Caratteristiche dei Quadrilateri


I quadrilateri o quadrangoli sono dei poligoni con quattro lati e quattro angoli.
A differenza del triangolo, il quadrilatero non è una figura rigida, infatti se esercitiamo una leggera pressione su un lato, il quadrilatero si deforma (se di cartone) e si trasforma in un altro quadrilatero.
La costruzione di un quadrilatero è possibile solo se la lunghezza di ogni striscia è minore della somma delle altre tre, questo per la proprietà dei lati.


In un quadrilatero ABC:
  • Due vertici si dicono consecutivi se sono gli estremi dello stesso lato (A e B).
  • Due vertici non consecutivi si dicono opposti (AB e DC).
  • Due lati si dicono consecutivi se hanno un estremo in comune (AB e BC).
  • Due lati non consecutivi si dicono opposti (AB e DC).
  • Due angoli si dicono opposti se sono opposti i loro vertici (A e C).
  • Un angolo e un lato si dicono adiacenti se il vertice dell'angolo appartiene al lato (A e B sono adiacenti al lato AB).

Se congiungiamo due vertici opposti, otteniamo le due diagonali: AC e BD.
Osserviamo inoltre che da ogni vertice esce una sola diagonale che divide il quadrilatero in due triangoli, per esempio la diagonale uscente dal vertice A è AC e divide il quadrilatero nei triangoli ABC e ACD.

Da ciò, possiamo dire che:
La somma degli angoli interni è di due angoli piatti e quindi misura 360°.
Anche la somma degli angoli esterni, come per gli altri poligoni è di 360°.

Inoltre:
Il perimetro di un quadrilatero è la somma dei suoi lati.
I quadrilateri isoperimetrici sono i quadrilateri con lo stesso perimetro.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.


© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies