Risurrezione o Resurrezione: come si scrive?


Si scrive risurrezione o resurrezione? Qual è la forma corretta: quella con la "i" o quella con la "e" nella sillaba iniziale della parola?

Il processo di ritorno alla vita dopo la morte è detto risurrezione o resurrezione? La fede cristiana narra nei suoi vangeli che Gesù, al terzo giorno dalla sua morte in croce, è risorto. Questo giorno viene celebrato nel giorno di Pasqua, che è considerata la principale solennità del Cristianesimo. Pertanto, se questo dubbio di scrittura dovesse sorgervi (o "risorgervi") in concomitanza con la Pasqua è una cosa del tutto normale: quello che dovete fare è leggervi questo breve articolo che vi toglierà ogni dubbio!


La risposta

Sia Risurrezione che Resurrezione sono due forme corrette e accettate dalla lingua italiana. Entrambe le parole possiedono lo stesso significato, sono interscambiabili, e non c'è una netta superiorità di utilizzo di un termine rispetto all'altro. L'uso di una forma rispetto all'altra è solamente dettata dalle nostre preferenze o stile nello scrivere.

Derivano dal latino resurrectionem, da resurrectus, participio passato di resurgere, ossia "risorgere".


ESEMPIO:
Risurrezione Resurrezione
Risuscitato Resuscitato
Risuscitare Resuscitare
Risorto ma non Resorto
Risorgere ma non Resorgere


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.