Cos'è Windows


Il sistema operativo ancora più diffuso nell'ambito dei personal computer, nonostante l'avvento di Linux, è quello prodotto dalla ditta Microsoft con le sue ultime versioni di Windows. Esso è l'ultimo erede del più antico MS-DOS (Microsoft Disk Operating System), oggi quasi scomparso ma di cui resta qualche traccia nella struttura e nei nomi dei file che compongono l'attuale sistema. La differenza più appariscente fra i due sistemi consiste nella modalità di esecuzione dei comandi. Nel DOS occorreva digitare la sigla corrispondente al comando desiderato, sovente espressa in forma mnemonica (COPY, PRINT ecc.).
Nel sistema operativo Windows, ma anche in quello Mac OS della Apple, mediante l'uso di un particolare ambiente chiamato interfaccia grafica, i comandi vengono espressi attraverso immagini (icone) che rappresentano una particolare funzione, attivata semplicemente con uno o due click del mouse.
Ciò permette una notevole riduzione dei tempi e una maggiore comodità d'uso.
Sono presenti poi altre differenze di tipo strutturale. Il Sistema Operativo Windows offre una piattaforma comune a tutti i programmi applicativi che vi lavorano fornendo loro alcune funzioni essenziali, come la gestione delle finestre, il set di caratteri, l'uso della stampante e così via.
La caratteristica più rilevante a questo proposito è la possibilità di scambiare documenti, come testi o immagini fra programmi diversi.
Una ulteriore e più sostanziale differenza risiede nell'organizzazione del lavoro:
i sistemi operativi di oggi consentono la modalità multitasking, ossia la possibilità di lavorare contemporaneamente a più applicazioni, una più razionale gestione della memoria, e sono particolarmente idonei per il collegamento in rete fra diversi utenti e la navigazione in Internet.
Altra caratteristica notevole di Windows è lo strumento Plug and Play, ossia il riconoscimento automatico delle unità periferiche collegate e la loro installazione guidata, possibilità che solleva l'utente da operazioni lunghe e complesse. Si illustra di seguito il significato di alcuni termini tra quelli più caratteristici dell'interfaccia grafica usata dagli attuali sistemi operativi:

  • Barra degli strumenti: gruppo di pulsanti che consentono le operazioni più comuni;
  • Cartella: termine equivalente a directory, è costituita da un insieme di file;
  • Desktop: area di lavoro sullo schermo del computer;
  • Finestra: porzione dello schermo in cui viene visualizzato un programma aperto o il contenuto di una cartella o di un'unità disco;
  • Finestra di dialogo: particolare tipo di finestra che consente all'utente di fornire delle informazioni al programma;
  • Icone: piccole immagini che rappresentano un oggetto che può essere ad esempio una cartella o un programma o, ancora, un'unità a disco.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.