Giacomo Leopardi: A Se Stesso


Testo: A Se Stesso
Or poserai per sempre,
Stanco mio cor. Perì l'inganno estremo.

Parafrasi: A Se Stesso
Ora o mio stanco cuore ti acquieterai per sempre. 

Analisi del testo: A Se Stesso
A se stesso è un breve componimento scritto nel 1835 a Napoli, appartenente con il Pensiero dominante, Amore e Morte. 

Commento: A Se Stesso
La poesia è la quarta del cosiddetto "ciclo di Aspasia", una delle più dure e drammatiche della lirica leopardiana.

Figure retoriche: A Se Stesso
Un'apostrofe ("Stanco mio cor"); un'anafora ("Perì...perì"); un'anastrofe ("i moti tuoi"); un chiasmo...

Mappa concettuale: A Se Stesso
Schema riassuntivo sulla poesia A se stesso.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".