Gli omografi


Di solito, scrivendo, non mettiamo l’accento su vocaboli come pesca e botte, perché il senso della frase ci spiega il valore della parola. Questi nomi che hanno significato diverso ma che sono scritti allo stesso modo si chiamano omografi (che significa scritti nello stesso modo).

Ecco alcuni dei più comuni omografi con le vocali e ed o.


Con o chiusa
Botte | recipiente
Colto | istruito
Fosse | da essere
Pose | da porre
Posta | messa
Sorta | da sorgere
Torta | tipo di dolce


Con ò aperta
Bòtte | percosse
Còlto | da cogliere
Fòsse | buche, scavi
Pòse | atteggiamenti
Pòsta | luogo fisso
Sòrta | specie
Tòrta | da torcere


Con è chiusa
Accétta | scure
Affétto | da affettare
E | congiunzione
Ésca | cibo
Légge | norma
Ménto | parte del viso
Péste | tracce
Tè | pronome
Vénti | numerale


Con è aperta
Accètta | da accettare
Affètto | passione
È | verbo
Èsca | da uscire
Lègge | da leggere
Mènto | da mentire
Pèste | pestilenza
Tè | bevanda
Vènti | soffi d’aria



Origine dell’uso di questi accenti
L’origine dei due suoni, chiuso e aperto, della “e” e della “o” risale al latino, la lingua da cui deriva l’italiano. Nella lingua dell’antica Roma, infatti, queste vocali avevano due durate: una lunga (segno) e una breve (segno).


La “e” lunga latina ha dato per lo più origine alla nostra “é” chiusa:
me-ntem – ménte
cre-dere - crédere
se-decim – sédici
de-bilem – débole
time-re – temére


La “e” breve latina ha dato origine alla e aperta o al dittongo iè:
bene-bène levem-liève
decimum-dècimo
medicum-mèdico
heri-ieri pellem-pèlle


La “o” lunga latina ha dato per lo più origine alla nostra ò chiusa:
calo-rem-calòre octo-bre-ottòbre
caro-nam-coròna pon-tem-pònte
do-num-dòno velo-cem-velòce


La “o” breve latina ha dato origine generalmente alla “ò” aperta:
dolum-dòlo forum-fòro
globum-glòbo modum-mòdo
novem- nòve populum-pòpolo


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.