Figure Retoriche: X Agosto, Pascoli


di Giovanni Pascoli
Figure retoriche:

Enjambement:

- tanto/di stelle (v. 1-2)
- tende/quel verme (vv. 9-10)
- addita/le bambole (vv. 19-20)
mondi/sereni (vv. 21-22)
- inondi/quest'atomo (vv. 23-24)

Allitterazioni:
- vv. 1-2, v. 5, v. 12, v. 19, v. 24

Personificazioni:
- Cielo e Male (vv. 21; 24)

Analogie:
- ritornava una rondine al tetto = cioè al nido (v. 5)

Anastrofe:
ritornava una rondine al tetto = il soggetto inserito dopo il verbo (v. 5)

Similitudini: 
- come in croce

Metonimia
- il suo nido che pigola (v. 11)
- al suo nido (v. 13)

Metafore:
- perché si gran pianto = le stelle che cadono diventano il simbolo del pianto (v. 3)
d'un pianto di stelle (v. 23)
- quest'atomo opaco del Male (v.24) = indica la Terra.

Consonanza:
- 1° e 2° Strofa consonanza della lettera L
- 2° Strofa consonanza consonanza della lettera R.

Sinestesie: 
- restò negli aperti occhi un grido (v. 15)

Assonanza: arde e cade.

Anafora:
- Ora è là (vv. 9 e 17) = evidenziano il parallelo tra le due morti, quella della rondine e quella del padre.

Apostrofe: San Lorenzo (v. 1) = il poeta si rivolge al santo celebrato il 10 agosto, anniversario dell'assassinio del padre.

Anadiplosi:
- lo aspettano, aspettano invano (v. 18) = la ripetizione del verbo indica l'angoscia dell'attesa.

Rima: mondi e inondi.

Riferimenti religiosi: la rondine che muore con le braccia aperte come in una croce è il padre che perdona coloro che lo hanno ucciso.

In tutta la poesia si ha un climax ascendente ed è circolare.


LEGGI ANCHE: Testo X Agosto di Pascoli


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".