Gabriele D'Annunzio: La Sera Fiesolana


Testo: La Sera Fiesolana
Fresche le mie parole ne la sera
ti sien come il fruscìo che fan le foglie
del gelso ne la man di chi le coglie

Parafrasi: La Sera Fiesolana
Le mie fresche parole nella sera ti fanno sentire come quel fruscio che fanno le foglie del gelso nella mano quando vengono raccolte in silenzio e ancora ritarda nel lavoro sulla scala alta che diventa scura.

Analisi del testo: La Sera Fiesolana
D'Annunzio, come in molte altre sue liriche, sviluppa qui un tema di pura fantasia: il momento sognante del crepuscolo.

Commento: La Sera Fiesolana
La lirica è una evocazione di aspetti e di sensazioni, quali offre e può suscitare la terra toscana. Questa è l'impressione che si prova generalmente alla sua lettura.

Figure retoriche: La Sera Fiesolana
Fresche le mie parole - dolci le mie parole = Sinestesia
Man di chi toglie = metonimia.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies