Da, Dà o Da': come si scrive?


Si scrive Da, oppure Dà con accento o Da' con apostrofo? Quale delle tre forme è quella corretta?

Vi è mai capitato di leggere articoli di giornale o pagine internet che riportano il monosillabo "da" a volte con accento, a volte senza e altre volte con l'apostrofo? Nel linguaggio verbale non si nota la differenza, alcuni non la notano nemmeno nello scritto... però a chi conosce l'esatta regola grammaticale l'errore di certo non passerà inosservato.

Alla domanda se si usa scrivere Da, Dà o Da', la risposta è che tutte è tre potete ritrovarvele in un testo scritto senza che ci sia un errore, però per capire se la scelta fatta sia quella giusta o sbagliata dovrete andare ad analizzare la frase.



 con l'accento è la terza persona singolare del modo indicativo, tempo presente. È la coniugazione di un verbo (il verbo dare), quindi si dovrebbe scrivere "Egli dà". Si usa l'accento perché essendo monosillabo con più usi, potrebbe anche essere confuso con "da" (es. da Milano, da Roma...).

ESEMPIO:
- Luca la colpa a Marco.
- Lei mi  un bacio.



DA

DA senza accento è una preposizione semplice.

ESEMPIO:
- Da Roma a Milano il tempo sarà piovoso.
- Da dove provengono questi pomodori?



DA'

DA' con l'apostrofo si utilizza solo nella seconda persona dell'imperativo del verbo dare. In questo caso da' si apostrofa per indicare il troncamento del verbo DAI; il troncamento non è obbligatorio e gli si può preferire in qualsiasi momento il verbo per esteso.

ESEMPIO:
- Da' subito quella borsa a tua cugina!


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.