Essere ai ferri corti - Significato


Perché si dice "Essere ai ferri corti": origine, spiegazione e come si usa nella lingua italiana.

Essere ai ferri corti è un celebre modo di dire della cultura popolare italiana. Viene usato anche nella variante "venire ai ferri corti".



Significato

Il detto sta a significare che si è raggiunto un livello tale di tensione tra le parti da costringerle a un confronto ravvicinato o comunque essere ormai oltre ogni possibilità di trovare soluzioni amichevoli o pacifiche.



Origine

Vi sono due possibili origini per questo modo di dire, il primo è sicuramente più attendibile e più logico, il secondo lo abbiamo aggiunto solo per l'originalità della teoria (ma è meno probabile).

1) I ferri corti erano armi per il combattimento corpo a corpo. Ad esempio, il pugnale è considerato un ferro corto, mentre le spade, ferri lunghi. I ferri lunghi come fioretto e sciabola permettono un duello elegante e a distanza, cosa che invece non si può dire per i ferri corti dove distrarre l'avversario per trafiggerlo poteva essere una buona strategia di attacco. Quando la lotta diveniva cruenta era necessario sfruttare i ferri corti per guadagnarsi la vittoria, dato che gli altri tipi di combattimento, come le spade lunghe, non sono serviti a stabilire un vincitore. Inoltre non deve passare in secondo piano il fatto che a livello materiale le armi lunghe sono più pesanti e, per mantenere un certo ritmo in uno scontro corpo a corpo durato troppo a lungo, entrambi i duellanti potevano scegliere di optare per quelle corte, più piccole e più maneggevoli. Anche se è vero che le armi potevano rompersi o consumarsi, il modo di dire non fa alcun riferimento alla loro condizione strutturale, ma al fatto di usare armi diverse che permettevano un corpo a corpo più ravvicinato, proprio per mettere fine più velocemente allo scontro.

2) Alcuni non sono d'accordo con la prima teoria e ritengono che, invece, ha un forte nesso con l'essere prigionieri con le catene tenute molto corte (come una volta gli imbarcati nelle galee o galere, navi sospinte dalla forza di braccia di chi aveva da scontare condanne), pertanto l'"essere ai ferri corti" indica il trovarsi in una situazione che non lascia molte alternative o libertà di movimento, quindi, se applicato al rapporto con una persona, indica lo stare in una situazione di contrasto che non lascia molte possibilità di discussione o di compromesso e pertanto si è vicini alla soluzione definitiva, ovvero il chiudere del tutto i rapporti.



Curiosità

Anche gli inglesi usano questa espressione:
to be at daggers drawn

In inglese, la parola "dagger" è traducibile in "gladio", il gladio romano. I gladi romani erano i ferri corti,  cioè le spade corte che si utilizzavano nelle battaglie e negli scontri "corpo a corpo" con il nemico.



Come si usa?

Questo modo di dire viene utilizzato dinanzi a litigi o discussioni molto accese, in cui si è arrivati a un netto punto di rottura.

Esempio
:
- Io e mia moglie siamo ai ferri corti.

- Le trattative fra i due stati non stanno portando a nulla che faccia pensare alla pace, anzi, direi che sono ai ferri corti.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".