lui ha raccontato la sua storia ed attende che altri narrino la loro.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".