Trucchi per copiare a scuola senza farsi scoprire


Per domani si prevede compito in classe ma non vi sentite ancora pronti ad affrontarlo? Il tempo a disposizione per ripassare non è sufficiente o non riuscite a memorizzare tutte le regole, formule e definizioni facilmente? E secondo voi perché Pilato disse che il compito in classe va sempre copiato? Beh, copiare non è  una buona cosa, però a volte la paura di rovinarsi la media scolastica è superiore al buon senso. D'altronde chi può dire di non aver mai copiato in vita sua? Esistono un'infinita di metodi per copiare, i 20 trucchetti elencati qui di seguito sono solo i più comuni.



Cose da sapere prima di copiare

Gli insegnanti sono stati studenti anche loro e quindi copiavano prima di voi, magari erano pure più bravi, non sottovalutateli. Di solito la loro attenzione rivolta ai propri alunni è massima nei primi 15 minuti, col passare del tempo sarà sempre più bassa. Quindi se siete ostinati a copiare per forza, aspettate che si stanchino di controllare o che si mettano a sistemare il registro di classe... con un po' di fortuna si allontaneranno dalla classe dopo la prima ora.

Gli altri compagni di classe raramente potranno essere i vostri alleati durante un compito in classe, alcuni faranno finta di non sapere nulla, altri, invece, potrebbero darvi le risposte sbagliate per prendere un voto migliore del vostro. In questi casi prevale il proverbio "Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio".

Dare i bigliettini con la soluzione al vicino di banco è rischioso oltre ad essere sbagliato, Potrebbe confessare chi è stato a darglielo, inoltre l'insegnante stesso potrebbe riconoscere la calligrafia o più semplicemente il colore della penna.

Sconsiglio l'uso del telefonino, oltre ad essere scoperti potrebbe esservi sequestrato dal vostro insegnante o addirittura da uno dei vostri genitori. Inoltre potrebbe graffiarsi lo schermo nel tentativo di nasconderlo.

Ripeto ancora una volta che copiare non è una cosa giusta nei confronti degli altri che hanno studiato e di se stessi, significa non aver capito la lezione o prendere un voto che in realtà non si merita e quindi barrare.
          

I migliori trucchi per copiare


1) La penna che non scrive
Vi servirà un bigliettino di carta (bianco), una penna senza inchiostro e infine una matita
Il giorno prima della verifica a casa, dovrete scrivervi tutte le risposte su un bigliettino di carta con la penna che non scrive, assicuratevi di premere molto ma senza strappare il bigliettino, il giorno dopo ripassate sul bigliettino di carta con la matita per far apparire il testo.


2) Il vocabolario
In questo caso vi servirà solamente un vocabolario. Dato che non serve un dizionario per la maggior parte delle materie, ma solamente per le verifiche di latino, greco o inglese... l'uso di questo metodo è molto limitato. Consiste nello scrivere su pagine di vocabolario ciò che vi serve, ad esempio versioni, definizioni, quello che volete, e scrivetevi da qualche parte il numero di pagina del vocabolario.
Per rendere la cosa ancora meno visibile potrete scrivere il testo su pc e poi utilizzare lo stesso font e dimensione del carattere, infine stamparlo in modo da creare una finta pagina nel vocabolario da aggiungere o da sovrapporre alle altre.


3. Il cestino della spazzatura
Nascondete dietro il cestino della spazzatura gli appunti del compito in classe, poi con la scusa che vi è caduta la matita a terra potrete riprendere il foglietto di nascosto. Naturalmente è consigliato preparare gli appunti con la scrittura del computer, cosicché nessuno potrà dire con certezza che siete stati voi ad avere questa pensata, ma che lo avete trovato per sbaglio.


4) Il raffreddore
Scrivete nella parte interna di un fazzoletto tutte le risposte e il giorno dopo in classe simulate uno starnuto e pulitevi, può capitare a tutti un raffreddore, giusto?
È evidentemente che non dovrete rilasciare materia nel fazzoletto altrimenti non si riuscirà a leggere niente.


5) Il bianchetto
Prendete un foglietto di carta e scriveteci i vostri appunti, poi con un bianchetto o scolorina (quelli a penna non a pennello) dovrete cancellare il testo accuratamente. A distanza non si noterà nient'altro che un foglio bianco, da vicino soltanto un foglio rovinato. Ripassando con una matita o mettendovi in un'area della stanza ben illuminata il testo risulterà leggibile. Tuttavia conviene usare questo metodo solo se si tratta di formule o appunti di breve lunghezza.


6) La bottiglietta d'acqua
Di norma gli insegnanti non lasciano tenere la bottiglietta di plastica sul banco, ma potrete fingere di averla dimenticata lì dopo una bevuta. Questo metodo può essere sfruttato strappando l'etichetta della bottiglia e scrivendo nella parte interna bianca tutto ciò che vi potrà servire durante il compito in classe. Probabilmente vi servirà un pennarello indelebile. La bottiglietta deve essere trasparente e assicuratevi che la colla per riattaccare l'etichetta non rovini pure quanto scritto.


7) Le scarpe
I più flessibili potrebbero fare da sé, altrimenti ci sarà bisogno dell'appoggio di un compagno di banco per mettere in pratica questo metodo, che consiste nell'attaccare il foglio degli appunti sotto la suola della scarpa. Ovviamente più andrete ad appoggiare il piede a terra, più il foglio si sporcherà e diventerà meno leggibile.


8) Il banco o la sedia
Per avere la meglio sul nemico (l'insegnante) occorre conoscere bene il campo di battaglia (l'aula). Sfruttate il banco e la sedia per scrivere un po' di appunti dove non si notano dall'alto verso il basso ma solamente stando seduti, ad esempio con la matita potrete scrivere sul sottobanco, sul bordo laterale del banco, sulla sedia facendo apri e chiudi con le gambe.


9) Il corpo
Sfruttate le parti del corpo per scrivere appunti, in particolare quelle che potrete coprire facilmente quando l'insegnante passerà fra i banchi per controllare. Ad esempio il braccio sinistro si può coprire con la manica della camicia o maglietta, oppure la caviglia con la calza e così via.


10) Auricolare
Se avete un insegnante permissivo questo metodo risulterà il migliore: registrate sul computer tutto ciò che vi serve su un file mp3 e passatelo sul vostro ipod, smartphone o lettore mp3, ma fatelo a bassa voce, mi raccomando. Al momento del compito vi basterà ascoltare ciò di cui avete bisogno. Se è inverno potete nascondere l'aggeggio elettronico con una sciarpa.


11) Il braccio finto
Togliete il braccio da una manica della felpa, ma tenetela ugualmente sopra il banco. Con il vero braccio nascosto sotto la felpa potrete sfruttare la mano libera per sfogliare i bigliettini o lo smartphone.


12) Attrezzatura scolastica
Qualsiasi cosa che potrete tenere sul banco può essere utilizzata per scriverci appunti di sopra, ovviamente con la matita: squadrette, gomme, l'interno del borsellino, l'interno di un libro o diario.


13) Avere il compito già pronto
Di solito in classe si utilizza un foglio bianco o un foglio protocollo. Svolgete il finto compito a casa su quello che probabilmente si baserà il compito in classe e poi effettuate varie cancellature per farlo diventare una brutta copia. Durante il compito in classe potrete sostituire la vostra brutta copia (foglio di protocollo ancora vuoto o su cui avete fatto finta di scrivere) con quella che avevate già preparato a casa. La stessa operazione potreste ripeterla anche con la bella copia, ma sarebbe più rischioso perché la vostra velocità nello riscrivere non passerà di certo inosservata al vostro compagno di banco più vicino.



Acquisti sofisticati per copiare

I veri geek non ricorrono ai soliti bigliettini ma sfruttano le nuove tecnologie, su Amazon ce ne sono alcune davvero carine e pratiche e sono le seguenti:

1) Penna bigliettinonon è una penna come le altre: nasconde al suo interno un foglio estraibile speciale su cui potete attaccare o scrivere tutti gli appunti che volete. Al suo interno ha un rotolo di plastica su cui è possibile attaccare bigliettini con lo scotch o scriverci direttamente con la penna per poi cancellare con del solvente. Il rotolo contenuto all'interno della penna si riavvolge automaticamente e velocemente (a scatto) e il prof non vi potrà sgamare mai.


2) Orologio bigliettinoè un orologio che permette di nascondere gli appunti di scuola, abbastanza capiente e poco appariscente. L'ideale per non dare nell'occhio sarebbe utilizzarlo anche nei giorni precedenti al compito, ovviamente senza svelare le reali funzionalità ai propri compagni di classe.


3) Penna inchiostro invisibileil suo inchiostro è costituito da speciali composti ad alta luminosità che non sono visibili ad occhio nudo, ma magicamente si illuminano quando sono esposti alla luce ultravioletta (UV).


4) Occhiali spia: ammetto che non sapevo della loro esistenza (ne sono venuto a conoscenza guardando il film "The Experiment - Cercasi cavie umane") e soprattutto del loro prezzo così basso (30-40€). Gli occhiali spia sono in grado di registrare video e audio. A seconda dell'uso che se ne deve fare, si rischia di violare la privacy, quindi prima di acquistarli pensateci bene...


5) Auricolare mini invisibilegli auricolare sono senza fili e funzionano tramite bluetooth, possiedono un microfono ed è difficile notarli... basta sorreggere la testa con una mano per nascondere l'orecchio.


6) Cover calcolatrice: lo smartphone può mimetizzarsi in un comune attrezzo scolastico, ovvero la calcolatrice, grazie a una cover ben fatta. In realtà potrete utilizzarlo per leggere formule e teorie che non siete stati in grado di imparare a memoria.


7) Penna traduttore: un utilissima penna in grado di tradurre il testo in oltre 50 lingue e di leggerlo ad alta voce grazie alla sua funzione di sintesi vocale. Funziona proprio come un evidenziatore. Da quel che ho capito appare la traduzione sullo schermo e l'audio è facoltativo, quindi rimane una valida opzione per quanto riguarda la lingua straniera: inglese, spagnolo, francese.


8) Mini registratore audio: Non tutti riescono a stare attenti alla lezione dell'insegnante a vagano per altri pensieri, eppure è proprio nella spiegazione teorica che si nascondono le risposte del prossimo compito in classe. Come risolvere il problema? Si può incollare il mini registratore audio con del nastro adesivo sotto il proprio banco o sedia (consigliato), o sotto la cattedra per registrare quello che l'insegnante spiega più da vicino. Se per caso avete comprato quello che include la telecamera (sconsigliato) evitate di puntarlo in direzione dell'insegnante o di un vostro compagno/a per ovvi motivi... Direi di provare anche la soluzione più semplice e più sicura, ovvero quella di lasciarlo nel proprio astuccio senza chiudere la cerniera e registrare una lezione qualsiasi, per verificare che la voce dell'insegnante si senta ugualmente forte e chiara.


Dopo tanta lettura concedetevi anche una risata guardandovi il video su Youtube su come copiare a scuola senza farsi scoprire.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies