DMA (Informatica)


I trasferimenti di dati tra una periferica e la memoria avvengono generalmente attraverso la CPU. Le periferiche veloci (unità a dischi o un altro operatore) possono però accedere alla memoria direttamente, senza passare dalla CPU, usando la tecnica del DMA (Accesso Diretto in Memoria).
In questo caso un opportuno dispositivo (il DMA controller) assume il controllo del bus degli indirizzi. I dati da trasferire vengono memorizzati o letti sequenzialmente nella memoria dell’elaboratore a partire da una posizione prefissata. Il dispositivo DMA comunicherà alla CPU la fine del trasferimento per mezzo di un preciso segnale.

I componenti necessari per realizzare questa tecnica sono i seguenti:
- DMA;
-CPU driver;
- memoria;
- bus.

Il dispositivo DMA è collegato alla periferica con un’interfaccia, e alla CPU con il bus. Il DMA ha due compiti:
  1. comunicare con il programma e la periferica per ricevere ordini;
  2. rendere operativi tali ordini.
Il processore per mezzo di un programma (CPU driver) ha la funzione di comunicare con il DMA controller seguendo certe regole per lo scambio di informazioni (protocollo). In particolare il programma driver ha sempre l'iniziativa nel comunicare e far finire le operazioni di I/O. Il controller può solo eseguire comandi e comunicare alla CPU la fine del trasferimento.
La memoria ha in questo caso la funzione di memorizzare i dati durante l'operazione di ingresso e di metterli a disposizione della periferica durante un'operazione di uscita.
I bus rappresentano l'insieme delle linee di collegamento comuni tra periferica DMA e CPU, ma sono usati anche per il collegamento tra CPU e memoria centrale.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.