Complemento di Compagnia e Unione


Il complemento di compagnia e unione indica l'essere animato insieme al quale ci si trova o si agisce.

Esempio con frasi:
  1. Giulia è andata in bicicletta con i genitori.
  2. Mi trovavo in compagnia di un amico.
  3. E' venuto a trovarmi con un mazzo di fiori.
Con i genitori, in compagnia di un amico, rispondono alle domande:  con chi? in compagnia di chi? e questi sono chiamati complementi di compagnia. Mentre con un mazzo che risponde alla domanda con che cosa? è un complemento di unione.


Esso è introdotto da preposizioni o locuzioni come con, insieme con, in compagnia di ecc.
Verrò con mio figlio.
Era in compagnia del suo cane.

Se invece di un essere animato si tratta di una cosa, il complemento si chiama complemento di unione.

Per non sbagliare. Complemento di mezzo, modo o compagnia?
Tra il complemento di compagnia e di unione e quelli di mezzo e di modo a volte la differenza è minima.
Per esempio, nella frase  "Il nemico invase le nostre terre con le sue truppe", con può indicare mezzo e compagnia; in una frase come "E' arrivato con un cappello sciupato", quel con un cappello tutto sciupato può essere complemento di modo (= in che modo?) o di unione (= con che cosa?).
Anche qui l'interpretazione è a volte soggettiva e comunque affidata alla comprensione del testo in cui si trovano tali frasi.

LEGGI ANCHE: Frasi con il complemento di compagnia e unione


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.