L'occasione fa l'uomo ladro


Diciamo di essere persone oneste, perbene, che per noi è impossibile rubare qualcuno, che non ne abbiamo il coraggio e che non rientra nelle nostre capacità... ma davanti all'occasione di rubare nessuno si tira indietro. In realtà tutti prima o poi ruberanno qualcosa, basti pensare all'impiegato che ruba mezz'ora sul cartellino perché pensa di non fare alcun danno dato che il suo capo è ricco, chi al distributore di benzina non restituisce quei 10€ di carburante che riceve accidentalmente in più, chi scrocca chiamate di nascosto, chi la navigazione ad internet rubando la password del wifi ecc. Da ciò ha preso vita il proverbio "L'occasione fa l'uomo ladro".

Il fatto di non rubare solamente perché non si ha l'occasione non significa che una persona è onesta.
Ci sono due forze opposte: il desiderio di avere qualcosa senza doverlo guadagnare e la paura della eventuale pena se scoperti. Ciascuno ha il proprio carattere, se prevale la paura allora magari anche avendone l'occasione non si ruberà, ma se prevale il senso di onnipotenza o di furbizia, (il che dimostra solo quanto si è stupidi) allora si ruberà pensando di farla franca e invece prima o poi si viene beccati e fare la fine di tutti quelli che ogni giorno finiscono sui giornali.
Tuttavia questi sarebbero "ladri occasionali", i veri ladri invece non aspettano l'occasione ma se la creano bell'apposta.

L'occasione fa l'uomo ladro e la donna...

Qualcuno potrebbe dire: "l'occasione fa l'uomo ladro e la donna?"... la donna puttana...

È solo un detto popolare o una tremenda realtà?
Beh in questo caso il pensiero è diviso, c'è chi sostiene che sia ingiusto, in quanto rende gli uomini peccatori se si dovesse presentarsi per loro l'occasione giusta mentre le donne rimangono nel torto, in qualunque caso, poi c'è chi pensa che il detto sia riferito a "uomo" più come essere umano e non esclusivamente di sesso maschile.
Bisogna però ricordare che nei detti popolari c'è sempre un fondo di verità.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".