Avverbi di Modo


Gli avverbi di modo, maniera o qualificativi indicano il modo in cui avviene un'azione o come si presenta una qualità.
Rispondono alle domande: come?, in che modo?, in che maniera?

La maggior parte degli avverbi di modo equivale a un complemento di modo: essi sono formati dall'aggettivo femminile + il suffisso -mente (dal latino mente = con spirito, con animo, con intenzione):  onesta-mente, bella-mente, lenta-mente, felice-mente ecc.

Gli aggettivi terminanti in -le, -lo, e -ro e pochi altri perdono la vocale finale davanti a -mente: agil-mente, benevol-mente, legger-mente, o subiscono lievi trasformazioni: violentemente, altrimenti ecc.

Vi sono altri tipi di avverbi di modo e precisamente:

Alcune forme proprie derivate dal latino: bene, male, meglio, peggio, volentieri, così, come ecc.

Alcuni aggettivi al maschile, invariati: piano, forte, chiaro ecc. (parlar chiaro, urlare forte)

Avverbi derivati da sostantivi o verbi con l'aggiunta del suffisso -oni: bocconi (da bocca), ginocchioni (da ginocchio), tastoni (da tastare), balzelloni (da balzellare), ruzzoloni (da ruzzolare), penzoloni (da penzolare), cavalcioni (da cavalcare), carponi (dall'antico carpare = strisciare) ecc.

Tra le molte locuzioni avverbiali di modo ecco le più frequenti: a piedi, a cavallo, terra terra, pian piano, di corsa, alla svelta, in fretta, di sbieco, alla carlona ecc.

LEGGI ANCHE: Frasi con avverbi di modo


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.